FEDERSUPPORTER: “PARMA E SAMPDORIA, LE DIVERSE PROSPETTIVE SOCIALI E DI SOLIDARIETA’ NEL CALCIO”

samp parma gemellaggio

(Alfredo Parisi, Presidente Federsupporter) – «Le diverse prospettive sociali e di solidarietà nel mondo del calcio: il caso Parma e il caso Sampdoria. L’attuale emergenza epidemica ha posto in evidenza, tra l’altro, il diverso stile manageriale e dei tifosi di alcuni Club. Con grande piacere Federsupporter vuole dare grande pubblicità alle iniziative di un Club da un lato (Parma Calcio) e di una tifoseria dall’altro (I Club della Sampdoria). Il Parma CALCIO 1913, avendo disputato la partita Parma–Spal a porte chiuse, ha informato i propri abbonati circa la possibilità di ottenere il rimborso della quota non potuta godere del proprio abbonamento: “E’ un diritto che riconosciamo ai nostri abbonati…”, sottolineando, nel contempo, con grande spirito di solidarietà che offriva ai propri abbonati la possibilità di destinare tale rimborso per affiancare l’iniziativa del Club in favore dell’Ospedale Maggiore di Parma “La Squadra Più Forte di Parma”. Club che comunque garantirà una donazione di € 100.000».
«A fronte di questo eccezionale binomio Club/Tifosi si pone l’analoga iniziativa dei tifosi della Sampdoria (Ultras Tito Cucchiaroni, Club Fedelissimi Sampdoriani 1961, Federclubs, Valsecca, Molesti, Struppa e Cattivi Maestri – cfr. www.primocanale.it) di destinare la quota di abbonamenti non utilizzata in occasione della gara Sampdoria-Verona, in favore del Policlinico San Martino. I tifosi sono stati lasciati soli dalla Società che ha comunicato come tale esborso “sia un’azione complicata da realizzare sotto tutti i punti di vista – cfr. www.primocanale.it). Ma scusate gli incassi degli abbonamenti non sono già stati introitati dalla Società? E a cosa sono serviti questi denari? E qual è “la complicazione“? Vergogna è l’unica parola che giustifica una simile risposta. Federsupporter ritiene di dare il maggior rilievo possibile all’atteggiamento di questi tifosi e alle diverse posizioni manageriali dei due Club». Alfredo Parisi, Presidente Federsupporter

La nota del Presidente di FederSupporter Alfredo Parisi di cui sopra fa riferimento a una presa di posizione comune delle varie anime del tifo blucerchiato (Ultras Tito, Fedelissimi, ValSecca, Struppa, Molesti, Cattivi Maestri e Federclubs dopo non aver ottenuto soddisfacenti risposte dalla U.C. Sampdoria in merito alla richiesta avanzata di destinare il rateo abbonamenti/voucher di Sampdoria-Verona all’Ospedale San Martino di Genova, che di seguito riportiamo:

“Prendiamo atto del comunicato dell’ U.C.Sampdoria riguardo la nostra richiesta di destinare il rateo dell’abbonamento/voucher non goduto in Sampdoria-Verona all’ospedale San Martino.
Prendiamo atto che versare il denaro dei tifosi, già fisicamente (o no?) nelle casse societarie, sia un’azione “complicata da realizzare sotto tutti i punti di vista”.
Prendiamo atto che altre società hanno dimostrato un’organizzazione e serietà sconosciute al presidente Massimo Ferrero e all’U.C. Sampdoria, per citare una formula tanto abusata in tutti i loro comunicati. (Vedi http://parmacalcio1913.com/partita-a-porte-chiuse-rimborso-…).
La nostra richiesta mirava ad accumulare una somma davvero ingente in tempi molto rapidi, ma dopo 3 giorni di rimpalli tra questo e quell’addetto, la risposta è stata negativa. A ciascun Sampdoriano lasciamo la facoltà di trarre le opportune conclusioni.
Siccome non abbiamo bisogno di mettere un’etichetta sulla beneficenza e generosità non indiciamo una raccolta a nome della tifoseria per non rallentare il ritmo delle donazioni, lasciando a ciascuno la libertà di aiutare quanto e come ritiene opportuno chi oggi ha bisogno di sostegno per portare avanti la battaglia contro questo nemico, come del resto tanti di noi hanno già fatto e per il quale non abbiamo certo bisogno dell’appello della società e del suo attuale presidente. Segnaliamo nuovamente il riferimento fornitoci dalla direzione sanitaria e dall’ufficio stampa del San Martino che fa riferimento specificatamente al reparto maggiormente coinvolto nell’emergenza: U.O. Clinica di Malattie Infettive e Tropicali, BANCA CARIGE Ag. N. 49 – Dipendenza 0085 – CIN Q COD ABI 6175 COD. CAB 1594 – NUM. CONTO 22869.90 – IBAN IT18Q0617501594000002286990 – BIC CRGEITGG085.
Per quanto riguarda il rimborso del rateo di Sampdoria-Verona pretenderemo che esso ci venga riconosciuto e studieremo a tal proposito una modalità di impiego benefico dei proventi per chi vorrà aderire, in base alle necessità del momento, garantendo come da tradizione massima trasparenza su importi e destinazioni dei suddetti fondi. FORZA SAMPDORIA!
ULTRAS TITO
FEDELISSIMI
VALSECCA
STRUPPA
MOLESTI
CATTIVI MAESTRI
FEDERCLUBS

Stadio Tardini

Stadio Tardini

One thought on “FEDERSUPPORTER: “PARMA E SAMPDORIA, LE DIVERSE PROSPETTIVE SOCIALI E DI SOLIDARIETA’ NEL CALCIO”

I commenti sono chiusi.