HOME SWEET HOME… CON DAVIDE MICILLO: “AI GIOVANI PORTIERI COSTRETTI A STAR FERMI DICO DI BALLARE SULLA CORDA CON L’AGILITA’ DI UN PUGILE” (VIDEO)

Luca Savarese(Luca Savarese) – Dopo vari giorni, il mio Diario di un’Italia in(corona)ta, cambia registro. E’ domenica, giorno di solito predisposto alle partite e che qui mi vede autore di Carmina Parma. La voglia di calcio è aperta, spalancata, anche se tutto è fermo, chiuso. Così ecco che nasce Home sweet home, per dirla all’anglofona, come piace ai social, casa dolce casa, per dirla in italiano. Una breve chiacchierata con ex giocatori crociati ( ma anche non, vedremo) anche loro alle prese con la stranezza ma anche le nuove possibilità di questa quarantena.
Il primo nostro ospite, è un caso ma forse neanche troppo, è un ex numero 1, Davide Micillo, vercellese classe 1971, cresciuto nelle giovanili della Juventus, che da una porta all’altra (Ancona, Ravenna, Genoa, Cesena, Atalanta, Reggina, Cosenza, Brescia, Ascoli, Catanzaro, Novara e Borgomanero ) e con un’esperienza nel Parma formato sette sorelle e sette bellezze, a cavallo tra la fine degli anni novanta e l’inizio dei duemila, si è costruito il suo viaggio. La sua valigia? Un trolley fatto di umiltà e tanta voglia d’imparare sempre qualcosa, di essere sul pezzo.
Ascoltare per credere. Lo abbiamo contattato questo pomeriggio, non solo è stato disponibile, ma addirittura, cosa che fanno in pochi (mi capitò una volta sola con Pietro Gedeone Carmignani, forse la prontezza è una cifra dei portieri…) mi ha voluto richiamare, una volta terminata la conversazione, per aggiungere delle cose, dei contenuti ad una domanda che gli avevo posto. Però, che stile, reattività pura…

davide micillo immagineDavide, in questi giorni c’è in gioco una partita misteriosa, non si gioca sui campi ma nelle case. E’ una situazione di grande, quasi perenne attesa. E’, a ben guardare, sostanzialmente la vostra attesa, guardiani dei pali, che dell’attesa paziente avete fatto il vostro carattere distintivo
Si, sicuramente l’attesa nell’ arco dei novanta minuti e di tutte le partite giocate nella propria carriera, del momento, della parata, dell’avversario di turno. In questo momento, tutto il popolo italiano sta sperimentando e giocando la partita dell’attesa, nella speranza di ricevere lumi dalle alte sfere governative e di tornare a riprendere, possibilmente con maggiore consapevolezza, le proprie attività. Si, credo che attesa sia la parola giusta

Come la stai vivendo tu, personalmente, questa partita particolare?
Sono qua a casa, l’unica mia fortuna è quella che avendo un cane e di taglia grossa, ho quei 200 metri di libertà per farlo girarepoi ho i figli grandi, il maggiore ha 24 anni, usiamo le giornate per fare attività fisica, abbiamo un cortile, davvero lui non mi fa stare fermo un minuto, facciamo anche, quando riusciamo, qualche partitina di calcio tennis, lui diversamente da me è punta. Cerco di riempire le ore con diverse attività, poi in qualità di davide micillo figurinapreparatore dei portieri degli Allievi della Juve ed anche con funzioni di scouting, mi documento il più possibile, guardando video, filmati sui vari portieri della Juventus e non solo, sfrutto questo tempo per ampliare le mie conoscenze in materia, per tenermi aggiornato a trecentosessanta gradi.
Inoltre mi dedico ad un po’ di lettura, do un’occhiata ad un po’ di cose tralasciate indietro, , cerchiamo di reinvetarci la giornata, si riscopre anche la tranquillità della propria casa, si riesplorano molte situazioni alle quali, forse, non facevamo neanche più caso”.

Venendo invece un attimo alla tua esperienza al Parma, sei stato coi crociati dal 1999 al 2001, ha dispensato pacche sulle spalle ai più giovani e poi eri a contatto quotidiano con dei mostri sacri e futuri campioni del mondo come Buffon e Cannavaro?
Si loro italiani ma anche il contingente francese, Thuram e Boghossian, non era niente male. Loro invece erano reduci dai trionfi del mondiale del 1998 e dell’europeo del 2000. In quello spogliatoio ho imparato molto, c’era davvero un clima che parlava da solo, poi era quella una squadra che si poteva gloriare di aver vinto la Coppa Uefa, l’ultima formazione italiana ad esserci riuscita oltre che un torneo, all’epoca rispetto ad davide micilloora, di un pregio ed un fascino unici”.

Attualmente sei preparatore dei portieri degli allievi della Juvetnus, ecco qual’è il tuo consiglio a tutti quei tanti ragazzi, magari portieri, costretti a cimentarsi con la porta di casa e non con quella regolare sui campi e che quindi abbisognano magari di spazio e delle attrezzature necessarie?

Di fare di necessità virtù, magari facendo il plank a corpo libero, di rispolverare la vecchia corda, cercare di rimanere per quanto è possibile tonici, anche se le attrezzature non sono sempre quelle che si hanno normalmente negli ambienti esterni, di fare tanta ginnastica, poi provando a danzare sulla corda: io da ragazzo guardavo i pugili, mi colpiva come per assestare un colpo, quindi una cosa forte, lo facciano con grande agilità, quasi ballassero. Ecco perché invito tutti i giovani portieri, costretti a questa sosta, a provare, ad allenarsi, a ballare sulla corda, per mantenere o riscoprire il ritmo, la leggerezza che poi ti permette di buttarti e di farti trovare con la giusta elasticità in partita”. Luca Savarese

GUARDA LE PIU’ BELLE PARATE DI DAVIDE MICILLO DAL 1992 AL 2003

Video dal Canale YouTube di Ezio Spinella

2 pensieri riguardo “HOME SWEET HOME… CON DAVIDE MICILLO: “AI GIOVANI PORTIERI COSTRETTI A STAR FERMI DICO DI BALLARE SULLA CORDA CON L’AGILITA’ DI UN PUGILE” (VIDEO)

  • 30 Marzo 2020 in 09:54
    Permalink

    Spadafora e Tommasi (la cui totale nullità la abbiamo sperimentata nel 2015 allorquando frequentava uno sgangherato centro sportivo di Collecchio rilasciando interviste incomprensibili ai più) insieme posso fare quello che nemmeno due conflitti bellici mondiali, Chernobil, lo tsunami in Giappone, il 68, gli anni di piombo, calciopoli sono riusciti a fare. Ovvero distruggere il calcio in Italia. Se a loro aggiungiamo Burioni, Brusaferro e qualche piccolo ducetto di Presidente di Regione e assessori vari inebriati dalle misure draconiane e dal potere che hanno scoperto di avere (ricordo però sempre come sono finiti i vari caudilli e uomini forti..) ecco che il nostro amato sport è davvero in pericolo. E lasciamo lì con la retorica che ci sono cose più importanti per favore. Lasciamo queste banalità agli Spadafora di turno. Io dal mio bunker pieno di scatolame e tomacche mi sono rotto i maroni di vedere cazzate social che penso sarebbe anche meglio che i club interrompenserro sono solo stucchevoli e inutili.

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI