PARMALAND di Mauro “Morosky” Moroni / Lazio e Spal, i nostri «virus» sportivi

morosky coronavirus(Mauro “Morosky” Moroni) – Comincio col ringraziare, con grande ed aperta polemica (da abbonato pagante) l’emittente nipotina Dazn, per il quarto d’ora «rubato» ai tifosi «pramszan»: gara che inizia alle 13.45, primo tempo finisce alle 14.30, un quarto d’ora di pausa – mascherine, pannolini, perizomi anti starnuto, giuste norme anti lazzaretto lebbrosario: ergo, alle 14.45, mi devi far vedere il primo quarto d’ora (del secondo tempo), della suddetta gara e poi, giustamente, puoi parlare, dalle 15.00 in poi, di quel Milan-Genoa, già previsto nel palinsesto «dazn.iano»!) : il tutto, così, giusto per essere razionalmente critici senza troppe menate di sorta !!!!

Fa gnint? Glissiamo? Stoppiamo le polemiche, giusto per non farci appellare come rompicoglioni punto com? Stoppiamo, stoppiamo!

0-1 PARMA-SPALdom 08/03/20 – ore 13.45 ) – DAZN : Ema szughè poc e miga tant ben, cioè mel, ma, se andiamo a valutare le 2-3 occasioni, importantissime, anche facilotte, sgagnate da Gervais, c’è da torturarsi le unghie, le dita (anche quelle dei piedi), le orecchie, le mani (lavarle accuratamente con frequenza elevata) e anche tutti i muscoli del corpo, pronti per l’accoppiamento!  Scambiatevi il Var della pace, nel senso che, Bruno era davanti, ha tentato di calciare mentre, DA TERGO, è arrivato Valoti che, di fatto ha subito fallo, ma il difensore, mentre sta facendo il suo movimento, non può certo essere colpevole di qualcosa che avviene dietro di lui, CHE NON VEDE, cavolo, cribbio, perdindirindina, ma, pure, andivla a thor in thal VAR, toute suite, adessa e pure a l’ingrossa!

1-2 MILAN-GENOA ( ore 15.00 ) – DAZN

2-1 SAMPDORIA-VERONA

0-0 UDINESE-FIORENTINA (ore 18.00)

2-0 JUVENTUS-INTER (ore 20.45), per l’Inter, campionato game over!

3-0 SASSUOLO-BRESCIA (Lunedì 09/03 – ore 108.30)

Borsino Morosky *

La nuova classifica si è modificata in testa così come in coda :

  • la Juve ha legittimato la propria superiorità stra-battendo meritatamente l’Inter che, per ora, ha 9 punti di distacco anche se, con la gara casalinga vs Sampdoria da recuperare, si trova relegata al terzo posto! Onore sia ai vinti che ai vincitori, chapeau!
  • nelle zone meno nobili, Brescia fanalino di coda (16 punti), Spal miracolata da errori nostrani e decisione Var che grida ancora vendetta (18 punti), poi, Genoa e Lecce a braccetto a 25 punti! Si salvi chi può e, non fate l’onda!)

Con le arie che tirano il campionato, così come la nostra vita (e quello mi da molto fastidio, a titolo personale e, indipendentemente dal corona virus, salute, pandemia, psicosi collettiva, ecc, ecc, ecc!), subiranno, dunque, una pausa di sospensione: non si potrà uscire di casa, se non per andare a lavorare, far spesa di prodotti alimentari, si potrà andare nei bar fino alle 18.00, ma solo perchè, come per le bombe, questo virus intelligente agisce dopo le sei di pomeriggio, prima è tutto normale, solo dopo 5 minuti passa l’anti «virussone» from Wuhan, etciù, e wuhan, etciù e wuhan, a two, free, for …let’s go! La campagna d’informazione l’ho trovata orrenda, sballata, non puntuale e non precisa, non scientifica e non razionale. E’ solo la mia opinione personale, non mi faccio spaventare né indurre al panico, alla psicosi e nemmeno a cercare di ragionare con la mia testa: voi fate pure come credete, naturalmente, ognuno deve usare la propria testa!

Per oggi è tutto, Morosky c’è, Morosky guarda avanti, vuole vivere la propria vita e se ne frega di qualcosa che ritiene mediaticamente pompato, gonfiato a dismisura e portato a livelli esasperati, tali da creare panico, psicosi e paura collettiva, punto!

Cordiali saluti e buona salute a tutti!

P.S. Un caro saluto dalla Sala Bar del Magic Var, nella foto, io e Silvano (mago di Milano), barista interista ma, non dimentico pure Lukinho, barista juventino: grande coppia, andranno nei migliori luoghi del paradiso, per meriti professionali terreni! Tal dig mi, dabon!

 Mauro “Morosky” Moroni

morosky 07 03 2020

Stadio Tardini

Stadio Tardini

52 pensieri riguardo “PARMALAND di Mauro “Morosky” Moroni / Lazio e Spal, i nostri «virus» sportivi

  • 10 Marzo 2020 in 01:15
    Permalink

    Le tomacche aumentano le difese immunitarie comprate tomacche in scatola e scatolame e base di tomacche. Così diamo anche un aiuto al pil nostrano

  • 10 Marzo 2020 in 01:20
    Permalink

    “Per oggi è tutto, Morosky c’è, Morosky guarda avanti, vuole vivere la propria vita e se ne frega di qualcosa che ritiene mediaticamente pompato, gonfiato a dismisura e portato a livelli esasperati, tali da creare panico, psicosi e paura collettiva, punto!”

    Lo dica ai famigliari delle oltre 460 vittime, che è una montatura mediatica pompata.

  • 10 Marzo 2020 in 07:52
    Permalink

    Ognuno è libero di pensarla come ritiene opportuno…
    Non devo fare campagne informative , non voglio snobbare ma nemmeno esasperare i toni già fin troppo allarmistici…
    Punto..

    Se si vuole entrare nel dettaglio..bisognerebbe guardare, statisticamente l’ età dei suddetti deceduti nonché le loro patologie ( croniche ) pregresse….

    • 10 Marzo 2020 in 12:12
      Permalink

      Purtroppo in Lombardia ci sono tanti 40enni e 50enni intubati per il Coronavirus. E’ estremamente importante seguire le norme di igiene e prevenzione raccomandate dal Governo

  • 10 Marzo 2020 in 07:53
    Permalink

    Morosky……….ti tolgono la libertà individuale? Mo vargognot, se vivevi in Cina allora cosa dicevi……..ma li ti avrebbero tolto la libertà sul serio a scrivere ………..

    • 10 Marzo 2020 in 13:41
      Permalink

      Freedom of speech ….. is all that Mauro is talking about ….
      What ever one is talking about…. calcio , life , diseases , etc. etc. ….Maybe we don’t agree with Mauro’s ideas ….. however He must have this liberty …. as well as the boring Trolls here , that if you let them ….they will take you down …. in spirit …” Doom and Gloom ” …. usually in their glory when Parma looses points ….. Now we are confronted with a horrible disease ….. that is affecting our normal ” Tiki – Taka ” of words and discourses …. in the end of the day ….”. tutto fa brodo ”
      Let’s forget brodo to make anole’n ….. because in this difficult time for all of us that deeply love Parma Calcio 1913 ”’
      God Wiling ” We shall Overcome ” …
      Cordialmente ,
      Your Straje’

      • 10 Marzo 2020 in 13:58
        Permalink

        Libertà di parola … è tutto ciò di cui parla Mauro …
        Qualunque cosa si stia parlando … calcio, vita, malattie, ecc. ecc …. Forse non siamo d’accordo con le idee di Mauro … comunque Lui deve avere questa libertà … così come i noiosi Troll qui, che se li lasci … ti porteranno giù … nello spirito … “Doom and Gloom”…. di solito nella loro gloria quando Parma perde punti … .. Ora ci troviamo di fronte a una malattia orribile … che sta influenzando il nostro normale “Tiki – Taka” di parole e discorsi …. alla fine della giornata…. ”. tutto fa brodo ”
        Dimentichiamo brodo di fare anole’n … … perché in questo momento difficile per tutti noi che amiamo profondamente il Parma Calcio 1913 “”
        God Wiling “Dovremo overcome all obstacles ”
        Cordialmente,
        Il vostro Straje’ ( Quello Tifoso ..lontano di Parma Città’ …che ama senza condizione il Parma Calcio
        Amen

    • 10 Marzo 2020 in 20:19
      Permalink

      Sig. Antonio buonasera,
      lei è il secondo lettore al quale rispondo:

      io vivo a Parma, Emilia Romagna, Italia :
      per lavoro ho lavorato e vissuto in Iraq, Algeria e Yemen del Nord..
      ..
      le mie parole, per quanto INDIVIDUALI, STRETTAMENTE PERSONALI e, chiaramente..senza aver la pretesa di vederle condivise – CI MANCHEREBBE –
      sono del tutto dettate dalle mie convinzioni ..PUNTO E BASTA..

      non ho incitato nessuno a seguire le mie idee, non sono un influencer, VORREI SEMPRE PARLARE E SCRIVERE DI CALCIO..

      ..ho la fortuna di avere l’opportunità di scrivere i miei pensieri, cerco sempre di farlo con garbo, con educazione, rispetto e…SICURAMENTE, CON LA MIA TESTA, giusta o sbagliata che sia …
      IO, IN CASA NON CI STO…e NESSUNO MI PUO’ OBBLIGARE AI DOMICILIARI …

      gli altri facciano come ritengono opportuno …
      liberi, ognuno, di agire secondo buon senso, secondo i diktat o le IMPOSIZIONI ASSURDE ….

      per me ..questo è…
      ed ora passiamo agli altri commenti

      mauro moroni

  • 10 Marzo 2020 in 09:16
    Permalink

    Finalmente sospeso il campionato, non se ne poteva più di questa farsahttp://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

  • 10 Marzo 2020 in 09:21
    Permalink

    Caro Moro questa volta non sono d’accordo con te e mi spiace credimi ma NON È POMPATO UN BEL NIENTE
    Se facessimo tutto come prima del virus, a ottobre la popolazione italiana sarebbe decimata molto peggio di una guerra ATOMICA.
    Io sono è resto a casa.
    Uscendo potrei facilmente infettati e…non rimanere più a casa ma andare in qualche ospedale e dall’ospedale poi fuori tempo
    massimo RIMPIANGEREI LA MIA CASA, DI NON ESSERE RIMASTO A CASA
    Meglio starsene a casa che essere ricoverato in un ospedale dove tra virus vari che ci sono attualmente negli ospedali, si rischierebbe
    seriamente di non tornare più a casa.
    Per cui sono a casa e ci tengo a restare.
    A casa si possono vedere film leggere libri e fare cose che forse prima d’ora non avremmo mai fatto.
    Caro Moro, non è pompato un bel niente……..PURTROPPO.
    Ciao.

  • 10 Marzo 2020 in 09:28
    Permalink

    Speriamo che finisca qui con arrivederci alla stagione delle tomacche perché se dopo il 3 si ricomincia per noi la vedo molto molto male. Testa zero, cattiveria zero. Non capisco perché contro una squadra da serie B composta da 11 cadaveri non siamo riusciti a fare una partitina normale che sarebbe bastata come ha fatto il Sassuolo contro il Brescia

  • 10 Marzo 2020 in 09:44
    Permalink

    Neanche io sono per creare allarmismi e fino alla scorsa settimana vivevo tranquillo, però è innegabile che in questo momento i contagi aumentino in maniera esponenziale.
    P.s.: quand’è che ti toglierai quella maschera alla “Mad Max”?

  • 10 Marzo 2020 in 10:15
    Permalink

    A sentire i deliri dei ragazzi al bar che bevono e si fanno beffa della situazione si prova pena per loro. Quando ad affermare certe cose non sono piu’ ragazzi ma persone adulte e’ dificile trovare le parole

    • 10 Marzo 2020 in 20:25
      Permalink

      Anche per Lei, sig. Andrea, nessuna pretesa di aver scritto il vangelo ma, HO SCRITTO SOLO LA MIA OPINIONE ….

      nessuna influenza, nessun timore, Lei faccia pure come ritiene :

      va a lavorare ?
      si ferma a far colazione al bar ?
      fa benzina ?
      compra le sigarette ?
      la spesa la fa sua moglie ?
      usa sempre mascherina e guanti ?
      non parla coi colleghi ? o sta ad un metro di distanza ?
      ci pensi …
      ma nei locali pubblici, bar o ristoranti …QUESTO VIRUS NON SI DIFFONDE FINO ALLE 18.00 poi, a seguito del provvedimento, ENTRA IN VIGORE DOPO IL SUDDETTO ORARIO ….????

      non so …veda lei …

  • 10 Marzo 2020 in 11:45
    Permalink

    vedrai che se andrà male la stagione delle tomacche e del persut comincerà a stringersi il culo anche a te, Davide

  • 10 Marzo 2020 in 12:49
    Permalink

    Il virus c’è e non è prendere alla leggera: è vero che ognuno la pensa a modo proprio però, per senso civico e rispetto del prossimo, si deve riflettere sul fatto che il nostro comportamento può causare dei danni al prossimo, perciò è bene ricordarlo quando si dice”io faccio la mia vita come al solito” un bel cazzone di niente. Se sei asintomatico e me l’attacchi perchè hai fatto il furbo, mi incazzo e non poco.
    Per la partita(!!!???) di domenica mi sarebbe piaciuto vedere 22 persone che si passavano la palla in mezzo al campo per 90 minuti (tipo Bayer Munchen /Hoffeneim x intenderci) giusto per rispetto dei tifosi non presenti e per far capire ai buffoni in Lega., al sig. Tommasi e al sig. ministro Spadafora, che a tutto c’è un limite e che oltre non si può andare.
    Buona giornata a tutti.

    • 10 Marzo 2020 in 20:38
      Permalink

      IL VIRUS C’E’ …E NON VUOLE PRESO ALLA LEGGERA, SU QUESTO NON CI PIOVE:
      ….
      sono un single, vivo solo,

      – POSSO USCIRE PER FARE LA SPESA ??
      – POSSO SCENDERE SOTTO CASA A PRENDERE LA ..GAZZETTA ??
      – POSSO ANDARE A prendere le sigarette per la mia morosa ?
      – posso andare a bere un succo di frutta al bar sotto casa ?
      – posso godermi la mia raggiunta, recente vita da pensionato ?
      – …
      SE TUTTI COLORO , molto + responsabili di me, STANNO IN CASA ….e da chi si fanno contagiare ?

      …PREFRISCO CONTINUARE A RAGIONARE CON LA MIA TESTA, con gli attributi, con la ricerca della conoscenza del fenomeno specifico e, ovviamente, con l’apertura MENTALE ..

      buona salute a tutti …con seria serietà e cognizioni di causa !!!
      ..
      E SE DOMANI QUALCHE CASA FARMACEUTICA FA USCIRE UN PRODOTTO CHE COSTA 100 EURO ..cosa farà la gente ?

      e chi ruba e vende le mascherine a 70 euro ?
      e il gel lavamani ?

      ….

      purtroppo io NON HO PELI SULLA LINGUA ….
      ma, ribadisco, NON E’ MIA INTENZIONE INFLUENZARE NESSUNO NE’ MINIMIZZARE UN FENOMENO SANITARIO DI UN CERTO SPESSORE ….
      ad ognuno le proprie riflessioni ..

      buona salute a tutti ..

      moro

      • 11 Marzo 2020 in 00:35
        Permalink

        Moro se sei responsabile non devi andare
        né a prendere le sigarette ( smetti di fumare)
        né la gazzetta ( abbonati on line )
        La spesa la devi andare a fare con guanti e mascherina SOLO una volta a settimana
        Non puoi bere succhi di frutta al bar.
        Beviteli a casa che ti costano anche meno.
        Puoi goderti la tua vita da pensionato se rimani in casa, se esci ti conviene prenotarti un loculo
        e devi far presto perché tra,due mesi
        NON CE NE SARANNO PIÙ
        perché se esci potresti avere vita breve
        Nemmeno io ho peli sulla lingua
        e ti dico pane al pane e vino al vino
        Se esci senza motivo fai del danno a te stesso
        ma lo fai anche ad altri.
        Forse non hai capito che siamo
        NELLA TERZA GUERRA MONDIALE
        contro un nemico invisibile che sembra
        venuto da altri mondi.
        Il nemico rimane nell’aria per 30 minuti
        ci vogliono 4,5 metri di distanza se
        uno starnutisce altro che due.
        Se nell’aria il virus rimane 30 minuti, tu
        potresti passare in un posto deserto
        dove però 25 minuti ha sternutito uno che
        ha il virus e saresti fregato.
        Ecco.petche bisogna stare in casa.
        Sul “fatto quotidiano” di oggi viene
        spiegato perché anche se vicino non hai
        nessuno è se sei anche in un bosco puoi
        infettarti.
        Non.uscire Moro
        Non fare il coglione
        Ciao.
        Ciao.

      • 11 Marzo 2020 in 10:22
        Permalink

        Vede Sig. Morosky io la leggo sempre molto volentieri ritenendola una persona di buon senso. Mi ha fatto specie la sua dichiarazione perentoria, quel “ Morosky guarda avanti, vuole vivere la propria vita e se ne frega di qualcosa che ritiene mediaticamente pompato, gonfiato a dismisura e portato a livelli esasperati, tali da creare panico, psicosi e paura collettiva, punto!” in un momento in cui dopo le direttive emanate per la Lombardia ed altre 14 Provincie, molti ragazzini pubblicavano selfi mentre a gruppi numerosi, si facevano gli aperitivi, con didascalie del tipo: “tanto sono i vecchi che muoiono a noi che ce frega” ovviamente semplifico, ma il significato era quello. Questa gente non ha il minimo senso civico, veramente se ne frega degli altri, non hanno bisogno di essere incoraggiati in nessun modo. Il senso di queste decisioni, a mio avviso tardive, è unicamente quello di non mandare in crisi il nostro sistema sanitario, ma questo lei lo sa benissimo. Già oggi ci sono persone in attesa di interventi chirurgici rimandati a data da destinarsi, con ulteriore stress e conseguente diminuzione del sistema immunitario, quindi ancora più fragili anche se non in età avanzata e queste persone non hanno bisogno di essere contagiate da un parente o un amico che vuole andare a fare bisboccia. Per questo il messaggio era ed è sbagliato. Io la considero una persona intelligente e sono certo che lei non rimarrà chiuso in casa, ma userà il buon senso che ci vuole in questi casi, nemmeno io rimango molto chiuso in casa, se il tempo lo permette, mi faccio mediamente un centinaio di km a settimana in bici da corsa, ovviamente da solo, come facevo anche prima del COVID-19.
        Per quanto riguarda i farmaci per le guarigioni è molto relativo, i contagiati mediamente guariscono con cocktail di farmaci attuali, per il vaccino ci vorranno 12 o 18 mesi ed il virus sarà quasi sicuramente scomparso. In questa situazione non ci guadagna nessuno, ci rimettiamo tutti e tanto.
        Tutto questo per argomentare il mio pensiero espresso in precedenza con poche parole. Purtroppo non sono bravo e non ho il dono della sintesi
        Speriamo di uscirne tutti quanto prima, con i minori danni possibili e tornare a parlare del nostro PARMA.
        Con immutata stima e simpatia
        Riccardo Manferdini

        • 11 Marzo 2020 in 13:47
          Permalink

          Buongiorno Rikman, concordo pienamente col tono e, ovviamente, nei contenuti: non era mia intenzione, NEL MODO + ASSOLUTO, far passare messaggi sbagliati né indurre emulazioni comportamentali in chicchessia…OVVIAMENTE..
          IO ho sicuramente scritto con troppa faciloneria ma, il tutto, era e rimane, a titolo.esclusivamente personale…
          La stima era e rimane reciproca.e, come legge + avanti, ci sono alcuni link…provenienti da siti importanti….
          Giusto per dare un idea dei numeri ….delle percentuali….
          ..
          P.s. sulla Gazzetta di Parma, solo oggi, ci sono circa 20 deceduti…
          di età molto elevata…tutto corona virus ??? direi di no ..
          ..
          Buona biciclettata ..sulle nostre colline…sole…sport…passione….e gioia di vivere ..
          Saluti
          Moro

  • 10 Marzo 2020 in 13:03
    Permalink

    Quando oggi pomeriggio
    uscirete DA TONTI e da
    VERI RIMBAMBITI da casa
    non è detto che vi ritorniate
    Se non vi ritornerete ( cosa
    molto probabile) perché
    avrete voluto fare i bulli,
    SFIDANDO il CORONAVIRUS
    che vi attende dietro l’angolo e
    non aspetta altro per infettarvi,
    andrete in uno di questi due posti.
    O andrete all’ospedale e non è detto
    che tornerete ancora a casa
    dalla moglie. dai vostri figli o
    dai vostri nipotini o andrete
    prima in una camera mortuaria
    è poi in un loculo del cimitero
    sempre però che voi non
    vi facciate cremare. ➕

  • 10 Marzo 2020 in 14:51
    Permalink

    Amico mio io ho già il culo strettissimo e nel mio bunker pieno di scatolame, sale, farina e olio posso andare avanti fino all’anno prossimo anche se Spadafora e Burioni ci chiudono e buttano via le chiavi. Basta non vedere più la Spal.Più che altro la campagna delle tomacche non rispetta i due metri di distanza ergo la vedo dura. Pensiamo a quel poveraccio del texano che sta comprando la Roma….aveva già finito la diu diligense e adesso si è reso conto dove è capitato. Se Conte lo farà andare via senza metterlo in quarantena scapperà a gambe levate.

  • 10 Marzo 2020 in 20:06
    Permalink

    Che grande notizia che Adorante….sta allendo con il grupo…

    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

  • 10 Marzo 2020 in 20:28
    Permalink

    Morosky che delusione!!!!! tutti devono vivere la propria vita,ma NON devono mettere a rischio la vita degli altri. Se tutto il mondo è sottosopra pensa che sia tutta una montatura? o che lo facciano per incutere paura ? a chi? Morosky se ne frega e non pensa che le sue parole possano influire sulla mentalità di giovani purtroppo mentalmente insufficienti. Morosky sa che nonostante la sua vita ribelle, la sua voglia di essere diverso non deve, specialmente in questi momenti, fare certe dichiarazioni sapendo che molti lo seguono. Non bisogna creare panico, ma non bisogna neanche essere troppo contro a cose che ci stanno massacrando. Pensa veramente che tutte le persone che sono morte o in fin di vita negli ospedali siano solo vecchi colpiti da una semplice influenza?

  • 11 Marzo 2020 in 04:36
    Permalink

    Questi sopra dovrebbero essere dati ufficiali….

    ad ognuno di noi …l’interpretazione di numeri e parole …

    …. IO RISPETTO TUTTI I PARERI ……ma sono pure capace di leggere e di informarmi…
    ..
    non dai suggerimenti-consigli di

    “giamburrasca”

    nè da quelli di

    “pierino”…

    ….

    io mi chiedo anche:

    – TUTTI COLORO CHE ESCONO PER ANDARE AL LAVORO

    .. presso fabbriche, aziende, officine, uffici, artigiani,

    ..commercianti, attività come BAR, RISTORANTI ( solo fino alle ..18.00 )

    .. rappresentanti, venditori porta a porta, operatori di tentata ..vendita ??
    ..
    informatori scientifici presso studi medici ??
    ..
    grandi centri commerciali ??
    ..
    – UFFICI COMUNALI, ENTI EROGATORI ENERGIA, ACQUA, GAS …??
    ..
    BANCHE …POSTA…….

    tutta la gente che si muove, si sposta…giusto per svolgere queste attività cosa fa ? come si muove ? con quali mezzi ?
    con quali protezioni igienico-sanitarie personali ?

    SCAFANDRI ? TUTE PROTETTIVE ( quelle bianche come si vedono nei film legati alle grandi infezioni, ai virus da contagio aereo ?? )
    ..
    con questo rispetto tutte le opinioni, capisco che la cosa non è semplice,

    E CHE, SICURAMENTE NON VA SOTTOVALUTATA …

    nè presa alla leggera ..

    come posso aver dato adito ,

    IN MODO BLANDO E POCO RESPONSABILE , IO ….
    ..
    ….un piccolo passo indietro verso la collettività ..
    ..
    il mio parere individuale NON CONTA NULLA

    …BUONA VITA E SALUTE A TUTTI ….

    mauro moroni

    ore 04.35 merc 11 marzo 2020

    …la notte, a volte, porta consiglio …

  • 11 Marzo 2020 in 05:22
    Permalink

    QUESTA L’HO …COPIA-INCOLLATA DA FACEBOOK ( pubblicata in data 07/03 ore 15.29 by G.m.M.

    QUESTA MI HA MESSO DAVVERO DI BUON UMORE
    EHI TU, CORONAVIRUS COVID19: STAMMI BENE A SENTIRE!
    Sono nato negli anni ’60 e sono venuto alla luce in una sala parto dove medici e infermieri mangiavano panini con il salame e fumavano una sigaretta dietro l’altra nell’attesa che mia madre partorisse, senza mascherine, senza guanti; sono sopravvissuto ai vaccini al mercurio puro e all’amianto sui tetti e nei tubi degli acquedotti. Ho resistito agli attacchi del vaiolo e ne sono stato marchiato sul braccio; mi sono imbattuto in influenze mortali come la Spagnola o la Filippina e altre peggiori di te, e ho schivato la TBC e l’Aids pregando, o solo spostando la testa di lato, ma molto velocemente.
    Sono cresciuto in scuole senza estintori, senza protocolli di igiene e sicurezza; ho respirato la benzina rossa, la diossina di Seveso e sono stato contaminato dalle radiazioni nucleari di Chernobyl. Mi sono disinfettato le ferite delle cadute in bicicletta e in moto con aceto e calci in culo; sono cresciuto mangiando cibi che non avevano ancora la scadenza per Legge e ho bevuto acqua dal rubinetto senza filtri; ho fumato Nazionali e MS, e mi sono sbronzato con alcolici altamente tossici.
    Ho guidato senza casco motociclette pericolosissime da 400Kg con i freni a tamburo, e macchine prive di qualsiasi affidabilità: senza cinture e senza airbag e che non avevano nemmeno la spia dell’acqua.
    Ho vissuto il boom economico e l’austerity con la stessa imperturbabilità, e sono stato curato con medicine non testate dall’OMS e sparate nel mio corpo con siringhe di vetro dagli aghi enormi e spuntati che si sterilizzavano sul fuoco in un terrificante contenitore di latta, che ancora oggi mi fa venire gli incubi.
    Non ho mai avuto uno psicologo o un sostegno scolastico: ai miei tempi non esistevano nemmeno; e le ho prese di santa ragione da tutti: da mia madre, da mio padre , e dai bulli più grandi di me che ho incontrato, e ne son sempre venuto fuori senza traumi.
    E tu, Coronavirus, Covid19 cinese del cazzo, pensi di fare paura a chi come me è sopravvissuto a tutto questo?
    Sono io che ti avverto: quelli come me li riconosci subito; perchè siamo quelli che vedi in giro senza mascherina e quelli che continuano a fare quello che hanno sempre fatto: sopravvivere; quindi non ti fare illusioni sbagliate. Siamo Italiani, abbiamo conquistato il mondo due volte, abbiamo scritto la storia dell’arte e abbiamo vinto una guerra mondiale; e abbiamo superato crisi peggiori di te e non ti temiamo: ti mostriamo il dito medio e ci beviamo una bella birretta tutti insieme alla facciazza tua, con l’augurio e con la speranza che sia tu a schiattare per primo, e molto più alla svelta di tutti noi. Naturalmente la birra è una: “Corona”, ghiacciata, perchè abbiamo imparato anche a essere fatalisti e immortali. Coglione!

    rispecchia esattamente la mia filosofia PERSONALE e nulla di + ..
    come vedete, non sono il solo a prendere posizione sull’argomento …

    o abbiamo la memoria corta ??

  • 11 Marzo 2020 in 05:38
    Permalink

    a proposito, per i DETRATTORI cronici dell’ ATALANTA , ricordo,

    ……………………………E SOTTOLINEO CHE ……………………

    attualmente si trova fra le prime 8 in europa …..

    le altre ….dovranno ancora lottare per ….

    ..leggasi JUVE e NAPOLI ….

    … i pronostici …lasciateli fare a chi se ne intende ….pischelli …

  • 11 Marzo 2020 in 14:35
    Permalink

    Intervento retorico, da viziato. Si vede che non sei stato nella Folgore. Dò paledi e via in cà, a tal dag mi al mojto

  • 11 Marzo 2020 in 15:03
    Permalink

    Non sono stato nella Folgore e NON MI INTERESSA NEMMENO SAPERE COS’E’ …

    io ho fatto il servizio militare presso la POLIZIA PENITENZIARIA …
    come ALLIEVO AUSILIARIO AGENTE DI CUSTODIA ..

    1 mese a CAIRO MONTENOTTE
    2 mesi a REBIBBIA ( all’inerno del carcere omonimo )
    e ..
    9 mesi alla EX CASA CIRCONDARIALE SAN FRANCESCO , a Parma ..

    intanto che voi facevate le stronzate come il NONNISMO …il JUKEBOX, LE SBRANDATE e i GAVETTONI …

    noi facevamo cose + serie, importanti, anche con una certa pericolosità, a contatto con gente che lavorava ( agenti ) e con gente che stava espiando la propria pena…

    LUCIANO LIGGIO
    VALLANZASCA
    TONI NEGRI
    ….
    erano i nomi + noti…
    poi c’era il resto …

    NON HAI CERTO NULLA DA INSEGNARMI …nè tu nè quelli della FOLGORE …

    ….paracadutisti, pompati, gonfiati e sacchi di boria …..

    lasciami perdere coi discorsi che non conosci …

    ..parla di calcio ..

    per quanto al viziato …al mojto e alle due palate ….
    parliamone …

    io di palate non ne ho mia prese da nessuno
    ma nemmeno le ho date…

    …e, in casa, non riusciva nemmeno mia madre a farmi stare …
    vuoi forse provarci tu a questa nostra veneranda età…
    dai Pencroff ….fa al brev …
    sta miga stussicher bombè ..che dopa al fiac el pelotas ..
    sta ben
    senza rancore ma..

    della replica avevo diritto …

    ….moro

  • 11 Marzo 2020 in 15:07
    Permalink

    Per discutere con me…

    bisogna aver magnè ed la merda ed szingar da picin ….

    ..in quanto non accetto IMPOSIZIONI NE’ RESTRIZIONI DA NESSUNO …

    ….
    spero di essere stato chiaro …

    …senza andare ad insegnare educazione civica o modalità comportamentali a chicchessia ….

    salutom to szia e tot su e scapa via

  • 11 Marzo 2020 in 19:20
    Permalink

    in do le ste lilu’ in tla folgore ? ,ah ecco adesa ai ho chepì ,al se bute’ zo dal scranò da pice’ pero’ a se scorde’ il paracadute

  • 11 Marzo 2020 in 19:30
    Permalink

    non volevo incutere nessuna paura Pencroff…

    nessun timore ..

    io non sono un bullo..

    mai fatto lite con nessuno ma…

    ero e sono in grado di farmi rispettare ..

    da piccolo perchè correvo forte ..

    e da grande ..

    perchè ho sempre cercato di usare la cabeza ….

    mauro moroni …..

    …e non fare il nador con me…

    open your mind …ragazzo …fa al brev che mi an t’ho fat ne dit propria gninta…..

    …..cerca altri clienti per litigare ….

  • 11 Marzo 2020 in 20:38
    Permalink

    Ag mancheva anca col cadavor ed Jdm, chi ghe ‘na busa. Folgore si scrive maiuscolo imbambì

  • 11 Marzo 2020 in 20:41
    Permalink

    Tolgo “imbambì” va’.
    Sì a son caschè dal scranò. Se adesa a son chì a parler con vuetor a vol dir c’lè vera

    • 12 Marzo 2020 in 17:25
      Permalink

      Non so se mi spiego disse il paracadute, la maiuscola tenle par to moiere, co dit cadavor, 🤭

      • 12 Marzo 2020 in 18:26
        Permalink

        Guarda Jdm: am nin frega niente. Comunque di maiuscole ne ho altre….
        Adesa basta.

  • 12 Marzo 2020 in 22:04
    Permalink

    Buonasera a tutti,

    ritengo, con assoluta certezza, che i suddetti
    ..
    PENCROFF e JDM .assio
    ..
    siano, di fatto, due persone colte, mature, dotate di cervello, senno ed informazione: diciamo pure che NON IGNORANO …
    ..
    mi dispiace che, a causa mia, si siano aperte polemiche, diatribe, parole, j’accuse ….
    ..
    vorrei sdrammatizzare ….vorrei minimizzare…lasciando ad ognuno di noi ( voi ) le proprie convinzioni ..
    ..
    giuste o sbagliate, credo che vadano rispettate …
    ..
    IO, PROBABILMENTE, HO ACCENTUATO TROPPO IL MIO PARERE PERSONALE, anteponendolo al fatto che in tanti leggono ma, anche su questo argomento, così come la vedo io,
    ..ognuno deve usare la propria testa, adottare i necessari comportamenti …e seguire il proprio pensiero …
    ..
    anche perchè, su questo argomento, se vogliamo…
    COSì COME SCRIVONO GLI AUTORI-ARTICOLISTI, allo stesso modo, commentano i lettori …e, chi legge …

    … LEGGE TUTTO …DALLA A alla ZETA…
    ..
    se tuttosport o la gazza rosa scrivono che IBRA, DIBALA, RONALDO, MAERTENS, DZEKO, LUKAKU …..ecc ecc ecc …
    …dicono, fanno, ……frasi, episodi, robe personali. ….
    … A ME, PERSONALMENTE, non me ne frega + di tanto ..
    ..
    io li giudico sul campo …NON SICURAMENTE COME ESEMPI DA SEGUIRE NE’ EMULARE …

    questo è un mio principio che adotto DA SEMPRE …almeno da 50 anni a questa parte ..
    ..
    SE HO SBAGLIATO CONCETTUALMENTE …. mi scuso con i lettori + giovani, con i ragazzi, con coloro che, forse, non hanno ancora la capacità di discernere …..
    CORONA VIRUS o ALTRE TEMATICHE ….
    …..
    STATE IN CASA ….TV….SKY…DIVANO …MOROSA

    ritengo che sia un “flagello” che verrà debellato …
    speriamo quanto prima, as soon as possible…

    il calcio può aspettare …
    l’aperitivo con gli amici anche ..
    li ritrovi tra compagnie pure ..
    ..
    io però…domani devo uscire a prendere il pane, il giornale e ..naturalemnte…. qualcosa da mangiare ..
    ..
    vivo solo
    ..
    non ho ancora la badante ma il Direttore sta cercando un ‘idonea fig..
    ura
    professionale, selezionata per caratteristiche precise, inderogabili …

    – età max 600 mesi
    – cerebralmente dotata dell’uso di congiuntivo e condizionale
    – bella presenza
    – in buon stato di manutenzione ordinaria, tagliandata, bollata, ..revisionata, assicurata all risk, casko, furto e incendio,
    sgommata, smarmittata, ….in regola coi bollini blu, con lo ZTL,
    ZSL, accesso varchi in deroga, capace di andare in bicicletta,
    .. NON SERVE CHE SAPPIA CUCINARE …è sufficiente che .. accenda il fuoco, metta su la bronsza con l’acqua, prepari lo scolapasta …poi…ci penso io …
    – camera personale, tv, vitto e alloggio come da accordi da stipulare tra le parti …

    ..
    buona serata a tutti e …

    STI IN CA’…FI MIGA I FUROB CME’ MI ….
    CAN GHO MIGA TANTA CONISSION

    ..mauro morosky moroni ..

    .. vi voglio bene …a tutti indistintamente

  • 12 Marzo 2020 in 22:10
    Permalink

    Vorrei precisare, con assoluta franchezza e sincerità,
    che le parole precedenti

    SONO FRUTTO DELLA MIA SOLA TESTA E PENSIERO ….
    …non c’è stato nessun suggerimento nè nessuna sorta di rappezzo nei confronti di chicchessia,,,
    ..
    nel senso che ..

    SICURAMENTE NON MI RIMANGIO LE PAROLE PRECEDENTEMENTE ESPRESSE ….a caldo, di pancia, in modo viscerale …
    ….quello era e quello rimane… con le opportune PRECISAZIONI AL RIGUARDO …
    ..
    grazie al Direttore ed ai lettori per avermi ..sopportato

    moro

  • 13 Marzo 2020 in 00:30
    Permalink

    ..visto il momento , …serio e non facile ..

    spezziamo un’arancia e stendiamo un telo …un velo …pietoso, miracoloso, ….
    purtroppo ..NON DIPENDE DA NOI ..
    ma ..
    ….io auspico che le professionalità che operano in ambito sanitario, dipendenti, medici, infermieri, oss, ….professionisti, dirigenti, vertici …
    direttori ..
    ..
    stiano facendo , ED IO NE HO L’ASSOLUTA CERTEZZA, tutto quanto possibile per arginare questo fenomeno che ci sta flagellando da un pò di tempo ..
    …ù
    HO GRANDE FIDUCIA, DA SEMPRE, NELLA SANITA’,
    ..
    GIA DA MOLTO PRIMA CHE OPERASSI IN QUESTO AMBITO ..

    ….2010 – 2019 ..
    non ero un sanitario bensì un amministrativo ma, QUESTO POCO IMPORTA …un saluto a tutti i colleghi che OPERANO, AIUTANO, CURANO E SI PRODIGANO, OGNI GIORNO ,
    PER LA COLLETTIVITA’,
    PER COLORO CHE SOFFRONO,
    E NON SOLO PER IL …CORONA VIRUS ..
    ..
    buona salute e guarigione a tutti coloro che sono ricoverati ..
    ..
    tutto questo, con coscienza, con autentica ..sincera passione ..
    ..
    auspico ancora che …questo morbo.flagello …vada ad estirparsi ……QUANTO PRIMA ….SENZA ULTERORI CONSEGUENZE …
    ..
    moro ..
    per quello che può contare il mio parere …
    io ci sono …per ciò che posso fare …
    anche un piccolo aiuto …morale …
    ..
    –buoana notte e salute a tutti …

    moro

  • 13 Marzo 2020 in 09:49
    Permalink

    Dotor, infermer, tecnic, inservient ecc.
    Grazie ragazzi!

    • 13 Marzo 2020 in 13:48
      Permalink

      Un grande grazie a tutti:
      Commesse/i , cassiere/i, operaie/i , autisti, forze dell’ordine e tutti coloro che con il loro lavoro ci consentono di vivere la quotidianità il più normale possibile.

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI