VOLEVO NASCONDERMI, IL FILM SU LIGABUE DELL’ “ORSO” GERMANO NELLE SALE ITALIANE (MA NON IN EMILIA) GIA’ DA DOMANI: PROIEZIONE PIU’ VICINA GIOVEDI’ 5 A “IL NUOVO” DI LA SPEZIA. TUTTA LA PROGRAMMAZIONE

(Gmajo) – Elio Germano, “Orso d’Argento” alla Berlinale 2020, lo aveva anticipato nella puntata di “Che Tempo che fa” di domenica 23 Febbraio 2020: “Volevo Nascondermi” il film dedicato ad Antonio Ligabue da lui così magistralmente interpretato da aggiudicarsi il prestigioso premio alla kermesse tedesca, causa la criticità Coronavirus, avrebbe subito un rinvio dell’uscita nelle sale italiane, inizialmente programmata per Giovedì 27 Febbraio 2020: è di ieri, Lunedì 2 Marzo 2020, l’ufficialità – tramite un lancio dell’Agenzia ANSA – che  il film sarà in proiezione nelle sale italiane – là dove si potrà – da domani, Mercoledì 4 Marzo 2020. Già, là dove si potrà, perché per via della emergenza Covid 19 nelle regioni Emilia Romagna, Lombardia e Veneto, a fini di salute pubblica, permane l’ordine di chiusura dei cinematografi fino a tutta Domenica 8 Marzo 2020. E così, chi – come me, indegno partecipante alle pellicola – desidera vederlo il prima possibile non può che percorrere qualche chilometro per recarsi a La Spezia, dove, al Cinema “Il Nuovo”  di Via Cristoforo Colombo, 99 sarà proiettato a partire da Giovedì 5 Marzo 2020, secondo questo calendario: 

GIOVEDÌ 5  MARZO: 15.30 -18.00-21.00 
VENERDÌ  6 MARZO: 15.30-18.00-21.00
SABATO 7 MARZO: 16.30-19.00-21.15
DOMENICA 8  MARZO: 14.30-16.45-19.00-21.15 
LUNEDÌ 9  MARZO: 21.15 
MARTEDÌ 10  MARZO: 18.00-21.00
MERCOLEDÌ 11  MARZO: 17.00-21.15

Il gestore, che come ha svelato a StadioTardini.it, conosce bene il regista bolognese Giorgio Diritti – i cui precedenti lungometraggi Il vento fa il suo giro (2005) e soprattutto L’uomo che verrà (2009) sono stati particolarmente apprezzati dal pubblico locale, ma anche con diversi spettatori provenienti dalla provincia di Parma, specie delle zone Appenniniche – ha anche altre sale dove “Volevo Nascondermi” verrà successivamente proiettato, l’Astoria di Lerici e il Garibaldi di Carrara (qui dal 10 Marzo, ore 18 e 21).

Per i più distratti, cioè per coloro che non hanno letto i nostri precedenti articoli, ricordo che nel film (durata 120′) ci sono alcune scene interpretate dal sottoscritto (clicca qui), nei panni del proprietario del Castello di Padernello, che provoca l’ira del pittore naif dicendogli: “Ma lei sa fare solo delle bestie?” facendogli scaraventare a terra e fuori dalla finestra le sculture degli animali che stava scolpendo. Toni Ligabue, figlio di una emigrante italiana, respinto in Italia dalla Svizzera dove ha trascorso un’infanzia e un’adolescenza difficili, – come spiega la nota ufficiale della produzione – vive per anni in una capanna sul fiume senza mai cedere alla solitudine, al freddo e alla fame. L’incontro con lo Scultore Renato Marino Mazzacurati è l’occasione per riavvicinarsi alla pittura, è l’inizio di un riscatto in cui sente che l’arte è l’unico tramite per costruire la sua identità, la vera possibilità di farsi riconoscere e amare dal mondo. Quella di Ligabue è una “favola” in cui emerge la ricchezza della diversità. Ogni persona ha una preziosa specificità, che al di là delle apparenze può rivelarsi un dono per l’intera collettività. Certo resta il rammarico che un film così “emiliano” non possa essere subito fruibile nel nostro territorio a causa della “pandemia” in atto: ma nel prendere la decisione di sfidare la psicosi uscendo subito, anziché aspettare tempi migliori, i produttori Palomar e Rai Cinema e 01 Distribution si son dichiarati “fiduciosi che lo straordinario successo italiano ottenuto al Festival di Berlino aiuterà i cinema e la cultura a ripartire”.

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

“VOLEVO NASCONDERMI”: MAJO, DOPO 16 ANNI, TORNA A FIRMARE UN ARTICOLO SU TUTTOSPORT, RACCONTANDO LA SUA ESPERIENZA SUL SET: “MA L’ORSO E’ TUTTO DEL GRANDE ELIO GERMANO, IO SONO SOLO UN DILETTANTE FORTUNATO…”

VOLEVO NASCONDERMI, A ELIO GERMANO CHE INTERPRETA LIGABUE, L’ORSO D’ARGENTO COME MIGLIORE ATTORE DELLA BERLINALE 2020

VOLEVO NASCONDERMI, IL SERVIZIO DEL TG 5 SUL FILM SU LIGABUE CON IL CAMEO DI GABRIELE MAJO (VIDEO)

MAJO NEL TRAILER UFFICIALE DI “VOLEVO NASCONDERMI” IL FILM SU LIGABUE DEL REGISTA GIORGIO DIRITTI

PARMA CALCIO 1913, FAI BEI SOGNI… IERI SUL MONTE DELLE VIGNE CENA DI LAVORO CON BARILLA, PIZZAROTTI, FERRARI & C. IN CONTEMPORANEA ALLE RIPRESE DELL’ULTIMO FILM DI BELLOCCHIO

MAJO “DOTTOR CATTURO” CON ASIA ARGENTO. IL VIDEO CON IL CAMEO DEL DIRETTORE DI STADIOTARDINI.IT NEL FILM “BACIATO DALLA FORTUNA”, IN ONDA GIOVEDI SU CANALE 5

TRAGEDIA DI LAMPEDUSA: CANALE 5 MODIFICA LA PROGRAMMAZIONE IN SEGNO DI LUTTO. AL POSTO DEL PREANNUNCIATO “BACIATO DALLA FORTUNA”, IL FILM DI AMELIO “LAMERICA”

MAJO “DOTTOR CATTURO” CON ASIA ARGENTO, STASERA ALLE 21.10 SU CANALE 5 IN “BACIATO DALLA FORTUNA”

CLICCA QUI PER RILEGGERE L’INTERVISTA DI MAJO A PARMA DAILY (2011)

FORZA PARMA ANCHE SUL SET DELLA CERTOSA

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

One thought on “VOLEVO NASCONDERMI, IL FILM SU LIGABUE DELL’ “ORSO” GERMANO NELLE SALE ITALIANE (MA NON IN EMILIA) GIA’ DA DOMANI: PROIEZIONE PIU’ VICINA GIOVEDI’ 5 A “IL NUOVO” DI LA SPEZIA. TUTTA LA PROGRAMMAZIONE

I commenti sono chiusi.