DIARIO DI UN’ITALIA IN(CORONA)TA, di Luca Savarese (27^ puntata) – PASQUETTA DOMESTICA E PASQUA CON BOCELLI CHE RIESCE A FAR VEDERE MILANO DESERTA

Luca Savarese(Luca Savarese) – Tutto, in queste settimane, sta prendendo la misura, stretta, della quarantena: il là fuori è diventato il qui dentro, a portata, rigorosamente, domestica. Non poteva esimersi da questo diktat anche la Pasquetta, da sempre, momento tradizionalmente più aperto ed a trazione esteriore che ci sia. Niente picnic al parco, niente barbecue in montagna, bandite gite al lago e scampagnate a poca distanza dal centro abitato. Niente paura, certo cambia la forma, ma il contenuto distensivo rimane. Gli italiani, così, hanno aguzzato l’ingegno e si sono comunque costruiti questa nuova ed inedita Pasquetta interna. Tante le idee, diverse le trovate, molte le foto di lunch bag preparati in cucina e gustati sul balcone o nei giardini, accompagnati con gli immancabili avanzi della Pasqua. Come dessert? Il cioccolato delle uova di ieri. Se non altro, uno dei benefici di questo stop da Nord a Sud, è quello di sviluppare le capacità di adattamento delle persone alle situazioni impreviste. Chi era già malleabile ai cambiamenti ha fatto meno fatica, chi al contrario viveva di abitudini fisse, ha subito maggiormente il colpo. C’è poi, chi di esagerare, non smette proprio mai, sia nella normalità che nell’emergenza. Come alcuni palermitani che proprio senza grigliata di Pasqua non riuscivano a stare ed allora, convinti di sfangarsela facilmente, ieri ne hanno approntata una sui tetti di un palazzo: sgamati nel giro di qualche ora, denunciati e multati. Cartellino, decisamente rosso. Interessante ed assennata invece l’iniziativa promossa dall’assessorato alla Cultura del municipio Media Val Bisagno, una delle principali valli del Genovesato. Alcune passeggiate virtuali nei luoghi più significativi del territorio. Il progetto dal titolo “La val Bisagno si racconta” ha preso il via oggi, Lunedì 13 Aprile alle ore 15 sulla pagina Facebook del municipio con una “gita fuori porta virtuale” all’abbazia di San Siro di Struppa, uno dei siti più preziosi della vallata. Ma, tranquilli, non occorrono le scarpe da tennis o i bastoni da gita, ma solo due mani comode ed una buona connessione internet su pc o smartphone. Oltre alle immagini si potrà godere delle MUSIC FOR HOPEparole degli esperti di quel patrimonio: addetti alla pro loco, insegnanti, volontari, parroci, referenti della comunità. Insomma, anche dal divano, la vista, può essere lo stesso mozzafiato. A proposito di vista, davvero incantevole il paradosso che ha vissuto ieri sera la megalopoli di Milano sul primo canale televisivo Rai. Mentre il tenore Andrea Bocelli ha pervaso della sua voce dolce ed autorevole l’interno del Duomo ed il suo sagrato, contemporaneamente una carrellata di immagini ha indugiato sui luoghi simbolo della metropoli svuotati di persone e scalfiti dal silenzio, quasi dilatati spazi lunari. In questi giorni di stop multiforme, non avevamo mai visto la città tutta in una volta ferma e disadorna. Ci voleva la potenza di un fuoriclasse non vedente per farcela rivedere. A volte, solo chi non vede con gli occhi ma ha dispone di altre e più potenti visioni, riesce a farci vedere quello che non avevamo ancora visto. Luca Savarese

#Ventisettesima puntata Lunedì 13 Aprile 2020

9 pensieri riguardo “DIARIO DI UN’ITALIA IN(CORONA)TA, di Luca Savarese (27^ puntata) – PASQUETTA DOMESTICA E PASQUA CON BOCELLI CHE RIESCE A FAR VEDERE MILANO DESERTA

  • 13 Aprile 2020 in 23:40
    Permalink

    Sì, davvero emozionante la voce di Bocelli che ci ha mostrato la città di Milano vuota e altre città del mondo..in questa Pasqua inusuale…

  • 14 Aprile 2020 in 00:23
    Permalink

    Non vorrei che a suon di restare chiusi in casa, ci abituassimo a una nuova “normalità”: quello di passare tutta la giornata davanti a uno schermo. La socialità è importante sia fisicamente, che psicologicamente.

  • 14 Aprile 2020 in 11:29
    Permalink

    Il livello di ridicolaggine in cui sono cadute le così dette “istituzioni” (oggi atteggiandosi a novelle Stasi di DDRiana memoria e capitanate da piccoli Bokassa di provincia) è stato immortalato nel week end con alcune immagine paradigmatiche: il povero carabiniere con le braghe larghe che goffamente rincorre in spiaggia il runner come in una comica muta anni 30, l’elicottero della Beneamata che si abbassa sulla spiaggia per allontanare il tizio sdraiato a prendere il sole, la pattuglia della forestale andata a scovare i due delinquenti di ragazzini che campeggiavano in una baita in Val d’Ossola. Lo zelo è impeccabile, peccato che non si siano mai visti però elicotteri a Scampia e nelle cattedrali dello spaccio, oltre a pattuglie di carabinieri inseguire rapinatori e delinquenti. Capisco anche che inseguire un runner sia molto comodo…(anche perché di sicuro il poveraccio non era armato..), così come a Busseto multare le ragazzine a caccia di Pokemon. I tempi però ahimè per i piccoli duce 2020 stanno finendo. La stessa linea editoriale del Gruppo di Via Mantova improntata alla caccia alla gente in giro è ormai fuori luogo e ieri sera i primi “politici” in Tv hanno iniziato a dire “basta con questa caccia alle streghe”…segno che la percezione sta mutando. Il popolino sta tracimando gli argini e quelli che le prime settimane erano felici delle ferie, adesso stanno iniziando a capire che forse le ferie potrebbero diventare permanenti…non vedo più arcobaleni e i cinni felici stanno diventando una piaga in chi vive in 55 mq (ovvio Burioni, Rezza e compagnia non hanno di questi problemi). Venendo ai temi a noi cari spero davvero che la boutade di stadi chiusi fino al 2021 resti appunto una boutade. Chi non vuole basare il fiato di quello di fianco può benissimo “stèr a cà”, a meno che non si voglia farsi governare da Rezza. Ma attenzione che tante altre cose che piacciono fanno male e peggio del corona e potrebbero essere proibite dagli Stalin della salute.

  • 14 Aprile 2020 in 13:21
    Permalink

    Anche il mite e altruista Paolo Condò, fino alla settimana scorsa con tutta Sky un fiero ed integerrimo sostenitore dello stèr a cà assolutistico, alla nord coreana per intenderci, ha appena ironizzato come me sulle ridicole scene dell’elicottero sulla spiaggia e del goffo carabiniere all’inseguimento del runner. Probabilmente ai piani alti di Sky stanno anche facendo due conti che se continuano a propinare su Sky sport le partite dei mondiali del 2006 e le interviste ad Alex Zanardi il numero di abbonati avrà i numeri degli abbonati a “Modellismo”. E che lasciare il tutto in mano a soggetti come Rezza ti porta all’elemosina (però in salute).

  • 14 Aprile 2020 in 15:00
    Permalink

    tutto va bene, ma non prenderti gioco dei Carabinieri che m’incazzo!!!

  • 14 Aprile 2020 in 17:15
    Permalink

    Il caramba che correva sulla spiaggia rincorrendo in stile Ridolini il podista che lo seminava, l’elicottero ripreso in diretta a pomeriggio 5 dalla D’Urso che smarriva l’uomo in spiaggia, le 4 jeep per beccare i due studenti che capeggiavano in val d’Ossola, i posti di blocco che nemmeno per il sequestro Moro si sono visti…non c’è bisogno di parculare si sono parculati da soli.

  • 14 Aprile 2020 in 18:39
    Permalink

    aspetti di massmedia, non di carabinieri, suclò che at sì etor, vatlator!

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI