DIARIO DI UN’ITALIA IN(CORONA)TA, di Luca Savarese (29^ puntata) – MACCHINA DEL TEMPO BERNABEU, ORA MAGAZZINO SANITARIO NELLA LOTTA AL COVID 19, IN ATTESA DEL RIFACIMENTO

Luca Savarese(Luca Savarese) – Il 14 dicembre 1947 Madrid, vide, con una decina di giorni di anticipo, il suo regalo di Natale di quell’anno. 75.145 spettatori, dei quali 27.465 a sedere e 47.500 in piedi, erano pronti a coccolare i blancos e le loro giocate, il Nuevo Estadio Chamartin era pronto, scalpitante. Di Sabino Barinaga, fromboliere che aveva imparato l’arte del futebol nel Southampton, dove riuscì a segnare 62 centri in 13 partite, la prima rete nell’amichevole inaugurale contro i portoghesi del Belenenses. Nel gennaio del 1955, ecco il cambio di denominazione in Santiago Bernabeu in onore del lungimirante dirigente che creò il Real rullo compressore degli anni sessanta, fu lui che fece arrivare nella capitale spagnola assi del calibro di Ferenc Puskas, el canoncito ed Alfredo Di Stefano, la saeta rubia. Ma le coordinate temporali di quel teatro, si fermano, lancette in rilievo dal marmo della storia: 11 luglio 1982, tarde, cioè pertini bernabeusera. La porta di Schumacher scalfita dalle reti di Rossi, Tardelli ed Altobelli.Titolo che l’ha conquistato in effetti, l’arbitro ha sottratto la palla ai giocatori e l’ha alzata verso il cielo”, prima la voce pastosa di Enrico Ameri, radiocronista, poi Abbiamo accanto a noi dei colleghi impazziti come del resto siamo molto turbati anche noi…”, quella rauca di Sandro Ciotti, quella sera addetto alle interviste per le frequenze di Radio Rai. L’Italia di Bearzot liquida la pratica tedesca per 3 a 1 e la radio, ma anche la tv, qualsiasi media, tutto lo stivale intero è Campione del Mondo per la terza volta. No, la gioia tricolore, arrivata dal manto del Bernabeu, non si può proprio contenere…

(Video dal Canale YouTube MxMAzzurri)

emilio butraguenoPassano gli anni, intanto quelle porte continuano a riempirsi di gol, a proclamare nuovi hombres del partido, uomini partita. Due anni dopo il mundial todo azul, ecco arrivare al Bernabeu un animale da gol; non è tanto alto, ma quando tocca la palla in area, ahi che dolore per le difese: di nome fa Emilio, di cognome Butragueno. Buitre in spagnolo vuol dire avvoltoio, si, lui è un rapace ma anche chi gli gioca accanto: Pardeza, Sanchis, Michel, Martin Vazquez lo mettono nelle condizioni migliori. Così per la stampa iberica è un gioco da ragazzi: ecco la quinta del buitre, la tana dell’avvoltoio. Intanto lui, Santiago Bernabeu, si gode, fiero, quella cucciolata. Passano gli anni ma lo spettacolo mica finisce, anzi si moltiplica. Da una gioia nazionale ad un trionfo internazionale. 22 maggio 2010, tra poco più di un mese si celebrerà il decennale, Diego Alberto Milito, detto principe decide di farsi re. I suoi sudditi? I tedeschi (ma allora è un vizio…) del Bayern che soccombono alla sua doppietta. L’Inter è campione d’Europa per la terza volta, ecco l’ultima fetta, la più saporita, del triplete mourinhiano, immortalato nel radio racconto di Riccardo Cucchi – i cui tifosi ne salutarono l’ultima sua radiocronaca (Inter-Empoli 2-0, 12 febbraio 2017) dedicandogli proprio uno striscione di ringraziamento per aver narrato le reti di Milito al Bernabeu – e Francesco Repice. Si, che tempio, quello madrileno. Solo i grandi teatri, però, sanno essere grandi anche quando nessuno vi recita al loro interno. Così, il Bernabeu, in ricardo cucchi e luca savarese san siroquesti mesi di pandemia si è reso utile, ha aperto le sue gloriose porte. Infatti, dal 26 marzo scorso, la dirigenza del club pluridecorato d’Europa ha deciso di concedere lo stadio al Consiglio Superiore dello Sport affinché venga utilizzato come magazzino per gli approvvigionamenti di materiale sanitario utile alla comunità madrilena. Si può far gol anche quando non c’è un pallone che rotola. Dal miedo escenico, il proverbiale timore che crea agli avversari il sontuoso stadio spagnolo, a macchinari medici che dove un tempo Raul forgiava i suoi tiri, ora provano a scacciare la paura del virus. Ma il Bernabeu, è un tempio che non si coniuga solo al passato ed al presente, ma guarda, fiero, anche al futuro. Da una parte ci sono bernabeu_especiali lavori medici assistenziali, dall’altra ecco il cantiere aperto che viaggia verso la costruzione del nuovo Bernabeu. Le merengues vi hanno investito 500 milioni e dovrebbe essere ultimato per il 2022, ma ad oggi l’emergenza Covid 19 è, senza dubbio, la partita principale. Ci sarà un tetto retrattile, che si potrà aprire e chiudere in soli quindici minuti. Ambizioso, come al solito, il numero uno Real, Florentino Perez: “Sarà il più grande stadio del XXI secolo”. Una cosa però, ricordati, caro Santiago: nella tua prossima vita iper performante non toglierci troppo le tue zone che hanno visto piangere la nostra gioia. Si, qui passato, presente e futuro, sono tre punteri, che continuano a palleggiare. Luca Savarese

#Ventinovesima puntata Mercoledì 15 Aprile 2020

One thought on “DIARIO DI UN’ITALIA IN(CORONA)TA, di Luca Savarese (29^ puntata) – MACCHINA DEL TEMPO BERNABEU, ORA MAGAZZINO SANITARIO NELLA LOTTA AL COVID 19, IN ATTESA DEL RIFACIMENTO

  • 15 Aprile 2020 in 20:07
    Permalink

    Vidi di sfuggita il Bernabeu 3 anni fa. Non credevo possibile trovare uno stadio così maestoso in centro città.

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI