DIARIO DI UN’ITALIA IN(CORONA)TA, di Luca Savarese (30^ puntata) – ANCHE LO SCRITTORE LUIS SEPULVEDA UCCISO DAL COVID 19

Luca Savarese(Luca Savarese) – “Sono morto tante volte, se è per questo. La prima quando il Cile fu stravolto dal colpo di Stato; la seconda quando mi arrestarono; la terza quando imprigionarono Carmen mia moglie; la quarta quando mi tolsero il passaporto. Potrei continuare”, soleva dire spesso, nelle sue interviste, conferenze e testimonianze, quando si parlava di morte. Si, la morte, l’aveva già sperimentata varie volte, Luis Sepulveda da Ovalle, nato il 4 ottobre del 1949. Ma, da poche ore, l’ha incontrata davvero, per intero, definitivamente. Si è infatti spento ad Oviedo, dove era ricoverato dal 27 Febbraio, come uno dei primi contagiati di rilievo del Coronavirus. Lui, combattente nato, ha lottato strenuamente contro il mostro del Covid 19, all’ospedale universitario di Oviedo, nelle Asturie. Qui infatti, precisamente a Gijon, viveva, dal 1996, assieme a Carmen Yanez, poetesse cilena e sua inseparabile metà. Figlio di un cuoco e di un’infermiera, che come ha dichiarato spesso, ha sempre apprezzato per non aver mai fatto pesare il ruolo di genitori. Ma, il suo primo faro, il nonno: un anarchico, che all’inizio del ‘900, quando aveva soli 16 anni, partecipò ad una rivolta nella Spagna andalusa. Da bambino, mica se lo prendeva sulle gambe come fanno i nonni, ma sotto col leggergli Lev Tolstoj. Il piccolo Luis, pendeva dalle sue labbra, che srotolavano quei racconti. Luis intanto cresce, al Liceo il suo insegnante manda una raccolta di suoi racconti alla fase finale di un premio cubano. Luis mica pensa di essere uno scrittore. Il destino, invece, la penserà diversamente. Ma quando Luis iniziò a scrivere davvero? Galeotta fu una ragazzina, Gloria, che lo sedusse a tredici anni. Era la sua nuova vicina di casa. Al giovane Luis il cuore batte forte. Per conquistarla, decide di fare una pazzia: regalarle la foto, con tanto di firme, della Nazionale cilena del 1962, quella che nel mondiale casalingo si arrese solo in semifinale al Brasile di Garrincha. Per lui, una vera reliquia. Lei guardò la foto stranita, raccontò in seguito l’autore, quasi fosse un topo morto. Poi gli rivelò una cosa: di amare solo la poesia. Luis ha una doppia folgorazione, oltre a quella per Gloria, s’innamora di lei che legge poesie. Era cresciuto a pane e calcio, ma come si fa a fermare l’impeto di eros? Così quel ragazzo si mise a divorare Neruda. La sua vita, riempita da quei contenuti infuocati, prese forma e lui fece presto a passare dagli scarpini ai piedi alla penna tra le mani. “Non so se Gloria sia la responsabile della mia carriera di scrittore, ma so che è per colpa sua se il calcio cileno ha perso un fantastico attaccante…”, amava spesso dire. Antonio Machado, Federico Garcia Lorca, Gabriella Mistral, prima donna latino americana vincere nel 1945, il Nobel per la letteratura, i suoi primi maestri del mestiere. Il suo, oltre che di pagine, un intenso viaggio di spostamenti. Il 4 ottobre del 1973 Pinochet assesta il suo golpe al Cile di Salvator Allende, della cui guardia personale faceva parte proprio Sepulveda, che quel giorno, compieva le sue 24 primavere. Dopo sette mesi di carcere e brutture, una ragazza di Amnesty International associa il suo nome a quello dei due racconti che scrisse ai tempi del liceo e poi tradotti in tedesco. Sepulveda, nel 1977, sarà così scarcerato ma costretto a lasciare la sua terra cilena. Andrà dove lo porterà la sua vena di sana ribellione mixata al suo senso di giustizia. Svezia, Brasile, Paraguay, Ecuador, Nicaragua, dove si unì alle Brigate di Simon Bolivar. Non ha dove posare il capo e la penna. La sua vita è un romanzo di movimenti e di incontri, uno su tutti, quello con Osvaldo Soriano, suo amico e compagno di avventure: “L’ho conosciuto come si conosce un fratello che ami e che rispetti. Le nostre passeggiate, i discorsi ed i pensieri, e poi la tristezza, la grande tristezza di certi bar che frequentavamo a Buenos Aires. Le mattine, per Osvaldo, incominciavano alle cinque del pomeriggio”. Confessò nel 2017 in un’intervista a Repubblica. Ad Amburgo, dette prova della sua conoscenza della letteratura e della lingua tedesche, che aveva imparato in carcere. Fu giornalista inviato spesso in Sud America ed in Africa. Eccolo quindi in Francia, dove prese la cittadinanza francese. Un po’ di tutti e un po’ di nessuno, ma moltissimo di sé stesso. Nel 1982, conosce Greenpeace, vi lavora come membro di un equipaggio su una delle loro navi e poi coordinatore fino al 1987. Nel 1989 arriva il via libera, può tornare in Cile. Nel 1993 esce “Storia di un vecchio che leggeva romanzi d’amore”, pubblicato per l’edizione Guanda, che diventerà una delle sue case editrici predilette. Quest’opera, lo farà conoscere al mondo europeo. Proprio con i tipi di Guanda, lo scorso ottobre festeggiò in Italia, a Milano, i suoi 70 anni. Ma, nel 1996, decide di andare a vivere in Spagna, a Gijon. Ecco “Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare”: luis-sepulveda“Volevo scrivere qualcosa per i miei figli piccoli e per quelli dei miei amici” così commentò l’eziologia di quel romanzo anch’esso apprezzato dalla critica. Gli ultimi giorni dello scorso Febbraio, mentre si trovava in Portogallo nel bel mezzo di un Festival letterario a Povoa de Varzim, per la cronaca il paese natale dell’attuale capitano crociato Bruno Alves, l’ultima trasferta di una partita infinita: il covid 19 gli è entrato duro e lo ha costretto, al ricovero ad Oviedo, dove oggi ha finito il suo giro del mondo in 70, poderosi, anni. “Non sai mai quando il nuovo irromperà nella tua scrittura, nella tua vita”, gli piaceva ruminare questo verso del poeta greco Kavafis. In queste ore il nuovo ha fatto irruzione nella sua. Ti sia lieve la terra, militante Luis. Luca Savarese

#Trentesima puntata Giovedì 15 Aprile 2020

4 pensieri riguardo “DIARIO DI UN’ITALIA IN(CORONA)TA, di Luca Savarese (30^ puntata) – ANCHE LO SCRITTORE LUIS SEPULVEDA UCCISO DAL COVID 19

  • 16 Aprile 2020 in 22:29
    Permalink

    Quello che non potè fare Pinochet l’ha fatto una virus infame 🙁

  • 16 Aprile 2020 in 23:22
    Permalink

    Grazie Luca di avere omaggiato uno dei più grandi scrittori ma non solo contemporanei. Il Covid l’ultima prova di una vita intensa di una persona che non basterebbero 10 libri a raccontarlo. Dispiace ma sarà sempre nei miei ricordi e nella mia libreria. Buon viaggio temerario, quando vedrò una gabbianella volare ti penserò…

  • 17 Aprile 2020 in 18:25
    Permalink

    Grazie Luca per aver ricordato la grande figura di Sepulveda..che ora ha terminato il suo giro del mondo ….

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI