18 MAGGIO, IL PRIMO ALLENAMENTO COLLETTIVO DEL PARMA POST-CORONAVIRUS. IL DOTT. GUIDETTI A REPUBBLICA: “PER I DUE POSITIVI SEGUIAMO LE INDICAZIONI DEL’AUTORITA’ SANITARIA TERRITORIALE”

alenamento 18 maggio parma calcio

(ST) – Come documentato sui profili social del Parma (‘Let’s start again’), che rimandano ad una ampia fotogallery pubblicata sul sito ufficiale www.parmacalcio1013.com (clicca qui per vederla integralmente), la prima squadra del Parma Calcio 1913 ha sostenuto oggi, Lunedì 18 Maggio 2020, la prima seduta di allenamento non individuale post emergenza Coronavirus. Il “gruppo squadra” composto da dirigenti, tecnici e calciatori (una cinquantina di persone circa), si è trovato attorno alle 8.30 al Centro Sportivo di Collecchio, con i giocatori che, dopo la colazione assieme, poi hanno lavorato – distanziati – in gruppetti sui vari campi della struttura, secondo le indicazioni di Mister Roberto D’Aversa e del suo staff, senza pallone, ma con mascherine e DPI e in serata hanno iniziato il ritiro in camere singole seguendo il rigido protocollo elaborato sulle prime indicazioni del Cts e della FIGC (poi rimangiato e in attesa di ulteriori modifiche) e riadattato dal Direttore Operativo Stefano Perrone. Il direttore sportivo Daniele Faggiano, attraverso Sky Sport, ha spiegato: “il ritiro non è una sfida contro gli altri”, e ammettendo: “I ragazzi non sono entusiasti ma ci eravamo già organizzati…”. Ovviamente fermi i due calciatori trovati positivi al Covid 19 dopo il primo tampone (e negativi al secondo), per i quali, come ha dichiarato il Medico del Lavoro e Medico Competente del club Federico Guidetti, autore dei test, in una intervista a Repubblica: “Stiamo ora seguendo le indicazioni dell’autorità sanitaria territoriale”. I due calciatori restano in isolamento e il monitoraggio è continuo. “Entrambi i calciatori sono in ottime condizioni fisiche e asintomatici. Al momento non possono fare gli allenamenti individuali come avevano da poco iniziato a fare su base volontaria. Una volta dichiarati guariti potranno aggregarsi al gruppo per il quale è prevista l’esecuzione di tamponi ad intervalli regolari, sulla base del protocollo per le squadre di serie A, che speriamo sia approvato in settimana. Dopo la positività sono entrati in carico all’autorità sanitaria. Presumibilmente dopo una settimana dovranno rifare i tamponi. Mentre per gli altri calciatori e membri dello staff si aspettano le disposizioni della società Parma Calcio per effettuare nuovi tamponi e test che dovranno comunque essere fatti”, ha aggiunto Guidetti, che ha spiegato di avere iniziato a collaborare con la Società Crociata già da fine febbraio quando “quando il club ha messo in atto il modello di prevenzione del contagio, sia per i dipendenti sia per i calciatori, elaborato dalle varie figure responsabili per la salute e la sicurezza aziendale. Nell’ultima partita di campionato ho coordinato il controllo degli accessi mediante la rilevazione della temperatura in ingresso dei giornalisti e degli operatori televisivi oltre che di tutti gli staff”.
La FIGC, intanto, ha ufficializzato, attraverso una nota, che il Campionato di Serie A non potrà riprendere il 13 Giugno 2020, data precedentemente indicata: “Preso atto delle determinazioni assunte nel DPCM del 17 maggio recante “misure urgenti di contenimento del contagio sull’intero territorio nazionale” e preso atto della sospensione sino al 14 giugno 2020 degli eventi e delle competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati, di cui al citato Decreto, nelle more di ogni ulteriore e auspicabile decisione della autorità competenti a riguardo, ha prorogato la sospensione dell’attività sportiva fino al 14 giugno 2020”. In un altro precedente  comunicato la FIGC ha fatto sapere che La riunione del Consiglio Federale è stata convocata per le ore 12 di mercoledì 20 maggio. Tra gli argomenti all’ordine del giorno, oltre all’approvazione dei verbali delle riunioni del 24 febbraio e 10 marzo e alle comunicazioni del Presidente, i seguenti punti: informativa del Segretario Generale; modifiche regolamentari; nomine di competenza; decreto Presidente Consiglio dei Ministri del 17 maggio 2020: provvedimenti conseguenti; circolare UEFA n. 24 del 24 aprile 2020: determinazioni in ordine alle modalità di conclusione dei campionati stagione sportiva 2019/2020; competizioni ufficiali professionistiche e dilettantistiche stagione sportiva 2019/2020: provvedimenti conseguenti; Licenze Nazionali stagione sportiva 2020/2021; termini tesseramento in ambito professionistico stagione sportiva 2020/2021; ratifica delibere di urgenza del Presidente Federale; varie ed eventuali”. Qualora si decidesse di giocare i play off per lo Scudetto sarebbe in lizza, incredibilmente, anche il Parma…

Stadio Tardini

Stadio Tardini

19 pensieri riguardo “18 MAGGIO, IL PRIMO ALLENAMENTO COLLETTIVO DEL PARMA POST-CORONAVIRUS. IL DOTT. GUIDETTI A REPUBBLICA: “PER I DUE POSITIVI SEGUIAMO LE INDICAZIONI DEL’AUTORITA’ SANITARIA TERRITORIALE”

  • 18 Maggio 2020 in 23:36
    Permalink

    Oh, quando la Germania finisce forse noi iniziamo.
    Il calcio europeo è come l’Europa politica: un covo di individualisti dove ognuno fa come cacchio gli pare senza mostrare un minimo spirito comunitario.

    • 19 Maggio 2020 in 09:58
      Permalink

      Io invece mi chiederei se la Germania potrà continuare ad andare avanti…Ho visto immagini di abbracci, baci e sputi e riaccendere il contagio è un attimo. Senza considerare che la prima giornata ha registrato 8 infortuni muscolari per ovvie ragioni. Per ora solo loro hanno provato a giocare, gli altri tutti stupidi o cagasotto?

        • 19 Maggio 2020 in 15:32
          Permalink

          se era una risposta a me era fuori tema e fuori luogo. Cha cacchio c’entra la resistenza e bandiera rossa?

          • 19 Maggio 2020 in 16:13
            Permalink

            Andare avanti….
            Che filosófica e políticamente…..pesa molto…..anche puoi pensare del relazione Hitler e Benito….su gioco di Tiki Taka política……..

      • 19 Maggio 2020 in 18:15
        Permalink

        Assumersi la responsabilità significa anche prendersi dei rischi. Solo in Italia essere responsabili fa rima con non fare niente.

  • 19 Maggio 2020 in 12:28
    Permalink

    Chiedilo a Davide, il Masaniello del liberi tutti

  • 19 Maggio 2020 in 13:57
    Permalink

    Io dico che c’è troppa gente in giro con la gente che muore negli ospedali!E come diceva anche Casa dovrebbero richiudere tutto non so cosa stia aspettando lo sceriffo Topo Gigio.

  • 19 Maggio 2020 in 14:40
    Permalink

    Lorenz,

    nel Decreto Rilancio sembra (dico sembra…perchè dopo la televendita dell’altra sera 13 maggio il testo ancora il testo non c’è), dicevo sembra che l’Avvocato del Sud abbia inserito un articolo che prolunga l’emergenza sanitaria per altri 6 mesi , da luglio 2020 a fine gennaio 2021.

    Se così fosse significa che saremo inondati ancora dai famosi/famigerati DPCM (quelli dei “congiunti” per capirci…), in cui poche persone il decideranno il da farsi. Il tutto naturalmente sentito il comitato tecnico-scientifico che il 27 del mese prende però lo stipendio regolare e dispone cosa puoi fare e non puoi fare.

    Il DPCM di sabato sera ha quindi stabilito che fino al 14 tutto è fermo e la FIGC si è subito adeguata :

    https://www.sportparma.com/parma-calcio/la-figc-gela-la-serie-a-niente-ripartenza-il-13-giugno.html

    Può darsi che tu abbia ragione sulla Germania, ma è evidentemente un modo per cercare di tornare alla normalità anche considerando che il loro sistema sanitario sulla prevenzione, tamponi e tracciamento e molto più avanti del nostro (…su questo punto specifico ci vuol poco però perchè noi dopo 3 mesi non abbiamo fatto niente).

  • 19 Maggio 2020 in 17:34
    Permalink

    Caro Straje, questo non è un forum politico, perciò con il tuo post l’hai fatta fuori dal vaso. Qui c’è gente che la può pensare in modo differente ma il tuo filmato rischia di generare una catena di giudizi politici, contrari allo spirito di questo sito. Penso che il moderatore doveva intervenire per il rispetto di tutti gli utenti.
    Oppure alcune cose si possono dire e altre no?
    Dear Straje I think you miss the point and it’s better, in the future, that you keep for yourself your political ideas. That’s all.

    • 19 Maggio 2020 in 18:32
      Permalink

      a me che non sono sinistrorso non ha dato fastidio,se vuoi per contrappasso ti faccio metter su faccetta nera o giovinezza

      • 20 Maggio 2020 in 12:22
        Permalink

        🤙🕵️‍♂️

    • 20 Maggio 2020 in 12:24
      Permalink

      🤔🕵️‍♂️

  • 19 Maggio 2020 in 21:29
    Permalink

    E i grillini? Li lasciamo fuori?

    • 20 Maggio 2020 in 07:09
      Permalink

      Direi di no, che c`é già troppa gente in giro, gente viaggi e gente motori gente di mare 🤭

  • 20 Maggio 2020 in 11:22
    Permalink

    c’è gente e ggente
    co fet veh, edicole anni 80?
    Carlè in piasa svè ai du brasè?

    • 20 Maggio 2020 in 14:00
      Permalink

      Pen … come diconno a Cassio – Parmense ..
      ” Tutto il Mondo é un Paese ….
      Vamos …..

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI