DIARIO DI UN’ITALIA IN(CORONA)TA, di Luca Savarese (47^ puntata) – SOTTO CON LA FASE 2, MA Il MUNDIAL COVID 19 NON E’ ANCORA VINTO

bandiera

Luca Savarese(Luca Savarese) – Finalmente, abbiamo passato il girone. Tre partite, che poi sono questi quasi tre mesi in reclusione. Non era facile passare il turno, tante erano le insidie, numerose le incognite, ma, ci siamo riusciti. Cadute una dietro l’altra le nazionali della paura dell’ imprevisto, e infine, quella della ferrea reclusione domestica. Si, questa quarantena sembra un mondiale: adesso abbiamo superato la prima fase, ora però non è che ci si possa poi rilassare più di tanto perché ecco gli ottavi, alias la seconda fase o fase 2, che ci aspetta, che vuole saggiare comportamenti e capacità. “Il comportamento vale 90, il controllo 10”. Lapidario ma incisivo, così il sindaco di Milano, Beppe Sala, ha inaugurato, sul proprio profilo Facebook, questi particolari ottavi di finale del mundial covid 19. Già, questa, diversamente da quelle dei mondiali canonici, è una partita che non si gioca 11 contro 11 ma 60 milioni contro uno, il virus, però, più agguerrito della Norvegia a France 38, dell’Argentina a Spagna 82 e dell’Australia a Germany 2006 (nostri primi avversari nelle seconde fasi dei rispettivi campionati mondiali poi vittoriosi) messe insieme ed oltre. Ieri sera, le prime avvisaglie di una libertà, se non del tutto ritrovata, ma almeno uscita un attimo a respirare, ancora carcerato, certo, ma che intravvede l’uscita definitiva. I Buss, nel capoluogo lombardo, facevano prove generali di cabotaggio più lungo, e il rumore delle loro ruote che ricalcavano l’asfalto prima della notte, faceva un occhiolino alla normalità. Stamattina, ecco il ruggito di una città che dopo giorni di vita dalla finestra torna, munita di mascherina e guanti, a provare ad essere di nuova quella Città che sale, immortalata ad inizio novecento dal pittore futurista Umberto Boccioni: un insieme caotico ma splendido di movimento colorato. C’è chi riprende il treno, chi rispolvera la macchina dopo giorni di forzato garage, chi dalla cantina ritira fuori bici da battaglia. Ecco il platonico mito della caverna 2.0. Si esce verso la luce, ma occhio a farlo troppo in fretta e con disordine, contravvenendo al civismo, perché altrimenti il buio di una ricaduta potrebbe essere più fitto dell’oscuro della caverna stessa. Chi proprio non ce la faceva più del caffè in cialda, torna, mendicante di quell’aroma amica, nei pressi dei bar. Si, non dentro. Lo ordina, e lo consuma, in bicchieri portatili dallo stile americano, rigorosamente fuori. La stranezza di questi mesi, lascia il posto a questo stupore, come se ci avessero regalato un mondo ma con un infinito libretto d’ istruzioni. I cani, sguinzagliati, sembrano contenti che i rispettivi padroni adesso non usciranno più solo con la scusa di portarli a spasso e si sentono anch’essi un po’ più liberi, meno osservati. Fila alle edicole. gds campioni mondoLa Gazzetta dello Sport, per l’occasione dell’approdo a questi ottavi sui generis, distribuisce infatti assieme al giornale la copertina plastificata dell’edizione del 10 luglio 2006, quella che annunciava la vittoria italiana del quarto campionato del mondo. Davanti c’è Fabio Cannavaro che solleva la coppa, dietro il tricolore. Iniziativa croccante, lodevole, esaltante. Ma ricordiamoci che questo mondiale virale non lo abbiamo ancora vinto. Ora cerchiamo di vivere al meglio questi ottavi, non sono né la Nigeria del 94 che ci fece dannare prima che una doppietta del divin codino non la mise in fuga (anche se poi qual mondiale ci sfuggì ai rigori contro il Brasile) nemmeno l’Australia del 2006, zittita da un rigore i Totti nell’extra time, ma è la fase 2, abbordabile ma non certo squadra materasso, evitando forzature ed il pericolo maggiore: quello di strafare, quello di considerarci già campioni, quando la strada al mundial covid 19, è ancora lunga. Luca Savarese

#Quarantasettesima puntata Lunedì 4 Maggio 2020

2 pensieri riguardo “DIARIO DI UN’ITALIA IN(CORONA)TA, di Luca Savarese (47^ puntata) – SOTTO CON LA FASE 2, MA Il MUNDIAL COVID 19 NON E’ ANCORA VINTO

  • 4 Maggio 2020 in 20:18
    Permalink

    Oggi un gregge di capre (crèvi) ha pascolato in barba al peritino Topo Gigio con la cioma selvaggia e a Bosi negli argini della Parma su fino al Ponte Caprazucca (nomen omen). Sembra che gli industrialotti Upini timorosi della crisi senza fare un passo più lungo della gamba abbiano deciso di allevare un gregge negli austeri cortili di Palazzo Soragna. Si sa che i nostri imprenditori hanno l’occhio lungo e il braccio corto e coi tempi che corrono cosa c’è di meglio di latte di capra e magari qualche pollastro e coniglio?

  • 4 Maggio 2020 in 23:19
    Permalink

    Si, un Mondiale con arbitro Ricciardi e guardalinee Brusaferro e Burioni. Possibilità di vincere prossime allo zero.

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI