DIARIO DI UN’ITALIA IN(CORONA)TA, di Luca Savarese (53^ puntata) – IL 18° DELLA TERZA COPPA ITALIA CROCIATA, L’ULTIMO TROFEO IN BACHECA

ALZALA AL CIELO ANTONIO(Luca Savarese) – “Alzala al cielo Antonio”, così i Tifosi del Parma – pagina Facebook di tifosi Crociati che fa riferimento al sito ilparmense.net – questo pomeriggio hanno ricordato quando Capitan Antonio Benarrivo, alzò, al cielo di Parma, la Coppa Italia, terza per il club ducale ed ultimo trofeo conquistato. Era la notte del 10 maggio 2002. Eh si, oggi, quel trofeo diventa maggiorenne: allora auguri alla terza Coppa Italia! Portata a casa, come la prima, ancora contro la Vecchia Signora e con l’atto secondo in casa. Vigeva ancora la formula della doppia finale, quella unica in sede romana, non era ancora stata concepita e farà il suo ingresso a partire dall’edizione 2007-2008. Ma riavvolgiamo un attimo la pellicola di quella stagione: partenza col freno a mano che dire tirato è usare un eufemismo. Crociati fatti fuori, al preliminare di Champions, dai francesi del Lille, non proprio delle bocche di fuoco in quel periodo e la panchina di Renzo Ulivieri che scricchiola. E’ vero due mostri sacri come Buffon e Thuram hanno preso la strada proprio di madama, ma ci sono tante novità come Seba Frey, Aimo Diana, Marcolino Marchionni, Hide Nakata e un cavallo di ritorno, Claudio Andrè Taffarel, che proprio l’altro ieri ha compiuto 54 anni (Auguri portierone!). Ulivieri salterà a fine ottobre. Al suo posto, arriva Passarella, mai scelta fu più infparma coppa italiaausta: cinque sconfitte e adios. Torna Sacchi in veste dirigenziale e per la panchina ecco Pietro Gedeone Carmignani. Questa soluzione interna porta il Parma ad uscire a riveder le stelle. In campionato è salvezza, in Europa si arriva sino agli ottavi di finale poi persi contro gli israeliani dell’Hapoel Tel Aviv. Ma in Coppa Italia, si spinge forte sull’acceleratore. Si parte con gli Ottavi, da Messina, con Di Vaio e Micoud che zittiscono il San Filippo Neri. Al ritorno i siciliani riescono a far due gol inframezzati però dal rigore di Savo Milosevic. Sotto coi quarti, dove ecco l’Udinese. Al Friuli 1 a 1 con Marchionni a timbrare la rete emiliana. Zero a zero in gara due è il biglietto per le semifinali. Dove il Parma se la vedrà col ruspante Brescia di Carletto Mazzone. All’andata Nakata e Marchionni risolvono la pratica in mezzo ad un clima funestato dall’incidente mortale occorso a Vittorio Mero, calciatore delle rondinelle squalificato ma che volle ugualmente recarsi nel ducato da solo in macchina (ciao Sceriffo!). Il Brescia accusa il colpo e perde per infortunio anche il suo campione, Roberto Baggio. Al ritorno, apre le marcature Bonazzoli e per fortuna perché poi la leonessa ne segnerà due. Ecco il casello della finale ottenuta con le unghie e con l’orgoglio. La Juve è una squadra con la pancia piena: il cinque maggio se da un lato le ha dato un titolo insperato, dall’altro le ha tolto un po’ di motivazioni. Il Parma, al contrario, ne ha da vendere. A Torino però in gara uno sembra che madama abbia ritrovato la verve con Nick Amoruso su rigore e Zalayeta che nei primi dieci minuti mettono la Juve sul 2 a 0 ed il Parma costretto ad inseguire. Luca SavaresePerò, ecco la mano esperta di Gedeone che al minuto 74 leva Appiah e mette dentro gli occhi e le giocate del sol levante, Nakata. Mossa coraggiosa e premiata dalla rete al 90’ del nipponico: una pugnalata per i bianconeri, più che una speranza per i crociati. Così si giunge alla sera di 18 anni fa esatti. Parma, si ritinge a festa, ritorna la Juve. Fischietto affidata a Paparesta di Bari, Tardini a 26.864 spettatori, che vogliono vedere come finirà questa volta l’antica saga gialloblùbianconera. Finirà con il Parma che fa quello che fece la Juve all’andata, cioè segna subito, dopo soli cinque minuti, con il terzino brasiliano Junior detto colibrì. Quel che basta e che permette a capitano Antonio Benarrivo di alzare la terza Coppa Italia, dieci anni dopo la prima, alzata sempre al cielo parmense, da capitan Minotti, la notte del 14 maggio 1992. Alfa ed Omega, sperando che in futuro si possano rinnovare i fasti. Luca Savarese

#Cinquantatreesima puntata Domenica 10 Maggio 2020

2 pensieri riguardo “DIARIO DI UN’ITALIA IN(CORONA)TA, di Luca Savarese (53^ puntata) – IL 18° DELLA TERZA COPPA ITALIA CROCIATA, L’ULTIMO TROFEO IN BACHECA

  • 10 Maggio 2020 in 23:36
    Permalink

    Il nostro ultimo trofeo <3

  • 11 Maggio 2020 in 11:45
    Permalink

    ASSALTO AI PARCHI IN CITTA’ E FUORI. ALLARMI PER IL RISCHIO CONTAGIO.

    Così a caratteri cubitali il quotidiano dell’UPI questa mattina lanciava l’allarme a partire dai “gobbi” – non nel senso di strisciati bianconeri – posizionati davanti alle edicole. Certamente i tomaccari, parsutari e buslotari padroni del vapore ingolositi dalla crescita a doppia cifra delle vendite di scatolame durante la prigionia di massa imposta dal regime delle pantofole ortopediche vedono di cattivo occhio un ritorno (anche se parziale visto che giriamo ancora con un foglio – vorrei ricordare che gli ultimi a girare con un foglio giustificativo sono stati gli ebrei in Tedeschia nel 33 e non è un gran precedente) alle uscite di casa e si sono schierati con gli Al Shabaab della salute e con i pasdaran dell’ordine costituito. In Via Mantova, fedeli truppe cammellate si sono diligentemente adeguati terrorizzando quanto più possibile il loro pubblico di riferimento, a sua volta “steic older” del Regime creato a suo vantaggio (infatti di scuole, palestre, piscine, cinema, discoteche manco si parla). Il popolo fino alla mezza età (non fedele lettore del più antico quotidiano d’Italia perché poco interessato alle ultime due pagine del giornale) in attesa della liberazione deve prepararsi a una guerra di disinformazione sfruttando i social: “feisbuc, tuitter, etc.”. E vai Cellino che ha cambiato idea quando ha scoperto che non gli arrivava più un euro e che Tonali vale 1/3.

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI