DIARIO DI UN’ITALIA IN(CORONA)TA, di Luca Savarese (60^ puntata) – FERRARI E IL 18 MAGGIO: 2020 COME IL 2018 (VIDEO)

(crociati pullman scoperto

Luca Savarese(Luca Savarese) – La Spezia e Frosinone, quella sera erano particolarmente vicine, quasi confinanti. In Liguria, al Picco gli spezzini ospitavano il Parma, costretto a vincere e a sperare che in Ciociaria, i padroni di casa, impegnati contro il Foggia, non facessero altrettanto. L’Empoli di Andreazzoli faceva reparto e primato da solo, per la seconda piazza, che portava diretta alla A senza le forche caudine dei play off, se la vedevano quindi il Frosinone di Moreno Longo e il Parma di Roberto D’Aversa. E’ venerdì e la serie B, non essendo ancora nata la piattaforma Dazn è per la tv, appannaggio di Sky. Sulla carta stavano meglio i laziali, già recentemente coinvolti in situazioni di alta classifica cadetta, quando, al termine della stagione 2014-2015, strapparono il pass per la A proprio da secondi classificati, dietro al Carpi. Il Parma, ultimamente, non che fosse proprio centrato e concentrato, aveva buttato via sei punti nelle ultime trasferte di Vercelli e Cesena, sembrava la spezia 18 05 2018che più si avvicinava la fine del tremendo e dispendiosissimo Giro d’Italia del campionato di B, e più le energie giocassero a nascondersi. Poi, però, arrivò quel venerdì sera – 18 Maggio 2018 – che assomigliava parecchio ad un tavolo di Las Vegas: se vinci la tua puntata e contemporaneamente il tuo avversario non vince la sua, hai sbancato il casino. Così, amanti del rischio, statistici della cabala, indovini mancati, invece che stare davanti alla tv partirono, da Parma, alla volta di La Spezia: viaggio veloce, adrenalina come benzina. Intanto il Foggia, arrivava a Frosinone, dove i tifosi locali lo guardavano come si guarda un pesciolino dentro un acquario di squali: che vuoi che potrà mai fare questo? Così, quella sfida incrociata catalizza l’attenzione di parmensi, frusinati, ma non solo, di tutti quegli sportivi che amano i finali al cardiopalma. L’Alberto Picco e il Benito Stirpe diventano l’alfa e l’omega di un venerdì sera thrilling, poco adatto ai deboli di cuore. 89' florianoCosì il calcio, quello della sana cadetteria, apre un’autostrada tutta sua, che va dritta da La Spezia a Frosinone, non la percorrono macchine ma migliaia di emozioni. Il Parma il suo dovere lo fa con Ceravolo e tiene a bada i desideri di gol magari un po’ in là con l’età ma sempre di spessore di un certo Alberto Gilardino. Intanto, nell’altro campo, nell’altro microcosmo di eventi, il Frosinone si accorge che non deve essere una serata buona quando il Foggia passa a condurre con Mazzeo. Quelli che sono a La Spezia si domandano cosa succede a Frosinone, quelli che sono a Frosinone si chiedono cosa succede a La Spezia? Qui il Parma raddoppia con Ciciretti. In Ciociaria invece il Frosinone getta il cuore oltre l’ostacolo e trova prima il pari con Paganini e poi il vantaggio con un autogol di Rubin. Allo Stirpe respirano, al Picco si storcono nasi parmensi. Poi ad un certo punto il Frosinone non ne ha più e decide di gestire, di restare a galla. Ma da un contropiede che non t’aspetti, ecco spuntare Roberto Floriano, nato in Germania, l’anno prima alla Carrarese. Riceve la palla prosegue la corsa e batte Vigorito con un tocco sotto. Altro che vigore, il Frosinone è assalito dalla spossatezza “Din don din don t’interrompo dallo Stirpe ha segnato Floriano” diventerà presto un corettola voce di talismano Giuseppe Bisantis che annunciava, sulle onde di Radio 1 Rai, la rete foggiana. Una condanna per i gialloblù ciociari, una carezza per quelli crociati. MARCO FERRARI E IL 18 MAGGIOLo ha ricordato anche Marco Ferrari, uno dei setti soci fondatori del Parma Calcio, attraverso il suo profilo Facebook. Foto di quegli abbracci, scatti di quella festa “#18maggio2018 #18maggio2020. Torneremo a riempire strade e piazze. A riprenderci la nostra vita”. Si, due anni fa il Parma in quella notte rocambolesca a rimbalzo di linea e di battiti tra La Spezia e Frosinone, si riprese la sua casa naturale, condominio serie A, quartiere stupore; l’auspicio del patròn Crociato è che il 18 Maggio 2020, giorno della fine del lockdown, possa tradursi nella rinasacita italiana dopo il Coronavirus: “Oggi in tanti proviamo a ripartire tra distanze, protocolli e protezioni. In un ufficio o in un bar. In un ristorante o in un centro sportivo. Ritmi lenti, innaturali. Silenzi ovattati e occhi che spuntano dalle bardature. Eppure c’è un motivo per cui ce lo facciamo bastare. Per cui sotto la mascherina, ci scappa un sorriso. Perché sappiamo che torneremo ancora ad abbracciarci e a gioire insieme. A cantare a squarciagola ad un concerto o in uno stadio. A riempire strade e piazze. A riprenderci la nostra vita. Tutti insieme, torneremo. #18Maggio2018 #18Maggio2020“. Luca Savarese

#Sessantesima puntata Lunedì 18 Maggio 2020

PRESA DIRETTA / I FESTEGGIAMENTI IN PIAZZA GARIBALDI PER LA PROMOZIONE DEL PARMA IN SERIE A

Video amatoriali integrali di StadioTardini.it

ORE 1.45: L’ATTESA DELL’ARRIVO DEL PULLMAN IN VIA MAZZINI (1)

ORE 1.45: L’ATTESA DELL’ARRIVO DEL PULLMAN IN VIA MAZZINI (2)

ORE 1.50: L’ATTESA DELL’ARRIVO DEL PULLMAN IN PIAZZA GARIBALDI

ORE 2, L’ARRIVO DEL PULLMAN CROCIATO IN VIA REPUBBLICA (VIDEO INTEGRALE IN PRESA DIRETTA)

ORE 2.15, L’ABBRACCIO DEI TIFOSI CROCIATI IN PIAZZA GARIBALDI (VIDEO INTEGRALE IN PRESA DIRETTA)

ORE 3.00, GIOCO PIROTECNICO IN PIAZZA GARIBALDI

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

A TU PER TU CON… GIUSEPPE BISANTIS, AUTORE DELL’ANNUNCIO DA FROSINONE DEL GOL DI FLORIANO: “UN POSTICINO PER LA MIA VOCE NELLA COLONNA SONORA DELLA PROMOZIONE DEL PARMA” – MAZZOCCHI SONG: “DIN… DON…” (VIDEO)

 CARMINA PARMA di Luca Savarese / 18 MAGGIO 2018: LA PROMOZIONE IN A UN ANNO DOPO E LE PREOCCUPAZIONI DEL PRESENTE (VIDEO)

SPEZIA-PARMA 0-2, GLI HIGHLIGHTS E IL COMPENDIO DEI VIDEO EMOZIONALI E DELLE AZIONI SALIENTI

SPEZIA-PARMA 0-2 (FINALE) IL FROSINONE PAREGGIA 2-2: CROCIATI IN SERIE A!!! TABELLINO E CRONACA LIVE DI ANDREA BELLETTI

3 pensieri riguardo “DIARIO DI UN’ITALIA IN(CORONA)TA, di Luca Savarese (60^ puntata) – FERRARI E IL 18 MAGGIO: 2020 COME IL 2018 (VIDEO)

  • 18 Maggio 2020 in 23:53
    Permalink

    Che emozioni! Mi ricordo che due anni fa ero al bar con amici e avevo lo sguardo fisso sul cellulare. Non ci credetti per almeno un minuto alla promozione <3

  • 19 Maggio 2020 in 11:35
    Permalink

    Purtroppo Zamparini, Miccichè, Pecoraro, Cataplano, Cairo, Terzi, Da Col ci hanno rovinato poi tutto il gusto. Ricordiamoci sempre bene di questi personaggi. Fissiamoceli bene nella memoria. Gli starnazzamenti di Zamparini ricordano per altro quelli di Topo Gigio, Bosi, Venturi, Bonaccini e via a salire di tutti gli ayatollah delle pantofole sui morti e terapie intensive. Nadari nel pantano a cui sarà tirato il collo (quello di Zamparini è infatti già stato tirato).

  • 19 Maggio 2020 in 11:36
    Permalink

    Se Galli vede questi assembramenti come minimo gli viene una sincope

I commenti sono chiusi.