LA GAZZETTA DI PARMA IPOTIZZA: “IL MERCATO DELLA GHIAIA TRASLOCA AL TARDINI?”

locandina gdp bancarelle al tardini(ST) – Un titolo della locandina della Gazzetta di Parma dinnanzi alle edicole ha attirato l’attenzione degli amanti (e dei fruitori) dell’Ennio: “Il mercato della Ghiaia trasloca al Tardini?”. L’ipotesi è avanzata da un appassionato frequentatore dello stadio cittadino, nonché numetutelare della parmigianità, ossia Gian Luca Zurlini, redattore del quotidiano locale (soprattutto per la cronaca, ma anche per lo sport) noto ai tifosi per essere, tra l’altro, il presentatore ufficiale delle feste del Centro di Coordinamento Parma Club. Nell’articolo a sua firma, pubblicato oggi a pagina 16, si sostiene, dunque, che le bancarelle del mercato comunale storicamente ospitate in Piazza Ghiaia, potrebbero trasferirsi al Tardini, che così vedrebbe coronata la tanto auspicata – ma non realizzata – sua fruizione quotidiana (o quasi, visto che l’appuntamento sarebbe bisettimanale al mercoledì e al sabato) e non solo nel dì della partita da gdp bancarelle ghiaia tardiniparte dei parmigiani. All’origine dell’idea –  condivisa con il sodalizio Crociato che è concessionario dell’impianto – le misure per contenere icontagi da Covid 19, visto che è lo stesso assessore Casa ad affermare: «Impossibile garantire la sicurezza con le nuove norme: il trasloco è molto probabile». Gli ambulanti potrebbero riprendere la propria attività già la prossima settimana dopo oltre due mesi di sospensione dovuta alla emergenza Coronavirus, ma perimetrazione e controllo accessi delle aree mercatali previste dalle attuali normative, non si adatterebbero alla tradizionale sede a lato del Torrente Parma, anche per i tanti punti di accesso da tenere sotto controllo: “Di qui – spiega Zurlini – l’avvio di un confronto tra le associazioni di categoria e l’assessore al Commercio Cristiano Casa che in questi giorni stanno studiando le possibili soluzioni”. Tra queste la più indicata sarebbe proprio quella del trasferimento all’Ennio: “Al Tardini – scrive il giornalista –  le bancarelle troverebbero posto nell’antistadio nel settore che porta verso la curva Nord, con ingresso e uscita separati tra l’entrata di viale Partigiani e i cancelli su piazzale Risorgimento. Il Comune ha già acquisito il parere favorevole del Parma calcio all’utilizzo dell’area, ma servono ulteriori approfondimenti… Una decisione verrà presa nei prossimi giorni…”.

Stadio Tardini

Stadio Tardini

7 pensieri riguardo “LA GAZZETTA DI PARMA IPOTIZZA: “IL MERCATO DELLA GHIAIA TRASLOCA AL TARDINI?”

  • 14 Maggio 2020 in 13:42
    Permalink

    Beh a questo punto dopo l’Atalanta e il mercato si potrebbe utilizzare il Tardini per la piantumazione di tomacche, con gli spogliatoi usati come stabbiare per i gosini (magari facendo scolare le acque dai cessi verso gli spogliatoi in modo da favorire l’ambientamento dell’animale simbolo del territorio). Avremmo così il mercato fuori, le tomacche e i gosini all’interno e sarebbe ricreato il borgo medievale perfetto, in linea con la decrescita felice del Regime.

  • 14 Maggio 2020 in 14:05
    Permalink

    ” …..Il Comune ha già acquisito il parere favorevole del Parma calcio all’utilizzo dell’area, ma servono ulteriori approfondimenti… Una decisione verrà presa nei prossimi giorni…….”

    Allora vuol dire che la pratica sarà probabilmente sotto le lenti d’ingrandimento illuminanti della zona di Ponte Caprazzucca .
    Vista l’imminente campagna pramzana del pomodoro, si valuterà sicuramente la possibilità della vendita delle stesse sulle ghiaia-bancherelle :
    Vendita diretta (tomacche come se piovesse), o in modo più soft con joint-venture (produttore-ambulante).

    Rimane da organizzare attentamente il check della temperatura all’ingresso di viale partigiani dei clienti/tifosi, ed il controllo dell’area dall’alto che potrà essere affidata alla flotta dei droni del PPC.

    • 14 Maggio 2020 in 17:02
      Permalink

      Pencroff …stà àtennt…

      i droni di PPC sono già in volo per l’ottemperanza del l’ocdaun

  • 14 Maggio 2020 in 17:09
    Permalink

    Beh, almeno il Tardini torna utile a qualcosa.

  • 14 Maggio 2020 in 17:33
    Permalink

    Co dit ve, vot mètor ander a tor di pès putàne all’ennio? Ag vriss anca il povor etorè coi so canarè

  • 14 Maggio 2020 in 18:56
    Permalink

    Filippo ti sei dimenticato le strisce in terra per il distanziamento sociale fornite dai cartonai. Ai soci PPC sarà previsto uno sconto per le punte di grana, i ciccioli e i ganassini.

I commenti sono chiusi.