IL MINISTRO SPADAFORA A RETE4: “IL PROTOCOLLO ERA STATO PROPOSTO DA FIGC E LEGA: SE NON RIESCONO AD ATTUARLO SI ADEGUINO AL DISTANZIAMENTO COME GLI ALTRI SPORT DI SQUADRA”

spadafora pardo rete 4(ST) – Il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora è intervenuto in diretta, questa sera, Venerdì 15 Maggio 2020, nel corso della trasmissione “Stasera Italia” su Rete 4. condotta da Barbara Palombelli, collegato anche il telecronista sportivo Pierluigi Pardo. «Il 18 Maggio ripartono tutti gli allenamenti degli sport di squadra, e quindi anche quelli del calcio, mantenendo le distanze. Saranno allenamenti diversi da quelli tradizionali per le prime settimane. Tutto il mondo dello sport delle palestre, dei centri danza, dei circoli, tutte queste realtà riapriranno, invece, dal 25 Maggio. Il protocollo previsto non è irrealizzabile o troppo rigido, sono misure che sono legate al distanziamento e a altre piccole cose per riaprire in sicurezza e permettere a chi vi lavora di ricominciare. Il calcio? Lunedì dovrebbero riprendere gli allenamenti del calcio sulla base di un protocollo che un mese fa mi avevano proposto FIGC e Lega. Oggi capiamo che la Lega ha difficoltà ad attuare il protocollo che lei stessa ci ha proposto. Le squadre dovrebbero andare in autoisolamento, ma oggi si rendono conto che non hanno le strutture adatte. Ce lo hanno proposto loro, se non ne sono in grado ne prendiamo atto. Se la FIGC ritiene che non ci siano le condizioni per autoisolare tutta la squadra, si adattino le regole degli altri sport di squadra, permettendo ai calciatori di tornare a casa la sera, purché rispettino le regole minime come il distanziamento sociale. Ieri abbiamo visto le immagini del solito presidente che ha fatto allenare la squadra insieme senza rispettare le regole. Se gli allenamenti non possono ricominciare come previsto ne riparliamo. Se tutto questo va in successione non vedo perché la serie A non possa ripartire il 13 Giugno. Sicuramente con l’evoluzione dei prossimi 10 giorni dalla vera riapertura, se la curva del contagio lo consentirà daremo massima disponibilità per rivedere la regola sull’autoisolamento. Nel frattempo le regole in vigore vanno rispettate. Ma certo non c’è nessun ostruzionismo da parte nostra».

Stadio Tardini

Stadio Tardini

6 pensieri riguardo “IL MINISTRO SPADAFORA A RETE4: “IL PROTOCOLLO ERA STATO PROPOSTO DA FIGC E LEGA: SE NON RIESCONO AD ATTUARLO SI ADEGUINO AL DISTANZIAMENTO COME GLI ALTRI SPORT DI SQUADRA”

  • 15 Maggio 2020 in 21:43
    Permalink

    Ecco, adesso è colpa delle società perchè ovviamente il governo vuole riprendere. Va bene ministro.

  • 16 Maggio 2020 in 09:20
    Permalink

    Kafka a sto qua gli fa na pippa, mi sa che lega e figc han trovato uno col q. i. Di gran lunga superiore al loro, oh non ci voleva na scala eh? 😂

    • 16 Maggio 2020 in 13:20
      Permalink

      Ciao Joe D.
      Hegel, Heidegger, Nietzsche, J.P. Sartre, A. Camus, Kierkegaard, Doestoevsky ….. Base esistenziale per interpretare la situazione in cui ci siamo trovati oggi e come affrontarla …
      Best Regards
      Ted Williams

  • 16 Maggio 2020 in 11:07
    Permalink

    mo chi el “kafka”?!
    e la figc la nen se scrive mighe ecsì.
    scenditi dal pero

    • 16 Maggio 2020 in 17:03
      Permalink

      E si che lei in quanto blatta dovrebbe saperlo

  • 16 Maggio 2020 in 12:55
    Permalink

    Io ho un sogno. “Ai ev a drim”. Quando il regime delle dentiere sarà spazzato via dal popolo non troppo felice della miseria e della decrescita (anche se fare i barboni con un monopattino elettrico ha il suo perché) tutti questi soggetti, questo clone del peritino in testa, insieme a tutti i dottoroni del COMITATO TECNICO SCIENTIFICO (i teocrati del Regime), i vari buffoni di virologi, tutta la schiera dei mullah sindaci e capi delle ridicole polizie locali, i vertici dell’Arma che hanno mandato elicotteri in spiaggia e jeep in baita, li vorrei vedere a dorso di somaro passare come Aronne Piperno nel Marchese del Grillo esposti alla pubblica gogna. Con tanto di orinatoi versati addosso dalle finestre.

I commenti sono chiusi.