DIARIO DI UN’ITALIA IN(CORONA)TA, di Luca Savarese (73^ puntata) – E COSI’ MARIO RIMASE AL BALO…

luca savarese auto 15 05 2020(Luca Savarese) – Mario Balotelli è stato licenziato dal Brescia attraverso la classica lettera inviatagli dal club, forte delle inadempienze del calciatore in estate accostato al Parma, specie dopo la sua partecipazione al Bodoni di un evento organizzato tra l’altro dalla Fondazione Pizzarotti, cui si riferiscono le foto a corredo di questo articolo (clicca qui per rivedere il video trasmesso in diretta esclusiva da StadioTardini.it). Dopo la ripresa delle sessioni di allenamento in vista dell’imminente ripartenza del campionato, Balo non le ha mai frequentate, rifiutando anche la proposta di rescissione consensuale del contratto. La leonessa è stanca di non vedere quello che, sulla carta, avrebbe dovuto essere il suo leone. Il Corsport così scriveva stanani: “Lo strappo decisivo è avvenuto dopo che Mario ha presentato un certificato medico con la diagnosi di gastroenterite, che non gli avrebbe permesso di partecipare alle ultime sedute di allenamento della squadra”. Quella di Mario, è la storia di una discesa ardita lenta, ma inesorabile, capace di schiacciare sul nascere ogni tentativo di risalita. “Video meliora proboque sed detriora sequor”. balotelli fuoriserieVedo le cose migliori e giuste, ma seguo le peggiori. Diceva Ovidio. Sembra la definizione precisa del dizionario della vita di Mario Balotelli. Quando con la casacca nerazzurra sulle spalle, giovane imberbe, già dettava futebol nelle aree di rigore, con la sfrontatezza del campioncino e le stimmate del predestinato, noi pensavamo in grande. O almeno, i suoi colpi, i suoi tiri, potenti, ci acconsentivano a farlo. Poi i primi segnali di testa, calda. Mario, è giovane, e la personalità non gli manca, sottoscrivevamo. Poi ecco l’Euro 2012, e quel destro in Ucraina a far fuori la Germania. Ci mostrò, statua d’ebano, i suoi muscoli. Erano tempi belli erano, i tempi rosei, di Mario Balotelli. mario balotelli bodoni parmaDai che ce l’ha fa questa volta a sbocciare, ad uscire dal mazzo di quei fiori geniali ma terribilmente ricchi di spine pungenti e sregolate. Sembrava una fiamma, divenne presto, un fuoco di paglia. Il talento, non lo so si discuteva. Ma, quel che strideva, erano le balotellate. Avevano, tutte, un denominatore comune: si ripresentavano, quando, speranzosi, ne tessevano pronti ritorni sulla retta via. Accostato spesso al ducato, non è mai giunto alla destinazione crociata. Brescia, casa sua, sembrava la tappa definitivamente rigenerativa. Tornava a casa, il figliol prodigo, l’aria del focolare, gli servirà. Vuoi mettere le rondinelle, storicamente culla e centro riabilitativo per molti giocatori, vedi Roby Baggio su tutti, erano pronte a regalargli lo stesso habitat. Credevano, con lui, di tornare, al loro primo anno di A dopo diversi di cadetteria, a volare. “Non mi va di rientrare, non mi va di fare il pressing” scherzosamente ma non troppo ebbe a dire in una delle videochiamate nel lockdown con il suo amico Matri. Già, non solo in campo, non gli va di rientrare, di dare una mano, ma forse non balotelli bodoni 01 06 2019l’ha data, in tutti questi anni, nemmeno davvero a sé stesso una mano, credendo che tanto a lui bastassero i suoi piedi. “Non si è mai presentato agli allenamenti sulla piattaforma online e ora fisicamente non è a livello degli altri. Io do tanto, ma pretendo anche tanto”. Questo invece il Diego Lopez pensiero sulle pagine della Gazzetta Dello Sport. Una cosa è certa, Mario, non sparire dalla circolazione, non finire per andare a parlare di calcio in qualche bar sperduto di provincia, attaccato ad un bicchiere di Cuba libre. Il 12 agosto farai trent’anni, l’ultima possibilità per svoltare, per provare ad iniziare a fare il difensore del dono che ti ha dato madre natura e di entrare in gamba tesa su quell’accidia atavica che ti sussurra tanto in fondo ci penso io, tanto posso anche non fare quello che fanno gli altri. Magari non a Brescia ma, altrove, dove vorrai tu, magari un paio d’anni. Sai quanti ragazzini vorrebbero avere il tuo bagaglio tecnico? Magari, anche solo per dirti: “Ho ancora qualche cartuccia da giocarmi”Luca Savarese

#Settantatreesima puntata Sabato 6 Giugno 2020

6 pensieri riguardo “DIARIO DI UN’ITALIA IN(CORONA)TA, di Luca Savarese (73^ puntata) – E COSI’ MARIO RIMASE AL BALO…

  • 6 Giugno 2020 in 23:24
    Permalink

    Direttore, dica la verità…ogni tanto le mancano un po’ quei pomeriggi al river…

    • 8 Giugno 2020 in 11:26
      Permalink

      Gemma (ma la mitica Gemma della fiction “Carabinieri” con cui mi sono inebetito durante e dopo la pandemia – ahimè da oggi Rete 4 propone al suo posto i Cesaroni – interpretata dalla intramontabile Erika Blanc?), buondì, confesso che sì, mi mancano un po’ quei pomeriggi, anzi, che dico, quelle giornate intere al River, non solo quelle con la Rosy, ma anche quelle in solitaria, in un posto magari un po’ rustico, ma molto ospitale, specie fin quando è stato in mano alla titolare, signora Elvira, che due o tre anni fa ha ceduto le sue quote al suo ex socio. Ecco, esattamente da allora, non frequento più il River, anche se avevo iniziato a ridurre forzatamente le presenze con il mio ritorno al Parma Calcio, avendo ridotto il tempo libero. Quando ero disoccupato – o quando stadiotardini.it era la mia unica occupazione, che dir si voglia – avevo trasformato la piscina al di sotto del Taro, nel suo greto, in una sorta di mio ufficio en plein air, un po’ come lo era stato Piazzale della Pace anni prima. Entrambi questi luoghi sono accomunati dal fatto che proprio lì (la prima volta in Pilotta nell’estate 2004, la seconda al River in quella del 2015) ricevetti le telefonate decisive di scrittura da parte del club.
      Pur non essendo più un frequentatore del River, e pur non simpatizzando particolarmente per il suo attuale assetto societario, ho appreso con dispiacere la notizia, postata sui social pochi giorni che riferiva che la piscina River non aprirá per l’estate 2020 (chiuso anche come solarium). La situazione non ci consente di poter garantire sicurezza in presenza di un elevato numero di persone. La nostra scelta va nella direzione di non voler creare assembramenti che potrebbero risultare involontariamente pericolosi. Ci fará piacere accogliervi nell’estate 2021”.
      Proprio il passaggio sul solarium mi fa tornare alla mente la grandissima umanità della signora Elvira, che, anche nei giorni di chiusura dell’impianto, concedeva agli aficionado, quorum ego, di usufruire di quello spazio per potersi dedicare alla tintarella.
      Peccato: quel River mi manca parecchio, e grazie per avermi offerto l’assist per ricordare e parlarne…
      Cordialmente
      Gmajo

  • 6 Giugno 2020 in 23:31
    Permalink

    Quante chance vogliamo dare a Balotelli? Ha quasi 30 anni e dimostra 12.

  • 7 Giugno 2020 in 10:48
    Permalink

    Occhio a dire balo per palo, non vorrei che qualche anima pia ti desse del razzista, ciao buana

  • 8 Giugno 2020 in 19:14
    Permalink

    No Direttore, ahimè non sono io quella che vede in TV! Magari!

    In effetti è proprio al river (direi 2015 mi pare…) che ho visto per l’ultima volta la rosy, ma che fine ha fatto? poi davvero non l’ho mai piu’ vista nemmeno in giro…

    giusto ricordare la simpatia della Elvira, davvero deliziosa. era proprio un altro river, come concetto, come accoglienza…

    felice di averle strappato un sorriso!

    • 8 Giugno 2020 in 20:03
      Permalink

      Grazie ancora per avermi dato l’opportunità di ricordare quei bei tempi e “quel” River, grande ritrovo di umanità!

      Della Rosy, invece, ho perso le tracce, anche perché mi consta che da qualche tempo abbia un po’ esagerato nelle sue evoluzioni specie dopo esser entrata nella scuderia di certi manager: peccato…

      A presto, mi scriva ancora!

      Gabriele

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI