VIDEOMESSAGGIO DI FECCI, SINDACO DI NOCETO: “SIAMO ENTRATI IN UNA NUOVA FASE, MA NON DEVE ESSERE UN TANA LIBERA TUTTI”

fabio fecci 001(Fabio Fecci, Sindaco di Noceto) – Siamo entrati in una nuova fase dell’emergenza sanitaria, ci viene data maggiore libertà, MA questo non deve essere ancora un LIBERI TUTTI.
Per non rendere inutili i sacrifici fatti fino ad oggi vi raccomando i comportamenti di prudenza e le misure di igiene e distanziamento, NON ACCELERIAMO TROPPO I TEMPI, RIMANDIAMO LE COSE CHE POSSONO ASPETTARE. Il ritorno alla normalità è giusto e necessario, ma deve essere graduale e ricordo che passa attraverso la nostra responsabilità individuale.
Il virus è ancora troppo sconosciuto per poter avere certezze, non possiamo rischiare di tornare indietro.
fabio fecci 002Intanto in municipio si continua a lavorare, gli uffici funzionano a pieno regime anche se le porte per ragioni di sicurezza di cittadini e operatori sono ancora chiuse per evitare concentrazioni di persone all’interno, ma i servizi vengono regolarmente garantiti e vi invito a telefonare per ogni esigenza e per prendere appuntamento. Se invece avete necessità che richiedono la vostra presenza, sarete accolti dall’Ufficio relazioni con il Pubblico che vi guiderà per avere la pratica richiesta.
Stiamo riorganizzando i centri estivi per i nostri ragazzi con le società che dovranno gestirli, abbiamo inviato alle famiglie un questionario per capire quali sono le reali necessità e dare risposte efficaci.
fabio fecci 003Stiamo lavorando con la scuola in vista del nuovo anno scolastico, per una riapertura ottimale e in sicurezza.Proseguiamo negli aiuti economici alle famiglie ed alle persone in difficoltà, stiamo preparando alcune misure per sostenere anche – per quanto ci è possibile – negozi e aziende, anche se in questo caso sono Stato e Regione a dover fare la loro parte con fondi e nei tempi adeguati, il nostro impegno è di continuare a tenerli sollecitati.
L’appello che faccio a tutti è quello di avere ancora un po’ di pazienza e buon senso, intanto dalla nostra Casa Protetta arriva la buona notizia che i nostri ospiti sono tutti negativi ai test effettuati e speriamo che presto vengano riaperte le porte per tornare a trovarli.
Siamo sulla strada giusta, a Noceto il contagio si è sempre mantenuto su livelli contenuti, grazie a tante cose: alle scelte di rigore che ho adottato fin da febbraio, ad un po’ di fortuna e anche al senso di responsabilità di tutti i nocetani. Quindi, forza e avanti tutta.
In questo modo ne usciremo al meglio e migliori.
Un caro saluto  
Fabio Fecci, Sindaco di Noceto (PR) 

Stadio Tardini

Stadio Tardini

6 pensieri riguardo “VIDEOMESSAGGIO DI FECCI, SINDACO DI NOCETO: “SIAMO ENTRATI IN UNA NUOVA FASE, MA NON DEVE ESSERE UN TANA LIBERA TUTTI”

  • 7 Giugno 2020 in 00:19
    Permalink

    Un noto politico di cui non faccio il nome ha giustamente detto che il “ritorno alla normalità non può essere considerato un capriccio”.
    Ecco, non vorrei che questi mesi di lockdown portino a considerare il distanziamento e le mascherine come la “nuova normalità”.

  • 7 Giugno 2020 in 09:43
    Permalink

    Resto basito che ancora questi personaggi abbiano il coraggio di starnazzare come se lo stagno dei nadari fosse ancora pieno. Ormai la massaia ha tirato il collo a tutti ai sopravvissuti converrebbe volare via

  • 7 Giugno 2020 in 09:46
    Permalink

    E soprattutto l’espressione tana liberi tutti è quanto di più odiosamente anti costituzionale ci sia e sentirla pronunciata da quello che dovrebbe essere un uomo delle istituzioni fa rabbrividire. Per fortuna il popolo ha capito e anche ieri alle 19 in Via Farini ha dimostrato di essere anni luce lontano da questi personaggi

  • 7 Giugno 2020 in 10:44
    Permalink

    Guarda caso spariranno tutte le restrizioni appena i pomidoro saranno del colore rosso tarato sui selezionatori odenberg, del quale esiste un poster che giganteggia nell’androne del palazzo di strada al ponte caprazucca, a proposito Davide : era un tuo conoscente quel ventenne imbariago che cadde imptovvidamente nel greto della perma mentre era seduto sul parapetto di mattoni adiacente al ponte medesimo?

  • 7 Giugno 2020 in 17:16
    Permalink

    Si veniva dalla movida e aveva gustato un americano di troppo ma ci sta dopo tre mesi di carcere. Anche oggi la Rudarola strilla contro la movida. Vuol dire che siamo sulla strada giusta. Tutti in Via Farini bicchiere alle labbra e mascherina giù

  • 7 Giugno 2020 in 21:22
    Permalink

    quindi si e’ immolato li,davanti la sede upi,un eroe

I commenti sono chiusi.