BRESCIA-PARMA 1-2 (FINALE) / HIGHLIGHTS, TABELLINO E DIRETTA LIVE A CURA DI ILARIA MAZZONI

BRESCIA-PARMA 1-2, CLICCA QUI PER VEDERE GLI HIGHLIGHTS

BRESCIA-PARMA 1-2 – IL TABELLINO

Marcatori: 14′ st Darmian, 17′ st Dessena, 36′ st Kulusevski

BRESCIA – Andrenacci; Mateju, Tonali, Gastaldello (cap.) (22′ st Papetti), Spalek (34′ st Martella), Zmrhal, Torregrossa, Aye, Mangraviti, Dessena, Semprini (43′ st Ghezzi). Allenatore: Lopez
A disposizione: Alfonso, Viviani

PARMA – Sepe; Iacoponi (cap.) (25′ st B. Alves), Dermaku, Laurini (25′ st Pezzella), Barllà, Kurtic, Caprari (25′ st Sprocati), Gervinho (32′ st Inglese), Kucka (12′ st Siligardi), Darmian, Kulusevski. Allenatore: D’Aversa
A disposizione: Colombi; Regini, Karamoh, Grassi, Gagliolo, Balogh, Adorante

Arbitro: Sig. Lorenzo Maggioni di Lecco

Assistenti: Sigg. Giacomo Paganessi di Bergamo e Antonio Vono di Soverato

IV Ufficiale: Sig. Eugenio Abbattista di Molfetta

V.A.R.: Sig. Daniele Orsato di Schio

A.V.A.R.: Sig. Alessio Tolfo di Pordenone

Ammoniti: Torregrossa, Dessena, Mateju, Papetti

Calci d’angolo: 5-3

Recupero: 2’+5’

LA DIRETTA LIVE di Ilaria Mazzoni

Dopo la vittoria contro il Napoli di mercoledì sera il Parma proverà a conquistare la vittoria sul campo del Brescia alla ricerca di punti utili per guadagnare posizioni in classifica e riportarsi così a ridosso della zona europea. Il Brescia, dal canto proprio, si trova nella condizione di essere già matematicamente retrocesso ma proverà comunque a concludere nel modo migliore il suo campionato.

01′ e’ cominciata la terzultima giornata di serie A, prima palla gestita dai crociati che hanno così l’occasione di orchestrare la propria manovra. La squadra ducale, almeno in queste prime fasi di gioco, gestisce il proprio giro palla con tranquillità

02′ primo calcio guadagnato dalla formazione di D’Aversa grazie ad una discesa lungo la fascia destra di Kulusevski, a battere il primo corner dalla gara, dalla destra, è Caprari

04′ buona occasione per il Parma: la palla arriva a Gervinho, la freccia nera non si fa certo pregare e parte in velocità ma è attento il difensore del Brescia, Mateju, a chiudere lo spazio al calciatore ducale che stava cercando di servire Barillà. Parma che, comunque, conferma con quest’azione la sua buona partenza

08′ ancora Gervinho che prova a portare scompiglio all’interno dell’area piccola del Brescia, la velocità dell’ivoriano è difficile da contenere, bella l’azione personale del calciatore crociato che è fermata, però, da un bell’intervento in scivolata di Dessena che riesce anche ad evitare il calcio d’angolo

10′ un assist perfetto arriva dall’estremo difensore gialloblù che serve in profondità Kulusevski che si libera bene all’interno dell’area avversaria superando tutta la difesa avversaria. L’attaccante prova poi la conclusione che termina, però, alta sopra la traversa, decisivo anche il recupero di un difensore del Brescia che riesce a mettere a pressione all’attaccante. Bella occasione per la formazione di D’Aversa di portarsi in vantaggio

14′ siamo quasi giunti al primo quarto d’ora del match, il Parma ha certamente dominato questi quindici minuti, complice, forse, anche la mancanza di stimoli, essendo già retrocesso, per la squadra di casa

20′ prima ammonizione della gara: a finire sul taccuino è Torregrossa che interviene su Kucka spingendolo e causandone la caduta a terra. Calcio di punizione per la squadra parmigiana

22′ il Brescia imbastisce la sua prima vera azione offensiva, ma in modo confusionario e poco preciso. La squadra di casa non riesce, per ora, a mettere in difficoltà la difesa gialloblù che oggi non ha può contare tra le proprie fila il Capitano, Bruno Alves; D’Aversa ha deciso, infatti, di fare riposare, per questo turno, il portoghese

25′ tentativo di Kucka che ci prova di interno anche se con troppa poca convinzione, il suo tiro termina a lato della porta presidiata da Antonacci. Dopo l’azione il gioco è momentaneamente sospeso per consentire ai giocatori di effettuare il cooling break

29′ il gioco è ripreso ma commette fallo Daniele Dessena, ex gialloblù: ammonizione. Il calciatore che veste ora la maglia bresciana ha forse rischiato qualcosa di più con quest’intervento, calcio di punizione per il Parma, a batterlo è Kucka. Nulla di fatto, il risultato continua ad essere quello del pareggio. Poteva sicuramente sfruttare meglio quest’occasione il crociato anche in virtù di quelle che sono indubbiamente le sue doti balistiche

33′ azione personale di Aye che si inoltra all’interno dell’area piccola del Parma, il calciatore del Brescia, dopo aver saltato Laurini, prova a sorprendere l’estremo difensore crociato sul suo palo, la conclusione, però, è troppo debole e non riesce a mettere in difficoltà Sepe il quale blocca in due tempi. Brescia che, però, si è ora portato in zona d’attacco

37′ ribaltamento di fronte e bel contropiede di Gervinho; i crociati cambiano marcia e si fiondano nell’area del Brescia. Il pallone arriva poi a Kulusevski che prova con il destro a bucare la rete avversaria, la difesa dei padroni di casa riescono a difendere la propria porta rifugiandosi in calcio d’angolo

41′ punizione pericolosa battuta dal Brescia, a renderla tale è una deviazione di Kucka che ha rischiato di mettere in serie difficoltà il proprio portiere. Il tiro deviato era stato calciato da Tonali, calcio d’angolo per la squadra di casa

42′ sugli sviluppi del corner conquistato dal Brescia prova la deviazione di testa Daniele Dessena, incornata che termina a qualche metro dalla porta crociata

44′ ammonizione anche per Mateju per essere intervenuto con la mano sul pallone; calcio di punizione per il Parma

45′ sono due i minuti di recupero stabiliti dal direttore di gara

Termina in questo momento il primo tempo del match, una partita che non ha proposto un gioco brillante ma che, tutto sommato, si è dimostrata interessante e non priva di alcuni spunti. La formazione gialloblù si è dimostrata certamente più organizzata e precisa in fase d’attacco anche se non è riuscita a concretizzare le occasioni create, vedremo se, nel corso dell’intervallo, i due tecnici decideranno di apportare qualche modifica agli schieramenti.

SECONDO TEMPO

46′ le due formazioni si stanno ora disponendo sul terreno di gioco; tutto pronto, via all’ultima frazione di gioco di questo terzultimo appuntamento di serie A.  Nel corso dell’intervallo i due tecnici non hanno deciso di operare cambi

47′ accelerazione di Gervinho che si allarga grazie al cross di Darmian, il traversone è indirizzato a Kulusevski che si accentra bene ma poi conclude debolmente verso la porta del Brescia presidiata da Andreacci

48′ il Parma colpisce il palo con Caprari, cross dalla destra di Kurtic e poi devia l’ex calciatore della Sampdoria verso la porta bresciana colpendo, però, appunto, solo il palo. Davvero sfortunato in quest’occasione il calciatore che non riesce a portare in vantaggio i crociati per un soffio

49′ replica immediata del Brescia al palo colpito dalla formazione ducale: tiro potente di Aye che costringe Sepe ad intervenire con i pugni. Partita che si è improvvisamente infiammata in questi primi minuti

51′ conclusione dai 25 metri di Kucka, il tiro è potente ma impreciso e non riesce ad impensierire l’avversario

53′ Aye rimane a terra, entrano sul terreno di gioco i sanitari del Brescia per verificare le condizioni del proprio attaccante, gioco momentaneamente sospeso; l’attaccante lamenta dolori inseguito ad una botta al ginocchio

55′ a qualche metro dall’area di rigore fa partire il proprio destro Caprari, blocca in presa Andreacci

58′ è il momento di effettuare i primi cambi in campo, D’Aversa fa subentrare Siligardi a Kucka

59′ 0-1 Parma! GOOAL…si inserisce benissimo Darmian che, solo davanti al portiere del Brescia, non fallisce la chance di portare avanti la propria squadra, l’assist è di Kulusevski

61′ 1-1 GOAL BRESCIA, a qualche minuto dalla rete dei crociati pareggia i conti la formazione di casa con Daniele Dessena, parmigiano doc cresciuto tra le fila gialloblù, è proprio lui, invitato dall’assist di Torregrossa, a segnare la rete del momentaneo pareggio, a favorire l’azione il rinvio di Sepe che con troppa leggerezza ha involontariamente acceso l’azione della squadra di casa

67′ grave errore di Aye che sciupa la palla per portare il Brescia in vantaggio, il calciatore si fa ipnotizzare da Sepe dopo aver superato Iacoponi. L’azione prosegue con la conclusione di Spalek, blocca il portiere gialloblù in due tempi

69′ tripla sostituzione di D’Aversa: out Laurini, Caprari e Iacoponi a cui subentrano Pezzella, Bruno Alves e Sprocati

72′ gioco fermo: è il tempo del cooling break

75′ riprende il gioco con l’ultima sostituzione a disposizione di Roberto D’Aversa che si affida a Roberto Inglese il quale prende il posto di Gervinho che nel corso di questo secondo tempo si è un pò spento

78′ punizione per il Brescia, Tonali impegna in due tempi Sepe. Brescia che, nel corso di questa ripresa, ha preso più fiducia nelle proprie qualità e che si è quindi portato più frequentemente a ridosso dell’area crociata

79′ prima sostituzione anche in casa Brescia: Martella per Spalek

81′ 1-2 GOOOAL PARMA! Ci pensa Kulusevski a riportare i crociati in vantaggio, invitato dal cross effettuato di tacco da Siligardi il gioiellino, ancora per poche giornate, gialloblù confeziona l’ennesima chicca con il suo destro che dimostra, per l’ennesima volta durante questa stagione, le sue ammirevoli doti tecniche, sarà difficile, il prossimo anno, sostituire la qualità di questo calciatore che ha appena siglato la sua nona rete

85′ altra occasione per il Brescia, ancora per Aye che non riesce ad arrivare in tempo all’appuntamento con il goal, solissimo davanti a Sepe non riesce infatti a schiacciare di testa il pallone in rete. Più che ottima questa chance per il Brescia

86′ bellissima percussione di Kulusesvki che poi scarica su Inglese, quest’ultimo serve Sprocati che prova la conclusione verso la rete dalla media distanza. Tiro potente, ma troppo centrale, intuisce il portiere del Brescia che evita di subire la terza rete alla propria squadra

88′ sostituzione Brescia: Ghezzi per Semprini

90′ cinque i minuti assegnati dal direttore di gara

92’ammonizione tra le fila bresciane: termina sul taccuino del direttore di gara Papetti che stende Roberto Inglese. Sarà calcio di punizione per i gialloblù

Termina in questo momento la gara al Rigamonti di Brescia, il Parma ottiene la sua seconda vittoria consecutiva e sembra confermare il cambio di trend avviato grazie alla vittoria di mercoledì contro il Napoli, Brescia che, nonostante fosse già matematicamente retrocesso non si è lasciato incupire e ha giocato la propria partita onorando la maglia. La squadra ducale raccoglie un meritato successo grazie alle reti di Darmian e Kulusevski

12 pensieri riguardo “BRESCIA-PARMA 1-2 (FINALE) / HIGHLIGHTS, TABELLINO E DIRETTA LIVE A CURA DI ILARIA MAZZONI

  • 25 Luglio 2020 in 17:17
    Permalink

    Vincere!

  • 25 Luglio 2020 in 17:21
    Permalink

    Vamos Ragazzi 💪💪⚽️⚽️⚽️🔥🔥🔥🔥

  • 25 Luglio 2020 in 18:04
    Permalink

    Partita da spiaggia e arbitro clown.

  • 25 Luglio 2020 in 18:11
    Permalink

    Noioso

  • 25 Luglio 2020 in 18:12
    Permalink

    No va beh il clima da “sotto l’ombrellone” ma qualcuno mi spieghi perchè l’arbitro ha fischiato il mani e fermato il gioco senza dare il vantaggio….. a noi dell’ ammonizione non ce ne fraga un cazzo !!! Gervinho era in porta !!! INCAPACE !!!

  • 25 Luglio 2020 in 19:10
    Permalink

    Kulu fenomeno vero. Per il resto buona amichevole.

  • 25 Luglio 2020 in 19:13
    Permalink

    Complimenti Ragazzi ..
    Buon Lavoro ….

  • 25 Luglio 2020 in 19:14
    Permalink

    Si Gervinho andava in porta ..lui o il pallone?
    Per la classifica Hurra’ , ma contro dei rincalzi solo volenterosi ci si poteva aspettare un po di più.

  • 25 Luglio 2020 in 19:57
    Permalink

    il problema sarà chi al posto di kulusesky il prossimo anno il ragazzino e un fuoriclasse la differenza 9 goal 8 assist l ha fatta lui gervinho se vogliono venderlo meglio non farlo giocare se lo vedono chi l ho compera ? ..

  • 25 Luglio 2020 in 20:25
    Permalink

    Vorrei solo tirare le orecchie a chi voleva mandare Kulusevski alla Juve subito perché non si sarebbe impegnato

    • 26 Luglio 2020 in 11:28
      Permalink

      http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

      vero,io tiro le orecchie a te perche’ e’ un gobbo di merda,il resto son caccole

      • 26 Luglio 2020 in 16:52
        Permalink

        Ma BASTA Joe di Maggio!
        Ma non ti fai tenerezza da solo? 5 anni di disfattisimo su qualunque cosa e non ne hai MAI azzeccata una!
        Anca abasta

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI