CARMINA PARMA di Luca Savarese / CHE KULU(SEVSKI)!

Luca Savarese(Luca Savarese) – La prima, il Brescia, viene da una delusione: la sconfitta di Lecce che ne ha sancito la discesa in B dopo un solo anno di A. La seconda, il Parma, viene da una gioia: la vittoria sul Napoli, che ne ha decretato la permanenza in A anche per la prossima stagione.

Primo quarto d’ora al galoppo, non ha fretta il Parma, non accelerano le rondinelle, quello che va più veloce di tutti è Dejan Kulusevski, che vuole vivere e sfruttare al meglio le sue ultime recite in maglia Parma. I tre punti colti dai ducali nell’ultimo turno, mercoledì sera contro il Napoli al Tardini, hanno dato, oltreché la salvezza matematica, anche quella tranquillità, che tra i crociati mancava da tanto tempo. Le due T della leonessa, Tonali e Torregrossa, il Parma se le ricorda bene. Infatti, nell’ultimo confronto tra le due formazioni al Rigamonti, nel corso della serie B 2017-2018, la prima T, quella di Sandro Tonali, fece una delle prime apparizioni a Mompiano con le rondinelle, la seconda, quella di Ernesto Torregrossa, infilzò il Parma, quel 3 febbraio 2018, una doppietta che risultò decisiva.

Vogliamo fare i complimenti a D’Aversa?” Esclama, ad un certo punto, Sergio Brio, sulle onde di Radio 1 Rai. Così, il tecnico nato a Stoccarda ma abruzzese, si prende, a strettissimo giro di posta, dopo quello fattogli sulle nostre colonne ieri dal reggiano Franco Tosi, il secondo attestato di stima. Non saranno certo gli unici, non saranno di sicuro gli ultimi. Così la prima parte di gara va via tra corse ridotte al lumicino e lanci senza goniometro.

Ayè, tra i bresciani, risulta essere il più pimpante: conclusione, dopo serpentina, al tramonto di primo tempo, tiro a giro, agli albori della ripresa, ma in entrambe le occasioni, Sepe non si fa confondere dall’intenso sole bresciano.

Siligardi per Kucka è un dichiarato intento offensivo, ma il gol, arriva da un terzino, come Matteo Darmian, che coglie al meglio un assist dello svedese dalle giocate d’oro, Kulusevski, che a sua volta aveva ricevuto palla da Gervinho e, di destro, buca Andrenacci. Primo gol in maglia crociata per l’ex United ed attuale numero 36 del Parma. Ma il Brescia non ci sta e complice anche un errore da matita rossa di Sepe, che rinvia come se fosse in riva al mare e stesse raccogliendo la pallina dei racchettoni. Ne approfittano prima Torregrossa poi Dessena, che con un destro sotto l’incrocio trova il punto del pareggio. Secondo gol consecutivo per il parmigiano (dopo quello segnato al Lecce nello scorso turno) ed ex crociato Daniele Dessena, non nuovo alle segnature.

Inglese per Gervinho è il puntero per cercare i tre punti. Ma, allo scoccare del minuto 80, l’asso, lo cala Kulusevski, che con un destro a giro di delpieriana memoria, porta a due le reti dei crociati, meraviglia svedese, che davvero sta facendo di tutto e ci sta riuscendo, per congedarsi da Parma nel migliore dei modi: chapeau. La sfida con l’altro millenial, Tonali, l’ha stravinta lui. Anche il lodigiano e suo coetaneo Tonali andrà via, chissà, magari saranno compagni alla Juve, ma diversamente dal rubio crack, il numero 4 del Brescia, non sta certo finendo la sua avventura con le rondinelle con eguali generosità e classe. Insomma, la tempra della perla di Stoccolma, sembra, essere, già quella del campione. Così non volano le rondinelle, ripiombate da pochi giorni nel nido della serie B, ma a volare, come una giovane aquila baciata dal dio pallone, è proprio Kulusevski che regala al Parma la seconda vittoria consecutiva, portandolo a quota 46. Luca Savarese

2 pensieri riguardo “CARMINA PARMA di Luca Savarese / CHE KULU(SEVSKI)!

  • 25 Luglio 2020 in 19:58
    Permalink

    il problema sarà sostituirlo mi sa che i gobbi hanno fatto un gran affare

    • 25 Luglio 2020 in 23:25
      Permalink

      Non lo sostituisci. Devi solo trovare un giocatore forte, ma diverso da lui.

I commenti sono chiusi.