D’AVERSA: “BISOGNA ESSERE INCAZZATI PER GLI ULTIMI RISULTATI”

d'aversa vigilia torino-parma

(www.parmacalcio1913.com) – Alla vigilia di Parma-Napoli, match di Serie A Tim in programma domani alle 19.30 allo Stadio ”Ennio Tardini”, Mister Roberto D’Aversa ha rilasciato le seguenti dichiarazioni sul match al sito ufficiale del Parma Calcio 1913.

Vigilia della gara con il Napoli: pensa di riuscire a recuperare qualcuno a parte gli squalificati?
Non faranno parte della partita Cornelius e Kucka“.

Cosa vi siete detti tra di voi per darvi la carica ed uscire da questo periodo?
Quello che ho detto ai ragazzi è che sicuramente non si può essere contenti del momento anzi, bisogna essere incazzati per gli ultimi risultatiHo prospettato loro la partita di domenica contro la Sampdoria dove loro stessi sono stati in grado di giocare uno dei primi tempi più belli da quando alleno e allo stesso tempo, nel secondo, sciogliersi nelle difficoltà e giocare in maniera impaurita. Questo non deve accadere. Quello che ho cercato di far prevalere sul loro pensiero è che tutti ci sentiamo un po’ demoralizzati in questo momento ma devo dar loro delle certezze e fare le cose con la fiducia, dunque farli ragionare più sulle cose positive che su quelle negative per le quali si è già ragionato abbastanza. Credo che comunque, a prescindere dai risultati, uno ragiona sempre sulle cose fatte bene e sulle cose fatte male. Siamo gli stessi che hanno fatto quaranta punti e, fino ad un certo punto, siamo a far riusciti a far parlare qualcuno di Europa League. Nelle difficoltà, tutti uniti e tutti compatti, dobbiamo essere bravi ad uscire da questo momento“.

In questo periodo quanto sta influenzando, soprattutto il morale, il fatto di restare chiusi in quarantena ormai da dieci giorni?
Dal punto di vista dello staccare o meno non posso inventarmi nulla restando chiuso qui. Già il fatto di tornare a casa, di condividere la vita quotidiana con la propria famiglia poteva essere un momento di svago per non pensare a tutte le situazioni negative di questo periodo. Dobbiamo essere bravi nonostante ciò. Penso che siamo l’unica squadra, questo ci deve far riflettere e sull’aspetto mentale influisce ma non possiamo star lì a ragionare su questo, a crearci l’alibi della quarantena o del fatto di stare in ritiro obbligato. E’ chiaro che a livello di energie nervose staccare un attimo farebbe bene“.

Dove e come il Parma può fare male a questo Napoli?
Il Parma, se vuole e deve far di tutto per uscire con un risultato positivo dalla sfida di domani con il Napoli, deve mettere intensità, qualità, personalità. Deve mettere tutto senza commettere errori e facendo una prestazione al di sopra del 100% perché il massimo, incontrando squadre così forti, potrebbe non bastare. Il bello del calcio è quando tutto sembra scontato perché poi c’è il fattore campo che può invertire questo trend o questo pensiero“.

Stadio Tardini

Stadio Tardini

20 pensieri riguardo “D’AVERSA: “BISOGNA ESSERE INCAZZATI PER GLI ULTIMI RISULTATI”

  • 21 Luglio 2020 in 21:14
    Permalink

    Solita conferenza. Allora: la quarantena è stata disposta il giorno prima del Bologna, ergo 24 ore a Collecchio non hanno di certo influenzato la prestazione ed è successiva alle sconfitte con verona ,Fiorentina ed inter . A Milano si può perdere ma la squadra del secondo tempo con la Samp è la stessa del primo tempo, quindi non c’entra la quarantena ma l’ evidente problema mentale, oltre che fisico. Al primo intoppo, smettono di giocare. Con un cambio tattico, Ranieri ha fatto saltare il banco. Parliamo però di un allenatore che ha vinto lo scudetto con il Leicester, in un campionato in cui l’ottava può surclassare la nostra seconda e dove la Juve, forse, arriverebbe terza. In serie A c’è gente che merita di essere applaudita, come De Zerbi che gioca sempre per fare un gol in più e Juric che ha dimostrato che neo promossa non significa necessariamente sofferenza perenne. Ha ancora 2 anni di contratto e secondo me solo un nuovo proprietario può esonerarlo. Con questa proprietà ha fatto un patto di sangue.

  • 21 Luglio 2020 in 21:41
    Permalink

    Dicono che c’è un’offerta per il Parma da parte paesi frugali. Cordon sarebbe il Ds e Pillon in panchina perché costa poco.

  • 21 Luglio 2020 in 22:08
    Permalink

    Nulla di nuovo. è tornato il D’Aversa che nelle difficoltà dice banalità.

  • 21 Luglio 2020 in 23:15
    Permalink

    D’aversa non è più tanto sicuro del posto, si parla di pioli

  • 21 Luglio 2020 in 23:40
    Permalink

    Ultim’ora: pioli resta al Milan

  • 22 Luglio 2020 in 07:56
    Permalink

    Fino a ottobre

  • 22 Luglio 2020 in 08:58
    Permalink

    Ma secondo voi Pioli rinuncerebbe ad uno stipendio sontuoso al Milan per una panchina sbiadita di due scudi a Parma?
    Ma siamo seri…va là….
    D’Aversa ha ancora un contratto col Parma e secondo voi,
    la proprietà “MAGICA” lo asfalterà sostituendolo con un ennesimo farlocco di quarta categoria????
    Ha Ha……

    • 22 Luglio 2020 in 10:14
      Permalink

      Ma scusa Tortelli, ma se ti stanno tutti sulle palle, ma perchè non vai a tifare un’altra squadra o magari ci degni di una tua illuminata consulenza, sicuramente risolutiva e di grande effetto.

    • 22 Luglio 2020 in 14:14
      Permalink

      Sbiadita un paio di ciufoli… chi porta i colori gialloblu crociati deve solo andarne fiero ed onorarli senza se e senza ma.

  • 22 Luglio 2020 in 09:10
    Permalink

    Vorrei fare qualche considerazione, passatemi il termine intelligente, visto che da qualche tempo i commenti di tal fatta qui dentro latitano parecchio.
    Vorrei che ciascuno di noi si mettesse nei panni attuali di giocatori e staff. Dopo diverse partite perse con evidenti bruciori di sedere è capitata la positività di un membro dello staff e conseguente ingresso nella bolla di quarantena da parte di tutta la squadra.
    In ritiro per 14 giorni tutti assieme e senza poter uscire per svagarsi o per stare in famiglia o con fidanzate,ecc… Ecco vorrei vedere noi in che atteggiamento mentale saremmo. Dove non puoi smaltire l’incazzatura come desideri e devi invece sottostare ad un protocollo fatto di visite e tamponi in regime di semi cattività.
    Credo che l’equilibrio psico fisico vada a farsi benedire e pertanto posso comprendere il nervosismo che permea nella squadra e nello staff.
    Come già detto ieri sta a noi dare un messaggio di solidarietà e attaccamento alla maglia e alla società fornendo appoggio e aiuto. Purtroppo questi mesi di lockdown hanno allontanato i tifosi dallo stadio e questo per il Parma soprattutto è un grosso danno.
    Cerchiamo di essere tutti di aiuto. Commenti del cavolo come quelli dei cornacioni che vogliono la testa di quello e di quell’altro non servono a nulla. Ora come non mai serve l’appioggio della città a dare una mano a questi ragazzi e ad un allenatore in evidente difficoltà.
    Qui a Parma c’è il bruttissimo vizio di criticare, spesso senza alcun costrutto quanto di buono c’è già e pretendendo chissà che altro. La Grandeur calcistica vorrei ricordarlo è finita da un pezzo e pertanto ringraziamo di avere una Proprietà che fornisce impegno e abnegazione per la città.
    Ogni altro commento è superfluo. Il destino sarà arbitro di queste ultime 4 giornate di campionato e vedremo cosa ci riserverà.

    Approfitto infine per fare gli auguri al Capitano Lucarelli che oggi compie gli anni. Capitano, forse servirebbe un discorsetto dei tuoi negli spogliatoi oggi.

    • 22 Luglio 2020 in 10:24
      Permalink

      Ok Nolan, ma non raccontiamoci che: “va a gonfie vele ed è tutto un bel vedere”. I problemi ci sono (i dirigenti li conosceranno meglio di me) ma devono essere risolti. Devono, perché ho numerosi dubbi sull’anno prossimo (numero abbonati?) e proprio per amore della squadra e città non voglio un’annata peggiore di questa .

      Onorare la maglia e i tifosi che con sacrificio si abbonano!
      FORZA PARMA

    • 22 Luglio 2020 in 12:48
      Permalink

      110% con Nolan

    • 22 Luglio 2020 in 13:45
      Permalink

      Bravo Nolan ……

      http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

    • 22 Luglio 2020 in 14:22
      Permalink

      Sono d’accordo che l’assenza dei tifosi possa aver danneggiato di più sotto il profilo mentale una squadra come il Parma che non aveva necessità brucianti di fare punti ma che, diciamocelo, doveva giocare x orgoglio.
      Detto questo sono professionisti ben pagati che devono trovare dentro di loro le motivazioni giuste x vincere le partite… chi ha un lavoro normale (e non un gioco come il calcio) non può permettersi di non lavorare o fare male le cose.

  • 22 Luglio 2020 in 09:34
    Permalink

    Pioli allena il Milan perché costa poco e il tedesco che doveva prendere il suo posto ha rinnovato con la Red Bull che non ha problemi di money. Solo un pazzo avrebbe lasciato il Lipsia per venire al Milan di oggi che infatti va bene per Pioli.Questo fino a ottobre/novembre ovviamente posto che i risultati di questo scorcio di campionato in epoca di Regime della Salute non è comunque realistico. Dopo di che verrà cacciato per uno straniero.

    • 22 Luglio 2020 in 10:16
      Permalink

      Concordo. Solo un pazzo lascerebbe la Red Bull per il Milan o magari uno che vuole movimentarsi un pò la vita.

  • 22 Luglio 2020 in 10:16
    Permalink

    Caro Davide pensi d’avvero che il Milan in autunno sostituirà
    Pioli con uno straniero di fama mondiale???
    L’era Berlusconiana è finita da un pò…..

  • 22 Luglio 2020 in 15:54
    Permalink

    Il Parma non è salvo… di più è strasalvo… per piacere non diciamo corbellerie.
    Primo perché il Lecce non farà mai 12 punti, lasciamo stare lo scontro diretto contro di noi, pensate che Udinese (che non è ancora salva) ed il Bologna di Sinisa si scansino così facilmente?
    Secondo perché se il Lecce fa 12 punti allora chi si dovrebbe preoccupare seriamente è il Genoa che nelle prossime tre partite se è fortunato forse farà due punti (derby, Inter e Sassuolo).
    Terzo xké il Parma nelle prossime tre partite non farà meno di 4 punti. Il Parma quando è concentrato ( come nel primo tempo contro la Sampdoria) è in grado di mettere in difficoltà chiunque, quindi penso che dopo le critiche di questi giorni, la squadra troverà le motivazioni giuste.
    Capitolo allenatore, penso che la riconferma di D’Aversa non sia così scontata e dipenderà anche dai risultati che verranno ottenuti nelle prossime partite.
    Sempre e solo forza Parma

  • 22 Luglio 2020 in 16:59
    Permalink

    Scontata è la nostra permanenza in serie A.

    Scontata la permanenza in panchina di D’Aversa,

    di tutto lo staff….(compreso il ds)

    (senza gli amici di merende a Collecchio non possiamo stare)

  • 22 Luglio 2020 in 18:53
    Permalink

    Scusa Nolan , tutto giusto, giustissimo, ma hai elencato una serie di problemi di cui tutte le altre squadre non sono state esenti.
    Quindi perché noi siamo in caduta libera invece gli altri nessuno escluso vanno di più.?
    Credo che cercare scuse sia una scorciatoia per evitare critiche fastidiose, ma vivaddio questo è un paese libero.
    Si ama dolcemente oppure ferocemente ….ognuno scelga il proprio.

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI