L’insostenibile leggerezza del pallone, anno secondo / IL RITORNO DEL DECISIVO INGLESE E QUELLA PARATA DI… DANILO

fallo di mano parma bologna

(Luca Tegoni) – Dopo la fine del primo tempo volevo essere ottimista e cercavo delle note positive da cui ripartire per recuperare la partita. Tutto sommato il Bologna, che ha dominato i primi quarantacinque minuti, non ha creato occasioni da rete e non ha nemmeno avuto la possibilità di partire in contropiede; ok eravamo così impotenti davanti che siamo comunque rimasti indietro. Il primo goal nasce da una “micia” di Sepe che non trattiene una palla e procura un calcio d’angolo dal quale, solito errore di marcatura, il Bologna passa in vantaggio. Il secondo goal, solito errore anche in questo caso, nasce da un posizionamento sbagliato sul limite dell’area che consente al centrocampista del Bologna di andare agevolmente al tiro e segnare.

Quindi soliti errori, solo due, ma sufficienti per perdere, che fanno pensare, visto il loro costante ripetersi, che il metodo per correggerli non sia molto efficiente. In attacco una pochezza mai vista. Quindi non c’era da essere ottimisti. Improvvisamente qualche cosa illumina lo spogliatoio del Parma. Alves non torna in campo e il Parma si schiera in difesa a tre, fuori anche Scozzarella, troppo marcato per essere produttivo e il Parma recupera metri e, con Kulusevski soprattutto, comincia una nuova partita. Una luce piuttosto fioca che non produce scintille, ma che consente al Parma di controllare la partita senza subire contropiede pericolosi. Aumentano gli attaccanti in campo, ma il Parma non riesce ad alzare il ritmo del gioco per essere veramente pericoloso anche a causa dei molteplici fischi dell’arbitro che interrompono con troppa frequenza la partita. Si spera in qualche cosa che al momento non si riesce nemmeno ad immaginare. Entra Bobby, finalmente in campo. Scintilla di Grassi che impegna in tuffo Skorupsky.

Corner del Parma e il portiere del Bologna non trattiene la palla che viene prontamente recuperata da Inglese che se la aggiusta e spara in porta dove però, appostato sulla linea, un difensore la respinge. Durante un fugace replay che testimonia la mancata presa di Skorupsky, si sente la voce di Marocchi mormorare di un fallo di mano di Danilo. Poi non succede niente e non si riprende l’argomento. Grazie all’attuale regola sul fallo di mano, l’azione meriterebbe almeno un’occhiata (vedi fermo immagine in evidenza).

Novanta minuti passati e il Parma continua a provarci anche se in modo sterile. Ennesimo corner, tocca la palla di testa un difensore del Bologna che ne muta la traiettoria consegnandola sulle tempia di Kurtic che la incorna e segna (per il goal segnato merita un cinque di ringraziamento).

Mancano trenta secondi alla fine dopo esserne passati sessanta dal goal di Kurtic. Gagliolo ci crede ancora e mette la palla in mezzo ad un’area sguarnita. C’è solo Inglese marcato dal Nipponico. Marcato è una parola grossa, o forse è molto abile il Nostro ad anticiparlo, piedone a toccare la palla che si adagia tra le maglie della rete. Apoteosi per Bobby e sospirone di sollievo per la classifica che finalmente torna a muoversi.

Che cosa aspettarci dopo aver compiuto i fatidici quaranta? Questo torneo estivo è strano. Genera confusione. Almeno Bobby è tornato. Ma quante cose da sistemare! Ovvero quanti giocatori da recuperare, sempre che abbiano veramente le doti per riuscirci.

Parma Bologna due a due al Tardini sempre più giallo che mai. Luca Tegoni

Contenuto non disponibile.
Per poter accedere a questa sezione devi accettare l'utilizzo dei COOKIE

Stadio Tardini

Stadio Tardini

11 pensieri riguardo “L’insostenibile leggerezza del pallone, anno secondo / IL RITORNO DEL DECISIVO INGLESE E QUELLA PARATA DI… DANILO

  • 13 Luglio 2020 in 16:12
    Permalink

    Se mi avessero detto prima della partita.
    SCEGLI
    Preferisci vincere col Bologna per 1-0 con un gol magari nel primo tempo o pareggiare nel modo con cui abbiamo pareggiato ieri
    NON AVREI DUBBI.
    Preferirei fare 2-2 come ieri quando nessuno a due minuti dalla fine del recupero, sotto di 2 gol avrebbe scommesso un centesimo bucato sul nostro pareggio.
    Immaginatevi come ci sarà rimasto il Bologna quando la vittoria
    per loro era sacrosanta. e a due minuti dalla fine sotto di due gol non era certa al cento per cento ma era certa al mille per mille.
    UNA VENDETTA epocale.
    All’andata quando sotto solo di un gol il Bologna riuscì a negarsci.la vittoria all’ultimo secondo, ricordo scagliati il telecomando per aria.
    VENDETTA STRATOSFERICA.
    Per me questa è stata la goduria più grande di tutto il campionato.
    La partita che mi ha fatto godere di più.
    Preferisco questo pareggio che sarà ricordato nei decenni a venire a tante vittorie fatte in questo campionato.

  • 13 Luglio 2020 in 16:36
    Permalink

    Stasera c’e’ la regia da vedere…..

  • 13 Luglio 2020 in 17:00
    Permalink

    Valdes, vista l’età, visto il caldo,
    visto le gare ravvicinate
    non puoi giocare sempre.
    Ieri sembrava un pensionato nella
    partitella tra scapoli e ammogliati.
    Io non so se Dermaku è infortunato ma se non lo è
    è pazzia pura non buttarlo in campo dando riposo
    a Bruno che ne ha bisogno.
    Anche per il prossimo anno Valdes pur
    bravissimo non avrà ormai più i 90 minuti nella gambe
    per cui dobbiamo trovargli un sostituto
    o lo di vuole fare giocare fino a 50 anni?
    Da quando abbiamo iniziato a giocare,
    nel dopo Cobid?due gol come minimo a partita
    li prendiamo sempre.
    La difesa non va per niente.
    Due gol a partita lo hanno
    squadre da retrocessione.
    Per il prossimo anno va cambiata la difesa
    ma non con zavorre tanto per riempire
    i vuoti come abbiamo fatto quest’anno con Regini
    ma con giocatori di categoria e in attacco
    SCAMORZE come.Sprocati e Caprari vanno
    mandati altrove non essendo di categoria

  • 13 Luglio 2020 in 17:52
    Permalink

    Notizia bomba e inaspettata!Scozzarella è infortunato!

  • 13 Luglio 2020 in 20:05
    Permalink

    Per quanto riguarda Parma – Bologna gastronomicamente per un momento … Con tutto rispetto per la Mortadella di Bologna …. Direi che li abbiamo battuti a mani basse con Prosciutto crudo di reserva …. Ecco due modi che mi piacciono per mangiarlo. 1 Baguette tostata con olio extra vergine di oliva, poi tomate strofinato sul pane e poi il prosciutto ( puo darsi che Davide piace per il suo ossessione la per i pomodori ) in Spagna lo chiamano la Catalana. 2 Più classico burro tostato bagueet e Proscuitto. Bere un D.O.C. Lambrusco o Vino Frisante.

  • 13 Luglio 2020 in 21:59
    Permalink

    Ho visto Inglese davvero in forma. Quasi quasi dopodomani lo farei partire titolare per poi sostituirlo al 60′.

  • 13 Luglio 2020 in 22:23
    Permalink

    Straje amico mio fai piacere alla parsùtara presidentina dell’UPI.

  • 14 Luglio 2020 in 14:00
    Permalink

    Se facciamo ancora punti li facciamo con Brescia e Lecce

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI