TUTTO PARMA E… CHIESA / IN 4 DELLE ULTIME 5 SCONFITTE CROCIATI IN VANTAGGIO E POI RIMONTATI: E’ EVIDENTE CHE QUALCOSA NON VA IN FASE DIFENSIVA

majo-girato.jpg(Gmajo) – Inizia oggi a comporre per StadioTardini.it Carlo Chiesa, il popolare radiocronista entrato nel cuore della tifoseria Crociara per il racconto del Gol Definitivo di Hernan Crespo alla Juventus, ciliegina sulla torta di tante appassionate e competenti radiocronache del Parma. A lui il benvenuto tra i nostri autori e grazie per arricchire, come da mio sogno, il caleidoscopio di analisi proposte.

carlo-chiesa-pronto-chi-parma.jpg(Carlo Chiesa) – A volte il calcio è strano e forse (…anche senza forse) è proprio bello per questo. In un primo tempo dominato dal Milan con 12 tentativi portati a termine verso la porta di Sepe, peraltro per nulla pericolosi se si esclude la traversa colpita di testa da Romagnoli, il Parma ha creato l’occasione più nitida sprecata da Gervinho ed è passato in vantaggio con Kurtic. Nella ripresa con il Milan più lontano dalla porta di Sepe e con altre 3 chiare occasioni da gol gettate alle ortiche dal Parma, i rossoneri hanno segnato 3 reti, vincendo la partita. E se da una parte a qualcuno potrà anche far piacere perché in fondo in fondo tifoso milanista lo è sempre rimasto e perché sulla panchina del Milan siede un parmigiano DOC amatissimo come Stefano Pioli, a me, in tutta sincerità, fa imbestialire.

Al di là dei se e dei ma, comunque, cominciano ad essere davvero troppe le analogie negative di questo Parma post lockdown, sconfitto 5 volte nelle ultime 6 gare. In ben 4 di queste 5 sconfitte i Crociati sono passati in vantaggio e se nel girone d’andata questo aspetto diventava quasi automaticamente sinonimo di vittoria, oggi non offre alcuna garanzia di questo tipo. Se consideriamo inoltre che quella che era la quinta difesa meno battuta del torneo nelle ultime 6 gare è arrivata a subire addirittura 14 reti, insorge il più che giustificato dubbio che qualche problemino nell’assetto difensivo di D’Aversa, notoriamente organizzato in maniera perfetta e quasi insuperabile, sia comparso dopo la lunga pausa.

Analizzando nel dettaglio la tipologia delle reti subite, spesso simili fra loro, questa ipotesi rischia poi di diventare quasi certezza. Al di là delle tre su calcio di rigore, tre reti sono state subite da uno dei difensori delle squadre avversarie, sempre di testa e da calcio da fermo (De Vrij con l’Inter, Danilo col Bologna e Romagnoli contro il Milan, senza dimenticare il gol di N’Koulou nella trasferta di Torino e la traversa subita da Rrahmani contro il Verona), mentre per 5 volte Sepe è capitolato su tiri scoccati da fuori area con una blanda o addirittura assente opposizione dei propri compagni (Zaccagni contro il Verona, Veretout contro la Roma, Soriano contro il Bologna, Kessie e Calhanoglu contro il Milan).

Purtroppo le note dolenti non riguardano solo le retrovie, ma arrivano anche dall’attacco. Le 6 o 7 occasioni limpide non trasformate avute contro le milanesi, che hanno compromesso il risultato, gridano ancora vendetta. Sembra che il cinismo sotto porta, come un maglione di lana, sia stato riposto in naftalina pronto magari per essere ritirato fuori dall’armadio all’arrivo dei primi freddi di Settembre e Ottobre, quando il nuovo campionato sarà appena iniziato e i punti salvezza ancora tutti da conquistare. Stessi errori in difesa e in attacco che si stanno ripetendo troppo spesso. Lavorare sul campo per ritornare ad un Parma più ermetico e meno sprecone in avanti è necessario da subito, ma potrebbe non bastare. Sarà fondamentale lavorare anche sulla testa dei giocatori, per infondere motivazioni nuove e risvegliare quella sopita voglia e determinazione di ottenere i 3 punti a tutti i costi che hanno permesso ai Crociati di arrivare alle soglie della zona Europa League.

E a proposito di testa, sorge spontanea la citazione per quei giocatori dal minutaggio risicato a cui il Mister, per volontà o necessità, affida l’invidiabile chance di sorprenderlo positivamente e che, al contrario, sembrano invece essere capitati in campo per caso, come rappers a un concerto di musica da camera. Due esempi concreti? Sprocati schierato dal 1° minuto contro il Bologna e Karamoh in campo dopo 15 minuti al posto di Cornelius contro il Milan, testimoni di una panchina numericamente sufficiente, ma incapace, nell’era delle 5 sostituzioni da capitalizzare, di cambiare le sorti di una partita. Gli unici “panchinari” capaci di essere decisivi rimangono soltanto Inglese e Cornelius (quando gioca uno inevitabilmente non gioca l’altro e considerarli “panchinari” diventa un lusso) e talvolta Siligardi, che però, entrando e uscendo di continuo dalla rosa, il campo continua a vederlo pochissimo. Anche questo è un limite che, insieme agli altri già citati ed emersi prepotentemente nelle ultime gare, non ha permesso al Parma di quest’anno di effettuare quel salto di qualità che ad un certo momento della stagione sembrava davvero a un passo. Peccato. Carlo Chiesa

Stadio Tardini

Stadio Tardini

6 pensieri riguardo “TUTTO PARMA E… CHIESA / IN 4 DELLE ULTIME 5 SCONFITTE CROCIATI IN VANTAGGIO E POI RIMONTATI: E’ EVIDENTE CHE QUALCOSA NON VA IN FASE DIFENSIVA

  • 16 Luglio 2020 in 00:48
    Permalink

    Il prossimo anno dovremmo tentare il tanto citato “salto di qualità” senza tutto l’attacco titolare. Auguri.

  • 16 Luglio 2020 in 09:14
    Permalink

    Se il girone di andata fosse stato
    questo girone di ritorno saremmo
    già retrocessi.
    Quando eravamo ottavi e tutti parlavano
    di Europa vi avevo detto
    grazie a quel mio programmino americano
    per il computer che saremmo arrivati
    tredicesimi
    Tutti a ridere e invece…
    C’e da farci la firma per il
    tredicesimo posto.
    Potremmo arrivare quart’ultimi o quintultimi
    Dovremo incontrare anche due squadre di B
    BRESCIA e LECCE.
    vedrete perderemo anche con.loro.
    Siamo da film HORROR

  • 16 Luglio 2020 in 11:36
    Permalink

    Karamoah, Sprocati, Caprari, Siligardi fuori dai piedi. Non sono all’altezza.

  • 16 Luglio 2020 in 20:09
    Permalink

    caro Carlo ,se non intervenivo io ,lei e rezzonico potevate restare offesi al gol di crespo ,mai sentito urlare cosi di brutto ,ma brutto brutto brutto ne ?

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI