PARMALAND di Mauro “Morosky” Moroni / 3 +1 indizi: classe arbitrale in diffida?

morosky 64(Mauro “Morosky” Moroni) – Sì, va bene il titolo, ma ribadisco il concetto (già espresso nel mio precedente articolo) che, in luogo di attaccarsi sempre alla sola cultura del pianto, bisognerebbe ogni tanto anche fare qualche riflessione: chi ha sbagliato? Pagliuca? Chi ha lasciato un uomo solo a centro area? Chi ha causato il rigore? Chi ha atterrato, facendosi saltare come un paletto fisso dal proprio avversario, un attaccante in piena area? Chi si è sgagnato ripetutamente parecchie palle gol, ergo, chi ha cannato, ripetutamente, nelle 4 gare, la possibilità di raddoppiare oppure quella di pareggiare il primo svantaggio? Chi sta correndo di meno e male rispetto agli avversari? Provate un po’ a guardarvi le partite del Lecce (con relativi torti arbitrali o decisioni spesso contro!). Provate un po’ ad osservare il piglio di Juric e la grinta-corsa dei suoi ragazzi in campo: è gente che l’anno scorso faceva la Serie B e la massima categoria la guardava solo sui giornali sportivi oppure su Wikipedia!

Qualche aiutino (che ora non sto li a riesumare), siamo onesti!, lo abbiamo avuto pure noi, sia dagli arbitri, sia dal Var e, su questo, non ci piove: l’unica cosa che vorrei fosse modificata è quella della discrezionalità arbitrale nel consultare lo strumento tecnologico: bene, se è stato instaurato, usiamolo, sempre e non solo se è il Direttore di gara a deciderlo (ricordo che, andando a controllare la “moviola”, egli ammette di non aver visto e/o di non essere sicuro, indipendentemente dalla motivazione); da una parte ci sarà una squadra che ne beneficerà e, dall’altra, l’avversaria che penserà di avere subito un torto, cavolo!
Bisognerebbe dare anche alle squadre la possibilità del check Var a chiamata, 2-3-4 volte per frazione di gioco, a seconda di come saranno stabilite le regole, anche tenendo conto dei tempi tecnici della gara stessa! Giusto per non terminare all’alba! E intanto il regalo per il mio 64° Compleanno non me lo hanno fatto! Pazienza mi sono arrangiato da solo e amen…

* La Prestazione *

sepe roma parmaParto dalla premessa che, quando, per l’ennesima gara, il migliore in campo viene valutato Sepe – sono d’accordo, bene, gioca con noi, è il nostro guardiano – c’è qualcosa che strusa… Oppure sbaglio io? Mercoledì sera, a Roma, due centrocampisti su tre hanno disputato una prova opaca (Hernani e Barillà), i due attaccanti esterni non hanno inciso da par loro e i vari subentrati non hanno contribuito per nulla al cambiamento della gara, questo è quanto!
Come dicevo, Sepe su tutti, prestazioni sufficienti per Darmian, Iacoponi, Bruno, Kuko e Cornelio (limitatamente ai palloni pervenutigli, pochi, pochini, pochissimi!) mentre i rimanenti scesi in campo non hanno dato il meglio di se stessi; ciò è quello che ho visto io: però se voi avete visto meglio e/o diverso, fatemelo sapere, anche perché, di solito, quando leggo interviste, titoli o pareri, e vedo che, nelle ultime quattro gare (perse male, almeno le ultime due) vengono date solo colpe alla classe arbitrale, io non ci sto; non tanto per andare contro corrente (anche se è meraviglioso seguire la risalita dei salmoni, una sensazione speciale, come coloro che osano andare a piedi piuttosto di salire, volta per volta, sui carri vincenti, ma quale? ma dove? ma quando? IO SONO PER IL PARMA CALCIO 1913, per Nuovo Inizio e, quindi, per la società, società che ha fatto di tutto, da Luglio 2015, per risalire la corrente, partendo da lontano, dai torrenti, poi dai fiumi ed infine è arrivata nel grande mare della Serie A, con passi spediti e veloci, con poche chiacchiere inutili, fuori luogo e fuori posto, coi fatti, con le promozioni, coi “COME NOI NESSUNO MAI”, un record che, probabilmente verrà eguagliato da pochissimi, per ora, da nessuno, dalla Lega Nazionale Dilettanti, Serie D, ai teatri principali del calcio: San Siro, San Mapei Stadium da Sassuolo, si, Sasol, – in quanto sono loro i proprietari dell’ovale neroverde, toh là -, Sant’Olimpico da Roma, San Gennaro da Napoli, Sant’Allianz Stadium da Juventus, San Franchi da Firenze, Santa Dacia Arena da Udine, San MarcantoniA Bentegodi – solo se me la da – San Grande Torino, San Renato Dall’Ara, San Nicola da/di Bari) San Paolo Mazza da Spal, San Giardiniero-Via del Mare di Lecce, San Luigi Ferraris da Marassi, San Rigamonti da Balotelli (questi ultimi 4 sono in procinto di lasciarci per tornare da dove erano arrivati, dalla serie B così prenderanno pure un bel paracadute, toh, che è un po’ come il redditto di cittadinanza per premiare chi non lavora, una sorta di mega cappellata nata sotto il segno delle peggiori stupidaggini che io abbia mai visto).
lucarelli roma stadiotardiniAlla luce di quanto sopra, seppur con tutta la stima, sia come calciatore-capitano (questo, veramente, c’è solo un capitano…) che come UOMO, con tutte le lettere maiuscole, disapprovo anche l’arringa, pacata ma decisa, di Alessandro 6 leggenda; hanno deciso di far parlare lui, uomo di campo e di spogliatoio, hanno deciso di uscire allo scoperto: ebbene, un pò di ragione c’è, qualche decisione non ben ponderata o controllata, c’è stata ma, così facendo, facciamo il solito gioco, se tutti sbraiano, tutti urlano, alla fine vince sempre chi sbraja più forte? Chi ha il fatturato ricavi più elevato? Chi ha più potere e peso politico? Chi ha le mani e le conoscenze che contano nel palazzo dei potenti? barilla morosky pasta in terrazzoQuello della sala principale, dove si riuniscono in pochi e dove, quel “piccolo presidentello” della Lazio, ha cercato di alzare la voce e, sul più bello, perde in casa col MIlan e, di seguito, a Lecce? Regalando, dove non ce n’era bisogno, 6, scrivo sei punti alla Juve? Dilettante in una Serie A di dilettanti, dove un’unica squadra, forte e potente, ricca e ben gestita dal manico tecnico di Paratici (degno seguace del Dott. Marotta, dirigente che, a dispetto della sua “disabilità”, vede davanti, di fianco e pure dietro, anche al buio pesto, alla genovese!) e dall’acume tattico dei due
precedenti coach, Antonio e Massimiliano, quello attuale, Maurizio, deve ancora mangiare crostoni duri, per poter cavalcare con assiduità la panca bianconera!), ebbene, di fronte a questo strapotere tecnico-economico, non ci sono antagoniste degne di tal nome; pensavo all’Inter, ma è stato un grande flop e, in quanto alle altre, vedo solo l’Atalanta che si staglia, si insedia al terzo posto, superando i suddetti nerazzurri cinesi, Dea che si avvale di numerose bocche da fuoco, tali da produrre ben 85 gol in 31 partite, non so se mi spiego, disse Tavecchio! Questo è il borsino dell’alta classifica, pari pari, dopo gli innominabili, nessuno, proprio nessuno, onore ai vincitori per il nono scudetto, primato italiano consecutivo! (Sorta di gufata mascherata da sinceri complimenti, de che? ma de cosa?)

* Marcador Croszè (totale siglati 42) *

11 Cornelio
07 Dejan K.
06 Gervais, Kuko
03 Gagliolo
02 Inglese, Iacoponi
01 Barillà, autorete Bourabia, Karamosky, Sprochè, Grassi

Situazione Ammoniti (cartlen geld)

4 Darmian, Grassi, Laurini, Kuko, Brugman, Kurtic (in diffida)
3 Gervais
2 Kulu, Scozza, Pezzella, Bruno, Dermaku
1 Sepe, Cornelio, Inglese, Caprari, Gagliolo, Iacoponi, Barillà

* I Risultati del 31° Turno *

2-1 LECCE-LAZIO
4-2 MILAN-JUVENTUS
2-1 ROMA-PARMA
1-2 GENOA-NAPOLI
0-0 FIORENTINA-CAGLIARI
3-1 TORINO-BRESCIA
2-0 ATALANTA-SAMPDORIA
1-2 BOLOGNA-SASSUOLO
0-3 SPAL-UDINESE
2-2 VERONA-INTER

* Le Gare del 32° Turno *

LAZIO-SASSUOLO  (Sabato 11/07 ore 17.15)
BRESCIA-ROMA  (19.30)
JUVENTUS-ATALANTA  (21.45)
GENOA-SPAL (Domenica 12/07 ore 17.15)
PARMA-BOLOGNA (19.30)
FIORENTINA-VERONA
CAGLIARI-LECCE
UDINESE-SAMPDORIA
NAPOLI-MILAN (21.45)
INTER-TORINO (Lunedì 13/07 ore 21.45)

mauro moroni morosky 10 07 2020A proposito del BORSINO circa la suddetta giornata, io prevedo quanto segue:
– vittoria della Lazio e della Roma;
– se l’Atalanta dovesse passare anche a Torino, se fossi nei bianconeri inizierei a guardarmi le spalle (sebbene io abbia dato lo Scudetto, dopo i passi falsi laziali, ai bianconeri, anche per cornacchiare, gracchiante, giusto fino a quando non ce l’hanno nel sacco, chiuso e ben legato stretto!)
– Ferrara deve assolutamente vincere mentre Genoa può anche amministrare il pareggio!
– oserei sperare nel ritorno al successo dei Crociati con un Bologna altalenante che vince in trasferta e perde in casa!
– pari tra Firenze e Verona
– vittoria del Cagliari e Lecce spacciato!
– a Udine, altro pari annunciato tra due vicini di casa in posizioni semi tranquille reciproche
– Napoli-Milan credo che possa essere una gara aperta con i due coach, entrambi a me simpatici, che cercano ancora nuove soddisfazioni e riscatti per chi li ha sedotti ed abbandonati!
– Inter e Torino non interessa proprio a nessuno, né per la classifica, né per null’altro!

Buon campionato a tutti e, viva la foca, Silvio la benedoca, ma sempre forza PARMA CALCIO 1913 by Nuovo Inizio pramszan, o lè !!

Cordialmente,

Mauro “Morosk” Moroni

P.S E ditegli agli addetti ai lavori di darci un taglio con la storia dei torti arbitrali, cavolo! La cultura del pianto non paga, viene apprezzata solo la cultura del lavoro quotidiano, dell’impegno e della perseveranza, applicazione, uno scatto in più, una corsa in più, un contrasto in più  e una palla recuperata in più; poi, di fronte ai migliori, ci si può anche arrendere, vinti e sconfitti, ma non rinunciatari, mai domi e mai sazi, fino al 98′. Parola di Morosky!

Stadio Tardini

Stadio Tardini

7 pensieri riguardo “PARMALAND di Mauro “Morosky” Moroni / 3 +1 indizi: classe arbitrale in diffida?

  • 10 Luglio 2020 in 21:15
    Permalink

    Si Moro, però cacchio, neanche farci prendere per i fondelli. Bisogna farsi aspettare.

  • 11 Luglio 2020 in 00:03
    Permalink

    Caro Moro non sono d’accordo con te
    riguardo allo sfogo legittimo e sacrosanto di Lucarelli
    che tu invece giudichi inopportuno.
    Lucarelli non ha fatto bene ma BENISSIMO a lamentarsi.
    Forse non lo sai ma se non lo fai, se non reagisci
    se non alzi la voce, il Palazzo pensando che il Parma
    è come lo scemo del villaggio
    che accetta tutto senza protestare,
    te la mette sistematicamente nel culo.
    Vedrai che grazie allo sfogo di Lucarelli giunto
    sicuramente al PALAZZO, domenica con
    il Bologna avremo un arbitro neutrale.

    • 12 Luglio 2020 in 10:10
      Permalink

      No ferma un attimo, FERMA AL TRENO :
      innanzi tutto buongiorno a tutti,

      IO HO DISAPPROVATO

  • 11 Luglio 2020 in 07:43
    Permalink

    Moro, gli asili son chiusi i venon a scrivor chicsì i putè, povra italia

  • 11 Luglio 2020 in 15:06
    Permalink

    Non avevi detto Moro
    che arrivevamo a 49 punti,
    la cosiddetta ” zona straje’ “?
    Magari arrivassero a finire
    il campionato a 49 punti.
    Il programmino del mio
    computer ha detto che il
    tuo è un sogno
    Chi avrà ragione?
    Chi vivrà vedra’ ma non farti
    illusioni.
    Sarà dura battere i punti
    dello scorso anno che erano 42.

  • 11 Luglio 2020 in 15:07
    Permalink

    La squadra non è brillante in questo periodo, per questo gli errori arbitrali incidono ancora di più sui risultati.
    La cosa più importante è iniziare a preparare per bene il prossimo campionato, questo lo finiremo in linea con le aspettative della vigilia, ossia con una salvezza tranquilla.
    Ma è tempo di provare ad alzare l’asticella

  • 11 Luglio 2020 in 15:26
    Permalink

    Domani ….. piu’ chiaro no puo essere …
    Vincere Si o Si ….
    niente pareggio ..
    con il spirito di
    Rocky Marciano

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI