PARMALAND di Mauro “Morosky” Moroni / PARMA IN “PIENA CAGONA” & DORIA CORSARO

* La Prestazione *

morosky dormiens(Mauro “Morosky” Moroni) – La ripresa dopo la clausura ha portato il pareggio nel recupero contro il Torino, la vittoria in casa Genoa, 4  sconfitte consecutive (INTER, Verona, FIORENTINA, Roma), il rocambolesco pareggio interno col Bologna e  successive sconfitte a Milano e in casa coi gemellati doriani: un ruolino da retrocessione se non fosse per l’ingente
capitalizzazione punti della prima frazione di campionato!
Ho già scritto in precedenza che così non va, no, non ci siamo proprio: il 24 Giugno eravamo a 39 punti e, dopo quasi un mese – dopo altre 7 gare – siamo arrivati, a malapena, a 40: salvezza non matematica ma salvezza; io dico che non è possibile, mi sembra di essere su Scherzi a Parte, gli scherzi di una squadra che aveva disputato un importante girone d’andata, ben 28 punti, poi, dopo le prime 8 gare di ritorno (3 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte) un assurdo ed incomprensibile calo fisico, mentale e, soprattutto, strage di risultati negativi,  ergo, 6 sconfitte ed un pareggio: robe da incubo sportivo, da non credere! Mi sto contorcendo!

morosky cucinensI singoli: Sepe incolpevole sui gol, la difesa in blocco (escluso il sempre indomabile ed attivo Gagliolo) visto che si è pigliata 3 golletti  nel sacco, la ritengo tutta insufficiente; a centrocampo prestazione positiva di Brugman (bella traversa su punizione sul punteggio di  2-1) e Kurtic (che però si è perso Chabot in occasione del gol del 2-1), maluccio Hernani, Gervinho gran gol e poi più nulla mentre Kulu non ha dato il meglio rispetto a ciò che ci aveva abituato, Caprari vivace per un tempo, gol annullato e gol sbagliato (sarebbe stato il 3-0); i subentrati non hanno inciso per nulla nello spezzone di gara che hanno disputato con un secondo tempo letteralmente inguardabile.

gervinho hai fatto qualcosa di grande, ma solo quelloChe dire? Primo tempo coi doriani sotto tono, molto bassi nella loro metà campo, Paerma che faceva girare bene la palla seppur  senza dare ritmo elevato alla propria manovra: diciamo che la probabile strigliata di Ranieri negli spogliatoi, l’ingresso di Bonazzoli e Maroni hanno dato nuova linfa, ritmo e velocità alle loro trame; succede così che la partita si capovolge, la Doria fa il Parma del primo tempo e i Crociati invertono la posizione, arretrano, subiscono e cominciano ad arrancare: dal 48′ al 78′ subiscono i tre gol che ribaltano il risultato subendo l’ennesima, assurda beffa che si sono autogenerati.

faggiano e d'aversaQui non si devono tirare in ballo arbitri, classe designatrice, Var (uomini e tecnologia), ma nemmeno gli uomini mancanti, seppur perni dei vari reparti (Grassi, Darmian, Cornelio, Kuko e Bruno Alves): nelle ultime 9 gare sono stati subiti 20 gol ed i suddetti, in linea di massima, erano tutti in campo; quindi, poche cannelle, poche menate e nessuna scusante: pessima involuzione di prestazioni, condizione fisica altalenante, parecchi giocatori non all’altezza dei cosiddetti titolari e calo assurdo nella grinta, nella determinazione, e nella voglia di andare a cercare il risultato, con tutte le armi a disposizione, indipendentemente dalle squadre che si hanno davant!
parma non volevo la lunaPAERMA, NO, NON CI SIAMO: STIAMO BUTTANDO ALLE ORTICHE CIO’ CHE DI BUONO SI ERA FATTO FINO ALLA GARA CONTRO IL GENOA: avrebbe dovuto essere il salto che ci faceva spiccare il volo verso quei maledetti 50 punti che avevo pronosticato, ca$$o! (Mica volevo la Luna!) Per me sei nuovamente in NOMINATION, dal primo all’ultimo, cavolo, e, entro fine mercato, parecchi faranno nuovamente le valige per andare a dare una mano (in Serie B) a qualche squadra bisognosa di rincalzi semiscarsi, qui lo scrivo e qui lo confermo, rincalzi semiscarsi (per la nostra Serie tale da poter farci posizionare stabilmente entro le prime 10!); quindi, da parte della Società e Settore Tecnico, serviranno parecchie valutazioni, anche tenendo conto di quelli che saranno gli obiettivi del prossimo campionato. Bisognerà pure vedere quale tipo di ribaltone potrebbe succedere nella proprietà qualora entrasse qualcuno a portare denaro fresco, giusto per fare rifiatare coloro che hanno già sborsato oltre 60 milioni di euro in 5 anni: la Società, Nuovo Inizio, non ha proprio nulla da rimproverarsi circa questo ritorno in campo scellerato, con prestazioni non sicuramente degne di tal nome, con pessimi risultati e, credetemi, l’aspetto mentale, non conta un ca$$o: costoro sono dei professionisti, devono solo pensare ad allenarsi, facendo gli atleti e giocando al meglio: squadre molto più indietro e più povere tecnicamente di noi stanno facendo partite e psicologoprestazioni generose, anche se le loro classifiche sono irrimediabilmente destinate alla retrocessione: questione di orgoglio, di professionalità e attributi maiuscoli, da esibire sempre e contro ogni avversario, dal prim a l’ultom!
Parliamoci chiaro: nel calcio gli psicologi non servono molto: molto meglio uno staff codigno che, in allenamento, gli “tiri il collo”, li faccia correre, lottare e sudare, mordere, aggredire, “sputare sangue”: quando sarai in partita porterai in campo tutta la voglia di fare, di emergere e di non mollare, caldo o non caldo, Giugno o Luglio non importa: il caldo c’è pure per gli altri: e allora correte, cavolo! Datevi da fare, mocciosi viziati e montati (mi riferisco ai giocatori che, poco più di ventenni, sembrano dei pensionati del dopo lavoro ferroviario che giocano negli amatori!).
nominationNOMINATION e non se ne parla più, ma per tutti: tutti in discussione ad eccezione di Sepe, Colombi, Laurini, Darmian, Iacoponi, Gagliolo, Dermaku, Bruno (che avrà un altro anno di contratto ma, probabilmente, non giocherà tutte le gare), Kuko, Kurtic, Hernani, Brugman, Grassi, Cornelio, Inglese: per tutti gli altri (in base ai loro contratti in essere) posizioni da rivedere e valutare con attenzione (anche se non sono loro i colpevoli, ci mancherebbe, anche perché le colpe vanno sempre suddivise  fra tutti i componenti, così come i meriti, quando ci sono stati). Questo andazzo a ritroso mi ha fatto pensare (andreottianamente parlando) che la Società, pur essendoci arrivata molto vicino (e non per caso, pur essendo un obiettivo mai dichiarato), non gradisse particolarmente avvicinarsi troppo alla zona Europa League: è solo una mia percezione in quanto non ci saranno mai le controprove: di fatto non c’è la forza economica né quella tecnica,  oltre all’esperienza del gruppo, per poter partecipare ad una terza competizione, europea, dispendiosa a livello fisico, tra energie, ritmi, trasferte, viaggi ed impegni ravvicinati tra i medesimi tornei; pure qui, lo scrivo e lo confermo anche se nessuno verrà mai a dirci la verità!

* Marcador Croszè (totale siglati 47) *
11 Cornelio
07 Dejan K., Gervais
06 Kuko
03 Gagliolo, ‌Inglese
02 Iacoponi, “Jasmino” Kurtic
01 Barillà, autorete Bourabia, Karamosky, Sprochè, Grassi, autorete Bereszinski

* Situazione Ammoniti (cartlen geld) *
4 Laurini, Kuko, Brugman (in diffida)
3 Gervais
2 Kulu, Scozza, Pezzella, Dermaku
1 Sepe, Cornelio, Inglese, Caprari, Gagliolo, Iacoponi, Barillà
(salvo errori ed omissioni, non sono riuscito a rimanere aggiornato)

* I Risultati del 34° Turno *

1-1 VERONA-ATALANTA
0-1 CAGLIARI-SASSUOLO
5-1 MILAN-BOLOGNA
2-3 PARMA-SAMPDORIA
2-1 BRESCIA-SPAL
2-0 FIORENTINA-TORINO
2-1 GENOA-LECCE
2-1 NAPOLI-UDINESE
2-2 ROMA-INTER
X-X JUVENTUS-LAZIO (Stasera, lunedì 20 Luglio 2020, ore 21,45 SKY: poco influente anche se dovesse vincere l’Aquila Romana!, miga cola ed Nosei)

Che dire della quint’ultima giornata? La corsa dell’Atalanta viene parzialmente fermata a Verona dalla neopromossa terribile che, piano piano, si trova a 43 punti con i bergamaschi a 71 (e 94 gol nel carniere); manita del Milan che spacca in 5 il Bologna; rondinelle bresciane (a loro volta semi retrocesse) che sanciscono l’addio matematico della Spal; Fiorentina e Toro direi salvi entrambi; Genoa che si toglie parzialmente dal fondo e lascia il Lecce a 4 lunghezze al terz’ultimo posto; Napoli continua la sua corsa (e mercoledi prox ci verrà a far visita
parenti); pari e contestazioni di Conte tra Roma ed Inter mentre, per finire, resta quello che, 40 giorni fa doveva essere il match ball per l’assegnazione dello scudetto: morale della favola, vista la scarsa competitività delle contendenti, per la Juve sarà il nono titolo nazionale consecutivo, e così sia!

* Le Gare del 35° Turno * & Borsino Morosky
(meno 4 gare questa compresa)

borsino manuale post samp

ATALANTA-BOLOGNA: ma questa Dea, seppur stoppata a Verona, dove vuole arrivare? Ricordo quando un paio d’anni fa si parlava dei bergamaschi come modello calcistico (squadra provinciale!) da imitare: questo era ciò che sostenevo io, anche a fronte di un vivaio che ha sfornato, e continua a farlo, un numero incredibile di giocatori di talento nell’ultimo ventennio (andando pure a scoprire, numerosi altri sconosciuti, in campionati diversi, che è poi la nuova specialità della casa): ora io mi chiedo, ma cosa dovrebbero fare per giocare meglio, segnare più gol e vincere qualche competizione? Io dico che con un’organizzazione capillare a livello giovanile, così come si ritrovano,
consolidata da oltre 30 anni di lavoro serio, scrupoloso e paziente sul breve-medio termine, continueranno il loro ciclo, tutto ciò se non avverranno stravolgimenti tecnici, cambio di strategia aziendale e/o quant’altro!

SASSUOLO-MILAN: due squadre in superforma, rispettivamente all’ottavo ed al settimo posto; prevedo una gara spettacolare con parecchi gol!

PARMA-NAPOLI: dopo la sconfitta contro la Samp, i Crociati potranno recuperare alcuni giocatori importanti e mandare in campo la formazione migliore: il Napoli non sarà quello dell’andata, ma una formazione modificata, con una buona serie di risultati e con tanta voglia di ben figurare!

INTER-FIORENTINA: io credo che l’Inter non mollerà più sino alla fine, anche se i motivi per auto-rammaricarsi ci sarebbero tutti viste le numerose gare pareggiate e buttate al vento contro squadre non proprio trascendentali!

LECCE-BRESCIA: scontro tra “poveri”, mors tua vita mea?

SAMPDORIA-GENOA: derby pesantissimo per Zena rossoblu mentre i Doriani coi punti facili del Tardini (easy gol contro difesa ariosa, tipo fisarmonica, ma ancor più aperta!), si sono salvati con 4 giornate d’anticipo! Giusto per salvarsi!

SPAL-ROMA: gara che servirà solo ai capitolini per tenere dietro il duo Napoli-Milan

TORINO-VERONA: gara che sarà tirata solo perché il Verona (forse l’unica squadra che marca a uomo in tutte le zone del campo, ad onta dei professoroni della zona che, proprio per questo, beccano delle vagonate di gol con  difese foderate di gruviera e reti da pescatore a maglia grossa! Rammento che i veneti hanno subito solo 42 gol vantando la quinta miglior difesa del campionato!, quella detenuta a lungo dai nostri, prima di questa pessima involuzione) non molla mai, proprio come l’allievo Juric (del maestro, ex  allenatore, Sua Simpatia Gasperini), sia da allenatore che quando era calciatore.

UDINESE-JUVENTUS: passerella d’onore in Friuli? Forse, chissà, ma visto che loro non sono minimalisti, vorranno fare le cose in grande andando a festeggiare in casa, nel loro Stadium bianco nero, in notturna, con gli effetti speciali, le luci spente, la presentazione dei giocatori, con un finale di serata pirotecnico che fa tanto “show must go on”, all’americana, oh yeah!

LAZIO-CAGLIARI: gara inutile, se non per tirare la volata ad Immobile come “scarpa d’oro”! Vai Ciro

P.S.: NAPOLI, Brescia, ATALANTA e Lecce, se non vinciamo a Brescia, dove li facciamo altri punti, punticini? Non la vedo molto bene, ma le vie del signor KULOVIC sono infinite (e mai finite), vero signora che arride agli audaci? Metog na pessa ti se no se sfonda anca al cavagnon!

Cordialmente,

Mauro “Morosky” Moroni

Stadio Tardini

Stadio Tardini

12 pensieri riguardo “PARMALAND di Mauro “Morosky” Moroni / PARMA IN “PIENA CAGONA” & DORIA CORSARO

  • 20 Luglio 2020 in 13:41
    Permalink

    Mauro la butto li…ma se la difesa fosse distratta dalle tue foto da calendario pirelli? ahahhahaha

    Comunque io ho l’impressione (ed è una costante con D’Aversa) che la squadra dia il massimo subito…per poi mollare a livello mentale nella seconda parte di stagione..per magari poi avere un sobbalzo quando si è in diritura d’arrivo.

    Subire 20 gol così però è tanto…è da retrocessione..1 punto in 7 gare anche…

    La squadra è costruita bene…ma forse basa le sue forze su giocatori che finiscono per essere discontinui (gervinho e kulu su tutti..per motivi diversi) cosi succede che quando tutti suonano la stessa musica fai 5 gol al genoa, diversamente (o daversamente) si è sempre li li per subire rimonte dopo magari aver messo le zampe avanti come ieri.

    Certo, la fortuna non è stata dalla nostra…un paio di azioni sfortunate, qualche rigore generoso…ecco sui rigori…ho l’impressione che gli arbitri riuniti abbiano deciso per…avete voluto la VAR? e ora sucate tutti fortissimo…

    Naturale conseguenza è che le squadre che difendono basse subiscono molti rigori…e questo è un aspetto sul quale lavorare SERIAMENTE in futuro.

    A tal proposito…è statistica..un terzo delle partite si decidono da calcio da fermo. Io fatico a ricordare occasioni in cui siamo riusciti a sfruttare questo fattore (cosa che invece in B era l’opposto).

    Mi fermo qui…non mi dilungo oltre…spero che si possa dalla prossima in poi pianificare il futuro…il post kulu e gervinho per intenderci.

  • 20 Luglio 2020 in 13:54
    Permalink

    Purtroppo Calcio puo’ essere cosi’ …
    Io ho fiducia …. andiamo avanti …
    when things get tough …. the situation divides the boys from the men …..
    unfortunately here there are way to many crybaby boys …
    if the shoe fits where it …..
    Forza Parma Giallo Blu Crociato

    • 20 Luglio 2020 in 14:01
      Permalink

      quando le cose si fanno difficili …. la situazione divide i ragazzi dagli uomini …
      sfortunatamente qui ci sono troppi ragazzi piagnucolosi …
      se la scarpa si adatta dove …

      Traduzione per Pen …. dove seI Pen … anche altri che no capiscono Inglese

  • 20 Luglio 2020 in 15:11
    Permalink

    Con Jadid Elias abbiamo risolto il 90% dei problemi

  • 20 Luglio 2020 in 16:07
    Permalink

    Dovremmo mandare mezza squadra in B
    Purtroppo penso che nessuno vorrà questi
    giocatori scarsi nemmeno in cadetteria.
    La difesa prima granitica ora sembra una gruviera
    è tutto un.buco, anche Iacoponi
    prima impeccabile sembra un giocatore
    da oratorio
    Senza concentrazione grinta e cuore
    è una difesa di mestieranti, di
    giocatori veramente scarsi.
    Quante parate ha fatto Sepe
    e sapete il.perché?
    Semplice gli avversari tirano
    da tutte le posizione senza che i.nostri
    difensori contrastino gli avversari.
    Se ci fosse Salsomaggiore- Parma
    chi scommette una cena con me che
    con questa difesa segnerebbe anche il
    SALSOMAGGIORE?

  • 20 Luglio 2020 in 17:39
    Permalink

    Morosky copriti sei inguardabile……

    • 20 Luglio 2020 in 19:30
      Permalink

      Pensa te che il lato A è molto peggio:

      diciamo che la gestione del mio book fotografico dipende dal Direttore che si diverte un mondo a buttare benzina “vecchia” sul fuoco; io sono infatti un vecchio gallinaceo che si presta a queste goliardate, giusto per sdrammatizzare quello che è diventato il momento catartico del Parma: meno male che abbiamo 40 punti…
      se penso che ne avevo pronosticati 50….cavolo, ne avevamo 39 e mancavano ancora 11 gare !!!! ..ca$$o ,,,,brucio come un falò,,
      ..
      cmnq hai ragione, non sono una gran faiga !!

    • 21 Luglio 2020 in 18:50
      Permalink

      In realtà è il majo desnudo 🤭

  • 20 Luglio 2020 in 21:20
    Permalink

    Caprari e Sprocati da spedire subito in B senza aspettare la fine del campionato. Anche Kurtic deve darsi una bella svegliata, che non è un fenomeno come si crede.

  • 21 Luglio 2020 in 12:16
    Permalink

    In B bisogna vedere chi te li prende. Con Cicirotto, Ceravolo (a proposito disastroso anche in B campionato imbarazzante) e Da Cruz non è stato facile

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI