PARMALAND di Mauro “Morosky” Moroni / AGENZIA VIAGGI PAERMA TRAVEL TOUR

(Mauro “Morosky” Moroni) – Sottopongo alla “gradita” attenzione dei lettori quello che sarà il tour per i prossimi 30 giorni che riguarda il mondo Crociato, a partire da oggi fino al 19 settembre (inizio campionato), per arrivare quindi al 5 ottobre (chiusura Souk, mercato arabo).

  • Mentone (Regione Provenza – Alpi Marittime – Costa Azzurra nell’arrondissement di Nizza): ciò che poteva sembrare incredibile, è diventato realtà con la mia video-telefonata, niente po po’ di meno che a Velenoso, in vacanza nel sud della Franciaa Roquebrune Cap Martin (km. 5,5 dal confine, 2 km. da Mentone) a pochi passi da Montecarlo; il nostro uomo di punta sul mercato francese sta trascorrendo le sue meritate vacanze estive (nella maison di proprietà, in qualità di nonno affettuoso) con moglie e nipotino. Tra la lettura della “Gazza”, dei giornali sportivi e, anche a fronte delle passeggiate tra battigia e boschi, la sua mattinata passa spedita, poi, al pomeriggio, entra in scena su StadioTardini.it e piccona quanto e più di Cossiga: abbiamo chiacchierato a 360° sulle dinamiche attuali dei Crociati, le solite tematiche di stagione (quest’anno arricchite da nuovi item all’ordine del giorno), Direttore Sportivo, allenatore, programma/obiettivo stabilito dalla Proprietà, mercato, chi tenere, chi cedere, come destreggiarsi tra mercato, preparazione in calura ed inizio nuovo campionato nonché, non per ultimo, la ventilata cessione iniziale del 51% delle quote societarie! I dettagli secretati della conversazione non sono pubblicabili in quanto contengono alcune notizie bomba che potrebbero destabilizzare squadra, tifoseria e tutto l’ambiente Paerma. Da oltralpe è tutto, a voi Stadio Tardini!
  • Sardegna: dalle coste francesi alle baie della Sardegna per andare ad incrociare Mister Roberto D’Aversa e chi se non il Sig. Carli? E’ proprio delle ultimissime ore la classica fumata bianca cui seguirà, dopo la notula d’annunzio, una conferenza stampa del Paerma Calcio inerente proprio la formalizzazione del contratto del nuovo Direttore Sportivo, appunto, Marcello Carli, un lungo passato all’Empoli con gli ultimi due anni trascorsi a Cagliari. Tutto spero sia bene quando finisce bene (questo lo scopriremo solo vivendo) ma, visto che è appena iniziata, aspetto un attimo a fare proclami clamorosi, meglio volare basso e ben disteso, un po’ come fanno i “volatili paduli”, rasoterra, massimo a mezza altezza, giusto per non essere intercettati dai radar! 
  • Rimini: dal 1° settembre, la prossima tappa del nostro viaggio arriverà al Grand Hotel di Rimini, futura sede del calciomercato post Covid 19, con tanti temi aperti, affari, scambi, cessioni:

Stadi ancora inibiti ai tifosi?

Voucher in pagamento oppure a scontare su eventuali futuri abbonamenti?

Che mercato andremo ad impostare?

Con quale tesoretto?

Con quale politica gestionale?

Prima vendere e poi acquistare?

Metti una pezza qui per tappare il buco là?

Vendi un pezzo semi-pregiato per arrivare al famoso centrocampista che sta ancora cercando il primo direttore sportivo, quello di Cesena?

Oppure aspettare, per l’ennesima volta, che si liberi Matri?

Chiaramente sto ironizzando con leggerezza su temi passati, su manovre non andate a buon fine, anche per eccessivi costi o a causa di gente che ha puntato i piedi, magari giocando al rialzo perché era il Parma (in cerca di calciatori) a chiedere preventivi!

Adesso, in questo frangente, guarda te i casi del mercato, pare che ci stiano cercando giocatori: Gervinho, Sepe, Brunone Alves, Darmian, ma cosa sta succedendo? Sogno o son desto? Ok, bene, e che problema c’è? Ognuno di costoro, se vuole andare, per forza, per soldi, per il fatto che il procuratore fa il doppio giochino (ma cosa pensano, immaginano di avere il coltello dalla parte del manico, seppur a fronte di un contratto? Non voglio che si guardi in faccia nessuno, NISON, nessuno escluso e tutti compresi), chi vuole andare via, faccia venire un compratore con i soldi, disponibile ai fatti e senza far perdere molto tempo, ca$$o; il prezzo, visto che sei tu che cerchi la mia “merce”, se permetti, lo faccio io, prendere o lasciare, se no ci sparentiamo alla svelta, col player, col procuratore e pure con la squadra richiedente, senza mezze misure, ripeto, prendere o lasciare, se no, si ciappa dell’aria e, via pedalare, fuori da Collecchio alla svelta!

Facendo il punto della situazione ad oggi, mercoledì 19/08, cosa sta bollendo in pentola ??

SEPE: mal di pancia ? Tentativo di aumento contrattuale? Ragazzo, un anno e mezzo fa eri a Soccavo a raccattare i palloni che andavano fuori dalla porta: cavolo, hai un contratto? Tientelo stretto e rispettalo, tutto questo nonostante io ti stimi da sempre, anche difendendoti dalle critiche e/o accuse dei tifosi. Pensaci Luigi, penseg daraszon, porca vacca!

COLOMBI: io lo terrei, indipendentemente da quanto succederà qui sopra, quando è stato chiamato in causa ha dato risposte concrete e positive, o no?

CORVI: se non accadranno stravolgimenti particolari, se riprenderà dall’infortunio alla spalla e se vorranno ancora dargli fiducia, dovrebbe essere proprio il nostro enfant du pays Edoardo il terzo, bocia, dietro ai “guardiani” principali, ancora un anno di esperienza, poi, chissà, o si sboccia, lievitando oppure si passa in una Serie B, a seconda dei piani personali e societari che saranno valutati, sia per la squadra che per il ragazzo! (Programma che potrebbe anche essere anticipato di dodici mesi, vedremo).

DARMIAN: a me attizza parecchio, ma proprio tanto…

LAURINI: rappresenta un buon rincalzo, affidabile.

IACOPONI: una roccia, vice cap e uomo D’Aversiano.

DERMAKU: altro pezzo di roccia granitica, quando è stato chiamato in causa ha dato un buon contributo, da confermare sicuramente!

BRUNO ALVES: forse sarà l’ultimo anno, peccato per l’età elevata. Sempre ammesso che non torni prima in Portogallo.

REGINI: è un prestito, over, non credo nel rinnovo.

GAGLIOLO: come sopra, vedi Iacoponi in duplice ruolo.

PEZZELLA: non sarebbe male come rincalzo, ma ciò che lo penalizzerà è l’anno di nascita, 97, quindi, passerà tra gli over e, in quel ruolo, serve gente giovane e fresca…

KUCKA: per me è inamovibile, anche se gli acciacchi e l’usura del tempo lo penalizzano leggermente. Ed anche lui è uno che piace molto sul mercato, ma va tenuto a tutti i costi!

GRASSI: buon giocatore flagellato da sempre dagli infortuni: peccato perché è un ottimo centrocampista polivalente, da confermare, sperando che rimanga abile ed arruolato!

HERNANI: a me è piaciuto: ha fisico, corsa, compassato, ma con buon rendimento, fa tanta densità e si è ben inserito, sia nel gruppo che nel campionato italiano, da confermare.

SCOZZARELLA: abile tecnicamente, fisichino leggerino, spesso infortunato: credo che dovranno scegliere tra lui e Brugman…

BRUGMAN: come Scozza, uno dei due sarà sacrificato…

KURTIC: leggasi idem come Kuko, imprescindibile.

BARILLA’: ha le valige pronte per il Silvio Berlusconi Monza Team: tutto questo per un’alta Serie B, da prime 5/6 posizioni!

SILIGARDI: il suo contratto scade il 30/06/2022: sappiamo tutti cosa gli è successo in questi due anni e, a questo punto, contrattualmente, per “convincerlo a trasferirsi” (chiaramente con le buone), dovrà essere “buonuscitato” a dovere, così come succede coi “lunghi degenti contrattuati”.

KARAMOH: under, nel limbo, non esploso, è in fase di riscatto obbligatorio quindi, già di proprietà e, di conseguenza, verrà confermato.

CORNELIUS: ha mercato, ha dato un mega contributo, fosse pure integro al 100%, sarebbe un crack, ma qui, siamo sulle ginocchia del Prof. Adravanti e pure in quelle del luminare giapponese in Finlandia, da confermare a prescindere!

INGLESE: medesimo discorso fatto per Cornelio, anche tenendo conto che, per effetto delle sue precarie condizioni fisiche, visto che è stato pagato circa 20 milioni, non credo che abbia molte richieste, ma, comunque, è un buon giocatore anche se non un fenomeno; verrà confermato!

ADORANTE: l’età lo aiuta, i 5 milioni spesi per il suo acquisto, giusto un po’ meno, ma, ribadisco, i numeri li ha, e non tutti sono come Dejan K a 20 anni; n’etra scomissa da fer, ag l’ema bele in cà!

GERVINHO: 33 enne, primo anno un grandissimo crack, quest’anno ha tribolato, arrancando di più e rendendo molto meno quindi, visti i precedenti del recente mercato invernale, è probabile che venga ceduto, giusto per fare cassa e, dato che è stato ingaggiato da svincolato, poc cas ciapa, l’è mej poc che gninta, chiaramente, con tutti i ringraziamenti per le delizie, perle che ci ha regalato in campo!

SPROCATI: per me è no! Ottimo giocatore da Serie B, la categoria maggiore non fa per lui: è una questione di valori, di resa e sostanza, NON da confermare

CAPRARI: le voci circolate (io scrivo purtroppo, perché il mini-puntero non mi dispiace, anzi!) dicono che, a 9 milioni, non verrà riscattato e quindi dovrebbe tornare a Genova, dapprima sponda Samp, ma, forse, in seguito, dall’altra parte (Faggiano ci cova, se così fosse…): mort un pepa as nin fa n’etor!

  • Paerma: tutto questo, a Rimini, coi nostri due AGENTI SPECIALI (Carli e Lucarelli), mentre a casa, continuerà la preparazione, arriveranno alla spicciolata i nuovi acquisti e, piano piano se ne andranno coloro che non sono stati ritenuti congeniali al nuovo progetto tecnico, votato allo sfoltimento, al ringiovanire dei ranghi, a rinforzare (ove e se possibile) il gruppo e via discorrendo!

Anche qui, un po’ di pazienza, abbonatevi a Sky se no, per vedar al Paerma, credo che bisognerà ander a fer distanziamento sociale in ti bar o in ti circol: starema a vedar co sucederà ded chi a là!

  • Doha (Qatar) – Paerma andata e ritorno: donca, chi a ghè da spiegheres daraszon, bisognaris capir coi volon fer chi tycon arabi che, fra du an, i gharan i mondiel a ca soa; second mi ien gnu a imparer cmè as tena tosè ben al terreno di gioco, cmè as fa el righi dritti, cmè as tena in ordin i spogliatoi, con i armadiett personel, tutt imbottì ed pella prodotta a San Pietro D’Alcantara (clè anca al Santo Protettore di sedil ed la Croma), ed docci, i servizi igienici, le latrine della Curva Nord, tanto care ai nostri lettori: insomma, a tutte le dinamiche, tutti i dettagli, anche piccoli, di come si entra nel mondo del calcio (suggerirei di venire in sa con un centinaio di milioni di euro, tant per partir coi favori del pronostico, o vriv fer la due diligenza?
    Tutto ciò premesso, sarebbe il caso che si “sdojassero” un po’, ma non solo loro, anche i nostri, nel senso che, se interessa il “bilino, si porta l’acconto (30 milioni cash, subito, andranno bene), si sigla un bel compromesso e pò, tra du mesz, andema a rogit; però, intanta, fa river la pila ca t’ho dit mi, dopa as metema sempar d’acordi, ok?
    AL MANna, please, to su the money: for you, easy money, to much easy money, because, par ti, 65 milion di tò ien cmè 65 euro par mi: in any case fa gnir anca al ragioner, la cassera e pure la segreteria ed Direszion Generela ca metema tutt pr iscritto, nero su bianco, in perfetto inglese, con allegata traduzione, sia in arabo che in italiano; al momento della firma verrà rilasciata una ricevuta ufficiale, (regolarmente registrata all’Agenzia delle Entrate), che verrà considerata facente parte dei documenti contrattuali a tutti gli effetti (ma non ditelo a Manenti né a Taci, chi t’ha dit ed parler, bagolon!?).

P.S.: per concludere, anche per effetto delle già avviate trattative dei giocatori contattati da Big Daniele, molto probabilmente spariranno dai nostri radar parecchi nomi di calciatori che erano stati accostati ai Crociati: rimane sempre che ne dovremo acquisire due per ogni reparto e, possibilmente, che siano titolari, indipendentemente che siano over oppure under, di qui non ci si muove, minimo 6 nuovi ingressi, salvo buon fine!

Io, comunque, imperterrito, lancio alcuni nominativi in modalità semi-casaccio (tipo dadi truccati):

SILVESTRI

SPORTIELLO (nel caso servisse un citofono)

FARES

SABELLI

CISTANA

REKA

OGBONNA

IGOR

CALDERONI

TORREGROSSA

BISOLI

FALCO

VALOTI

STREFEZZA

Poi, tra Atalanta ed Inter, salta sempre fuori un “colored”, giovon cmè l’acqua, che sal butà mia mel, bon, se no, cal vaga a fer dal ben da n’etra perta!

Cordialmente,

Mauro “Morosky” Moroni

Stadio Tardini

Stadio Tardini

54 pensieri riguardo “PARMALAND di Mauro “Morosky” Moroni / AGENZIA VIAGGI PAERMA TRAVEL TOUR

  • 19 Agosto 2020 in 23:11
    Permalink

    Dio li fa poi li accompagna

  • 19 Agosto 2020 in 23:52
    Permalink

    Immaginatevi il Parma senza
    SEPE
    KULUSEVSKY
    GERVINHO
    CORNELIUS
    KUKO.
    Se di questi 5 ne rimangono almeno 3
    CI SI PUO SALVARE.
    Karamok è un flop di FAGGIANO.
    Spero che Carli assomigli un poco
    al mago D.S. dell’Atalanta che sa
    scegliere i giovani specialmente
    all’estero ( vedi Kulu)

  • 20 Agosto 2020 in 00:41
    Permalink

    A solo titolo personale,

    ( in quanto il Sig. NOME e COGNOME, alias VELENOSO, è

    perfettamente in grado di ribattere, a modo suo, per se stesso ),

    replico pacatamente alle tue provocazioni, fuori luogo, spesso

    reiterate e senza motivazione alcuna .

    Non credo di aver mai criticato, offeso o contestato

    ( nè blandamente nè pesantemente ) nessuno, lettori o terze

    persone, soprattutto se non presenti od impossibilitate

    a rispondere: ritengo che il tuo atteggiamento sia figlio di un certo

    disagio di natura da determinarsi, personalmente non ci

    conosciamo nemmeno ma, vorrei ricordarti che questo è un sito

    a sfondo sportivo calcistico e non un social dove cani e porci si

    possono permettono di SCRIVERE, ATTACCARE, OFFENDERE, LINKARE, CONDIVIDERE, CREARE

    CAMPAGNE CONTRO, ecc ecc ecc …

    Questo tuo modo strano ( incomprensibile ed immotivato ) di

    ATTACCARE GRATUITAMENTE , ti qualifica benissimo:

    la persona da me citata nell’articolo, DA ME CONOSCIUTA

    PERSONALMENTE ( e non dalle pagine di ciò che scrive,

    spesso logorroicamente )

    è un uomo quadrato, pacato, colto, intelligente e discreto

    conoscitore del mondo calcio:

    il classico dott. Jekill & Mister Hyde ( forse affetto da bipolarismo

    ? ..con doppia ma, ben gestita personalità ?? )

    …e, in quanto tale/i, si diverte, sdoppiandosi artatamente,

    x prenderci in giro tutti quanti, scrivendo tutto ed il contrario di

    tutto, sparandole grosse, reiterando volutamente i concetti anche

    passando da un estremo all’altro nel giro di 5 minuti o, a seconda

    del meteo ma pure anche di quelle che sono le quotazioni del

    PARMA CALCIO di cui egli è un SOCIO OCCULTO ( non posso

    aggiungere altro, anche queste sono situazioni secretate che, di

    fatto, a noi tifosi non devono interessare ).

    Rilassati ragazzo d’oltretorrente, non siamo noi i nemici,

    nè tuoi nè quelli del Parma Calcio !!

    ….per la saga, DIO LI FA POI LI ACCOMPAGNA,

    morosky

    • 20 Agosto 2020 in 09:16
      Permalink

      E bravo Moro
      Mi diverto su questo sito a far perdere
      le staffe a chi è misero.intellettualmente.
      Butto l’amo nello stagno e come esca
      metto tutto e il contrario di tutto.
      C’e chi lo capisce e non abboccare
      chi invece come pesciolino d’aprile
      abbocca come Pencroff.
      Moro però debbo dire che anche tu
      hai abboccato non alla mia provocazione
      ma a quella di Pencroff.
      Dovevi sorvolare e poi ti ha in un
      certo senso paragonato a me
      è tu ti sei offeso con lui?
      Moro Moro……

  • 20 Agosto 2020 in 00:43
    Permalink

    Hai fatto valutazioni quasi totalmente condivisibili sui giocatori che componevano la rosa dello scorso campionato, Mauro.
    Immagino che per motivi di ordine tecnico ed economico 8-10 di questi giocatori potrebbero essere ceduti.
    Un paio delle caselle mancanti potrebbero essere occupate da giocatori in rientro da prestiti.
    Aggiungo qualche nominativo a quelli che hai ritenuto meritevoli di essere presi in considerazione.

    Meret ( giocare titolare a Parma per rilanciarsi gli farebbe bene )
    Scuffet
    Murru
    Bonifazi
    Varnier
    Zaccagni
    Barak
    Parigini ( palla al piede è velocissimo )
    Diaw ( è molto forte e può giocare anche seconda punta )

  • 20 Agosto 2020 in 00:49
    Permalink

    Di fatto, giusto per la precisione che ci contraddistingue,

    la saga originale era : DIO LI FA E POI LI ACCOPPIA

    ( a volte li accoppa pure !!! )

    moro.velenoso @ Roquebrune.Cap.Martin \\ oui, c’est la France

    • 20 Agosto 2020 in 12:48
      Permalink

      Tranquillo moro egli non ha ancora capito come ci si comporta sulla tavola del web figuriamoci su quella del water

      • 20 Agosto 2020 in 15:52
        Permalink

        Ma cosa ti intrometti, cosa vuoi insegnare tu sul web…. trombò!

        • 20 Agosto 2020 in 18:16
          Permalink

          Io non insegno niente a nessuno, quibdi lei è nessuno, chiederó a polifemo moderatore di chiudere un occhio per lei, cosa consueta del resto

      • 20 Agosto 2020 in 16:00
        Permalink

        JDM, non so su quella del water ma, visti i messaggi con insulti per tutti che sono spesso costretto a cancellarle, anche lei dovrebbe migliorare sulla tavola del web.

        • 20 Agosto 2020 in 17:59
          Permalink

          Lei cancella solo quello che le fa comodo ,quindi la considero un quaquaraquà, ho una bella sequenza di screenshot, stia tranquillo sul suo wc che io sto sul mio

  • 20 Agosto 2020 in 02:22
    Permalink

    Grande Maury

  • 20 Agosto 2020 in 07:33
    Permalink

    Ma fammi il piacere va’. È una casta la tua? Una lobby? Intoccabili?
    Questo sito serve per le sgangherate esibizioni di qualcuno?

  • 20 Agosto 2020 in 08:28
    Permalink

    Io credo in Karamoh ….
    Ricordate ….. Lui fa un stagione importante

    • 20 Agosto 2020 in 12:11
      Permalink

      Dobbiamo crederci per forza, ha 22 anni e dobbiamo recuperarlo assolutamente. Ha potenzialità enormi, ma è una testa calda e se non lo si mette in riga non lo si recupera più. Potenzialmente è un mostro per le qualità fisiche e tecniche che ha…ma da sole non bastano a diventare un campione. Farsi su le maniche e lavorare…Kulusevski insegna

      • 20 Agosto 2020 in 13:00
        Permalink

        Mi sembra più un calciatore da campetti via Zarotto come ho già scritto. Non vedo tante differenze tra lui e Da Cruz, sinceramente. E se non ha la testa per giocare a calcio, non può giocare a clacio a prescindere dalle doti tecniche.
        Un favore fatto all’Inter e da pagare con uno scambio, secondo me. La butto lì anche io per fare fantamercato e gossip. Scambio di fatto Cornelius o inglese / Karamoh e prestito di Esposito e Agoumè?. Plusvalenze per tutti e zero euro mossi ( più semplice Cornelius che dovresti pagare anno prossimo dopo prestito biennale)

    • 20 Agosto 2020 in 13:02
      Permalink

      Straje’ credi a Karamok?
      Scommetto che credi anche alla Befana

  • 20 Agosto 2020 in 09:31
    Permalink

    Che pena. Mi definisci un provocatore mentre fai il lacchè ad uno che si è autodefinito il re dei provocatori. Hai letto gli interventi di questo tuo “amico mio è”, questa sorta di cuggino?
    Allora, se è lobby (sia pure di serie D)dillo e lo dica anche il Direktor.
    È comunque un fatto che scrivono sempre gli stessi soggetti, spesso anziani (ci sono anch’io) e non ci sono nuovi utenti freschi non lamentosi. Velenoso, il “reiterato” (vero Morosky) Davide, Benni e altri non invitano certo al dibattito. Fanno le boccacce e le vocine infantili davanti alla tastiera, un teatrino ormai quasi privato.

    • 20 Agosto 2020 in 13:12
      Permalink

      Ciao Pencroff,

      non voglio alimentare nessuna polemica, nessun dissidio ma ti

      posso affermare, con estrema trasparenza, che non faccio parte di

      nessuna casta, nessuna lobby, nessuna massoneria cospiratrice nei confronti di chicchessia, lettori, tifosi, avversari, ecc ecc:

      tutti coloro che scrivono sono ben accetti ( dal Direttore, non da

      me, NON DA ME, su questo non ci piove !! ) pertanto è

      sufficiente usare un linguaggio moderato e tutti noi possiamo

      dire la nostra, la mia, la tua, la loro…

      Succede poi che si vengano a creare delle conoscenze, delle

      simpatie, anche solo qui sopra, anche se gli altri hanno opinioni

      diverse, magari non condivise:

      che dire ancora, potrei suggerire di parlare di calcio, di tecnica,

      di mercato in e out, di rinforzare sfoltendo e ringiovanendo,

      sempre tenendo conto che i nostri graditi acquisti si faranno coi

      SOLDI DEGLI ALTRI, COI TESORETTI PICCOLI O GRANDI,

      giustamente accantonati e stabiliti dalla proprietà pagante, non

      dimentichiamocelo !!

      Non sono il lacchè di nessuno, non ho servi nè padroni,

      LEGGO, SCRIVO, leggo ..ogni tanto penso e cerco di fare

      pronostici a lunga gittata: giusto su questo argomento, a fine

      mercato ( 5 ottobre ) mi esprimerò circa cosa penso rispetto al

      futuro campionato dei Crociati anche se, di fatto, avevo già

      battezzato 55 punti con piazzamento tra l’8° ed il 10° posto ma,

      c’è sempre un ma,
      IL GIORNO DOPO SE N’E’ ANDATO FAGGIANO

      e, questo, senza nulla togliere a chi gli è subentrato, per il

      Parma è stato un colpo duro, dopo 3 anni di successi e

      conseguimento degli obiettivi.

      Senza nessun strascico nè rancore,

      Moro

  • 20 Agosto 2020 in 11:19
    Permalink

    Ciao Mauro,
    bell’articolo e sempre simpatico.
    Non so se molti o tutti i giocatori prima trattati da Faggiano usciranno dai nostri radar, ma a quanto pare ad oggi pare essere così, vediamo se qualcuno ci smentirà.
    Di certo leggere di un Giovinco vicino al Genova, quando fino a ieri sembrava un cavallo di ritorno, a me personalmente fa male. Questo indipendentemente dall’età non più giovanissima, ma un giocatore come lui ci darebbe davvero una grossa mano in chiave salvezza…comunque staremo a vedere. Mi preoccupa di più leggere di un ritorno di fiamma per Cigarini, che ha 35 anni e francamente fatico a capire il perché di un ipotetico interesse, nettamente in contrasto con quella che pare essere la linea di Carli (anche Giovinco mi dirai, ma la caratura dei giocatori è molto diversa). Diciamo che l’idea di svecchiare la rosa è giusta e sacrosanta, però bisogna anche dire che purtroppo chi ha giocatori giovani e forti difficilmente se li lascia scappare per pochi spiccioli per cui credo che alla fine l’operazione svecchiamento non potrà andare in porto in questa finestra di mercato…più facile che lo si possa fare alla prossima, arrivo di Al Mana permettendo. Siccome questo mercato sarà ancora di transizione penso si punterà ancora sui prestiti, magari con qualche opzioni sui riscatti e in questo caso azzarderei qualche colpo ad effetto, provando a prendere qualche canterano veramente giovane dal Barcellona. Non mi dispiacerebbe Lozano del Napoli, ma dubito che lo daranno in prestito gratuito, così come sarebbe eccezionale provare a prendere Deulofeu dal Watforrd, ma qui servirebbe un esborso molto importante. Però con la partenza di Gervinho (probabile) e quella di Kulusevski (sicura) un giocatore così sarebbe fondamentale.
    Dietro mi auguro che non si decida di puntare su Bonifazi, pompato dalla stampa, ma fallimentare in campo. Dei nostri punterei assolutamente su Dermaku, Cornelius e Karamoh, quest’ultimo è un enorme punto interrogativo e quasi sempre ha dleuso, ma chissà che non sia la stagione buona….e poi averlo pagato tanto e non farlo giocare non ha senso, bisogna provare a recuperarlo, quantomeno per vedere di rientrare di quello che lo si è pagato.

    • 20 Agosto 2020 in 13:10
      Permalink

      ” così come sarebbe eccezionale provare a prendere Deulofeu dal Watforrd ”

      Magari Teo ….. conosco questo giocatore di anni … del vivaio del Barça …… e’ forte

      • 20 Agosto 2020 in 13:49
        Permalink

        Magari davvero Straje’! Dai che Carli ce lo prende come biglietto da visita! Sarebbe un bel lusso..

  • 20 Agosto 2020 in 13:18
    Permalink

    Giovinco, devo ammettere che era un giocatore che a suo tempo mi piaceva molto, ma ora a mio avviso sono troppi anni che è fuori dai radar di un campionato decente, quindi non ne rimpiango un ritorno, e penso che con questi cavalli di ritorno il Faggianone prima o poi prenderà la cantonata, auguri.

  • 20 Agosto 2020 in 14:17
    Permalink

    Altri nomi da tenere in considerazione…
    Krunic, bonaventura, lozano, perotti, papetti,
    Se serve fare cassa, sepe per 10mln, magari in cambio di meret al napoli, cornelius o inglese per circa 20, gervinho per circa 5, hernani, grassi….li confermerei tutti, ma nessuno è incedibile e poi molti di questi sono sempre rotti purtroppo

    • 20 Agosto 2020 in 14:35
      Permalink

      Perotti lo schiverei come una pozzanghera, giocatore fortissimo ma più fragile di un vetro di murano, inutile prendere un giocatore da strapagare per fargli giocare 3 partite all’anno…neanche se fosse Messi, sono soldi buttati. E visto che sarà un mercato “povero” meglio spenderli bene i pochi soldi che ci sono. Bonaventura e Krunic li prenderei e anche Lozano, ma credo costi parecchio. Si potrebbe provare a rivitalizzare qualcuno un po’ “decaduto” tipo Bernardeschi (ovviamente in prestito), si era parlato anche di Iturbe che comunque è ancora giovane. Altrimenti sonderei il Barca per farmi dare in prestito Ansu Fati https://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_yahoo.gif

  • 20 Agosto 2020 in 15:15
    Permalink

    Meret
    Darmian
    Bruno Alves (Iacoponi/Gabbia)
    Dermaku
    Gagliolo
    Kurtic
    Kucka
    Hernani (Bonaventura)
    Deulofeu (Giovinco/Lozano)
    Karamoh
    Cornelius (Inglese)

    Cosa ne pensate?

    • 20 Agosto 2020 in 17:22
      Permalink

      Ma se noi chiedessimo Gnabry in prestito con diritto di riscatto al Bayern ce lo daranno?

      • 20 Agosto 2020 in 18:02
        Permalink

        se chiediamo levandosky al bayer per rivalutarlo c’è lo danno ? potrebbe darci una mano

        • 20 Agosto 2020 in 20:45
          Permalink

          Comunque caro Muzio io preferirei K. Kruger la biondina con la mascherina, in comproprietà??!!

  • 20 Agosto 2020 in 15:22
    Permalink

    Lasciamo in B quelli della Spal. Dalle neoretrocesse acquisterei solo Falco e Torregrossa.

  • 20 Agosto 2020 in 16:47
    Permalink

    Karamok ha uno stipendio come un eccelso
    giocatore di serie A mentre è un mediocre
    giocatore di serie B
    Quest’anno mai un tiro in.porta. mai un assist a un compagno finalizzato a fargli fare un gol.
    Niente di niente.
    Kulusevsky alla Juventus prenderà due milioni.piu’ bonus netti a stagione mentre Karamok ne prende uno ma Karamok vale 20 volte meno di Kulusevsky per cui.lo stipendio di Karamok dovrebbe essere di 100.000 euro e…..sono stato abbondante.
    Purtroppo ci costa una fortuna ed è nostro grazie a
    FAGGIANO ( CHE FLOPP) è c’è lo dobbiamo.purtroppo tenere.

  • 20 Agosto 2020 in 17:08
    Permalink

    Karamok non è adatto al gioco di D’Aversa.
    Non sa difendere.
    La sconfitta con l’Inter e’ colpa sua.

  • 20 Agosto 2020 in 18:21
    Permalink

    Al di là degli “sfoghi da tastiera” di qualcuno in cui non entro, rimane un fatto che non si può contestare: in questo momento stiamo ragionando sul nulla.
    Solo quando vedremo chi DAVVERO è partito e chi DAVVERO resta, soprattutto chi DAVVERO arriva, potremo dare un parere ragionevole.
    C’è che ci da già in serie B come la Spal, c’è chi prevede un futuro radioso fatto di giovani scoperti dal nuovo DS, quello che dice che i soldi sono finiti, quello che dice che a Ottobre con gli arabi ne avremo da buttar via… ma è aria fritta.
    Io aspetto. In effetti un minimo di preoccupazione c’è, non lo nascondo, non abbiamo certo le casse piene di dobloni e alcuni nomi che girano sono, a mio modesto parere, sconfortanti (Cigarini, Farias e qualche scarto degli scarti del Napoli), ma è inutile dire prima dell’aperitivo che j’anolèn jèn balòrd.
    Primmà magnèmà, po’ as vedrà.

    • 20 Agosto 2020 in 18:28
      Permalink

      A questo proposito: oggi stavo sentendo il Tg Parma e nella pagina sportiva Rugolotto diceva che Sepe pare non vada più a Torino e neppure Gervinho al Benevento, dunque tanto clamore per nulla… ‘ così difficile capire che nel mercato ci sono voci talune vere talune no? Se uno somma tutti i nomi stati in uscita (dati in uscita da chi, poi?) poi è logico che qualche sciagurato pensi che il Parma sia una carcassa con gli avvoltoi svolazzanti… Peccato che tutte quelle voci siano però pubblicate sulla stessa testata…

  • 20 Agosto 2020 in 19:08
    Permalink

    Testata copia incolla alquanto ridicola di basso profilo e scarso interesse, se non per le cornacchie e gli sciagurati di qualsiasi età che ancora la seguono!
    Per questo motivo caro direttore ( mi consenta il caro )
    invitavo lei e qualche nobile ed antica a penna a proporsi maggiormente con scritti e considerazioni su Stadio Tardini, l’unico spazio dove a parte qualche qualche caso patologico sia ancora possibile interloquire e discutere con civiltà e passione del nostro Parma.

  • 20 Agosto 2020 in 21:10
    Permalink

    Vele …no capisco …ha fatto con Inglese ….. insultando ….mattando con tu parole …. adesso tu vittima e’ Karamoh ..
    e’ un nostro giocatore ….. Majo …Moderatore …. fate qualcosa …

    • 20 Agosto 2020 in 23:52
      Permalink

      Certo Straje’ la mia vittima odierna è KARAMOK.
      Per un giocatore che si sniffa UN MILIONE NETTO
      in una stagione e ha preso 5 volte più di.KULUSEVSKY
      pretendo di più.
      MOLTO DI PIÙ.
      Invece nonostante la cifra che prende durante la
      stagione è stato indisciplinato non presentandosi agli
      allenamenti e facendo casino negli spogliatoi
      e poi gioca come.attaccante veramente male.
      Si fa,saltare come un birillo.
      Di testa e’ quasi nullo.
      In difesa non è pervenuto ( vedi Inter)
      Non un gol e qui ci può anche stare ( è scarso)
      ma addirittura nemmeno un tiro in porta
      Poi non sa difendere.
      Strano Straje’ che non te ne sei accorto.
      Bisognerebbe darlo in prestito da qualche
      parte anche in B ma chi lo vuole.
      Costa come ingaggio una fortuna e chi.lo ha visto
      giocare non lo prenderebbe nemmeno gratis.
      In quanto a Gervinho, lo dobbiamo tenere
      perché senza Kulu in attacco come potenzionalita’
      perdiamo.parecchio e poi darlo al Benevento
      con il quale lotteremo per non retrocedere
      È FOLLIA ALLO STATO PURO.
      Rinforzeremo una diretta concorrente
      perché una squadra con Gervinho può fare
      la differenza.
      Lui.ora è il nostro top player
      NON DIMENTICATELO.
      Ultimamente giocava male perché lo
      davano.partente ed era,frastornato e
      deconcentrati ma con.la testa a posto
      GERVINHO DEVE RESTARE
      Gervinho ha 33 anni e ha minimo 3 anni
      per giocare ad alto livello
      MI RACCOMANDO SOCIETÀ.
      NON FACCIAMO KARAKIRI.

  • 20 Agosto 2020 in 21:56
    Permalink

    Davide hai visto stasera terzi giocare nello spezia?

    • 20 Agosto 2020 in 23:27
      Permalink

      Nello Spezia visto stasera solo Scuffet e Gyasi possono suscitare l’interesse di squadre di Serie A.
      La proprietà dello Spezia dovrà intervenire massicciamente sul mercato per aspirare alla salvezza nel prossimo campionato di Serie A.
      Terzi ha fatto la sua onesta partita, se lo Spezia lo conferma per farlo giocare titolare compie una scelta azzardata.

  • 20 Agosto 2020 in 23:23
    Permalink

    Strano che Di Marzio e Pedullà continuino a sostenere che il Parma stia valutando Liverani. Ha senso solo se D’Aversa non ritenga più che ci siano le condizioni per continuare e sarebbe grave come cosa, no per la perdita di D’Aversa, ma principalmente perché indicatore ulteriore di un ridimensionamento. Io resto fermamente convinto che nuovo inizio sappia che con Al Mana non ci sono speranze di chiusura e si stia preparando al piano B. Qualora si dovesse retrocedere, vogliono che non ci siano costi eccessivi da smaltire, in modo da stare in una categoria congrua alle loro potenzialità economiche e non solo, guadagnando tempo per lasciare a qualcuno.

  • 21 Agosto 2020 in 07:22
    Permalink

    Non farei pensieri così cervellotici, il motivo potrebbe essere molto più semplice, al nostro DS piacciono gli allenatori dal gioco propositivo e d’attacco, vedasi i precedenti, pare, che avesse contattato Liverani per il Cagliari prima di essere esonerato. Quello che è certo, D’aversa resterà Parma ancora un solo anno.

    • 21 Agosto 2020 in 11:59
      Permalink

      E se invece togliesse il disturbo subito per andare dal suo inseparabile??

  • 21 Agosto 2020 in 11:38
    Permalink

    Majo le chiedo un parere.. Nn mi faccio influenzare dalle voci di Liverani (che personalmente io gradirei) però lunedì si inizia.. Se c’è d Aversa tanto fumo per nulla.. Mi sembrerebbe impossibile che da oggi a domenica venga esonerato d Aversa(oppure rescindono). .. Liverani rescinda col Lecce.. Venga assunto dal parma e lunedì si presenti a Collecchio.. Non le sembra tutto abbastanza cervellotico oppure un fondo di verità potrebbe esserci?

    • 21 Agosto 2020 in 12:23
      Permalink

      Nel calcio non c’è mai da stupirsi di nulla, per cui tutto è sempre possibile; tuttavia invito sempre a mantenere raziocinio e a non bere tutto quello che ci mettono sul tavolo, se no ci ubriachiamo… Ad esempio, come sottolineavo ieri, molti avevano la certezza che Sepe andasse al Torino e Gervinho al Benevento, epperò gli stessi stando a Rugolotto nel Tg Sport di 12 Tv Parma di ieri, dovrebbero restare. Insomma, è estate, sono tutte chiacchiere per sotto l’ombrellone per chi ci può stare

      • 21 Agosto 2020 in 14:58
        Permalink

        Sempre su TV parma pochi minuti fa ed altri vari siti parlano di d Aversa sollevato dall incarico.. E liverani arriverà già in questo week end.. Altrimenti si inizia lunedì il ritiro senza allenatore? Mai visto una cosa del genere…

        • 21 Agosto 2020 in 15:42
          Permalink

          Beh nel calcio si vedono di continuo cose del genere, ma certamente se fino a ieri l’addio di Faggiano poteva non sembrare legato alla voglia della proprietà di ridimensionare il tutto, adesso pare che abbiano messo le carte in tavola e a questo punto cominciano ad avere più senso anche le esternazioni del procuratore di Sepe, di Darmian, di Gervinho, di Bruno Alves… Se davvero Nuovo Inizio ha deciso di non metterci più un euro bisogna solo sperare che la voce di Al Mana sia vera, altrimenti rischiamo di trovarci già retrocessi a metà campionato, anche perché se le prospettive sono queste dubito che non ci siano altre sorprese in uscita. Speréma bèn….

  • 21 Agosto 2020 in 11:49
    Permalink

    Questo nuovo D.S. che vuole togliersi dai piedi D’Aversa
    e vuole prendere Liverami suo amico che
    vale un quarto di D’Aversa ( non per niente è retrocesso) e che vuole Stephinsky riserva della riserva nel Verona
    vendendo uno tra Inglese e Cornelius e dando
    via,Gervinho per fare plusvalenza rinforzando così
    la concorrenza per la retrocessioe,comincia
    a starmi VERAMENTE sul…… “cavulfiur”
    Ma questi presunti arabi che dovrebbero ( si fa per dire)
    prendere il Parma lo.lasciano sfasciare così
    Certo sono solo voci ma se il
    giorno si vede dal mattino….

  • 21 Agosto 2020 in 14:21
    Permalink

    Bene. Pare che D’Aversa non prosegua la propria storia col Parma. Più che raggiungere TUTTI gli obiettivi di volta in volta prefissati non poteva fare. Saranno contenti i cornaciò che lo disprezzavano. Spero che avranno ragione loro na non credo che un Liverani qualunque possa essere meglio.

    • 21 Agosto 2020 in 17:06
      Permalink

      Penso che arrivati a questo punto le voci di un contatto con Liverani finita la partita col Lecce siano vere, indipendentemente dal gradimento dei tifosi nei confronti di uno o dell’altro, la società sta portando avanti un progetto diverso da quello iniziale, finiti i soldi? Accordo totale anche con una nuova proprietà? Sicuramente è un programma al momento ridimensionato rispetto a prima forse un azzardo ma che può dare se riesce maggiori soddisfazioni e dal punto di vista della sostenibilità che del bel gioco.

    • 21 Agosto 2020 in 19:07
      Permalink

      ha rivisto un centinaio di volte gli uccelli di hitchcock, a momenti restava offeso ,nel senso che si offende facilmente coi cornacioni ,secondo me ce lo ha chiesto l’europa di incentivare all’esodo lo scienziato “poco lanciano”

  • 21 Agosto 2020 in 19:17
    Permalink

    D’Aversa io non lo ho mai goduto, ma ho sempre detto che i risultati danno ragione a lui, ampiamente.
    Ho anche detto però che cambiare allenatore adesso è un po’ strano… manca meno di 1 mese all’inizio del campionato… ma vale per molti altri.
    Se va io lo capisco e non mancherò di ringraziarlo, perchè anche se mi ha fatto mangiare tanto nervoso, è però obbligatorio rendergli merito per i risultati ottenuti, sarebbe da sciocchi non farlo.
    I possibili sostituti? Bah… io personalmente preferisco Maran a Liverani, ma conta che squadra hanno in mano e adesso quella non la sappiamo.
    Di certo al momento il nostro obiettivo deve restare la salvezza.

  • 22 Agosto 2020 in 10:38
    Permalink

    Io non ne so quanto voi, insigni tecnici occulti, ma una squadra che deve salvarsi con scarsi mezzi tecnici deve in primis curare di prendere meno gol possibili, farne tanti è più difficile sebben più bello.

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI