PARMALAND di Mauro “Morosky” Moroni / Marcello & Fabio, benvenuti: obiettivo linea verde e salvezzA.A.A.

(Mauro “Morosky” Moroni) – Onde evitare fraintendimenti, il titolo non finisce a mo’ di risata: chiaramente, la triplice A.A.A. sta a significare la terza AuspicAtA salvezza, senza nulla sminuire, col basso profilo di sempre, con il rinnovato obiettivo del continuo consolidamento nonché del miglioramento di tutti gli asset societari; piccolo esempio pratico per i naviganti: se chi vince lo scudetto da 9 anni di seguito fattura oltre 600 milioni e noi, Crociati, ne fatturiamo 60, ci sarà un perché oppure no? Loro fanno 85-90 punti e noi, con un decimo della spesa, ne facciamo poco più della metà, io direi non male come raffronto dati!

Del nuovo Direttore Sportivo (schietto, diretto e verace), ex centrocampista senese (credo che andrà a formare una bella coppia col livornese Alessandro 6 Leggenda), Marcello Carli, so poco e nulla, ma ho letto le performance realizzate alla guida dell’Empoli (dal 2000 al 2017), così pure come a Cagliari (2018–2020): tanto per partire, si presenta con molto entusiasmo, grinta, padronanza e presa in carico delle responsabilità: il classico esempio di chi ci mette la faccia e non si nasconde dietro il paravento, pane al pane e vino al vino. Tutto questo però mi fa stentare a credere che, solo dopo una settimana dall’inizio del suo mandato, egli possa già avere il potere operativo di “esonerare” l’allenatore in pectore (forte di un contratto ancora biennale!). No questa non la ritengo farina del suo sacco. No, proprio no! Solo opinioni personali, in tutti i casi, ininfluenti! Ma ango miga l’anel al nes…

Tanto per citare alcuni nomi dei calciatori circolati da Empoli sotto la Direzione Sportiva del nostro “diesse” new entry:

2010 / 2011  (Serie B, allenatore Aglietti)

Handanovic, acquistato dal Mantova

Brugman, passato dalla Primavera alla prima squadra

Saponara, cresciuto nel vivaio

Tonelli, cresciuto nel vivaio

Soriano, in prestito dalla Sampdoria

Pucciarelli, cresciuto nel vivaio

2011 / 2012  (Serie B, allenatori Aglietti, Pillon, Carboni)

Regini, in prestito dalla Sampdoria

Valdifiori, acquistato dal Legnano

Tavano, ex settore giovanile, arriva dal Livorno

Coppola, solo un campionato, è il vice di Liverani

Maccarone, acquistato dalla Sampdoria

Hysaj, acquisto estero, Albania

Mch’edlidze, cresciuto nel vivaio

2012 / 2013 ( Serie B, allenatore Sarri )

Laurini, acquistato dal Carpi

Spinazzola, prestito dalla Juve !!!!!

Accardi, a fine carriera

Bassi, cresciuto nel vivaio

2013 / 2014  (Serie B, allenatore Sarri)

Verdi, in prestito dal Torino

Rugani, cresciuto nel vivaio, poi in prestito dalla Juve

Mario Rui, era in compartecipazione col Parma, poi in prestito a Gubbio e allo Spezia, infine i toscani lo hanno acquistato 100%! Uno dei tanti misteri del calcio!

2014 / 2015  (Serie A, allenatore Sarri)

Laxalt, in prestito dall’Inter

Zielinski, era 20 enne, in prestito dall’Udinese

Sepe, 23 enne, proveniente dal Lanciano

Vecino, in prestito dalla Fiorentina

2015 / 2016  (Serie A, allenatore Giampaolo)

Zambelli, acquisito come svincolato

Dermaku, 23 enne, contratto triennale, lungo infortunio

Maiello, prestito dal Napoli

Costa, svincolato Parma, passa all’Empoli a parametro zero

Skorupski, in prestito dalla Roma

Paredes, 21 enne, in prestito dalla Roma

Krunic, 22 enne, acquistato in Bosnia

Livaja, acquisito dall’Inter

2016 / 2017  (Serie A, allenatore Martusciello)

Dimarco, prestito dall’Inter

Mauri, in prestito dal Milan

Bellusci, acquisito dal Leeds

El Kaddouri, acquisto dal Napoli

Veseli, a parametro zero, ex Lugano

Zajc, 23 enne, acquistato in Slovenia

Tello, prestito dalla Juve

2017 / 2018Cagliari (Serie A, allenatori Rastelli-Lopez)

* subentrato come D.S. il 18 Aprile 2018

2018 / 2019,  Cagliari (Serie A, allenatore Maran)

Srna, svincolato

Klavan, acquisto dal Liverpool

Castro, acquisto dal Chievo

Bradaric, acquisto dal Rieka

Pajac, fine prestito dal Perugia

Cerri, prestito/acquisto dalla Juve

2019 / 2020,  Cagliari (Serie A, allenatori Maran-Zenga)

Olsen, Mattiello, Pellegrini, Rog, Ragatzu, Simeone, Paloschi, Pereiro,

Questo elenco racchiude il lavoro svolto dal nostro nuovo “diesse” dal 2010 fino al 2020: io credo che possa bastare come biglietto da visita, se buon sangue non mente, Marcello ci darà una mano, ho una grande fiducia, proprio sulla base di questo pedigree, tal dig mi! PUNTO!

Mi permetto di aggiungere solo un piccolo particolare a favore del “mal visto” ingaggio di Liverani da parte di gran parte dei lettori; vi faccio un piccolo esempio che non ha la controprova, ma che rende l’idea del concetto: Gabriel, Donati, Rispoli, Lucioni, Meccariello, Rossettini e Dell’Orco sono alcuni dei difensori del Lecce (retrocesso a fine campionato scorso dopo aver subito 85 gol, ben 85!); ora, la mia provocazione, impossibile da mettere in atto, sarebbe quella di cambiarli con quelli della Juventus: a fine campionato, il Lecce si salverà e la Juventus avrà preso, forse non 85 ma 65 gol! PUNTO!

Sto riascoltando la CONFERENZA STAMPA (che condivido, approvo e sposo in pieno, per la chiarezza, la trasparenza e la semplicità delle parole pacate, quelle silenziose, mai troppe e mai banali) di martedì 25 agosto u.s.:

Marco FERRARI, se avesse giocato a calcio, sarebbe stato un ottimo numero 10, eccelso pianificatore di gioco, grande sagacia tattica, piedi buoni e visione periferica a 360°.

Il sunto del tanto agognato “uscire allo scoperto” da parte della proprietà è questo:

  • allo stato di fatto attuale (nonostante le voci qatariote e/o quelle odierne statunitensi, con tanto di foto ricordo e precisa cronaca degli embeddati), per tempistica, mancanza di fatti concreti, trattative e/o accordi con chicchessia, il Parma, pur restando in vendita, appartiene al momento in toto a Nuovo Inizio, che lo gestisce come se fosse suo per i prossimi 15 anni. PUNTO!
  • a fronte di riunione societaria interna, i soci fondatori hanno deciso di attuare una diversa e rinnovata strategia finanziaria, economica, aziendale e sportiva per non doverci smenare 20 milioni a stagione per migliorare di due posizioni la classifica, e dunque via a: ringiovanimento della rosa, possibile cessione di alcuni “pezzi di mercato” pregiati a fronte anche di ingaggi particolarmente elevati senza per questo andare a ridimensionare progetto e/o ambizioni che,appunto, non consisteranno nell’andare alla ricerca di un paio di posizioni in più di classifica (ininfluenti ai fini dell’economia globale gestionale) né, tanto meno, nel piazzamento in zone di alto prestigio (leggasi scudetto, inarrivabile, ma pure fascia Champions–Europa League ): con tutto il rispetto per i protagonisti, presidenti, tecnici e calciatori dell’epoca, il Paerma che fu, vincente e famoso, non esiste più, se non nel ricordo dei trofei (ritornati nella bacheca dei nostri) e dei tifosi, tifosi che ci saranno sempre, come la Maglia, come la Curva, come il Petitot e come lo Stadio, caro vecchio Ennio che, nel breve, vedrà nascere un progetto per il suo completo restyling, proprio dov’è ubicato oggi, tra via Puccini, Via Torelli e Piazzale Risorgimento, con buona pace del Sig. Tardini.

Quei tifosi che, come asseriva con grande serenità e fermezza lo stesso “Marco F.”, verranno sempre ascoltati, considerati, ma non assecondati, in quanto, la proprietà ritiene di dover essere libera di decidere al top per le migliori sorti possibili per la Società stessa! PUNTO!

Quanto sopra, visto dall’ottica del tifoso medio, potrebbe sembrare un passo indietro, l’inizio della regressione e/o smobilitazione (gente che parla di Serie B mi sembra una roba assurda), ma io, come spesso succede, sono contrario a questa troppo facile conclusione: due giorni dopo la fine del Campionato se ne va Faggiano, a tre giorni dal ritiro estivo, diciamo che si fa venire i mal di pancia Mister D’Aversa il quale viene sollevato dall’incarico: sono state forse le motivazioni di cui sopra a far cambiare idea ai due professionisti che avevano ancora un paio d’anni di contratto? Dalle parole del Vice Presidente Giacomo Malmesi, nonché dalla classica e “bonaria chiusura consensuale” (all’insegna di chi ha dato ha dato, scordammoce u passato e volemose bene!) di entrambi i rapporti di lavoro, la società ha dimostrato, ancora una volta, classe e stile con un aplomb degno dei veri “signori”, quelli di una volta (la cui parola e la stretta di mano suggellavano un contratto): altri tempi, altri gentiluomini e meno social!

Queste sono le premesse in attesa del mercato (01/09–05/10), ma soprattutto, dell’inizio dei giochi (19 Settembre).

A seguito della mia previsione punti (55) annunciata in diretta a 12 Tv Parma e subito ribadita, per iscritto, su Stadio Tardini, nei giorni 3 e 5 agosto scorso, anche per effetto dell’inaspettato ed improvviso doppio cambio, avvicendamento al vertice tecnico (via Faggiano, entra Carli, via D’Aversa entra Liverani), mi vedo costretto, mio malgrado (giusto per il contraccolpo psicologico, ma pure in funzione della conferenza stampa sopra descritta), a rivedere la quota punti espressa, andandola ad abbattere del 10%, giusto per tornare a quei 50 punti sfiorati alla fine del campionato scorso; nuova annata, nuova strategia societaria, nuovo staff tecnico, ma antica profezia, la squadra c’è e, sicuramente non verrà stravolta: io credo nuovamente in quella che sarà un’impresa POSSIBLE, in quanto, di impossible, non c’è nothing!

* RITIRO, CHI VA, CHI RESTA *

ALASTRA, partirà nuovamente in quanto non è Under

COLOMBI, per me può pure diventare anche il number one

CORVI: non presente in ritiro, in fase di recupero post oper.

SEPE, io credo che rimarrà: ha già lavorato col D.S.

 

ALVES: Bruno, tena botta netor 30 partidi clà va ben!

BALOGH: 2002, giovane aggregato dalla Primavera

DARMIAN: ha buon mercato, se pagano non è incedibile

DERMAKU: altro elemento passato da Empoli con Carli

GAGLIOLO: verrà riconfermato, uno dei capisaldi

IACOPONI: verrà riconfermato (è cresciuto ad Empoli)

LAURINI, idem come sopra, ragazzo conosciuto

PEZZELLA: secondo me, in quel ruolo, arriverà un Under

RADU: giovane aggregato dalla Primavera

RICCI: rientra dal prestito, verrà girato altrove

 

BRUGMAN: altro elemento scuola Empoli

DEZI: rientra dal prestito, verrà girato altrove

GRASSI: confermato

HERNANI: confermato

KOSZNOVSKY: 2002, giovane aggregato dalla Primavera

KASA: 2001, giovane aggregato dalla Primavera

KUCKA: per me, lui e Jasmin Kurtic, sono inamovibili!

KURTIC: vedi sopra, tale e quale!

SCOZZARELLA: presumo che venga ceduto, vedi Brugman

SIMONETTI: rientra dal prestito, verrà girato altrove

 

ADORANTE: per ora, lui e Karamoh, sono i nostri Under

DA CRUZ: rientra dal prestito, verrà girato altrove

CORNELIUS: lui ha molto mercato e lo merita, ma io lo terrei

GERVINHO: probabile cessione in corso?

INGLESE: rimane un’incognita il suo status fisico

KARAMOH: vedi Adorante, ma il colored deve esplodere

SILIGARDI: contratto fino a giugno 2022 (non si schioda)

SPROCATI: in rampa di partenza per una buona Serie B?

Per chiudere, io non vedo l’ora che si riparta col nuovo Campionato che, ahimè, sarà ancora senza spettatori allo stadio, ma su questo tema non bisogna scherzare, meglio non rischiare, se qualcuno non l’avesse ancora capito!

P.S. Ma davvero voi credete che Benevento, Crotone e Spezia siano migliori di noi? Due di loro, già a fine Dicembre, saranno tra le candidate a retrocedere, mentre dovranno stare in campana le genovesi, il Torino, Sassuolo, Cagliari e Udinese!

Cordialmente,

Mauro “Morosky” Moroni

Stadio Tardini

Stadio Tardini

58 pensieri riguardo “PARMALAND di Mauro “Morosky” Moroni / Marcello & Fabio, benvenuti: obiettivo linea verde e salvezzA.A.A.

  • 27 Agosto 2020 in 20:18
    Permalink

    Mettiamo a posto la difensa e facciamo un bel campionato ..
    Con el bel gioco di Lirverani …possiamo godere molto ..
    Read my lips …
    Ricordate che ho detto …

  • 27 Agosto 2020 in 20:20
    Permalink

    o salvezza ah ah ah

  • 27 Agosto 2020 in 21:28
    Permalink

    Se non arrivano i qatarioti arrivano gli americani, l’ha detto sky

    • 27 Agosto 2020 in 21:40
      Permalink

      francia o spagna purche’ se magna

      • 27 Agosto 2020 in 22:02
        Permalink

        Majo ma novita sull annuncio di Liverani? C’è da preoccuparsi?

      • 27 Agosto 2020 in 22:02
        Permalink

        Infatti. A luglio, Sky aveva dato per certo l’accordo con Al Mana. Non so perché, ma ho la sensazione che prima della chiusura del mercato avremo un nuovo proprietario.

    • 28 Agosto 2020 in 00:20
      Permalink

      Per me, sono venuti solo per acquistare qualche vigneto a Monte delle Vigne ahahah

  • 27 Agosto 2020 in 21:55
    Permalink

    i qatarioti si son dati alla macchia, lo so e’ un ossimoro

  • 27 Agosto 2020 in 21:58
    Permalink

    la versione katariota di saliro’ di daniele silvestri faceva,saliro’ saliro’ fra le rose di questo deserto saliro’ saliro’ fino quando saro’ un cammello lontano lontano ,pompa (dal petroli)

  • 27 Agosto 2020 in 22:01
    Permalink

    Investire nel calcio in questi periodi, se non trovi l’affare della vita, è insensato. Gli incassi sono pressoché azzerati, gli stipendi vanno pagati le spese non sono azzerate. Fino a quanto non si supera la situazione Covid, esiste sempre il rischio di blocco del campionato. Chi è interessato ad acquisire quote di società, ci va con i piedi di piombo per capire a cosa va incontro. La situazione è veramente difficile per tutte le società, anche per le più ricche.
    Alla luce di tutto ciò, dobbiamo ritenerci fortunati ad avere una società sana, seria, che non rincorre i desideri dei tifosi, ma agisce con serietà ed intelligenza.
    Sempre Forza Parma

  • 27 Agosto 2020 in 22:17
    Permalink

    Manca Nuccilli. Ma vista la situazione direi che arriverà anche lui. Sembra la Samp di Ferrero l’estate scorsa. Con la differenza che lui anche senza soldi aveva preso un signor allenatore sostituito poi da un altro grande e costoso mister oltre che confermato i pezzi grossi come Quagliarella. Qui siamo allo sbando totale, sembra il mercato della casbah di Orano, ma non solo dei giocatori anche della società con americani, cinesi, qatariori e chi più ne ha più ne metta. Infatti il Benevento ripeto Benevento non Real Madrid viene a bussare per prenderti i giocatori. Ridicoli.

    • 28 Agosto 2020 in 13:19
      Permalink

      Il mercato lo vedi solo tu adesso. In questo momento non è stato nè preso nè ceduto nessuno.
      Il tuo commento andrebbe fatto il 30 di Settembre, se ce ne saranno le condizioni e mi auguro di no.
      Altrimenti è solo sano disfattismo che non serve a nessuno.

      ps: temo che tu sarai uno di quelli che dopo le prime 2 sconfitte di una squadra nuova con un allenatore nuovo, urlerà che siamo già in serie B, che era ovvio, che si capiva, che i soldi son finiti, ecc. ecc.

  • 27 Agosto 2020 in 22:24
    Permalink

    In primis complimenti per L articolo, meglio quelli di un tifoso che di pseudogiornalisti
    Non ho capito bene un parere molto interessante: dice che non è un esonero di Carli, nel senso che a suo avviso sono dimissioni o un esonero deciso dalla proprietà? Grazie

    • 28 Agosto 2020 in 11:04
      Permalink

      Per me è stato sollevato dall incarico da parte della PROPRIETÀ, punto, è soloa mia opinione nel senso che, un nuovo diesse, appen a arrivato, NON SI PUÒ PRENDERE L ONERE, ONEROSO, di cacciare uno staff che, tutto sommato, per 4 anni consecutivi, ha raggiunto gli obiettivi base prefissati dslla Società… PUNTO A CAPO

      • 28 Agosto 2020 in 12:02
        Permalink

        Vista la situazione, la società e D’Aversa hanno scelto di non proseguire il rapporto lasciandosi senza strascichi. Di sicuro a decidere non è stato Carli, che, come giustamente evidenzi, non poteva avere potere decisionale in materia.

  • 27 Agosto 2020 in 22:27
    Permalink

    Non credo che il giornalista di Repubblica abbia inventato la cosa, ma si parla di incontro, avvenuto lunedì scorso quando il martedì mattina si è tenuta una conferenza di presentazione di Carli in cui non è trapelato nulla. Mi sembra strano parlare coram populi, sapendo che il giorno prima e subito dopo la conferenza, ci si sarebbe incontrati con la nuova maggioranza. Non so, nemmeno se ci stiano i tempi. Poi, con tutto il rispetto, nessuno può dire chi siano i signori fotografati. Questa notizia, ammesso sia vera ( qualcuno dice che il closing sia previsto per lunedì 31 agosto…) , allo, stato, la trovo solo destabilizzante. Se è la solita panzana, si ottiene solo di far passare il Parma calcio come una società disperata che non sa come fare a tirare avanti. Non so cosa pensare e cosa sperare.

    • 27 Agosto 2020 in 22:47
      Permalink

      No, non è previsto per il 31 agosto. È previsto per domani alle 8.00 e dopo vanno a fare colazione insieme. Sarebbe possibile solo se fosse una trattativa in piedi almeno da alcune settimane. Probabilmente è un incontro per approfondire da vicino la questione. Poi, considerando che è una trattativa di nuovo inizio, i problemi burocratici tipici delle loro trattative, considerando che potrebbe non scrivere la penna per firmare gli accordi, Trump potrebbe dire “no, you can’t”, considerando che non troviamo pace dai tempi di Tanzi, direi che per il 2022 ci sarà qualcuno, burocrazia permettendo.

    • 28 Agosto 2020 in 11:15
      Permalink

      Intanto, per Davide, circa la campagna 2020 relativamente alla TOMACCA, PARMA ed Emilia Romagna hanno un indice di produzi e, QUANTITATIVO –
      QUALITÀ’ in aumento del 4,5% rispetto all anno precedente…
      E al Ponte Caprazzucca… Gongolano e b nrindano con fluttini e prosecchini sempre con oculatezza e piccoli passi commisurati alla gamba

  • 27 Agosto 2020 in 22:33
    Permalink

    Ma si che ce la si fa! Ovviamente qualcosa si rischia a cambiare ma, come ha detto il fantasista Ferrari, per allungare la minestra senza entusiasmo, meglio dare nuova linfa e motivazioni..

    Secondo me arriveranno un paio di trequartisti in luogo di un paio di ali..sono d’accordo sul voler tenere cornelius..anche se si è creata la situazione ambigua di inglese, giocando a due punte tuttavia chissà…potrebbero essere utili delle seconde punte…una potrebbe essere karamoh, l’altra poteva essere Caprari…ma arriverà qualcuno nel momento in cui ci pagheranno Gervinho…

    In porta sono dell’idea che rimarrà sepe, non fosse così, si andrà a cercare qualche ottimo portiere giovane da affiancare a colombi..la difesa salvo cessioni è già pronta…e non prende 85 gol…

    Sulla mediana sarebbe bello avere un costruttore del gioco non part-time…mi piace davvero tanto scozzarella..ma quando gioca..in tribuna no…

    Qatar o usa?! Non so, ho impressione che ci sia stata una netta accelerata sulla questione stadio e magari eventuali nuovi proprietari aspettano novità concrete in tal senso…nel frattempo l’impegno è non creare debito per non dover alzare il costo del carrozzone…

  • 27 Agosto 2020 in 23:37
    Permalink

    Io sinceramente non credo che gli americani vengono a Parma 3 giorni sapendo che ci sono gli Al Mana per primi,con tutto il rispetto ma mi sembra una gran cazz…

  • 27 Agosto 2020 in 23:54
    Permalink

    Quest’anno tante societa’ cercheranno di contenere le spese, il Parma non fa eccezione e la proprietà ha fatto benissimo a dichiararlo pubblicamente. Qualche elemento, anche importante, a fronte di offerte adeguate potrà essere ceduto, come è giusto che sia in una realtà come il Parma odierno. Siamo all’inizio di un ciclo, bisogna innanzitutto mantenere la categoria, cosa che non dovrebbe rivelarsi difficile. Nell’arco di 2-3 si potranno fissare obiettivi più ambiziosi. Carli e Liverani meritano fiducia

  • 27 Agosto 2020 in 23:56
    Permalink

    2-3 campionati ….

  • 28 Agosto 2020 in 00:17
    Permalink

    Ma è regolare avere un allenatore che sta allenando senza essere ancora ufficialmente un nostro dipendente? Dio santo, quanto cacchio ci mettono ad annunciarlo?

  • 28 Agosto 2020 in 01:34
    Permalink

    Moro dai. un punto di.piu
    dui quest’anno?
    50 punti 50?
    Per la terza”ultima posizione
    ce la dovremo vedere con
    il Beneventof
    Certo se gli regaliamo.pure GERVINHO
    penso che con questo karakiri
    non faremo certamente
    B I N G O. ! ! !

  • 28 Agosto 2020 in 07:18
    Permalink

    Tra i giocatori del Cagliari 19- 20 acquistati da Carli vorrei ricordare anche quello che ha mio avviso ha fatto l’annata migliore NANDEZ, magari portasse a Parma la fotocopia.

    • 28 Agosto 2020 in 20:56
      Permalink

      Si, certo, solo un errore di trascrizione:

      sono pienamente d’accordo con TE, è stato un acquisto pazzesco nella valutazione rapporto qualità + resa / prezzo

      giocatore moderno, giovane e fortissimo

  • 28 Agosto 2020 in 07:48
    Permalink

    Penso che occorrerà vedere che squadra allestisce il lecce preso 87 goal e non 56 come noi e occorrono giocatori che corrono e che corrono sperem ben

  • 28 Agosto 2020 in 09:57
    Permalink

    Parma Repubblica ha pubblicato 19 foto di tutta la carovana, sia scattate nel centro di Collecchio, sia per strada ed al ristorante. Kyle Krause visibile in più foto. È chiaro che sia fatto di proposito, senza voler nascondere nulla. In un periodo turbolento, dopo aver voluto calmare gli animi in conferenza, si prestano così facilmente alle foto. O sono in chiusura oppure vogliono ” far ingelosire ” qualcuno affinché si muova. Oppure sono incredibilmente imbranati e fanno più bella figura a non pretendere riservatezza.

  • 28 Agosto 2020 in 10:05
    Permalink

    Signori, se pensiamo che la società abbia fatto una manovra diversiva con gli yankee per stimolare gli arabi pensiamo molto male. Sarebbe come per un ragazzo che voglia arrivare al “closing” con la ragazza A, si faccia vedere in giro con la ragazza B, strombazzando il fatto ai 4 venti. Puó andare a finire che tale ragazzo vada in bianco con tutte e due le ragazze. Troppo banale questa strategia domestica su là.
    Inoltre, questi ammerigani, hanno fatto la loro diudiligens?
    Non credo, forse c’era un potente patto di riservatezza con gli Al Mana perché non si può pensare che fosse una gara tra potenziali acquirenti. A ghe quel ca tocà. Aspetto sul tema l’opinione degli analisti di stadiotardini…

    • 28 Agosto 2020 in 10:36
      Permalink

      Tutta questa nonchalance è insensata. È una cosa che non ho notato solo io , infatti ci sono forum in cui molti scrivono la stessa cosa. Non voglio pensare che siano imbranati, quindi è palesemente premeditata come cosa. Va a capire il motivo..

    • 28 Agosto 2020 in 14:13
      Permalink

      Io penso che Si sia trattato di una semplice visita di un possibile cliente della Barilla per la grande distribuzione americana, al quale, essendo amante del soccer, sono stati mostrati il centro sportivo e lo stadio di Parma.
      Non penso che sia coinvolto il Parma Calcio

      • 28 Agosto 2020 in 14:18
        Permalink

        E facevano ore di riunioni con gli altri soci di nuovo inizio? Ma dai..

        • 29 Agosto 2020 in 00:17
          Permalink

          Ore di riunioni?? Ma dove? Quando? Chi te lo ha detto? Si sono semplicemente trovati, hanno fatto 4 chiacchire e sono andati a mangiare tutti insieme. Niente più di questo.
          Ma che film ti sei fatto?

  • 28 Agosto 2020 in 10:11
    Permalink

    Oltre al patto di riservatezza ci sarà stato sicuramente quello di esclusiva per tutta la durata delle trattative.
    Forse è intervenuto Lawrence d’Arabia…

  • 28 Agosto 2020 in 10:55
    Permalink

    Su parma repubblica ho visto solo una foto con gli americani

  • 28 Agosto 2020 in 12:11
    Permalink

    Morovsky anche il Verona lotterà per la salvezza

    • 28 Agosto 2020 in 20:59
      Permalink

      Può essere…

      avendo venduto già i migliori …

      non escludo che possa diventare realtà..

      ottima considerazione ..

      meglio per noi giusto ??

  • 28 Agosto 2020 in 12:27
    Permalink

    Grazie nathan

  • 28 Agosto 2020 in 12:32
    Permalink

    E’ solo una mia opinione, ma la visita al centro di allenamento ed allo stadio, potrebbe non c’entrare nulla con la vendita della società, la Barilla ha uno stabilimento in Iowa dove produce pasta e mi pare che lo stia pure potenziando, l’americano è proprietario di una catena di supermercati in zona, potrebbe essere anche un rapporto lavorativo tra loro, poi sapendo che sono appassionati di calcio italiano, hanno colto l’occasione per vedere le strutture.

    • 28 Agosto 2020 in 13:21
      Permalink

      Si e Barilla si tira dietro Malmesi, Pizzarotti e Ferrari come si vede nelle foto?

      • 28 Agosto 2020 in 14:13
        Permalink

        C’era anche il commercialista è l’avvocato del Parma

        • 28 Agosto 2020 in 14:24
          Permalink

          È palesemente un compratore. Il punto è l’anomala nonchalance con la quale si sono fatti fotografare. In più mi insospettisce il silenzio di Majo.

          Neanche un calma e gesso, che diffondeva quando ci fu la trattativa con Commisso, prima che puntasse la Fiorentina.

          • 28 Agosto 2020 in 14:53
            Permalink

            Ma insomà, co ela ‘sta “nonchalance”?
            Mi an la conos miga

  • 28 Agosto 2020 in 14:37
    Permalink

    Il servizio è stato commissionato da qualcuno. Sembrava un book fotografico.
    Evidente che la proprietà volesse far uscire la notizia, a meno di pensare che Tom Ponzi li pedini sistematicamente.
    Arriveranno notizie e approfondimenti.
    Per ora sembra solo : abbiamo bisogno di soldi ma vogliamo tranqullizzare il monodo. I soldi arriveranno, dateci fiducia.

    • 28 Agosto 2020 in 17:13
      Permalink

      Ma non è più semplice pensare che ormai siano in fondo alla trattativa, e che qualcuno dell’Hotel o ristorante conoscesse il giornalista parmigiano di repubblica, che ha mandato il fotografo a seguirli?

  • 28 Agosto 2020 in 14:46
    Permalink

    Qui gatta ci cova

  • 28 Agosto 2020 in 14:51
    Permalink

    Mauro a seguito del successo della campagna delle tomacche di cui giustamente parlavi sembra che Carli sia partito stamani in torpedone della Romano viaggi per Barcellona per provare a verificare la possibilità Messi. Sembra che da tomaccari e buslotari posso arrivare una robusta iniezione di moneta nelle asfittiche casse sociali che i 7 hanno lasciato da amministrare all’esperto di squadrette sali e scendi Carli.

  • 28 Agosto 2020 in 15:16
    Permalink

    La voce nell’ambiente Barilla circolava già da parecchie settimane di un compratore portato da Barilla stesso, e di un ingresso di Guido Barilla nel futuro CDA, molto più plusibile che sia il gruppo Krause in quanto distributore di generi alimentari, probabilmente la voce Al Mana è uscita con settimane di ritardo per depistare.

  • 28 Agosto 2020 in 16:24
    Permalink

    Oggi raiola era a Collecchio

  • 28 Agosto 2020 in 17:07
    Permalink

    Allora prendiamo Balotelli

    • 28 Agosto 2020 in 17:28
      Permalink

      Per pagarlo, gli intestano il centro di Collecchio?

  • 28 Agosto 2020 in 18:39
    Permalink

    Allora lo prendiamo per fare le pulizie perché nessuno lo vuole

  • 30 Agosto 2020 in 14:09
    Permalink

    NON perdiamoci in varie scioccezze, amici.
    Parma Calcio ha una storia struggente della sua vita.
    Non alziamo le spalle stiamo con il Parma Calcio1913, e i suoi dirigenti. Hanno sempre dimostrato di essere all’altezza della situazione. Non facciamo del gossip, stiamo con i piedi per terra. VEDRETE NON CI DELUDERANNO I 7 MAGNIFICI 7.

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI