SENTI CHI PARMA?, di Luca Savarese / GIANLUCA MUSACCI: “CARLI COME UN PADRE PER ME. A PARMA LE EMOZIONI PIU’ FORTI”

(Luca Savarese) – Nasce questa nuova finestra – “Senti chi Parma?” – su queste colonne: non avrà una cadenza sistematica e coinvolgerà, con dei brevi audio, ex Crociati, prevalentemente, ma anche persone e voci che gravitano o hanno gravitano attorno al mondo Parma.
Ospite di questa puntata di lancio è Gianluca Musacci, centrocampista che ha vestito la casacca Crociata a cavallo tra il 2011 ed il 2013 e che ad Empoli, è venuto su a calcio e… Marcello Carli.
Buon ascolto

28 pensieri riguardo “SENTI CHI PARMA?, di Luca Savarese / GIANLUCA MUSACCI: “CARLI COME UN PADRE PER ME. A PARMA LE EMOZIONI PIU’ FORTI”

  • 30 Agosto 2020 in 09:53
    Permalink

    Vedrete che al termine del mercato il
    Monza sarà più forte del Parma e loro sono in B
    Il prossimo anno noi in B e il Monza in A
    E non è finita…..
    In B perderemo pure dalla REGGIANA perché
    il prossimo anno noi ci indeboliremo
    vendendo i migliori ed è logico che sia così
    perché molti non vorranno seguire i crociati
    in cadetteria sentendosi giocatori da serie A
    mentre la REGIA probabilmente terrà i migliori.
    Io sono tifosissimo del Parma
    ma purtroppo non posso tapparmi le orecchie e
    non posso mettermi fette di prosciutto
    davanti agli occhi.
    Io sono realista e v non pessimista.
    A me la società con Carli & Liverani
    sono come giocatori al Casino’.
    Punteranmo su diversi numeri ( giocatori)
    sperando che escano.
    Può andar bene ma di solito al Casino’
    molti si rovinano e perdono tutto….

    • 30 Agosto 2020 in 13:36
      Permalink

      Velenoso, hai rotto i C……I fatti curare sei malato.

    • 30 Agosto 2020 in 14:34
      Permalink

      Scioccante, lucido, ironico, graffiante???? At sarè miga so fradel an??? At si drè a scarser!!!!!

    • 30 Agosto 2020 in 14:37
      Permalink

      Caro Giorgio Massari
      Il grande Parma di Tanzi forse non lo sai ma non ci ha lasciato con il sedere a terra anzi ci ha lasciato ritti e fieri e pieni di trofei.
      TANZI in ambito sportivo per il.Parma e peri suoi tifosi
      E’ STATO SEMPLICEMENTE MAGNIFICO.
      Oserei dire che per Il Parma è stato come un DIO
      e te lo spiego con fatti e non con pparole.
      1) Con lui NON SIAMO FALLITI,
      Se poi a lui è subentrato GHIRARDI non è colpa sua
      ma di chi gli ha dato la società
      2) Con lui abbiamo vinto Coppe.
      Addirittura siamo l’ultima squadra italiana ad aver vinto l’europa Leagle anzi con.lui abbiamo lottato anche per lo scudetto e se non ci fossero stati arbitri corrotti, l’avremmo pure vinto.
      3) Grazie lui abbiamo il centro di Collecchio
      un diamante, un vero gioiello per una squadra di provincia come siamo noi.
      4) Grazie a lui abbiamo una storia sportiva che tutti
      ci invidiano, Reggiana in primis che su questo
      MAI CI SUPERERÀ
      5) Abbiamo una bacheca piena di trofei.
      la Reggiana a differenza nostra non ha nemmeno.una bacheca non avendo mai vinto.nemeno una coppa e nemmeno. LA COPPA DEL NONNO
      Potrei continuare caro Massari ma mi fermo qui per non annoiarti.
      Tanti. il gradecalisto in ambito sportivo PER NOI è stato un eroe o se preferisci un DIO
      Sfido chiunque a dimostrarmi il contrario
      il Tanzi crociato andrebbe venerato, ovviamente SOLO IN AMBITO SPORTIVO
      NON DIMENTICARTELO MAI
      Ciao

    • 30 Agosto 2020 in 21:13
      Permalink

      Boh…vedremo. Neanche a me convince questa stagione, ma vediamo cosa ci riserva questo mese.

  • 30 Agosto 2020 in 12:21
    Permalink

    Carli mi è padre ammè! (miseria e nobiltà) pu miserie 🤭

  • 30 Agosto 2020 in 13:53
    Permalink

    Scioccante, lucido, ironico, graffiante.
    Ecco quello che sei Velenoso. Ma stavolta penso tu abbia….pestato.
    Noi che abbiamo visto il grande Parma di Tanzi & c., una storia struggente e magnifica, ci siamo trovati poi con il sedere a terra, e grazie ai magnifici 7 siamo tornati in auge.
    Non alzare le spalle ora, stai con il nuovo Parma 1913. Vedrai cose nuove e belle. Abbi fede, il Parma non va denigrato, va solamente amato.

    • 30 Agosto 2020 in 14:50
      Permalink

      Me l’hai già detto sopra Giorgio Massari che sono
      scioccante
      lucido
      ironico
      graffiante.
      Finalmente un commento positivo alle mie parole
      perché effettivamente sono così.
      Quattro parole centrate in pieno.
      Hai letto dentro di me.
      Sono così anche nella vita reale
      Tu hai capito tutto.
      CHAPEAU GIORGIO
      È Il primo commento positivo del 2020.
      L’ultimo commento positivo a me indirizzato su
      questo sito?
      CORREVA L’ANNO…..

      • 30 Agosto 2020 in 15:06
        Permalink

        Guerda c’al ta tót p’ral cul…

        • 30 Agosto 2020 in 16:48
          Permalink

          Secondo me Giorgio Massari e Velenoso. non possono che essere gemelli di penna

      • 30 Agosto 2020 in 17:04
        Permalink

        1975

  • 30 Agosto 2020 in 15:55
    Permalink

    I post di Velenoso io li salto sempre, da anni non ne leggo uno.
    Anzichè farvi venire il sangue amaro, fate altrettanto !

  • 30 Agosto 2020 in 16:38
    Permalink

    Stavo rileggendo gli articoli di fine luglio relativi alla notizia su Al Mana. Siti e giornalisti noti parlarono di una svolta per la storia del Parma. Ricordo i momenti di attesa ed entusiasmo. Sembrava fatta. Dal postTanzi abbiamo subito illusioni e delusioni di ogni tipo. Le prese in giro sulla cessione dell’estate 2005. Il fallimento. Le accuse di combine, poi non confermate, di Ancona e Spezia. La cessione a Desports, con nuovi sogni poi infranti.Ora questa ennesima presa in giro. È fatta con Al Mana, anzi no, ci vuole un mese. Poi i problemi burocratici, chiamiamoli così. Ora la visita degli americani. Fra qualche mese, chi saranno i prossimi a farsi un pò di pubblicità? I russi? Ah, no, dimenticavo la famosa cordata russo- cipriota, di quelli che non si manifestavano neanche dopo l’acquisto, rappresentati dall’avvocato con la temperatura. Il tutto propedeutico alla più ridicola presidenza della storia della serie A. Eh, si abbiamo fatto ridere. Allo stato attuale, mi viene da piangere. Parma è calamita di situazioni grottesche. Sogni infranti e dura realtà. Si salvi chi può.

  • 30 Agosto 2020 in 16:43
    Permalink

    No chera l me teston Sgaio’ 1974
    Masser al ga’ becche’

  • 30 Agosto 2020 in 16:59
    Permalink

    Dell’era Tanzi-Parmalat

    ( erano proprietario e pure sponsor, giusto ?? ?

    ricordo molto bene il fior fior di giocatori acquistati in gran parte coi

    SOLDI DEL MONOPOLI e con i BOND BRASILIANI,

    … la casa madre non è fallita ma, oggi, è della società francese,

    sbaglio ancora ???

    Poi, i successi in ambito sportivo sono arrivati, CERTAMENTE,

    DAL CAMPO DI GIOCO MA,

    i SOLDI per mandare avanti la baracca calcio..

    ERANO PURAMENTE DI CARTONE ….

    … credo che, così sia stato ….

    SCORDAMMOCE PURE U PASSATO ma la mega grandeur

    l’era un lavor da bidon ..

    moro

    • 30 Agosto 2020 in 19:11
      Permalink

      mi era sembrato ti fossi fatto un selfie davanti la bacheca ,magari am son sbaglie’ con qualchido’ netor,ah si al to president ,vergogna ,ahahahah

    • 30 Agosto 2020 in 20:56
      Permalink

      No Moro non sono d’accordo ma so che sei in buona fede.
      TANZI col Parma ha agito nel rispetto delle regole sportive
      altrimenti se ciò non fosse stato saremmo stati penalizzati con retrocessioni e tutte le COPPE vinte ci sarebbero state tolte.
      Quindi Moro sai che ti rispetto ma non dire certe cose.
      RISPETTA CALISTO che senza di lui saremmo anonimi
      Ha sbagliato in altri campi e ha sbagliato molto anche perché consigliato male ma sul Parma……..CHAPEAU CALISTO

  • 30 Agosto 2020 in 17:24
    Permalink

    Qualche resistenza contro questi cornaciò andrebbe pur organizzata. Sono anni che imperversano anche se puntualmente smentiti dai risultati. Un girone infernale di vecchie zitelle che urlano lamenti assordanti

    • 30 Agosto 2020 in 19:25
      Permalink

      Pencroff basta solo non leggerli. Inutili, logorroici, ripetitivi, patetici, ignoranti, fetenti e pure brutti. Soliti messaggi triti e ritriti. La crociata antiUPI di Davide, perché non ci mettono mezzo euro, che in maniera ne hanno messi più di lui; i patetici sermoni di JDM/ Assioma/Joe diMaggio perché comunque lui é anziano, lui di partite ne ha viste tante, lui ne capisce più degli altri, lui é più patetico degli altri; infine i deliri logorroici di Velenoso che deve smaronare anche gli sponsor di questo blog con delle seghe mentali assurde e inutili, perché ad oggi la squadra non ha giocato mezza partita, non si é tirata una sbarata ad un pallone, ma lui deve già tritare i maroni. E la stagione non é neanche partita. Basta non leggere i loro commenti. Tanto sono tutti uguali. Ten dur Pencroff.

  • 30 Agosto 2020 in 20:54
    Permalink

    At pol ster sicur! Grazie della solidarietà, ribelliamoci

  • 30 Agosto 2020 in 20:56
    Permalink

    Caro Pencroff, pensa che qui’ su stadiotardini.it leggi la versione moderata di Joe Di Maggio / Assioma.
    E’ su calcioducale.it che come Viale Pier Maria Rossi ogni giorno da anni passa la giornata in spettacolari contumelie dal mattino alla sera. Leggere per credere!

  • 30 Agosto 2020 in 21:01
    Permalink

    Caro Lupo senza denti
    La stagione non è ancora cominciata
    e io già sputo sentenze?
    E vero ma
    PREVENIRE È MEGLIO CHE CURARE

  • 30 Agosto 2020 in 21:16
    Permalink

    Il Benevento (non il Barcellona) ci sta ridicolizzando. Non c’è da aggiungere altro.

    • 30 Agosto 2020 in 22:01
      Permalink

      Si perché ci fa un piacere forse compra la riserva del Parma del anno scorso. Che robe

  • 30 Agosto 2020 in 21:31
    Permalink

    Caro Davide
    c.v.d.
    c ome
    v olevasi
    d imostrare

  • 30 Agosto 2020 in 22:08
    Permalink

    Benevento sta costruendo la squadra per la serie a, e normale che investi. Il Parma cela già. Caprari l’anno scorso da noi faceva la riserva. Non capisco cosa ce di ridicolo. Ma

  • 31 Agosto 2020 in 12:21
    Permalink

    Che investa, ce l’ha già, c’è di ridicolo, il tuo insegnante di italiano sicuro

  • 1 Settembre 2020 in 12:21
    Permalink

    Per informarti non sono italiano e non lo studiato, però sono tifoso del Parma da quasi 30anni, e non di benevento per fortuna

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI