LIVERANI: “SIAMO UN CANTIERE APERTO, SIA NUMERICAMENTE CHE COME STRUTTURA DI LAVORO” (VIDEO) / I CONVOCATI PER BOLOGNA-PARMA

(www.parmacalcio1913.com) –Siamo due squadre che arrivano da una sconfitta, c’è voglia di ripartire di fare sicuramente meglio sotto il profilo del risultato. Mi aspetto una partita difficile, come il campionato italiano“. Mister Fabio Liverani presenta così la partita di domani contro il Bologna, valida per la seconda giornata del campionato Serie A Tim 2020-2021: “Mi aspetto sempre delle difficoltà – prosegue Liverani – ma anche un po’ di progresso da parte della squadra. Vedremo che tipo di partita uscirà“.

Si dice sempre che il mercato aperto con le partite un po’ disturba: si aspetta risposte particolari dalla squadra, in un gruppo che potrebbe avere qualche cambio nei prossimi giorni?
Mi aspetto sempre una crescita collettiva, sull’interpretazione della partita, sull’idea di proporre, di essere propositivi e di volersela giocare sempre. Questo è il pensiero. Dentro alla partita ci sono più partite, questo lo dico sempre: c’è la fase difensiva, c’è la fase di studio, c’è la possibilità di cambiare le partite. Credo che la crescita di interpretare bene la partita è quello che più mi aspetto“.

Come sta Pezzella? Ha pensato a qualche alternativa? 
Pezzella è rientrato e si è allenato, il dubbio è se spostare Darmian o far giocare Giuseppe dall’inizio“.

Gervinho è rientrato: può giocare dal primo minuto?
Lì davanti è dove siamo un po’ più in difficoltà, sia per condizione che per minutaggio. Sono quelli che in questa fase iniziale, tra ritiro, nazionale e partite hanno messo meno minutaggio. Vediamo un po’ come gestire la gara. Gervinho farà parte della partita, vedremo se dall’inizio o durante“.

Potrebbe esserci una chance per Karamoh?
Io credo che Karamoh abbia delle qualità. Tutti si aspettano da lui questa crescita e questo deve responsabilizzarlo. E’ un calciatore nel quale tutti vediamo delle grandi qualità, vogliamo vederle un po’ più determinanti nella squadra e nella partita. Probabilmente avrà una chance anche lui, se non giocherà dall’inizio lo farà durante, ma farà parte sicuramente della partita“.

Ha detto spesso che il suo modulo parte da quattro difensori, tre centrocampisti e per l’attacco si vedrà: ha pensato a qualche sorpresa? 
Credo che potremo lavorare sul nostro progetto di modulo, tra principale e alternativo, quando il 5 ottobre si chiuderà il mercato e avremo una rosa completa con caratteristiche e calciatori di questa squadra. Ad oggi siamo un cantiere aperto, siamo un cantiere sia numericamente che di struttura di lavoro. Lo avevamo messo in preventivo che c’erano queste difficoltà. Capisco che ci sono le partite e si vogliono i risultati ma purtroppo il tempo ci vuole per poter costruire qualcosa“.

DAL CANALE UFFICIALE YOUTUBE DEL PARMA CALCIO 1913 IL VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA DI MISTER FABIO LIVERANI ALLA VIGILIA DI BOLOGNA-PARMA

Contenuto non disponibile.
Per poter accedere a questa sezione devi accettare l'utilizzo dei COOKIE

BOLOGNA-PARMA, I CONVOCATI

(www.parmacalcio1913.com) – Al termine della seduta di allenamento a porte chiuse sostenuta oggi al Centro Sportivo di Collecchio, Mister Fabio Liverani ha convocato per la gara contro il Bologna, in programma domani alle  20.45 allo Stadio ”Renato Dall’Ara” e valida per la seconda giornata del campionato di Serie A 2020-2021, i seguenti 24 calciatori:

Portieri: Alastra, Colombi, Sepe;
Difensori: B. Alves, Balogh, Darmian, Dermaku, Iacoponi, Laurini, Pezzella, Ricci;
Centrocampisti: Brugman, Dezi, Grassi, Hernani Jr, Kasa, Kucka, Simonetti;
Attaccanti: Adorante, Cornelius, Gervinho, Karamoh, Siligardi, Sprocati.

Roberto Inglese non fa parte dell’elenco dei convocati a causa di una distrazione muscolare al soleo destro, la cui entità verrà valutata nei prossimi giorni. 

Stadio Tardini

Stadio Tardini

17 pensieri riguardo “LIVERANI: “SIAMO UN CANTIERE APERTO, SIA NUMERICAMENTE CHE COME STRUTTURA DI LAVORO” (VIDEO) / I CONVOCATI PER BOLOGNA-PARMA

  • 28 Settembre 2020 in 10:20
    Permalink

    Liverani mette le mani avanti come da
    prassi consolidata nel tempo
    Dopo la sconfitta col Bologna per 2-1
    dirà le solite cose che ormai abbiamo
    imparato a memoria.
    “Siamo un cantiere aperto.
    Bisogna avere pazienza
    Ci vuole tempo.
    Siamo in emergenza
    mezza squadra è infortunata”
    Come a dire
    ” Vi preannuncio la sconfitta dato che
    la partita col Bologna rappresenta solo
    un allenamento”
    Come a dire che Bologna- Parma
    sarà come una gita fuori porta”
    Questo lo dirà fino a Natale nella
    conferenza stampa prepartita quando
    KRAUSE stanco di questa melina
    logorroica e stanco di sconfitte che
    cadranno sul Parma fino a Natale
    come tempesta su un prato, farà
    piazza pulita di lui e di Carli.
    La verità è che gira e rigira siamo
    l’unica squadra di serie A e di serie B
    a non aver acquistato ancora nessuno.
    Valenti ancora non c’è.
    Arriverà ma intanto non c’è e questo è un
    dato di fatto, ci fosse stato avrebbe
    potuto giocare anche oggi ma, sentendo
    la società, pur essendo nostro da tempo
    ancora non c’è.
    Carli l’ho detto a inizio mercato che
    non mi piaceva per niente e i fatti mi
    stanno dando ragione.
    Il giocatore preso all’ultima ora per
    spendere meno ma con il rischio che
    ci venga soffiato. faceva parte del modo
    logoro di pensare della vecchia gestione.
    Non pensavo che anche Krause fosse
    sulla stessa linea d’onda.
    In quanto a Inglese è peggio di CICIROTTI
    ma a proposito il preparatore atletico è
    quello della scorsa stagione?
    L’ho chiesto a Majo ma nemmeno lui mi
    ha risposto, forse nemmeno lui lo sa.
    In quanto a Kutic..
    Che casino ragazzi che c’è in società.
    Pensate, ammettiamo, non succedera
    visto che la partita finirà 2-1 per il Bologna
    che il Parma perdesse per 6-0 come del
    resto è successo al Genoa. rimpiangeremmo
    di non aver n fatto giocare Kutic, avremmo
    perso “solo” 3-0.
    Ovviamente è una battuta.
    Saluti a tutti.
    .

  • 28 Settembre 2020 in 10:58
    Permalink

    Stavolta devo dare ragione a velenoso

  • 28 Settembre 2020 in 11:01
    Permalink

    Velenoso ti consiglio di farti vedere da uno bravo….bravo d’avvero……

  • 28 Settembre 2020 in 11:47
    Permalink

    Concordo anch’io. Carli e Liverani mi auguro dureranno come i muscoli di Inglese dopo il recupero dall’ennesimo infortunio o come una tomacca che cade da un torpedone dei tomaccari in tangenziale, ovvero poco. A due giorni dalla chiusura del mercato abbiamo preso forse n.1 giocatori e abbiamo Dezi e Siligardi.

    • 28 Settembre 2020 in 12:17
      Permalink

      nella sua foga critica e distruttrice pecca spesso di imprecisione. Il mercato non chiude il 30 settembre, bensì il 5 ottobre. Inoltre una fonte “abbastanza” autorevole, il Presidente stesso, ha comunicato che ha già firmato altri 2 acquisti. Per le analisi è meglio aspettare il 6 ottobre non crede?

      • 28 Settembre 2020 in 15:13
        Permalink

        Vedo che molti mi danno ragione.
        Siamo al primo posto in Europa
        da quando è iniziata la pandemia
        a subire come minimo un gol a partita.
        Noi ADDIRITTURA abbiamo battuto
        ogni record perché ne subiamo di gol a partita
        sempre come minimo 2.
        Fateci caso.
        Dopo la partita persa in casa con la Spal per 1-0
        ABBIAMO SEMPRE SUBITO DUE GOL come minimo
        Se va via GERVINHO per prendere
        PINAMONTI scartato nel Genoa dove ha giocato
        da schifo un anno, mi gioco le palle che si va in B
        considerato che i due Bomber del Parma
        non ci saranno piu e che Inglese forse sarà svenduto al
        GENOA e con un altro preparatore atletico, vedrete non si infortunera’ più.
        Altro che rinforzati, con Krause c’indeboliremo.
        Il Parma si vuole rinforzare?
        Bene e allora giù le mani dal nostro attacco
        che è l’ unico reparto che nello scorso campionato
        ha funzionato. ma se lo svendiamo per
        prendere giocatori tipo PINAMONTI,
        la serie B diverrà il nostro paese habitat naturale.
        Colpa della difesa o del centrocampo prendere
        sempre a partita fue gol?
        Sta al mago Liverani capirlo ma presumo
        che non ci capirà. niente per cui
        solo a Natale…..faremo festa con dal
        del Dom Perignon d’annata
        A buon intenditor ….

  • 28 Settembre 2020 in 12:46
    Permalink

    Facciamo un po’ di fantamercato.
    Il Parma deve fare cassa per sistemare i conti con la lega per i riscatti.
    Si vende darmian e Gervinho all’Inter e incassa qualche soldo.
    L’Inter si deve liberare di Pinamonti ( acquistato con obbligo di riscatto dal Genoa ma poi stranamente rivenduto all’Inter a dieci milioni in meno ma con un bonus per il genoa di 12 sulla futura rivendita), il Parma tessera Pinamonti con prestito e obbligo di riscatto fra uno o due anni. Unico neo è che Pinamonti ha per quest’anno uno stipendio sui 3 milioni ( del resto ha Raiola). Chi paga?
    Poi il Parma cede Inglese al Genoa per 16/18 milioni.
    I conti si sistemano per tutti con la lega e si va avanti come se nulla fosse, senza minusvalenze.
    Poi il Parma cede Kurtic ( non sarà che la storia della squalifica maschera il desiderio del calciatore di andarsene?) e probabilmente Alves.
    Arrivano un po’ di ragazzotti di belle speranze e qualche esubero a fine mercato ( Malcuit, Ounas Younes o chissa’ chi)
    E’ fanta mercato di pura invenzione mia. Vediamo se ci prendo in qualcosa.

    • 28 Settembre 2020 in 18:19
      Permalink

      Pinamonti al Genoa prendeva 1,2 milioni netti nello scambio con Gervinho 1,7 milioni il Parma risparmierebbe al lordo circa 1 milione di euro.

  • 28 Settembre 2020 in 15:14
    Permalink

    Non so cosa pensare, da una parte quello che dice Liverani ha un senso, ma non posso condividere il suo pensiero sulle prime partite di campionato perchè i punti fatti adesso (e persi adesso) valgono come quelli all’ultima di campionato e pensare di poter giochicchiare in queste prime 4-5 giornate credo sia molto rischioso perchè potresti anche trovarti a novembre con zero punti o quasi e perciò già molto inguaiato nella lotta salvezza. Che sia un cantiere aperto è abbastanza palese, ma fino ad ora in questo cantiere non è che si muova molto.. Ma Valenti, già ufficializzato, non poteva essere messo a disposizione da subito? E gli altri due acquisti già chiusi annunciati da Krause? Mettiamoci anche il pasticcio di Kurtic…secondo me qualcuno non ha le idee molto chiare in società, e non è senz’altro Krause sia chiaro.
    Inglese poi si è rotto di nuovo purtroppo…a me dispiace moltissimo perchè l’ho sempre goduto e lo reputo un ottimo giocatore e una bravissima persona, ma purtroppo sono 2 anni che gioca poco niente e una squadra come il Parma non può permettersi di strapagare qualcuno che gioca 4 partite a campionato…a malincuore cercherei di venderlo per prendere magari Pinamonti, più giovane e integro. Manca poco più di una settimana alla chiusura del mercato ma siamo in altissimo mare.
    E’ probabile che tutti gli affari si faranno (e questo non solo per il Parma) nell’ultimo giorno di mercato, ma occhio perchè è bel rischio dover vuotare e riempire 10 caselle nelle ultime ore, c’è sempre il problema che i contratti vanno depositati, che qualcosa salti all’ultimo secondo interrompendo magari una catena che ti blocca altri giocatori…insomma, sarebbe meglio anticipare per non trovarsi con l’acqua alla gola. Speriamo che Krause ufficializzi questi altri due nomi intanto, sperando che magari ci faccia una bella sorpresa. E intanto stasera speriamo di limitare i danni e provare figurare bene nel derby.

  • 28 Settembre 2020 in 16:10
    Permalink

    Io non capisco la motivazione che spinga un imprenditore americano, con aziende dal medio-alto fatturato, ad acquisire una società di calcio italiana per poi farle sopravvivere a metà classifica per anni.Non capisco cosa ne ricavi…..

    • 28 Settembre 2020 in 17:59
      Permalink

      Ma chi te l’ha detto che ha acquistato il Parma per vivacchiare? Ragazzi quante menate si leggono tra i commenti. Valenti arriverà, c’è tutta la burocrazia e poi ci sono 12 ore di volo, presentazioni, allenamenti, ecc. Se stasera fosse andato in campo con jet lag e senza neanche un allenamento con la squadra, sicuramente al primo errore ci sarebbe il Velegneso di turno che strilla che prendiamo solo dei pipponi.
      C’è ancora una settimana di mercato. Due acquisti annunciati (giudicheremo quando sapremo chi sono). Tutte stanno aspettando, non solo noi, e se dobbiamo tenerci qualche contratto tipo dezi sul groppone non capisco dove sia il vostro problema, mica glielo pagate voi lo stipendio. Saranno affari di chi paga fare le uscite necessarie.
      Per kurtic anche quì tante parole senza senso. Qualcuno avrebbe dovuto pensarci la settimana scorsa. È venuto in mente adesso e quindi in colpevole ritardo si chiedono delucidazioni. Amen. Se si dovessero dimettere le persone ogni cavolata del genere non so chi lavorerebbe più. Certi tifosi non sono tifosi ma sono delle bocche starnazzanti dell’insoddisfazione personale repressa. Detto questo, manca una settimana e vedremo come andrà, preferisco giudicare a bocce ferme a mercato finito, che far finta di avere la palla magica solo per spalare letame su persone che stanno lavorando per la nostra squadra.

      Alefuzz

      • 28 Settembre 2020 in 18:29
        Permalink

        Totalmente d’accordo, per quanto riguarda i soliti noti disfattisti, non li leggo, quando vedo il nickname, vado oltre.
        Vale il detto: sputando per aria, ti cade in faccia.

  • 28 Settembre 2020 in 17:42
    Permalink

    Certo che Inglese di nuovo rotto…

  • 28 Settembre 2020 in 18:01
    Permalink

    Stasera giochiamo con adorante e dezi, prevedo una goleada

    • 28 Settembre 2020 in 19:01
      Permalink

      Esatto stasera mancano pure Cornelius e Grassi. Mi sembra al di là di tutto che si manchi di rispetto ai tifosi. Se esiste una nuova vera proprietà faccia gli acquisti e completi la squadra entro mercoledi e si dimostri che la retrocessione non è un’opzione. . Se invece è di facciata, va bene cosi

  • 28 Settembre 2020 in 18:07
    Permalink

    Penso che i giocatori cominceranno ad essere annunciati da domani per una forma di rispetto nei confronti di chi stasera potrebbe giocare e domani cambiare casacca, altrimenti non si spiegherebbe il perché Valenti preso da alcuni giorni prenderà l’aereo domani per mettersi a disposizione mercoledì alla ripresa degli allenamenti.

    • 28 Settembre 2020 in 19:04
      Permalink

      Valenti arriva il primo ottobre ovvero mese nuovo. Si risparmia un mese di stipendio in questo modo. Mi pare abbastanza logico e ovvio

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI