PARMALAND di Mauro “Morosky” Moroni / LA DOTTA E LA CAPITALE DELLA CULTURA (NEL CALCIO, PER ORA, INCOMPIUTA)…

(Mauro “Morosky” Moroni) – Se devo esser sincero, non mi aspettavo una “Caporettata” bolognesa così umiliante, tipo sfracelo sportivo, senza nessun tipo di scusante, dagli assenti infortunati, dai non in lista (vedi  Kurtic che poteva essere collocato nella medesima anche col Napoli, magari al posto di Ricci o Simonetti, pur non giocando, ma, almeno, potendo scontare la giusta e sacrosanta squalifica che pende da quasi due mesi sul suo statino giallo-diffidato, volete che vi scriva semi dilettanti allo sbaraglio?); ultima settimana di mercato ed è per questo che la considero incompiuta: il classico cantiere aperto con parecchi carichi sospesi, materiali (umani se non bestiali) da movimentare in & out e il tutto si chiuderà, definitivamente, Lunedì 5 Ottobre p.v., sa szio vol!

* La prestazione *

Fiammata veemente iniziale dei Crociati che, nei primi 5 minuti imprimono un ritmo aggressivo e creano due ottime occasioni, prima con Gervi e in seguito con Brugman, ma si dissolvono nel breve termine, al 15° con un gol di Soriano su azione di calcio d’angolo, evitabile, ma purtroppo, letale! Gialloblù (più gialli che blu) mai in partita e gara in mano ai rossoblu che, dopo venti minuti raddoppiano, bissando, ancora con Soriano, con un bel tiro imparabile, 2-0 e noi muti! Ancora gol su calcio d’angolo, 3-0, autore Skow Olsen, rete della bandiera di Hernani e suggello finale di Palacio, 4-1 che chiude la gara dopo aver disputato un ottima prestazione. Non ho nessuna recriminazione, ma, dopo aver visto la grinta del Verona, del Benevento, del Sassuolo stesso e di altre squadre alla nostra portata, mi stanno girando molto i “colleones” in quanto, anche se si dovesse essere inferiori tecnicamente, szio bonino, bisogna metterci la garra, le palle, gli attributi e quella “cativeria” , con una sola t, come Gianni Barone docet, che serve nei momenti difficili (ma pure in quelli pseudo facili, ca$$o di budda, andate al “bar”) senza al…, tipo salam e codghin e leycom la savata! an so miga sam son spieghè daraszon, se no ve lo riporto in privato, cappero di minchia andata a male !!

* I marcador Croszè * (von)

1 Hernani

* I nostar cartlen geld * 

02 Kucka

01 Darmian, Alves, Pezzella, Laurini

* I gol ciapè * (sesz)

Mertens, Insigne, Soriano (2), Skow Olsen, Palacio

* Borsino Morosky *

Tra le squadre già molto in palla, l’Atalanta mi sembra la più pronta: pare che non si sia nemmeno fermata andando a continuare, sulla base del gioco, dei gol e della grande corsa a tutto campo, il grande lavoro svolto nello scorso campionato; quel Napoli che ci ha superato domenica scorsa all’ora di pranzo, ne ha rifilate 6 al Genoa ( ’erba del vicino non è sempre più verde, anzi); il solito Verona battagliero che, complice della scivolata “burocratico-amministrativa” della Roma (quel 0-3 a tavolino a proposito della lista, che ha indotto timori anca a nuetor per Kurtic e la sua squalifica scontata do volti) si trova la in alto, a punteggio pieno!

Delle neopromosse, parte bene il Benevento andando ad espugnare Marassi casa Doria mentre lo Spezia, (bentornato in Serie A per Alberto, capellone filosofo, Mora, ma pure per il nostro ex Juan Ramos, terzino sinistro che, a suon di gavetta, si è ritagliato la sua Serie A), sul campo di Cesena, rimedia un sonoro 1-4 da parte di boom boom Caputo-Sassuolo (1 gol realizzato e 3 annullati): la terza salita dalla B, il Crotone, paga lo scotto delle matricole e subisce un altra sconfitta dal Milan pur privo di Ibra.

Borsino retrocessione: dopo due gare, a zero punti, Crotone, Doria, Parma, Torino, Udinese, Spezia,  (per ora), in attesa dei recuperi, in posticipo, relativi alla prima giornata! (Abbiamo grossi margini di miglioramento parché, pess de csì l’an pol miga ander, second mi, ma magari a me sbagli ancora! Ad ogni modo, tirema avanti!)

Se tutto va bene, rimaniamo ultimi, a zero punti, con le suddette pericolanti di turno (noi compresi, sempre per ora!).

* Le gare del secondo turno *

2-4 TORINO-ATALANTA (Sabato 26/09 ore 15.00)
0-2 CAGLIARI-LAZIO ( ore 18.00 )
2-3 SAMPDORIA-BENEVENTO
4-3 INTER-FIORENTINA (ore 20.45)
1-4 SPEZIA-SASSUOLO (Domenica 27/09 ore 12.30)
1-0 VERONA-UDINESE (ore 15.00)
6-0 NAPOLI-GENOA (ore 18.00)
0-2 CROTONE-MILAN (ore 18.00)
2-2 ROMA-JUVENTUS (ore 20.45)
4-1 BOLOGNA-PARMA (Lunedì 28/09 ore 20.45)

Mercoledì 30 p.v. saranno recuperate, in posticipo, le seguenti gare:

BENEVENTO-INTER (ore 18.00)
SPEZIA-UDINESE (ore 18.00)
LAZIO-ATALANTA (ore 20.45)

Un saluto cordiale a tutti,

Mauro “Morosky” Moroni

Stadio Tardini

Stadio Tardini

6 pensieri riguardo “PARMALAND di Mauro “Morosky” Moroni / LA DOTTA E LA CAPITALE DELLA CULTURA (NEL CALCIO, PER ORA, INCOMPIUTA)…

  • 29 Settembre 2020 in 16:51
    Permalink

    Finalmente Moro
    in stile VELENOSO.
    Era ora si è trattenuto
    ma poi la gita fuori porta del Parma
    di ieri l’ha fatto saltare come
    una mina nella prima guerra
    mondiale
    Bravo
    Continua così
    Ricorda.pero’ vhe
    Il fondo non lo
    abbiamo ancora
    toccato.
    Lo toccheremo.forse
    fra 4 -5 partite circa sempre
    però che KRAUSE interrompa
    questa discesa agli inferi.
    Quando lo toccheremo il fondo
    IL DUO TERRORE
    CARLI & LIVERANI
    salteranno come cicale in inverno.
    Ritornerà il Genio e Lucarelli sarà promosso D.S
    anche perché con CARLI penso impari poco.

  • 29 Settembre 2020 in 17:26
    Permalink

    Senza D’Aversa ogni partita è persa!

  • 29 Settembre 2020 in 17:42
    Permalink

    Non come reale pensiero ma, solo per baciare la rima, con Liverani si prende gol a piene mani

    • 29 Settembre 2020 in 19:08
      Permalink

      con stan laurel gat silvestor e rocco tanica di bergamasche al nostro livello solo il mozzanica

      ciao salutom pesenti

  • 29 Settembre 2020 in 18:57
    Permalink

    Già Moro. Una squadra che si è rassegnata ad essere inferiore alle altre. Ma a volte il calcio riserva anche belle sorprese, quindi cacchio, proviamoci! Mal che vada perdiamo lo stesso, ma almeno senza recriminazioni.

  • 30 Settembre 2020 in 08:24
    Permalink

    Krause ha scritto che arriveranno
    due giocatori?
    Ho capito bene?
    2 GIOCATORI SOLTANTO?
    DUE ? ?
    Questa è una squadra che con
    LIVERANI. e sottolineo SOLO con LIVERANI
    va cambiata con 9 nuovi innesti
    Non uno di più, non uno in meno.
    Senza “se” e senza “ma”.
    La difesa è un colabrodo
    Il centrocampo non filtra
    A centrocampo arrivano sempre
    gli avversari prima di noi.
    Hernan è lento come una
    LUMACA D’INSALATA.
    In difesa SEPE sembra il
    portiere del DOPOLAVORO
    FERROVIARIO DI NOLA.
    Ma visto in queste due partite
    in AMBITO NAZIONALE un
    portiere più scarso di lui.
    Se Parma gli sta,stretta e si
    è ammutinato lo dica alla societa’
    e se ne vada fuori dal bali.
    Lo sa LIVERANI che abbiamo
    in rosa anche COLOMBI?
    Povero Parma
    2 soli acquisti secondo Krause
    invece di 9
    Mamma mia…….

I commenti sono chiusi.