PARMALAND di Mauro “Morosky” Moroni / SEMIDOLCE SPEZIATO

* La prestazione *

(Mauro “Morosky” Moroni) – Dopo mezz’ora siamo sotto 0-2, al 33′ dimezziamo lo svantaggio, 1-2 con Gagliolo, tanti errori sotto porta, 3 pali 3 dei liguri (il primo, clamoroso, con palla che gira su tutto lo specchio della porta) e, dopo 4/5 gol mangiati avidamente dai Crociati, pareggio fortunato, decretato da un calcio di rigore trasformato da Kuko al 92′: Spezia sbarazzino, ben disposto in campo, ottimi movimenti, tanta densità e manovre veloci da centrocampo in avanti, mentre la difesa, visto che ha preso tanti gol come i nostri, ben 11, credo che voglia messa a punto (la nostra sicuramente, la loro, problemi liguri, ci penseranno i rispettivi tecnici).
Della gara, che dire? Abbiamo avuto molta fortuna (i tre pali sono a confermare questo), le molteplici palle gol divorate (2 Karamoh, Gagliolo, Kuko, Brugman) insegnano che, sotto porta, a tu e tu col guardiano dei pali, bisognerebbe sbatterla dentro, di brutto!
Tra i migliori, Gagliolo, Pezzella, Sepe, Kuko (seppur palesemente fuori ruolo) e un Cornelius sempre gran lottatore, mai domo nonostante la condizione fisica precaria.

Alcune considerazioni personali sul momento:

  • Per la seconda gara consecutiva, ancora una volta sono stati sostituiti i 3 centrocampisti (HERNANI entra Karamoh, BRUGMAN entra Cyprien e KURTIC entra Sohm, i primi due al 53′ e il terzo al 79′: per la cronaca ci sono 5 cambi a disposizione anche se, nell’occasione, la nostra panchina, era piuttosto sulla linea verde!).

Ribadisco e sottolineo questa “strana peculiarità” circa il fatto che, per ben due gare consecutive, siano stati sostituiti, dopo un’ora circa di gioco, tutti e tre i centrocampisti che avevano iniziato la contesa: quindi cosa devo pensare?

A) si logorano in modo inusuale o cosa?
B) nessuno di loro tiene fisicamente per l’intera gara?
C) per caso non c’è nulla di meglio? (vedi sotto)

Voi pensate che un rombo (intelligente in campo e non schematico, non siamo “steccati” come nel bigliardino) con GRASSI play, KUKO e KURTIC solidi interni di percussione, gamba e sostanza a iosa, e CYPRIEN trequartista in fase d’attacco e primo lottatore (in fase difensiva) per portare pressing ai difensori (ma non da solo, almeno in 3 o 4, in modo da obbligare il portiere a rinviare lungo e, in tal caso, a perdere palla ): tutto questo per mettere i calciatori nei loro ruoli, senza inventarsi dei rompicapi da mal di testa !!!!

  • il punto, seppur molto risicato, dopo una partenza con handicap, va coltivato ed apprezzato soprattutto in tempo di vacche (magre): in fondo, se vogliamo, si avvicina parecchio alla media salvezza, tutto questo in attesa di tempi migliori!
  • Adorante, 20 anni, da due stagioni fa parte della rosa. Ora voglio dire, parliamoci chiaro e fuori dai denti:

1) è in grado di giocare in Serie A, si oppure no?
2) se ancora acerbo, lo si mandi a giocare in Serie B, almeno potrà mettere minutaggio ed esperienza nel suo percorso di crescita e, di seguito, si potrà determinare il valore del ragazzo andando a capire che tipo di profilo abbia, Serie A, Serie B, Serie C o cosa? Tutto questo nell’interesse, in primis, del giocatore stesso, ma, pure della Società di appartenenza: ergo, se non gioca nemmeno un minuto quando mancano Inglese e Cornelius, quando dovrebbe giocare?

  • Due parole due sul Mister: la campagna acquisti, la scelta dei nuovi e la conferma dei pezzi migliori, lo ha visto condividere le scelte; lui ha confermato di essere completamente soddisfatto del gruppo, ma si deve anche tener conto delle criticità: nazionali, infortuni e altri, non disponibili per cause di forza maggiore, non sicuramente imputabili a lui né alla società; tutto ciò in quanto trovo assurdo e ridicolo che, dopo 5 giornate, si chieda il suo esonero. E’ proprio inaudito e fuori luogo!

* I risultati del 5° Turno *

3-3 SASSUOLO-TORINO (Venerdì 23/10 ore 20.45)
1-3 ATALANTA-SAMPDORIA (Sabato 24/10 ore 15.00)
0-2 GENOA-INTER (ore 18.00)
2-1 LAZIO-BOLOGNA (ore 20.45)
4-2 CAGLIARI-CROTONE (Domenica 25/10 ore 12.30)
2-2 PARMA-SPEZIA (ore 15.00)
1-2 BENEVENTO-NAPOLI
3-2 FIORENTINAUDINESE (ore 18.00)
1-1 JUVENTUS-VERONA (ore 20.45)
3-3 MILAN-ROMA (Lun 26/10 ore 20.45) 

(in grassetto le squadre attualmente in zona retrocessione)

* I gol ciapè * (vundesz, brutta pagella, due gol/gara)

Mertens, Insigne, Soriano (2), Skow Olsen, Palacio, Samir, aut. Iacoponi, Pussetto, Chabot, Agudelo

* I marcador Croszè *  (6 gol)

2 Hernani
1 Kurtic (Jasmin), Karamoh, Gagliolo, Kuko

* I nostar cartlen geld *

02 Kucka, Alves
01 Pezzella, Laurini, Brugman, Iacoponi, Grassi, Hernani, Sohm

* Borsino Morosky, classifica *

Le sconfitte di Krotone, Bologna e Zena hanno accorciato la classifica, consentendo ai nostri di lasciarsi alle spalle 4 squadre, andando a migliorare la posizione della giornata precedente.

* Amarcord 1 e 2 *

Vorrei salutare da queste pagine “du pramszan”, du strajè, entrambi legati alle nostre colline, il primo per nascita (Borgo Val di Taro) ed il secondo per la frequentazione della famiglia in quel di Berceto: loro sono, rispettivamente, Marcello Gazzola, purosangue originario del “Borgo” e Stefano Pioli, ex calciatore, mister e tifoso simpatizzante dei Crociati (al cuore non si comanda anche se si allena in Serie A, quindi, compatibilmente con la nuova professione, non si rinnegano le proprie origini, ma si lavora onestamente, anche su un’altra piazza), complimenti Stefano! Sei una PERSONA VERA, un GALANTUOMO, mai una parola fuori posto, mai un gesto, mai una polemica, tutto questo arriva da lontano, dall’educazione, dalla famiglia e dalla propria cultura, immagine e stile.
Tornando a Marcello, è di questi giorni il proprio addio ufficiale al calcio dopo oltre 330 gare da professionista, dalla C alla Serie A: un giocatore operaio, serio, scrupoloso, non un fenomeno coi piedi ma, tutto sommato, una buona carriera dipanatasi tra Sambenedettese, Venezia, Torres, Avellino, Ascoli, Sassuolo, Parma ed Empoli; oggi, Gazzola, rientrato in Società, collabora come osservatore del Settore Tecnico, con gli altri dello scouting, alla ricerca di giovani già pronti, di facce nuove, provenienti anche da campionati minori e pure da altri paesi del panorama calcistico internazionale! Buon lavoro a Marcello & Stefano, du di nostar ragasz, carsù a pan e salam ( oltre ai fonsz ),  in Cittadella, ai Campi Stuard, a Moletolo e anca a Colecc!

* Coppa Italia *

Il mercoledì di Coppa Italia, domani, Mercoledì 28 Ottobre al Tardini (vs. Pescara) potrebbe eesser caratterizzato da un mini turn over qualora tornasse a disposizione (e fosse già in forma campo) qualcuno degli undici assenti di domenica: intanto prendiamoci l’ormai insperato brodino e tirema avanti pensando a sabato a casa Inter (la srà dura bomben!)

Buon campionato a tutti,

Cordialmente,

Mauro “Morosky” Moroni

E RICORDATEVI DA MOZZONI STORE IN GHIAJA I SOUVENIR DEL DECENNALE

MAGLIETTA 10 EURO

CAPPELLINO 5 EURO

MASCHERINA 5 EURO

GRATIS L’AUTOGRAFO DI MOROSKY “MISTER TARDINI”…

INFO E PRENOTAZIONI 320.897.24.00

Stadio Tardini

Stadio Tardini

28 pensieri riguardo “PARMALAND di Mauro “Morosky” Moroni / SEMIDOLCE SPEZIATO

  • 27 Ottobre 2020 in 12:02
    Permalink

    Complimenti Mauro ..
    Per me la migliore analisi della matematica con La Spezia …. a 360 gradi …
    Speriamo che Adorante abbia la sua chance contro il Pescara ..
    Forsza Paerma

    • 27 Ottobre 2020 in 12:04
      Permalink

      Scusa …. match no matematica

      • 27 Ottobre 2020 in 12:35
        Permalink

        Oggettivamente della squadra votata all’attacco non ho visto nulla al momento.
        Oggettivamente non vedo più nemmeno nulla della squadra che difendeva.
        Sicuramente stiamo facendo la muta e questa è in difficoltà a causa di infortuni e Covid…per cui mi guarderei bene dal giudicare liverani al quale consiglierei solo un po’ di cinismo in più…bisogna far punti.
        Detto ciò, prestazione nella quale faccio fatica a dare più di 4.5 ad ognuno dei giocatori in campo. Personalità inesistente…dovuta a cosa non lo so, ma vedere lo spezia umiliarci in casa è stata una delle sensazioni più frustranti degli ultimi anni, c’è poco da essere lì a festeggiare un rigore al 92’.
        Bisogna crescere è vero e quindi non reputo particolarmente grave la situazione, i margini ci sono, i nuovi che non si sono visti, alcuni pezzi importanti in infermeria..e spero di poter cambiare presto quei 4.5 in 7.5

  • 27 Ottobre 2020 in 12:29
    Permalink

    Morovsky e inutile prenderci in giro le colpe sono della vecchia proprietà e del ds Carli per il mercato nn fatto subito ma in ritardo ma solo all ultimo dopo arrivo di krause tra i giocatori nuovi di qualità ma troppe scommesse allenatore che deve dimostrare scelto da Carli che deve dimostrare ancora tutto in serie a e quindi una scommessa si e guardato più al futuro che al presente. Liverani avrà anche colpe ma ha tanti alibi tra mercato ritardato, covid infortuni nazionali nn ha mai allenato tutti in gruppo . Nn si può programmare una stagione in ritardo e con tante scommesse e poi parlare di salvezza tranquilla come fanno krause e Carli liverani parla di salvezza anticipata. Almeno apprezzo le parole di lucarelli al quale ho scritto come Cardone ce iacoponi, il vice ds a fine agosto in conferenza stampa disse salvezza nn scontata e da conquistare e Cardone giorni fa in un intervista ha detto il Parma si salverà in sofferenza. Ho scritto pure a lui. Ed e per questo che dico che queste dichiarazioni di Lucarelli e Cardone sono più vicine alla realtà e quindi vorrei che tutte le componenti del Parma fossero più realiste come ho detto sara un campionato in sofferenza una salvezza da conquistare all ultimo giornata il ns scudetto deve essere il quart ultimo posto. Dobbiamo fare 34 punti ancora per un totale di 38 punti che garantiscono una sicura salvezza almeno da quart ultimo posto poi se si farà meglio saremo tutti contenti ma la vedo dura .

    • 27 Ottobre 2020 in 20:39
      Permalink

      Mi permetto di replicare dicendo che, SE IL MERCATO NON E’ DECOLLATO SUBITO, in una fase critica e delicata per la Società, leggasi PASSAGGIO DI PROPRIETA’, ci potrebbero esser stati ovvi motivi per far si che non si partisse a FIRMARE NUOVI PAGHERO’ nel momento in cui sarebbe dovuto subentrare un NUOVO PRESIDENTE che, se permettete, visto che ha esordito con 100, CENTO MILIONI, avrà almeno voluto dare un occhiata ( forse ha pure dei consulenti di fiducia sul calcio internazionale !! ) a cosa stava succedendo, primo, mantenendo l’organico di proprietà, secondo, acquistando al 100% 8 nuovi calciatori giovani per dare una continuità generazionale a questo gruppo che, da 3 anni a questa parte, ha fatto grandi imprese !!!
      Sono perfettamente d’accordo sul realismo, cinico, terreno e concreto ma….3..4 squadre + scarse tecnicamente e meno esperte….le vedo con certezza…
      Grande rispetto per i due ex capitani coraggiosi: gli addetti ai lavori hanno sempre qualcosa in + per vedere e giudicare..

      saluti

      moro

  • 27 Ottobre 2020 in 13:02
    Permalink

    Caro Moro.
    Il campionato ci farà incontrarenil in rapida successione
    INTER
    Fiorentina
    ROMA
    GENOA
    Benevento
    MILAN
    Ecco fino al 13 di dicembre incontreremo queste squadre.
    Ti faccio due domande
    La prima, secondo te quanti punti faremo?
    la seconda
    Quanti punti dovrebbe fare LIVERANI per non essere esonerato?
    Vediamo se ci indovini visto che ci prendi sempre.
    Avevi detto che avremmo finito il campionato scorso con 49 punti e 49 sono stati.
    Dai Moro buttati.
    Ciao.

    • 27 Ottobre 2020 in 21:05
      Permalink

      Ciao VELE, buonasera,
      eccomi per replicare in merito a ciò che penso ( SEMPRE BICCHIERE MEZZO PIENO, nonostante le tante, molteplici e diverse criticità ):

      1) il mio personale e partitico BORSINO prevedeva:
      ..
      0 NAPOLI
      1 Bologna
      3 VERONA
      3 Udinese
      3 SPEZIA
      … per un totale previsto di 10 punti contro 4 realmente portati in classifica !!! meno 6 il pronostico !!
      ..
      la situazione ad oggi è sotto gli occhi di tutti con le criticità oggettive che pesano su squadra, allenamenti e prestazioni, oltre che sui risultati, per ora, magri magri ..

      per le prossime gare che tu citi io avevo previsto ( ai primi di settembre, a mercato ZERO !!! )
      ..
      0 Inter
      3 VIOLA
      0 Roma
      1 Zena
      3 BENEVENTO
      0 Milan
      …. per un parziale di 7 punti …che, sommati ai 4, ci porterebbero a 11 : mi rtendo conto che stiamo parlando di sola carta, teoria, previsioni non razionali ma pensate in fase di partenza, analizzando i pro ed i contro ..

      Circa il campionato scorso avevo battezzato 50 ma, dopo averne buttati nel ces…tino, sei o sette, si sono fermati a 49…bene lo stesso ..

      Resto coerente con le previsioni, forse fin troppo ottimistiche ma, questo è, non rinnego nulla e aspetto ..
      1) il ritorno di BRUNO ALVES, 39 ANNI ma, ANCORA UN BALUARDO DIFENSIVO, per esperienza, posizione, lettura del gioco e TANTA, MA TANTA MARUGA, vintage fin che vuoi ma ….vagli a rubare palla di testa se sei capace ..!!!

      • 28 Ottobre 2020 in 06:28
        Permalink

        Secondo me, di sto passo, faremo solo un punto col Genoa è punteremo alla vittoria col Benevento, gli altri ci suonano come tamburi con il carattere che stiamo dimostrando..con un po’ di fortuna si potrebbero strappare dei pareggi fortunosi e nulla più..

    • 27 Ottobre 2020 in 14:57
      Permalink

      Sì ma avere pazienza significa non dare giudizi affrettati e non fare i catastrofisti. Non mi sembra che tu stia facendo questo, e non penso che tu abbia intenzione di farlo da adesso al 13 dicembre. O per te avere pazienza vuol dire lamentarsi quotidianamente?

  • 27 Ottobre 2020 in 14:10
    Permalink

    Mi piace l’ipotetica formazione di Moro a centrocampo, però prima Cyprien deve recuperare una forma che finora non ha dimostrato di avere.
    P.s: tra i migliori di domenica ci metterei anche Grassi.

    • 28 Ottobre 2020 in 06:31
      Permalink

      …migliori?!…

  • 27 Ottobre 2020 in 16:00
    Permalink

    Ma vi rendete conto che noi siamo
    la.MEDICINA per le squadre in crisi.?
    Senza di noi il Bologna e l’Udinese
    sarebbero ultimi.in classifica a ZERO PUNTI
    se non ci avessero incontrato.
    Insieme ci hanno segnato 7 gol.
    Fortunatamente per loro ci siamo noi
    e pensare che ci sono.tifosi che ammirano
    il duo Carli & Liverani che sono
    IL DUO HORROR.

    • 27 Ottobre 2020 in 17:15
      Permalink

      Non mi sembra di sentire tanti tifosi che per adesso sembrano ammirare il duo Carli-liverani. Mi sembra che ci siano tifosi un po’ più lungimiranti di altri che aspettano di vedere effettivamente il risultato del loro lavoro prima di prendere una posizione a riguardo. Entrare in opposizione con te ed altri non significa ammirarli, ma significa cercare di portare un po’ di ragionevolezza dove sembra che questa si sia persa.

    • 27 Ottobre 2020 in 21:07
      Permalink

      Due partite sbagliate per motivi diversi e prestazioni opposte …fanno testo per la classifica ma..non mi preoccupano + di tanto

  • 27 Ottobre 2020 in 16:28
    Permalink

    Ciao Moro,
    come sempre sei molto lucido e piacevole a leggerti.
    Il caso Adorante è curioso, mi sembra di ricordare che è stato pagato 8 mln, se non sbaglio…era infortunato ok, ma ora molto giuste le tue considerazioni.
    Io non sono molto ottimista. Concordo che non si può mollare Liverani dopo poche partite e con tutte le attenuanti, ma la classifica non ci aspetta. Dai nuovi (voglio tanto sbagliarmi) non mi aspetto possano risollevare le sorti in poco tempo. Il nostro organico (quasi quello dello scorso anno) è stato privato di Kulu e Darmian e ci eravamo salvati a poche giornate dalla fine. Forse sbaglio qualcosa, lo spero tanto, ma annaspare in fondo al plotone non aiuta. Anche la cessione di Dermaku non l’ho capita. Tra i rimedi rivedere le posizioni davanti come hai scritto potrebbe darci una mano, così come il rientro dei vari indisponibili però prendere tanti gol e faticare nel costruire non è un bel vedere.
    In ogni caso sempre FORZA PARMA e magari lasciamo lavorare il mister senza insultarlo come vedo sempre più spesso, cosa ne dici?

  • 27 Ottobre 2020 in 16:35
    Permalink

    Morosky ho letto tra le righe che lei stravede per Kurtic, ma in questo momento è l’ombra del giocatore visto a Ferrara e che a Parma non abbiamo ancora visto e secondo me avrebbe bisogno di un po’ di panca per riordinare le idee. Sono perfettamente d’accordo per Adorante; per il vertice basso del rombo a mio avviso è da provare già con il Pescara Sohm mi ha dato l’impressione di un giocatore con buona visione di gioco e in possesso di tecnica e di quella tranquillità e sicurezza che gli consente di non avere il pallone che scotta tra i piedi, sono d’accordo sul vertice alto e penso che sia da far giocare fin da domani altrimenti non raggiungerà mai la condizione, Grassi con Kuku a centrocampo e proverei al centro della difesa Balogh di cui si dice un gran bene con spostamento di Iacoponi sulla destra. È una partita di una importanza relativa quindi testiamo i giovani per vedere cosa possono dare in caso di necessità per il futuro.

    • 27 Ottobre 2020 in 21:12
      Permalink

      Ciao, buonasera Claudio,
      si, è vero, stravedo per KURTIC, da sempre..
      Il girone di ritorno dello scorso campionato è stato positivo, come da attese, quest anno non ha ancora ingranato con le sue solite prestazioni: CORSA, SOSTANZA, INTERDIZIONE, SAGACIA TATTICA, PULIZIA TECNICA, PERCUSSIONI e, ove e quando possibile, qualche golletto ..
      aggiungiamo pure che , nelle ultime due gare, il mister ha SOSTITUITO TUTTI E TRE I CENTROCAMPISTI schierati al 1° minuto e, quindi, possiamo renderci conto di come sta girando in quel reparto..
      non avrei altro da aggiungere ..
      SICURAMENTE IL GIOCATORE E’ VALIDO …e ci darà ancora una mano a risalire…

      moro

      • 27 Ottobre 2020 in 21:52
        Permalink

        Carissimo Moro accetto la sfida è spero la vinca tu.
        Spero ardentemente di perdere anche se sono convinto che vincerò io
        Nelle prossime 6 partite tu dici faremo 7 punti.
        Io dico solo 2
        Ricapitolando per me, dopo 11 partite avremo solo 6 punti. UNA MISERIA
        Tu dopo 11 partite dici che avremo 11 punti.
        Magari, staremo a vedere.
        Vedremo nel giorno di Santa,Lucia chi si sarà avvicinato di più
        Ti auguro e mi auguro che tu vinca ma,se fossi in KRAUSE
        se dovessi vincere io… SCATENEREI L’INFERNO FACENDO TABULA RASA con.il lanciafiamme in società alla De LUCA.

    • 28 Ottobre 2020 in 11:01
      Permalink

      D’accordo Claudio
      KURTIC è divenuto sotto
      le ali infernali di LIVERANI
      UN GIOCATOTE SEGA
      ZOMBIZZATO.

  • 27 Ottobre 2020 in 16:37
    Permalink

    Buongiorno Morosky

    il problema non è tanto Adorante, visto che le alternative più affidabili stavolta non mancavano (Cornelius era disponibile), quanto, come scrivevo ieri, aver ignorato Balogh, difensore, quando del reparto arretrato te ne mancavano 5 su 8 e hai preferito Grassi. Tu mi dirai che nella gara precedente pur di non far giocare Adorante aveva snaturato Gervinho, ed è vero. Per cui non trovo una differenza tra l’attuale allenatore e il precedente che si sapeva non amasse lanciare i giovani (anche se Kulusevski gli deve fare un monumento, e viceversa), ma il nuovo ce l’ha tra gli obiettivi quello di valorizzarli, pur senza perdere di vista che ci dobbiamo salvare. Ma così l’occasione l’ha persa lui e l’ha fatta perdere a Balogh e meno male che Grassi da terzino ha fatto bene e non s’è rotto

    Alessio

    • 28 Ottobre 2020 in 11:10
      Permalink

      Se non facciamo giocare Adorante
      in questa partita che vale un cavolo
      presumo che ADORANTE non lo vedremo
      mai più.
      Spiegatemi allora perché non è stato dato
      in prestito.
      Magari esplodeva così invece ora esplode
      MA DI RABBIA per non avere un posto in
      squadra in una partita che vale un cazzo
      Ma siete sicuri che il DEMONIO alias
      LIVERANI sia un tecnico adatto per
      lanciare i giovani ?

    • 28 Ottobre 2020 in 11:16
      Permalink

      Scusa Moro
      HO LETTO BENE?
      Questa per te è una gara delicara?
      Questa Coppa Italia è solo
      un allenamento contro il Pescara
      ultimo in classifica con mezza squadra fuori uso.
      Gara delicata?
      Risultato incerto?
      Dai dillo, era una battuta.
      A volte ci cado.
      Sei grande
      Chapeau

  • 27 Ottobre 2020 in 21:18
    Permalink

    Ciao Alessio,
    vero anche questo ma,
    in una gara così delicata non se l’è sentita di far esordire un ragazzino in un ruolo così delicato:
    se avesse sbagliato LO AVREBBERO MASSACRATO ,mandando il bocia al macello con la fedina calcistica sporcata ..
    Solo questo pensiero mi fa dar ragione al mister …
    ha optato per la certezza, per l’esperienza di un veterano ..in un organico già privo di centrale e laterale destro ..

    del punto ADORANTE ho già esposto la mia opinione in merito ..

    ciao
    moro

    • 28 Ottobre 2020 in 08:41
      Permalink

      Sono perfettamente d’accordo Balogh promettentissimo ma solo diciottenne, era meno rischioso mettere Grassi sulla fascia, che togliere Iacoponi dal centro, poi i gol li prendi lo stesso, ma questo è un altro discorso. Non solo avrebbero mangiato vivo il ragazzo ma anche l’allenatore. Più semplice farlo debuttare in coppa Italia per testarne le attitudini.

    • 28 Ottobre 2020 in 11:18
      Permalink

      Adorante rischiamo di bruciarlo col Pescara ultimo.in B?
      Allora facciamolo esordire con l’Inter….

  • 28 Ottobre 2020 in 10:40
    Permalink

    Vista la cattiva recente tradizione che ci vede uscire spesso al primo turno di Coppa Italia,
    provo a coinvolgere Jdm, Joe di Maggio, Assioma in merito al marcatore avversario di stasera post ore 18: …

    io punterei molto su GALANO, giocatore che mi avrebbe gustato vedere all’opera, almeno in Serie B ma, viste le strane e nebulose, strategie di mercato, non ha fatto nemmeno a tempo a disfare le valige che lo hanno “mandato” molto malvolentieri ( le sue parole ) in quel di Foggia ( lui arrivava dal Bari e per me, era un ottimo acquisto, un tipo Di Gaudio che segnava molto di più essendo pure + tecnico !!!

    moro

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI