IL COLUMNIST di Luca Russo / FAGGIANO ESONERATO DAL GENOA: UN FULMINE A CIEL (QUASI) SERENO

(Luca Russo) – Un fulmine a ciel pressoché sereno. Così è arrivata poco fa la notizia della fine dell’avventura di Daniele Faggiano al Genoa. In una nota ufficiale piuttosto stringata il club ligure ha comunicato che “il Direttore Sportivo Daniele Faggiano è stato sollevato dal proprio incarico”. Al momento non sono conosciute le ragioni che hanno determinato l’interruzione del rapporto tra il Genoa e l’ex diesse del Crociato. Faggiano era giunto alla corte della società di Enrico Preziosi lo scorso 8 agosto dopo aver rescisso il proprio contratto col Parma. L’esperienza ducale aveva avuto il via agli inizi di dicembre del 2016, a pochi giorni dalle dimissioni dal Palermo scaturite a margine dell’esonero di De Zerbi e di alcuni malintesi con l’allora patron del sodalizio rosanero, Maurizio Zamparini. In gialloblù Faggiano ha conquistato due promozioni consecutive dalla Lega Pro alla Serie A e poi altrettante salvezze: un ruolino di marcia assolutamente invidiabile e in linea con le aspettative della proprietà e della piazza. Non ci è dato sapere perché il Genoa abbia maturato una tale decisione a poche ore da una delicatissima gara di campionato, lo scontro diretto col Parma in programma a Marassi lunedì sera. Però riavvolgendone il curriculum emerge un dettaglio non trascurabile: spesso Faggiano ha trovato un nuovo incarico pochissimi giorni dopo essere stato sollevato da quello precedente. È accaduto nei passaggi dal Trapani al Palermo, dal Palermo al Parma e dal Parma al Genoa. Vuoi vedere che anche stavolta l’ex diesse Crociato ha già nella manica un nuovo asso da giocarsi? Luca Russo

12 pensieri riguardo “IL COLUMNIST di Luca Russo / FAGGIANO ESONERATO DAL GENOA: UN FULMINE A CIEL (QUASI) SERENO

  • 28 Novembre 2020 in 18:08
    Permalink

    Ovvio torna a Parma con d’aversa 🤣🤣🤣

  • 28 Novembre 2020 in 19:06
    Permalink

    Beh se come ha fatto a Parma per paura di rimanere a piedi ha pensato bene di andare via mi viene da pensare non è che a società è messa così male che leva le tende anzitempo?
    Ovvio è un mio pensiero dato che proprio chiaro il fatto di essere andato a Genoa che non mi pare un passo avanti rispetto a noi però vedremo strada facendo….
    Proprio chiaro il fatto di andarsene poi così premura e senza spiegazioni onestamente ci sta guardare il proprio interesse, perché alla fine solo le tasche i pensa!

  • 28 Novembre 2020 in 19:16
    Permalink

    A parte Foggiano che ha fatto una cazzata
    andandosene via per il Parma la vedo
    durissima e probabilmente Preziosi
    caccera’ pure l’allenatore ma…..arriviamo noi
    nel momento giusto per dare nuova linfa al Genoa
    Probabilmente nelle prossime 3 partite con
    Genoa Benevento e Milan ad essere pessimisti
    fermeremo ZERO PUNTI
    ad essere ottimisti UN SOLO PUNTO ma per
    fare solo un punto bisogna essere ottimisti
    ma VERAMENTE OTTIMISTI.
    Poi dopo queste 3 partite che finiranno
    il giorno di Santa Lucia vedremo se
    KRAUSE vorrà tenersi ancora il
    CATENACCIARO LIVERANI o richiamerà IL GENIO
    sempre che questo non si sia già accasato.
    Una cosa è certa, se dopo queste 3 partite
    faremo solo un punto la sicurezza della B sarà del
    99,9999999999999999999999999999999999999999999999%

  • 28 Novembre 2020 in 19:41
    Permalink

    Qui da noi gli ex proprietari godevano a mandare Faggiano a lamentarsi di “bagget” e soldi che non ci sono nella più consolidata tradizione rurale e confindustriale nostrana (l’industrialotto si lamenta di non avere soldi così i dipendenti non chiedono troppo così come faceva prima di lui il mezzadro con i braccianti). A Genova appena il Nostro ha osato boffare di soldi lo hanno cacciato a pedate nel deretano.

  • 28 Novembre 2020 in 19:43
    Permalink

    Dicono vada da Cellino o Ferrero. Dopo Preziosi e Zamparini deve colmare le lacune.

  • 28 Novembre 2020 in 20:13
    Permalink

    Il Benevento ha tenuto in scacco
    la Juventus.
    Nel secondo tempo la Juventus mai ha tirato in porta.
    Ve ne accorgerete quando verrà al Tardini
    a farci ingoiare sorci verdi.
    La differenza tra noi e loro.
    Loro hanno un allenatore che sa quello che vuole
    e i giocatori in campo sanno quello che debbono fare.
    Noi invece abbiamo un allenatore che ha idee confuse ed è in stato confusionale e i giocatori in campo gigioneggiano e come zombie non sanno cosa fare
    Ci attendono 3 partite
    Ci attendono 3 sconfitte

  • 28 Novembre 2020 in 21:05
    Permalink

    Intanto altri due appena arrivati e già rotti. Cyprien e direi poco male visto le imbarazzanti prestazioni e Sohm. Forse è il parsùt o le tomacche o qualcosa nell’aria (che non è il Sars Cov2 19) che rompe chiunque mette piede a Collecchio?

  • 28 Novembre 2020 in 21:19
    Permalink

    Si, torna a Parma dopo che perderemo lunedì.

  • 28 Novembre 2020 in 22:11
    Permalink

    ARRIDATECI D’AVERSA
    Non c’e gioco
    Giocatori ammutinati
    Il gioco è uno spettacolo,
    sono stanco di vomitare
    vedendo il gioco del
    CATENACCIARO LIVERANI
    ARRIDATECI D’AVERSA.
    ARRIDATECI IL GENIO

    • 29 Novembre 2020 in 15:19
      Permalink

      Dovresti rileggerti i tuoi post sul genio l’anno scorso e quelli ancor prima…non mi sembravi entusiasto, anzi…dove sta la verità?

  • 29 Novembre 2020 in 10:57
    Permalink

    Se dovessero tornare faggiano e d’aversa vorrebbe dire caos totale nella societa’ e mesi + soldi buttati nel water con nuovi acquisti , ds e allenatore presi a minchia.
    Non ci credo proprio. A quanto so, Faggiano e’ stato cacciato perche’ ha insistito per avere il ruolo di A.D. del Genoa ( va beh esor stupid ma der in man na societe’ a col’li vol dir scaveros la fosa) e a quel punto l’A.D. Zarbano confermato ha cominciato a tagliare costi e rami secchi, visto che il Genoa non naviga nell’oro. Oltre tutto a settembre a Genova parlavno di classifica in torno al 9/10 posto e invece la classifica non e’ quella promessa dal budlone. Ovviamente lui e’ stato il primo cacciato a pedate.
    Ma detto questo, vorrei soffermarmi sul Verona. Ha calciatori meno forti del Parma , ha meno soldi del Parma e fa un campionato memorabile. Cosa o chi fa la differenza? Juric e D’Amico. Kumbulla preso a 600 euro e venduto a 28 milioni 8 aggiungiamo Rrahmani e Amrabat). Non male direi. La’ hanno fatto un progetto con uomini giusti al posto giusto ( tipo Parma 1990), QUI…

  • 29 Novembre 2020 in 17:50
    Permalink

    Ora aspetto solo altre tre partite, poi se saranno negative bisognerà pensare senza indugi a chi esonerare,Liverani od anche Carli? Essendo io un vecchio tifoso del Parma e sottolineo tifoso non tecnico, mi vengono in mente i tempi degli anni 60/70 quando avendo squadre incerte si diceva: bisogna aspettare almeno 10 giornate per poter giudicare e decidere, oggi mi sento tornato ad allora con tanta malinconia ma ormai bisogna decidere e basta!!

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI