mercoledì, Giugno 19, 2024
ColumnistNews

IL COLUMNIST di Luca Russo / PERICOLO DZEKO

(Luca Russo) – Un pericolo aleggia sul Parma che domenica prossima sarà di scena all’Olimpico per affrontare la Roma. E cioè quello di dover “subire” il ritorno in campo di Edin Dzeko. Il centravanti bosniaco è al suo undicesimo giorno di isolamento dopo essere risultato positivo al Covid lo scorso 6 novembre. Oggi, però, il numero 9 giallorosso è atteso dal doppio tampone molecolare e se l’esito dovesse essere favorevole, dapprima riceverà il via libera per ritornare ad allenarsi in gruppo e poi con ogni probabilità si guadagnerà la possibilità di partecipare alla sfida contro i gialloblù. E’ innegabile che l’attaccante di Sarajevo sia l’elemento di punta della formazione diretta da Paulo Fonseca. Le statistiche sono lì a dimostrarlo e a ricordarcelo: dal 2015, anno in cui è sbarcato all’ombra del Colosseo, ad oggi ha messo insieme 81 reti in 177 esibizioni, per una media di una marcatura ogni due partite. Numeri da terminale offensivo di altissimo livello. Numeri che diventano quelli di un campione a tutti gli effetti se si considera il suo curriculum in nazionale. Con la maglia della Bosnia Erzegovina il cigno di Sarajevo ha collezionato 59 gol e 112 presenze, ergendosi a primatista del suo paese in entrambe le “specialità”. Andando ancor più indietro nel tempo, al periodo in cui era alla corte del Wolfsburg, se ne ricava l’immagine di un atleta dal bagaglio tecnico smisurato, considerata la sua predisposizione al ruolo di regista avanzato combinata alla capacità di trovare la porta con una certa continuità. Non a caso nell’ultima sessione di calciomercato il suo nome è stato sondato da club come Barcellona, Juventus, Inter e Atletico Madrid, ai quali uno come Dzeko avrebbe garantito la quantità e la qualità necessarie per assicurarsi qualche metro di vantaggio nella corsa verso la conquista della Champions League. Nell’ipotesi in cui l’attaccante giallorosso non avesse l’ok per riconquistarsi un posto sul rettangolo verde, Borja Mayoral è pronto a sostituirlo: lo spagnolo viene segnalato in crescita dopo la doppietta messa a segno contro il Cluj a inizio novembre in Europa League. In attesa dell’esito del tampone dell’ex centravanti dello Zeljeznicar, ieri mattina la Roma ha ripreso ad allenarsi a Trigoria. Lavoro individuale per gli “acciaccati” Mirante, Perez e Spinazzola. Per il resto del gruppo, decimato dalle numerose positività al Covid emerse durante la settimana scorsa, seduta tattica e torello. Coronavirus che obbligherà Paulo Fonseca a proporre un undici di partenza sì inedito ma anche sufficientemente attrezzato per allungare la serie di risultati utili consecutivi sul campo. Parma permettendo…. Luca Russo

2 pensieri riguardo “IL COLUMNIST di Luca Russo / PERICOLO DZEKO

  • A me comunque Dzeko che torna farebbe comodo al Fanta 😀

  • Sicuramente come dici tu luca, Dzeko potrebbe essere un problema x la difesa del parma specialmente se si difendesse in area di rigore

I commenti sono chiusi.