mercoledì, Luglio 24, 2024
NewsParmaland

PARMALAND di Mauro “Morosky” Moroni / SE IO FOSSI…

* DAL COSENZA A GENOVA (ZENA) * 

(Mauro “Morosky” Moroni) – In questo momento, alla fine del primo tempo, il punteggio è di 2-1 a favore dei Crociati: sia chiaro che, a me personalmente, questa gara, così come il passaggio del turno, non mi fa né caldo né freddo. Risultato finale: Parma-Cosenza, 2-1, doppietta di  Brunetta (ci sta pure la rima!)
Il mio obiettivo è vincere a Genova e, di seguito, vincere in casa contro il Benevento: nessuna polemica, nessuna rivalsa ma, sono due gare fondamentali contro due squadre alla nostra portata, nel rispetto di Faggiano così come di Inzaghi, che stimo e rispetto moltissimo ma, vogliono battuti, vogliono messi sotto, ora o mai più.

* SE IO FOSSI IL PRESIDENTE *

Sempre col massimo rispetto per i ruoli e per la proprietà,personalmente mi comporterei in modo diverso:

  • twittare al mondo non serve nulla, meglio ammorbidire i panni sporchi nella spaziosa lavanderia di Collecchio, nello spogliatoio così come in Sede Centrale, tra pochi intimi interessati: Carli, Lucarelli, Liverani, Staff Tecnico e Staff Medico (e già questi sono troppi!): lui è un grande imprenditore, affermato, ricco e potente, ma diventa rischioso, come sistema comunicativo, reiterare sui social le proprie idee (seppure egli sia il Proprietario caccia-soldi), molto significativo il consiglio-imposizione di abbandonare il 5-3-2, così si mette in difficoltà l’allenatore e lo si rende come soggiogato dalla voce del Padrone! E questo nuoce non poco! 

* SE IO FOSSI L’ALLENATORE *

Premesso che ho stima delle idee calcistiche di Fabio (anche considerando che non sono un mangia-caccia allenatori, anche se non pago io!), pregasi vedere i 3 campionati scorsi (anche se nell’ultimo è retrocesso, la sua squadra giocava a calcio, lottava, attaccava e rendeva la vita difficile a tutte le compagini, correndo, giocando la palla, aggredendo e mettendo tutte le energie possibili sul campo di gioco): ricordo che sono retrocessi all’ultima giornata solo perché il Verona, contro il Genoa, ha fatto finta di niente, ergo, 3-0 solo nel primo tempo (come noi a Roma…), ma queste sono solo mie farneticazioni che nessuno mi può togliere, giusto per rendersi conto di come faceva giocare i propri calciatori!

Questo gruppo Crociato, non cedendo nessun pezzo da novanta, è stato composto per il 4-3-1-2: è evidente che sono sempre i risultati che comportano riflessioni, modifiche, variazioni  e accorgimenti propedeutici al miglioramento dei suddetti oltre che delle prestazioni!

Unica cosa da lasciar perdere Mister, anche a fronte di tutte le scusanti, problematiche, criticità che, in questo frangente, è inutile ribadire:

  • bisogna togliersi dai bassifondi, dateci tempo: il tempo, purtroppo, sta per scadere e stringe, pressano i tifosi, pressano i media, twitta Mister K., chi an te spetta miga nisson! (second mi!)
  • bisogna strigliare la squadra, dapprima fisicamente, subito dopo mentalmente, bisogna ripristinare un gruppo, un insieme di calciatori che lottino e si dannino per il gruppo, per la Società, per i tifosi che, anche se non sono in campo, vedono le prestazioni, inorridiscono nell’assistere a gare come contro il Bologna, la Viola e, non ultima, la Roma: dignità e amor proprio, massimo orgoglio, abnegazione totale, elevata professionalità, indipendentemente dal fatto di essere più bravi, più scarsi, più alti, più forti o più bassi!
  • Alla luce delle recentissime ( e perentorie “twittate”) di Mister K.K., io, se fossi in Fabio, farei comunque di testa mia, badando al sodo, al risultato ed al meglio possibile per la crescita della squadra, della stagione, della condizione fisica e dell’insieme di giogo globale, coi reparti vicini e coesi: giustamente, come hanno già rilevato in tanti, non è questione di numeri, ma di studio delle gare, mettendo in campo, in quel momento contingente, i migliori, i più in forma: in 90 minuti si possono ruotare 16 giocatori (ne abbiamo oltre 30 effettivi quindi, oggi come oggi, non ci devono essere più scusanti né lamentele): Fabio, tira fuori il massimo da tutti, spremili come i limoni, fagli sputare la rabbia, la voglia di giocare, di correre, mordere, azzannare, così come fanno tutte le squadre che devono salvarsi, (ca$$o, alla faccia dei miei 50 punti); mancano 30 partite, bisogna vincerne, minimo minimo 11, 33 punti, sommati ai nostri 6, si arriva a 39, poi, anche se non si avvera la previsione, me ne frego, voglio 11 vittorie! Genoa, BENEVENTO, CAGLIARI, Krotone, TORINO, DORIA, BOLOGNA, UDINESE, ZENA, KROTONE, Torino, Doria (tra queste le ipotetiche partite da vincere!
  • Fabio, ci conto, butta al pret in tla nutella e vaiiiiii! Tant, slà va mel, it manden via li stess, almeno fa cme tnè voja!
  • Una piccola postilla, “antisportiva e poco pulita”, ma visto che gli altri fanno i furbi, magari, qualche volta, facciamoli pure noi: alla nostra Nazionale, in ritiro a Coverciano mancavano ben 21 atleti, alcuni per Covid e tanti perché le varie Ausl provinciali hanno vietato le partenze da regione a regione: ecco, alla luce di questi “raggiri”, c’è sempre qualcuno che, pur facendo il proprio dovere con le cose giuste e corrette, alla fin fine “lo prende nel sacchetto” (leggasi Gervinho, Kuko e Kurtic, rientrati spompati di brutto): sveglia, anche in questi piccoli segnali!

* SE IO FOSSI NEI GIOCATORI…*

Capitolo molto importante: i giocatori sono allenati? Anche chi è arrivato ai primi di Ottobre, a fine mercato, ha quasi due mesi di allenamenti (salvo infortuni e/o Covid), insomma, questa tesi sta cominciando a puzzare per la testa, proprio come il pesce: domenica mancavano 2-3 indisponibili, diciamo che la rosa è a posto, pronta e, dovrebbe essere preparata fisicamente in modo adeguato, chi più chi meno credo; un consiglio ai “senatori”: fate quadrato intorno alla squadra, intorno al Mister e, date l’esempio ai nuovi arrivati, come professionalità, come impegno, come garra, come sacrificio e cattiveria agonistica, con quella fame feroce di fare risultato, di lottare su ogni pallone, di mangiare l’erba, ergo, di dare ogni goccia di sudore ed ogni energia da mettere in ogni gara: l’esempio creerà competizione, voglia di migliorarsi e voglia di dare sempre il top, questo è il compito, mettetelo in campo, per favore!

* E AI TIFOSI? *

Ai tifosi non posso dire nulla, sono troppo abituato a pensare singolarmente e capisco perfettamente le delusioni, le amarezze, il malcontento, fra l’altro non potendo nemmeno andare allo stadio a tifare, cantare, gridare, sbandierare, ma questo è: sicuramente abbiamo tutti dei problemi più grossi in atto, da marzo in avanti, tra Covid, ospedali, lavori precari, chiusure di attività e, tra questi scempi reali, il calcio assume una parte secondaria, sicuramente.
Posso solo chiedere ai tifosi di portare pazienza ancora, di aspettare almeno le prossime due gare da me citate, in quanto la terza sarà la trasferta in casa Milan che, senza Ibra, potrebbe essere meno pericoloso, forse!

* QUALE ZENA? *

Visti i probabili indisponibili, ZAPPACOSTA, ROVELLA, CRISCITO, PERIN, CASSATA e PJACA, la formazione ligure potrebbe essere la seguente:

PALEARI

BIRASCHI   BANI   MASIELLO   PELLEGRINI

LERAGER   BADELJ   STURARO

ZAJC

PANDEV    SCAMACCA

Altri giocatori in rosa: Goldaniga, Zapata, Radovanovic, Behrami, Melegoni, Destro, Parigini, Shomurodov

* SE IO FOSSI NUOVAMENTE IL MISTER *

Circa i Crociati, oggi come oggi, in pieno marasma di prestazioni e risultati, diventa sempre difficile azzeccare la formazione di partenza, ma considerando che andiamo in trasferta, loro vorranno fare la partita e noi, di conseguenza, agiremo di rimessa: provo ad abbozzare i probabili undici che inizieranno la gara (beninteso, quello che farei io, oggi, e non quello che farà, giustamente, Fabio Liverani, lunedì sera p.v., anche considerando i possibili infortunati, PEZZELLA, LAURINI, MIHAILA ed HERNANI):

SEPE

BUSI (Iacoponi)  OSORIO   BRUNO ALVES   GAGLIOLO

KUCKA   GRASSI (Brugman)   KURTIC (Sohm)

BRUNETTA

INGLESE (Cornelius)   GERVINHO (Karamoh)

Saranno di fronte due squadre “malaticce”, affamate di punti e, soprattutto i liguri, a fronte di una mega campagna acquisti, ambivano ovviamente ad altre prestazioni e classifica, ma ci saranno ancora 30 partite (questa compresa) e tutto il tempo per migliorare e recuperare terreno: è la solita solfa, se vinci due gare vai oltre metà classifica, se ne perdi due ti trovi in zona pericolosa!

Il canovaccio tattico immagino sia quello anticipato sopra, padroni di casa a condurre il gioco, a stazionare nella nostra metà campo e, a seconda di chi giocherà sulle fasce, produrranno azioni proprio sulle corsie laterali: potrebbero essere Pellegrini a sinistra e Ghiglione a destra, tanta gamba e tecnica per cross dal fondo a cercare Scamacca o chi per lui…

A centrocampo mi sembrerebbero più fisici ma piuttosto lenti, però attenzione (se ci sarà) al peperino Zajc e pure al baby Melegoni (Under 21 cercato da Carli insieme a Samuele Ricci dell’Empoli, i quali, viste le quotazioni esorbitanti, non sono stati ingaggiati): per il resto che dire? Fare molta attenzione ai calci da fermo in quanto, dalle retrovie, salgono Bani e Masiello, molto forti di testa: fra l’altro, questo, è stato, per ora, uno dei punti deboli, complice anche l’assenza di Bruno!

I desideri li ho espressi, sia nel risultato che nella formazione, ma non è quest’ ultima che mi preoccupa: ciò che in realtà potrebbe succedere non saprei dirlo (così come ero convintissimo che a Roma non si sarebbe perso, ora, veramente, non saprei che pensare: fra l’altro credo di aver visto il Genoa solo una volta e, sicuramente non mi ha impressionato molto): serve una vittoria ad entrambe, giusto per scrollarsi di dosso un paio di squadre ed allontanarsi, momentaneamente, dalla bassa marea!

* Le gare del 9° Turno *

SASSUOLO-INTER (Sabato 28/11 ore 15.00)
BENEVENTO-JUVENTUS (ore 18.00)
ATALANTA-VERONA (ore 20.45) 

LAZIO-UDINESE (Domenica 29/11 ore 12.30)
BOLOGNA-CROTONE (ore 15.00)
MILAN-FIORENTINA
CAGLIARI-SPEZIA (ore 18.00)
NAPOLI-ROMA (ore 20.45)

TORINO-SAMPDORIA (Lunedì 30/11 ore 18.30)
GENOA-PARMA (ore 20.45)

Buon posticipo a Marassi (Ferraris),

un cordiale saluto,

Mauro “Morosky” Moroni

I SOUVENIR DEL DECENNALE DI STADIOTARDINI.IT SONO IN ESCLUSIVA DA MOZZONI SPORT

MAGLIETTA 10 EURO

CAPPELLINO 5 EURO

MASCHERINA 5 EURO

GRATIS L’AUTOGRAFO DI MOROSKY “MISTER TARDINI”…

INFO E PRENOTAZIONI 320.897.24.00

Stadio Tardini

Stadio Tardini

4 pensieri riguardo “PARMALAND di Mauro “Morosky” Moroni / SE IO FOSSI…

  • Crociato77

    Morosky con 38 punti ti salvi bastano 8 vittorie e 14 pareggi o 9 vittorie e 11 pareggi questo campionato lo si sa sarà sofferto e la salvezza se sarà lo si spera arriverà all ultima giornata il ns scudetto deve essere il quart ultimo posto vedo troppo ottimismo in società che pensa ad una salvezza tranquilla o anticipata

  • Si, certo. I giocatori si devono svegliare, ma non potendone cambiare 11 per intero, se i risultati non arrivano a pagare sarà sempre l’allenatore.

  • Entre el dicho y el hecho hay un trecho …. ( Loqui facile , prestari difficile )
    Cordialmente ,
    Juan de Mal Lara

  • faggiano cosa pensava di poter fare a genova i i debiti con i pagherò facendosi più bello lui dicendo poi che aveva operato con budjet limitato !! ( 70 ml di riscatti!! gente strapagata come dezi o ceravolo per non parlare dell olandese , mai riuscito a prendere una punta sana 22 ml per inglese 11?karamou !!! o dei 70 giocatori di lega pro inutili e costosi da mantenere pagando parte stipendio …….) si sapeva che preziosi non accettava e sopportava come hanno fatto a parma !! pagando i buchi che faceva conn ricapitalizzazioni …….bene il duo dei miracoli che pensavo o di valere più della piazza di parma hanno fatto grande strada ahahahah

I commenti sono chiusi.