TATTICA-MENTE, di Patrick Fava / ALZARE LA LINEA DIFENSIVA DEL GENOA E’ UNA PREROGATIVA IRRINUNCIABILE

(Patrick Fava) – Genoa-Parma: il 4-3-3 di Liverani contro quale sistema? La squadra di Maran viene dalla vittoria prestigiosa nel Derby di Coppa Italia contro la Sampdoria per 3-1, ma i Grifoni vengono da tre sconfitte consecutive in campionato e non vincono dalla 1^ giornata 4-1 in casa sul Crotone; una partita, quella di lunedì sera, che si preannuncia molto delicata per entrambe le compagini: i Crociati dopo le dichiarazioni del presidente Krause e la prova in Coppa Italia contro il Cosenza lascia presagire ad un passaggio definitivo alla difesa a 4 con tre centrocampisti e tre attaccanti. Liverani ci aveva abituato, in quei di Lecce, a schierare la sua compagine con il 4-3-1-2, ma, probabilmente, qui a Parma questo sistema di gioco non lo vedremo e non tanto perché non avremmo il trequartista, ruolo che potrebbe essere ricoperto da Brunetta, ma perché nella rosa mancano mezzali estremamente dinamiche che nel centrocampo a rombo avrebbero molto campo da coprire e le uscite sugli esterni bassi avversari sarebbero innumerevoli, di conseguenza avere due esterni d’attacco che in fase di non possesso si legano al reparto di centrocampo, potrebbe ovviare alla problematica accennata prima, dando vita ad un più equilibrato 4-1-4-1 in fase di non possesso. Non credo che cambierà più di tanto l’atteggiamento in fase di non possesso e parliamo dell’altezza del pressing e di baricentro medio della squadra: i ducali, infatti, non hanno nelle corde e nella qualità della rosa elementi in grado di giocare in spazi ristretti; gli attaccanti di Liverani, viceversa, danno il meglio di sé in campo aperto, di conseguenza alzare la linea difensiva avversaria diventa una prerogativa irrinunciabile, e probabilmente anche con il Genoa vedremo un Parma con un atteggiamento prudente, cercando di puntare su veloci transizioni, sfruttando il mal posizionamento della difesa rossoblù. È chiaro che la squadra di Liverani non può pensare esclusivamente ad affidarsi a rapide verticalizzazioni, ma deve cercare di migliorare il proprio gioco partendo anche dalle retrovie: mantenere il possesso di palla e migliorare la circolazione della stessa sono elementi fondamentali, non solo per il miglioramento della fase offensiva, ma soprattutto, oltre ad aumentare l’autostima da parte della rosa, danno la possibilità, se effettuati in modo strategico, con il principio della ricerca della superiorità in zona palla, di avere grandi vantaggi in fase di non possesso, nella fattispecie favorendo il recupero della palla immediato. Un Parma, quindi, che deve crescere sotto il profilo del gioco dal basso e nella ricerca di una risalita del campo in modo più pulito, cercando di non affidarsi sempre alla costruzione lunga.
Il Genoa di Maran ha alternato due sistemi di gioco in avvio di stagione 1-4-3-2-1 e 1-3-5-2 con quest’ultimo che dovrebbe essere il prescelto da parte del tecnico trentino; i gialloblù dovranno stare attenti alla posizione dei due quinti e alla posizione del play basso che, almeno sulla carta, dovrebbero essere almeno inizialmente privi di opposizione: ci aspettiamo, quindi, un Parma più attivo in fase di non possesso con i tre attaccanti sui tre centrali difensivi ed in particolare i due esterni d’attacco che devono essere bravi a chiudere le linee di passaggio ai quinti di centrocampo, a meno che la strategia di Liverani non sia quella di stringere gli attaccanti esterni, cercando di scoraggiare l’iniziativa grifone sul play basso avversario, lasciando, però, i quinti liberi da opposizione; sarà importante, dunque, capire quale sarà la strategia del tecnico ducale. Il Genoa ha dimostrato parecchi limiti quando trova una squadra chiusa tipo l’Udinese mentre, ha dato la sensazione che, contro una squadra che prova a fare la partita, possa essere molto pericolosa, sfruttando la velocità dei due quinti Ghiglione e Luca… Patrick Fava

Patrick Fava

Patrick Fava, 37 anni, di professione impiegato ed allenatore di calcio (UEFA B) come hobby, attualmente è in forza al Fiorano (Campionato di Promozione Girone C. Appassionato di match-analysis e di tattica calcistica è sempre pronto a studiare i principi di gioco dei grandi allenatori italiani ed europei, ma soprattutto è un grande tifoso del Parma

7 pensieri riguardo “TATTICA-MENTE, di Patrick Fava / ALZARE LA LINEA DIFENSIVA DEL GENOA E’ UNA PREROGATIVA IRRINUNCIABILE

  • 28 Novembre 2020 in 20:27
    Permalink

    pensa che alzare la linea difensiva del parma e’ una prerogativa irrininciabile per il genoa,ma fate l’universita’ delle banalita’ o e’ un corso on line,chiedo per un amico interessato

    • 28 Novembre 2020 in 21:16
      Permalink

      Infatti non è che noi non rischiamo di non commettere lo stesso errore, vista la difesa del cacchio che abbiamo.

  • 28 Novembre 2020 in 23:05
    Permalink

    Avete visto il Verona vincere a Bergamo?
    Avete visto il Benevento fermare la,Juventus?
    Visto come si gioca?
    Si gioca con la testa e con schemi chiari e lampanti.
    Schemi e testa che noi invece non abbiamo.
    Il Benevento e il Verona sembrava giocassero
    a memoria, noi invece sembriamo zombie e
    QUANDO ABBIAMO LA PALLA non sappiamo
    cosa farne.
    Sembra una palla rovente e INCANDESCENTR
    e la lanciamo a casacciodandola quasi sempre
    agli avversari.
    Attualmente siamo tra le squadre peggiori
    SIAMO LA DELUSIONE del campionato.
    Il Verona a Bergamo vinceva per1-0 ma invece di
    difendersi avendo capito che la migliore
    difesa e l’attacco hanno continuato ad
    attaccare facendo il 2-0
    Ci fossimo trovati noi al posto del Benevento
    e del Verona ci saremmo GAGATI ADDOSSO
    e ci saremmo messi in difesa sperando
    di non prendere gol che invece avremmo
    sicuramente preso come da prassi
    liveranesca e catenacciara consolidata nel tempo.
    Noi non abbiamo gioco
    Facciamo solo confusione cronica e catenacciara
    Abbiamo giocatori mediocri, giocatori SEGA
    che in campo fanno ridere anzi…..piangere
    Abbiamo un allenatore appena retrocesso
    che probabilmente non sa neanche lui come dovrebbe
    giocare il Parma e poi ha una mentalità perdente
    e i giocatori COME UNA DPUGNA assorbono
    questa mentalità catenacciara e perdente
    facendo partite vomitevole.
    Mentalità catenacciara perdente
    Non fanno tre passaggi di fila, sembrano
    in gita premio e domani purtroppo sara’
    UN’ALTRA UMILIAZIONE EPOCALE.
    Vedrete, il Genoa lunedì contro di noi,
    sembrerà addirittura il REAL MADRID
    mentre noi tutti in difesa nell’attesa
    del gol, sembreremo la squadr del
    DOPOLAVORO FERROVIARIO DI NOLA
    ARTIDATECI IL GENIO.

    • 29 Novembre 2020 in 13:41
      Permalink

      Chi ha fatto le pagelle al mercato, benchè additato da tutti come in malafede, aveva già capito e previsto tutto… Noi purtroppo avevamo la mente annebbiata dalla cessione societaria e non eravamo lucidi nelle considerazioni: purtroppo il valore della nostra squadra è quello che abbiamo visto nelle ultime 2 settimane ed onestamente dubito ci saranno miglioramenti degni di nota.

  • 29 Novembre 2020 in 14:24
    Permalink

    Carli ha fatto spendere una barca di soldi a KRAUSE per prendere giovani che un altro D S spendendo la metà, ne avrebbe preso di più bravi e a prezzi migliori
    Diciamocelo chiaro, stiamo andando sparati in B
    e questo l’ho scritto quando arrivarono Carli e Liverani
    E NESSUNO LO PUÒ NEGARE.
    Tutti mi avete criticato come al solito ed anche offeso
    per poi capire che avevo ragione.
    Se si tiene LIVERANI E CARLI oltre Santa Lucia mi
    ci gioco le palle che si va in B ma se si perde anche a Genoa va esonerato subito richiamando D’Aversa che conosce i giocatori
    chiedendogli dopo i miracoli delle promozioni e i miracoli per averci tenuto in A due anni, un altro miracolo, mantenere la categoria anche quest’anno.
    Il Benevento ha fermato la Juventus
    La Lazio ha preso tre gol in casa con l’udinese
    Capirete che dopo la partita.Parma Genoa
    si saprà chi accompagnerà il Crotone in B.
    SVEGLIA TIFOSI
    SVEGLIA TV PARMA
    SVEGLIA GAZZETTA DI PARMA
    SVEGLIA KRAUSE.
    SVEGLIATEVI DALL’INCUBO CARLI LIVERANI.
    Io sono sveglio, tutti voi dormite e non lo sapete.
    DOMANI
    Genoa- Parma è. UNO SPAREGGIO.
    Fossi KRAUSE……..ma purtroppo non lo sono

  • 29 Novembre 2020 in 15:46
    Permalink

    Dopo la vittoria dell’Udinese o si vince a Genova o si va in b

  • 29 Novembre 2020 in 18:54
    Permalink

    Bravo Benni
    Finalmente qualcuno che ha capito.
    Uno dei pochissimi devo dire
    Tutti addormentati come piti.
    Se fossi.in In KRAUSE dopo
    aver buttato alle ortiche un casino
    di milioni 💰 💰 💰 per acquistare
    GIOCATORI SEGA e infortunati cronici
    e difettosi pagati COME INTEGRI,
    sarei talmente incazzato ma
    TALMENTE INCAZZATOB che
    verrei a Parma con il
    LANCIAFIAMME
    e farei piazza pulita
    TABULA RASA
    Via Carli
    Via Liverani e
    via chi.li appoggia
    e userei il
    LAMCIAFIAMME
    anche con i giocatori.
    RITIRO A COLLECCHIO
    Senza “se” e senza “ma”
    fino a quando vedrò che
    la squadra in campo da il 110%
    e non come ora che da appena il 10%
    Se non si vince e sottolineo
    SI NON SI VINCE a Genoa
    via subito LIVERANI e Carli
    senza aspettare SANTA LUCIA.

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI