IL COLUMNIST di Luca Russo / PARMA-BENEVENTO, GARA INEDITA

(Luca Russo) – C’è sempre una prima volta. Nemmeno il calcio sfugge a questa regola. Parma e Benevento non si sono mai sfidate nel corso della loro storia. Non è accaduto tra i Dilettanti o in Lega Pro, non si è verificato quando i Crociati erano in B, nel 2017/2018, stagione in cui i sanniti frequentavano la A. Succederà domenica prossima al Tardini. E non si tratterà di un incrocio qualsiasi, ma di una gara che mette in palio punti pesantissimi per la corsa salvezza. Uno scontro diretto che può dare un indirizzo chiaro alla stagione di entrambe, in un senso o in quello opposto. Sia i gialloblù che i giallorossi ci arrivano con un’infermeria piuttosto affollata. Difficile stabilire chi stia peggio, in termini di assenze, tra Liverani e Inzaghi. Se l’uno è in emergenza a metà campo, con Grassi fermato da una lussazione alla spalla e Cyprien e Sohm ancora alle prese con le terapie del caso, l’altro dovrà fare a meno del faro della squadra, di colui che ne detta i tempi di gioco, il regista Schiattarella, oltre che di Maggio e Caldirola ai box per noie fisiche di un certo rilievo. È invece più semplice capire quale tra le due compagini arrivi al match dell’Ennio con più entusiasmo. Il Parma ne ha certamente ritrovato un po’ nelle ultime uscite: dopo la disfatta imbarazzante dell’Olimpico, ha superato il Cosenza nel quarto turno di Coppa Italia guadagnandosi la qualificazione agli Ottavi di Finale e trovato a Marassi, contro il Genoa di Maran, il primo successo esterno in campionato. In precedenza di soddisfazioni se n’era tolte pochine. Dalle sconfitte con Napoli, Bologna, Udinese e Roma ai pareggi strappati ad Inter, Fiorentina e Spezia, passando per la sudata vittoria col Verona, l’avvio di torneo dei ducali non lo si può considerare brillante. Numericamente non lo è stato neanche quello del Benevento, che coi 10 punti fin qui collezionati ne ha appena uno in più rispetto ai nostri 9. Va però sottolineato che la truppa di Inzaghi ha già affrontato quasi tutte le big della massima serie, con scarsi risultati contro Inter (2-5), Roma (2-5) e Napoli (1-2), ma eccellenti negli ultimi due turni quando tra Fiorentina (0-1) e Juventus (1-1) ha raccolto 4 punti. Un’inversione di tendenza tanto repentina quanto desiderata che ha restituito serenità e allegria alla piazza e caricato la squadra. La sfida del buon umore la vincono loro di misura. Quella in campo, però, può ribaltare tutto, a patto che si riveda il convincente Parma di lunedì sera. Luca Russo

One thought on “IL COLUMNIST di Luca Russo / PARMA-BENEVENTO, GARA INEDITA

  • 4 Dicembre 2020 in 22:27
    Permalink

    Penso finirà in pareggio così tutti saranno contenti.

I commenti sono chiusi.