IL GALLO DI CASTIONE / CARLI NATALE

(Il Gallo di Castione) – Sono appena tornato da Villa Bernarda, residenza di campagna dello scrivente Gallo di Castione, ovviamente sita a Castione (Marchesi), frazione che per le caratteristiche dei suoi abitanti ha permesso di coniare il detto Borghigiano “Fidensa ad cuion le mei sensa, ma se g’nin cala qualdon, il van a tor a Castion”.

A Villa Bernarda si segue scrupolosamente la “dieta equilibrata”, che consiste nel tenere due bicchieri di prosecco, uno per mano. A Castione gli abitanti hanno affermato che torneranno a bere latte quando le mucche mangeranno l’uva. In questa ambientazione bucolica, fra un bicchiere e l’altro, guardavo lo schermo dello smartphone, infastidendo i presenti che me ne chiedevano ragione. Gli spiegai che dopo ogni bicchiere guardavo l’immagine del mister per vedere se mi passavano i dubbi sull’allenatore Crociato: si vede che non ho bevuto abbastanza…

Ma vediamo cosa ha detto il DS Carli nella lunga intervista natalizia concessa in esclusiva a Parma Live, riguardo a ‘sta crisi di gioco e di risultati, facendone una sintesi che, nelle nostre buone intenzioni di cui è lastricata la via verso Villa Bernarda, non vuole stravolgere, né interpretare le sue dichiarazioni, ma, per l’appunto, farne un sunto di quelle che sono le parti per me più interessanti, con successivo commento.

  • DS – D’Aversa non voleva cambiarlo perché in quest’anno horribilis chi non avesse cambiato allenatore sapeva che avrebbe avuto vantaggi che effettivamente le squadre che hanno dato continuità hanno avuto. Ma D’Aversa non era convinto di volere fare l’allenatore del Parma (del Parma che vendeva i giocatori esperti e giocava coi giovani, che avrebbe comprato coi soldi incassati dalle cessioni) e quindi lo ha esonerato. Ora devo capire: quindi Carli lo sapeva che era meglio non cambiare, ma è stato costretto?
  • Gallo – Però non ha scelto un allenatore della continuità, un allenatore che basasse tutto sulla grinta e sulla coesione, sul raggiungimento del risultato, no, ma uno che avrebbe dovuto stravolgere il gioco della squadra, cercando il “bel gioco“ e il pressing in attacco.
  • DS – I giovani andrebbero inseriti in un contesto di squadra che gioca a memoria con il loro compitino da fare ed aiutati dagli altri giocatori ad inserirsi, ma il Parma non ha un gioco e i giocatori non si aiutano fra di loro.
  • Gallo – Mi sembra ci sia troppo sconforto nascosto sotto il tappeto per fare ordine nello spogliatoio del Parma calcio.
  • DS – Liverani resta l’allenatore del Parma perché lo ha scelto lui e perché SE riesce a salvarsi poi dopo sarà tutto più facile.
  • Gallo – Sconfortante, come quello che visse sperando.
  • DS – I giovani non giocano ogni palla come se fosse la più importante per il loro futuro, hanno poche motivazioni e zero spirito di squadra.
  • Gallo – Sconfortante, ma anche un calcio nel sedere ti spinge in avanti.
  • DS – Non crede nei “ritiri punitivi” ma farà il ritiro (però i sudamericani e gli africani hanno la deroga per le vacanze e il capodanno è escluso e qualche licenza famigliare sarà accordata) ma deve essere un momento di confronto per ricompattare lo spogliatoio. 
  • Gallo – Ma la vita non consiste nell’attesa che la tempesta passi, si tratta di imparare a ballare sotto la pioggia. Nei periodi di difficoltà o di sconforto, non ci sono altre risorse se non cercare un punto fermo per mantenere l’equilibrio e non cadere fuori bordo. Per una squadra di calcio il punto fermo è l’allenatore quando è seguito dalla squadra, e poi tutto lo staff tecnico, la dirigenza e la proprietà uniti per sostenere chi guida la squadra in campo. Vogliamo/dobbiamo attendere per verificare se le questioni sollevate dal DS Crociato si potranno risolvere? Possiamo, ma il rischio è l’accanimento terapeutico, con l’inevitabile epilogo solo rimandato e punti preziosi persi per strada.Il sonno del cotechino genera mostri: io, l’altra notte, ho sognato che in Gennaio il Parma vinceva tre partite consecutive. Poi ho spento la play stations e mi sono svegliato tutto agitato. Così mentre i tifosi non sono tranquilli, il nostro Direttore Sportivo vede soluzioni ai problemi che gli sono ben chiari, quei problemi che sostanzialmente sono la mancanza di stabilità in campo, e questo equilibrio manca probabilmente anche nei rapporti dentro allo spogliatoio, da quel che si è visto e sentito ultimamente. Ho come l’impressione che nei rapporti fra i giocatori e l’allenatore a volte hanno ragione loro, altre volte ha torto lui. E che più urla dietro a tutti da bordo campo, meno i giocatori fanno quello che ordina. Allora, se il problema non è squisitamente tecnico, non sono le assenze e gli infortuni e non sono forse nemmeno gli schemi, probabilmente non si può stare fermi per ricercare l’equilibrio perduto o mai avuto. Perché la vita è come andare in bicicletta. Per mantenere l’equilibrio devi muoverti. E non si può andare avanti per inerzia. Spero che il ritiro a Collecchio sortisca gli effetti auspicati, ma se dovesse essere un placebo ce ne faremo una ragione.

    Essendo l’ultimo articolo del 2020, e volendo farvi gli auguri, io mi domando e dico: che cosa dobbiamo festeggiare fra pochi giorni, la fine di questo anno di m***a o l’inizio di un altro anno del c***o? Io, se siamo tutti d’accordo, passerei direttamente al 2022, per essere più sicuri… Il Gallo di Castione

Stadio Tardini

Stadio Tardini

9 pensieri riguardo “IL GALLO DI CASTIONE / CARLI NATALE

  • 28 Dicembre 2020 in 11:58
    Permalink

    Liverani non andrà mai via. Per Carli significherebbe di ammettere il suo fallimento, quindi tocca sperare in meglio.

  • 28 Dicembre 2020 in 12:19
    Permalink

    Esonerare subito Carli e liverani

  • 28 Dicembre 2020 in 15:31
    Permalink

    e intanto dalla rosea danno Gervinho vicino a l Inter in cambio di….PINAMONTIIIIIIIII!!!!!!!!!!!!!!!!!!! abbiamo l attacco più spuntato della serie A e andiamo ad impegolarci con pinamonti!!! tra l altro in prestito ! che poi sarà un altra inculata come karamoh……
    Carli deve fare le valige e in fretta anche ….

  • 28 Dicembre 2020 in 15:46
    Permalink

    Mandare via ora (e intendo il 28 dicembre) allenatore e direttore sportivo con una partita fondamentale il 3 gennaio è una pura follia caro Benni. Alle volte mi chiedo se davvero sei uno dei nostri.
    Facendo una analisi più che tecnica psicologica abbiamo una partita quasi “da bivio” ovvero un scontro che potrebbe segnare una crisi difficilmente risolvibile a breve.
    Quello che spero è una partita c.d. “sporca” che porti alla vittoria modello Parma-Verona di 2 mesi fa.
    Solo in questo modo si potrebbe cercare altri 2-3 punti nelle partite successive prima del giro di boa.
    E’ chiaro che una sconfitta sarebbe psicologicamente difficile da digerire a breve e quindi un cambio al timone sarebbe necessario soprattutto per le tempistiche di reazione dell’ambiente (quest’anno ci sono tanti giovani e nuovi e quindi non siamo attrezzati per il “calma e gesso”).
    Ecco perchè la fiducia a tutto lo staff va sostenuta adesso e fino alla partita con il Toro.
    Bene Krause con i suoi silenzi twittettari….perchè sono un segnale di meditazione.
    Forza crociati.
    Forza ragazzi.
    Forza Liverani
    Forza Carli
    Non deludetemi.

    • 28 Dicembre 2020 in 23:59
      Permalink

      Proprio perché siete voi, vi do in esclusiva il risultato di Parma – Torino sotto la regia dei 2 compagni di merende alias Liverani e Carli
      Parma 0 -Torino 2
      Voi direte ” Esonero immediatdei due”
      No, non verranno esonerati, lo si farà quando sarà tardi.
      Fortunatamente grazie al Covid non mi sono abbonato altrimenti vedendo giocare il Parma ogni domenica sempre peggio, come fa una squadra di morti viventi, i così detti ZOMBIE, pur essendo cattolico e praticante, SAREI SULL’ ORLO DELLA BESTEMMIA

      • 29 Dicembre 2020 in 09:12
        Permalink

        Ciao a tutti sono un tifoso del Parma che vive in Toscana, io spero che Gervinio non vada via. Quando c’è a una marcia in più degli altri. Buon anno Parma ❤️.

    • 29 Dicembre 2020 in 08:38
      Permalink

      Ho fatto lo screenshot, nel caso lo riposto sine die come la corazzata potiomkin, na cagata pazzesca

  • 28 Dicembre 2020 in 19:09
    Permalink

    bella foto,un ds che fuma il sigaro prima della partitaccia e mi sale la carogna,ma lo fa apposta lei e’ un noto provocatore

  • 28 Dicembre 2020 in 19:14
    Permalink

    Potrei fare un lungo elenco, cioè le mie considerazioni, ma già li ho fatti precendentemente sotto altri articoli, ma per sintetizzare e non essere “pesante” appoggio in toto il commento di Lele.
    Ora più che mai FORZA RAGAZZI …e VECCHI..!

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI