L’insostenibile leggerezza del pallone, anno terzo / PIU’ DEZI, MENO LIVERANI

(Luca Tegoni) – “Meritavamo di vincerla” dopo la partita di ieri sera con il Crotone è un’affermazione che dà la dimensione del fallimento sportivo che sta vivendo il Parma.

Al limite sarebbe stato accettabile “abbiamo vinto anche se abbiamo sofferto tanto”, purtroppo non è stato così e non sembra che Liverani, probabilmente nemmeno Carli che con il pugno di ferro annuncia “tutti in ritiro dopo le Feste di Natale”, abbia coscienza che dopo tre mesi è la prima partita che avrebbe meritato di vincere.

Un inizio arrembante a difendersi nella metà campo avversaria senza praticamente toccarla mai se non per sbagliare due volte con Karamoh la segnatura. Un minuto prima che Messias facesse il primo goal, solita mancanza difensiva che lascia libero l’assist man di turno, e un minuto dopo con un buon intercetto in area Kroton e pregevole colpo di tacco di Sohm (riconosciamogli il gesto tecnico) che libera Karamoh che però colpisce il palo esterno.

Per il resto il primo tempo è contrassegnato da una inesauribile serie di anticipi sbagliati con conseguente calcio di punizione e dal secondo goal di Messias determinato da una geniale intuizione dello stesso che anticipa Osorio e toglie il tempo a Sepe.

Per fare casino in mezzo al campo forse era meglio far giocare Dezi che è più rapido di Hernani, per andare a pressare con ostinazione il portatore di palla era meglio sfiancare Dezi che non un inutile Kuçka schierato dove è noto che rende meno della metà. Quindi in sostanza, più Dezi e meno Liverani. Ardita la mossa di schierare Busi e Sohm dall’inizio e infatti mossa fallita.

Nel secondo tempo si torna ad uno schieramento più razionale e Liverani può anche dire che “meritavamo di vincerla”, ma poi deve spiegare quale sarebbe la conseguenza di prendersi tutta la responsabilità della sconfitta.

Il Mister deve spiegare che “somme tirare” visto che siamo a Natale. Il rischio di retrocessione con una squadra così priva di identità e scarsa per valori tecnici, fin qui dimostrati, è concreto.

La nota positiva è che abbiamo segnato su azione di calcio d’angolo con Kuko di testa.

Per quest’anno può bastare, mangiate anolini per diventare migliori.

Crotone batte Parma due a uno.

Sinceri Auguri di Buone Feste e Migliore Anno Nuovo. Luca Tegoni

Stadio Tardini

Stadio Tardini

11 pensieri riguardo “L’insostenibile leggerezza del pallone, anno terzo / PIU’ DEZI, MENO LIVERANI

  • 23 Dicembre 2020 in 13:09
    Permalink

    No, non ci credo.
    Liverani ha detto che ieri meritavamo di vincere?
    Se ha detto questo ma io non ci credo direi che per
    lui ci vorrebbe un T S.O. ma non lo scrivo pur pensandolo
    per non essere cestinato,
    Diciamo allora che è in stato confusionale assieme al suo
    COMPAGNO DI MERENDE.
    ARRIDATECI D’AVERSA

  • 23 Dicembre 2020 in 14:25
    Permalink

    La partita finora più importante
    dell’anno era per noi quella di Crotone
    Vincendo avremmo lasciato il Crotone
    a 8 punti e invece ora lo abbiamo
    rilanciato ed è a 2 punti
    E allora mi dico
    Come si fa a buttare dal primo minuto
    giocatori che tutte le volte che erano
    stati impiegati avevano fallito.
    Parlo di Cyprien Busi e Sohm
    Da questo si deduce come LIVERANI sia
    IN STATO CONFUSIONALE.
    Il Crotone ieri ha giocato da schifo ma noi
    abbiamo giocato più da schifo di loro.
    Questa squadra è da rifare completamente
    ma per Dio non facciamola rifare da CARLI.
    Sarebbe come bestemmiare in chiesa.

    • 23 Dicembre 2020 in 17:40
      Permalink

      Ieri sera tanti giocatori hanno giocato molto male. Troppi errori nei gesti tecnici e scarsa voglia. Forse pensavano che il Crotone si battesse da solo.
      I tre calciatori che hai nominato stanno avendo un rendimento molto deludente rispetto alle attese e qualche altro si impegna con scarsa lucidità, sbagliando troppo spesso perché legge male le situazioni di gioco.
      A questa squadra serve gente motivata, magari presa dalla B, per la quale ogni partita è quella della vita.
      Ricci, Dezi e Carriero avrebbero sicuramente giocato con la voglia che è mancata a troppi di quelli scesi in campo.
      Personalmente confermerei Liverani ufficialmente per chiarire la situazione, qualora ci fosse qualche giocatore che abbia strani pensieri. Un po’ come fece Berlusconi con Sacchi a suo tempo.
      Questo perché ieri l’allenatore ha ciccato la formazione, ma le colpe assolutamente maggiori sono dei giocatori.
      Una prestazione così scadente non ha giustificazioni.

  • 23 Dicembre 2020 in 14:51
    Permalink

    Severo ma giusto……basta fare un bilancio e siamo in totale disavanzo non c è una sola nota positiva cui potersi attaccare per ben sperare in futuro, dalla struttura societaria( non ha colpe krause ci mancherebbe, ma nei ruoli chiave abbiamo carli e se lucarelli dve imparare da lui….a posto siamo) al area tecnica, e al parco giocatori dei nuovi solo Osorio sembra essere spendibile in serie A UNA CAMPAGNA ACQUISTI DAVVERO FALLIMENTARE FATTA CON INCOSCENZA CON I SOLDI DI UN MAGNATE GENEROSO,ENTUSIASTA MA IGNARO DELLE DIFFICOLTà DEL CALCIO PROFESSIONISTICO.

  • 23 Dicembre 2020 in 15:57
    Permalink

    Spero che Liverani non mangi gli anolini o ingrasserà e basta senza migliorare.

    • 23 Dicembre 2020 in 19:18
      Permalink

      Pare che ne abbia ordinati 80kg alla gastronomia di via Spezia, li ha messi in freezer e ha intenzione di mangiarli a Collecchio durante il ritiro insieme agli altri, che faccia tosta……

      • 23 Dicembre 2020 in 20:56
        Permalink

        Liverani ha preso 80 kg di anolini per mangiarli a,Collecchio?
        No io penso che non li mangerà a Parma.
        Se vuole diventare un uomo cannone vista la sua mole da ciccione. se li mangerà lontano da,Parma
        Se li mangia si vede che è confermato e allora
        ADDIO PARMA
        Della,squadra non ne vorrei più sapere
        sentendomi tradito da tutti ma proprio
        da tutti ( magazziniere escluso)

  • 23 Dicembre 2020 in 20:21
    Permalink

    È palese
    Si sono ammutinati
    Un tecnico che a bordo campo gracchia
    come.una cornacchia non è dai
    giocatori più tollerato e l’unico modo per
    liberarsi di lui è continuare a perdere le
    partite giocando come morti viventi.
    Col Torino se rimangono i due
    COMPAGNI DI MERENDE siperde
    sicuro al 100%.
    Si accettano scommesse.
    sicurissimo di VINCERE

  • 23 Dicembre 2020 in 21:18
    Permalink

    Liverani mi sa che purtroppo rimanga

  • 23 Dicembre 2020 in 22:47
    Permalink

    Si, e voci di corridoio a Collecchio dicono che alla festa parteciperà anche “The Director of Analytics” dechè, che per l’occasione porterà alcune casse di Barbaresco e Barolo delle sue cantine “Serafino” per annaffiare gli anolini, anche se sconsigliato da Carli che avrebbe optato per del Lambrusco “Monte delle Vigne”, che ben si sposa con gli anolini.
    Se in Puglia dicono che tutto finisce a Tarallucci e Vino, da questo momento a Parma si dirà che tutto finisce ad Anolini e Vino.

  • 28 Dicembre 2020 in 16:19
    Permalink

    DEZI chi?
    ..ma non scriviamo cazzate..

    “CAMBIERANNO I GIOCATORI CAMBIERA’ L’ALLENATOR MA I CROCIATI MA I CROCIATI SARAN SEMPRE NEL MIO CUOR!”

    AVANTI CROCIATI

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI