BAGOLOZOOM di Claudio Mastellari / MANNAGGIA, MANNAGGIA…

Contro il Sassuolo di De Zerbi si è visto un Parma stoico che avrebbe meritato ampiamente la vittoria. Sogno accarezzato fino all’ultimo minuto di gioco

(Claudio Mastellari) – A volte il “fattore C” è determinante per raggiungere certi traguardi: è risaputo che nelle scorse stagioni D’Aversa, oltre all’innegabile bravura, ha avuto spesso la fortuna dalla sua parte.

Ma è proprio così? Io ci credo fino ad un certo punto. La fortuna bisogna anche crearsela, sfruttando determinate situazioni a proprio vantaggio.

Ieri la squadra è stata perfetta. Se consideriamo la lista dei giocatori indisponibili ci rendiamo conto che essere riusciti a tenere testa al Sassuolo per 90 minuti è stata una grandissima impresa.

Purtroppo l’unico errore è arrivato a tempo praticamente scaduto ed è stato determinante per il risultato finale. Qui non c’entra la fortuna o la sfortuna, però non mi sento di crocifiggere Busi per l’errore: la sua gara era stata buona fino a quel momento. Del resto quando si acquistano giovani con poca esperienza bisogna mettere in conto che queste cose possono succedere.

Certo, 2 punti gettati alle ortiche, però io sono contento di avere visto finalmente un Parma combattivo, al di là del risultato, questa squadra ha tutte le carte in regola per raggiungere la salvezza con alcune giornate di anticipo.

Kucka si è dimostrato, ancora una volta, l’anima pulsante di questa squadra. Il nostro più grande combattente è anche cecchino da area di rigore.

Ora arriveranno probabilmente Benatia e Conti a rinforzare il reparto difensivo, mi auguro che si riesca a concludere anche qualche operazione in attacco con gente soprattutto solida fisicamente.

Vedremo nei prossimi giorni se le voci di mercato saranno confermate. Claudio Mastellari

Stadio Tardini

Stadio Tardini