IL GALLO DI CASTIONE / FINCHE’ SIAMO RIUSCITI A CONTENERE BUSI, STRETTO NELLA MORSA IACOPONI-GRASSI PER IMPEDIRGLI DI NUOCERE, CE LA SIAMO CAVATA…

(Il Gallo di Castione) – Stamattina ho fatto colazione col latte alle ginocchia che mi ha fatto venire il vedere un terzino belga nella nostra area di rigore. Vi voglio raccontare dell’ossimoro, che è una figura retorica paradossale, dove dentro la stessa frase ci sono due parole che non potrebbero stare insieme. Per esempio ghiaccio bollente oppure silenzio assordante e ancora Busi difensore. Che poi, è anche Lunedì, che alla fine il Lunedì, tolte le prime 24 ore, non è poi così male. Sarebbe stato troppo svegliarmi, aprire la Gazza e leggere la classifica della serie A con tre squadre sotto il Parma. Ma è un anno troppo sfigato: se entrassi in un pagliaio son sicuro che mi pungerei con l’ago. Infatti nell’ultimo minuto di recupero il nostro terzino ha sgambettato l’avversario che si avviava verso la bandierina del corner. Ma si sa che in Belgio insegnano che bisogna impedire agli avversari di abbandonare la tua area, costi quello che costi, facendo veloci prima che arrivino i tre fatidici fischi, ed ecco che se sei bravo arriva un solo fischio, con l’arbitro che indica il dischetto. Missione compiuta, nei Paesi Bassi sarebbero fieri di lui.

La partita è stata bella, a tratti entusiasmante, con il Mister che in piena emergenza ha studiato grandi soluzioni tattiche, in particolare finché siamo riusciti a contenere Busi, stretto nella morsa fra Iacoponi e Grassi per impedirgli di nuocere, ce la siamo cavata. Ma una volta lasciato solo, ecco che ha colpito proprio sull’ultimo giro di lancette, con il grido di gioia strozzato in gola di decinaia e decinaia di tifosi lungamente provati dal virus e dagli schemi moderni di Liverani. Io pensavo, poi, ai suoi compagni di squadra: come il suo compatriota Dierckx (o DirectX, se preferite…) che stava scrivendo la favola della sua vita, esordendo a 17 anni contro una squadra di alta classifica senza subire gol. Oppure al martire Kuco che seppure ferito sporcava col sangue della fronte il pallone della marcatura vincente. E ancora ai “ai ritorni obbligati” di Grassi, Iacoponi e Pezzella, schierati anche se forse non proprio guariti per l’emergenza e che ci avevano condotto quasi alla grande impresa. Vedere il Mister D’Aversa che batte i pugni disperato sul plexiglass della panchina e che se ne esce nell’intervista post-partita parlando di nuovi arrivi indispensabili e subito ci fa capire che tutto il lavoro buttato via dall’egoismo di Gervinho (che doveva andare alla bandierina a perdere il minuto residuo ed invece voleva segnare) e dalla pochezza del quasi-difensore gli brucia, tantissimo. In un articolonzo precedente avevo chiamato a tutto titolo la maturazione del giocatore lontano dal campo di gioco, certi danni in alcuni momenti nevralgici del campionato sono difficilmente assorbibili da una squadra in grave crisi di classifica. Ma non voglio con tutto ciò buttare la croce su un giovane (cognonimo del noto Aldo, scrittore), che per imparare deve sbagliare: prestiamolo alla Reggiana, così si sfoga con calma. E non voglio lamentarmi ancora, anche se tutti si lamentano: per dire, dei nani hanno scritto sui muri “abbasso la figa”, gli ecologisti han scritto sulle bandiere “salva una pianta, mangiati un castoro” e nei tempi Covid va di moda “meglio andare in una casa chiusa che restare chiusi in casa”: la verità è che non se ne può veramente più, rischiamo tutti la salute mentale.

Di sicuro, tornando al pallone, abbiamo motivi per essere ottimisti. Intanto arriverà un terzino destro, che non ce l’abbiamo, in rosa, solo che la scelta di Conti mi fa venire un dubbio. Prima di giocare nel Parma devi per forza esserti rotto i legamenti, se no non ti comprano? Ed invece Benatia che, ha sempre giocato sino ad oggi, lo rompiamo con calma quando arriva a Collecchio come lo Juventino e l’Argentino? L’uscita fra le righe di D’Aversa che avrebbe fatto capire che i tanti infortuni son dovuti agli errori di preparazione del suo antecedente allenatore non l’ho mica poi capita, che di infortuni noi siamo i campioni da anni (inclusi quelli della sua precedente gestione). Chissà che con il rifacimento del Tardini non risolviamo anche questo problemuccio, che se non altro ci ha dato il record di primo 2003 partito titolare in Europa, che ha dato la prima soddisfazione al nostro munifico Presidente. Dimmi perché Carli (come canterebbe il mitico Dido) non hai cambiato prima allenatore (non basta che tu lo avessi scelto per difendere l’indifendibile) e perché ancora torni a sostenere in una recente intervista che ha pagato la crisi di gioco un innocente, se in una settimana o poco più abbiamo visto un nuovo Parma. Andiamo a giocarci la partita coi cugini della Samp convinti di potercela giocare, intanto col Sassuolo è stata la prima partita dopo mesi che l’abbiamo guardata sino alla fine.

A proposito, lo sapete che nel deserto ogni mezz’ora passa una formica ? E allora ? E allora due formiche… Il Gallo di Castione

 

Stadio Tardini

Stadio Tardini

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI