LIVERANI: “VENIAMO DA DUE SCONFITTE: LA SQUADRA HA VOGLIA DI RIVALSA. IL RITIRO? PER CONOSCERSI MEGLIO…” (VIDEO) / I CONVOCATI

(www.parmacalcio1913.com) – Mister Fabio Liverani presenta così la partita di domani contro il Torino, valida per la quindicesima giornata della Serie A Tim 2020-2021 in programma domani alle ore 15.00 allo Stadio ”Ennio Tardini”.

Veniamo da due sconfitte, il momento della squadra è sicuramente di grande rivalsaVogliamo prendere una vittoria che ci permetta di lavorare con più entusiasmo. Vogliamo cancellare l’ultima partita dell’anno perché non abbiamo fatto né la prestazione né il risultato. Dunque c’è grande rivalsa nella testa e negli occhi dei ragazzi: li ho visti arrabbiati al punto giusto. Sappiamo di affrontare una squadra in difficoltà ma in ripresa come testimonia il pareggio a Napoli. Hanno dei valori che anche loro non riescono ad esprimere al massimo. E’ una partita difficile, concentriamoci su di noi per fare ciò che ci serve per vincere“.

Quella di Gervinho per noi è una assenza molto pesante – prosegue –  non abbiamo giocatori simili in rosa. A prescindere da chi lo sostituirà, sarà un’opportunità per dare qualcosa in più alla squadra e per far sì che ci siano altre risorse oltre a Gervinho che è una certezza. Nel parco davanti recuperiamo Mihaila ma non ha i novanta minuti. Davanti le scelte sono quelle, non ci sono grandi dubbi. A prescindere da chi giocherà sarà importante l’atteggiamento, di voler andare a fare male, voler essere determinanti, di fare le scelte giuste per assist o per presenza in area di rigore. Questo è quello che ciò che abbiamo un po’ più avuto come problematica: ci servono giocatori che vadano in area di rigore altrimenti diventa difficile fare gol. Il ritiro? L‘aria è quella di un momento non felice, sarebbe poco intelligente da parte di tutti il contrario. Dobbiamo avere la serenità di capire il momento, che è difficile ma ci sono le possibilità e le tempistiche per poterne uscire. Come dico sempre questa squadra per tantissimi motivi, più di uno, non si è mai espressa a più del 50%. Sono convinto che abbiamo grandi margini di miglioramento. Davanti dobbiamo migliorare e cercare di portare al massimo della loro condizione chi abbiamo. Gervinho è un’assenza pesante ma è anche un motivo per spronare gli altri a far sì che diano presenza importante. Una partita del genere può dare tante risposte, spero importanti. La squadra doveva stare insieme, confrontarsi anche solo per conoscersi meglio. Non stare insieme non accelera la conoscenza. Abbiamo vissuto questi giorni per conoscerci meglio, capire i caratteri. E’ uscita fuori un’unione, una voglia di riscatto, con allenamenti di buon livello. Ho la fortuna di allenare un gruppo forte, caratterialmente eccezionale, di bravi ragazzi. Dobbiamo trovare la continuità di prestazione e di punti e questo possiamo farlo solo insieme. Le partite ci diranno se il lavoro fatto è di crescita oppure no“. 

“Il Torino, come noi e qualche altra squadra, ha cambiato tanto. Chi è più in difficoltà ha cambiato allenatore. Noi abbiamo cambiato anche Proprietà e Direttore Sportivo. Le difficoltà di questo campionato sono sotto gli occhi di tutti. Il Torino, come noi, nella rosa ha un potenziale più alto di quanto sta esprimendo. Ha una rosa di valore che va affrontata con la consapevolezza delle qualità che hanno. Dobbiamo fare una partita attenzione e qualità per vincere. Giampaolo dà un’identità alla squadra. Noi allenatori ci riusciamo velocemente o meno velocemente La nostra identità la esprimiamo in quello in cui crediamo. Giampaolo ha idee, lavora, è rispettoso, da parte mia ho grande ammirazione e rispetto. Abbiamo scelto un mestiere che è sempre sotto la lente di ingrandimento, io la vivo serenamente perché credo di fare al massimo il mio lavoro. Poi siamo giudicati sempre per i risultati”. 

“Non abbiamo trovato la quadra ma in rosa abbiamo i giocatori che possono fare il play a buon livello. Non cerchiamo quel ruolo sul mercato. Completeremo il reparto offensivo e per il resto la squadra è forte e completa. Dobbiamo trovare quel giocatore per continuità, perché è fondamentale in un certo tipo di calcio. In rosa abbiamo quei calciatori che possono fare il play: qualcuno dobbiamo aspettarlo, qualcuno supportarlo, qualcuno renderlo più partecipe. Cyprien? Domani è in ballottaggio, per il modulo che usiamo il suo ruolo principale è da play”. 

Ci mancano i gol degli attaccanti. Cornelius e Inglese per una condizione e una continuità che non c’è stata, Karamoh è alla prima vera stagione e probabilmente non ha il dna del goleador. Gervinho è quello che ha più confidenza ed esperienza e ha fatto 4 gol. Gli altri sono da scoprire. Sia Brunetta che Mihaila sono invece da scoprire, non possiamo sapere cosa, in dote, ci potranno dare in lato offensivo. Non vengono da stagioni o campionati in cui possiamo avere una certezza di cosa possono dare. Ad oggi abbiamo le certezze, in condizioni ottimali, possono darcele Cornelius e Gervinho. Inglese viene da due anni di quasi inattività. Gli altri non hanno in dote i campionati per cui garantirci 5-6 gol all’anno. Questa è la nostra problematica del nostro reparto totale, avere quelle certezze – che poi non esistono – sul tipo di giocatore”. 

Le possibili spiegazioni alla gara di Crotone sono diverse. Il primo tempo eravamo stanchi e slegati, poco propensi e poco propositivi. Abbiamo subito troppo. Un po’ lascia amareggiati e un po’ lascia positività il secondo tempo: anche se non ordinatissimi abbiamo creato occasioni, potevamo andare via con un risultato positivo. Il blackout è stato nei primi 45 minuti. Anche per un po’ di stanchezza, il Crotone è partito forte, non abbiamo avuto la forza di leggere i primi 45 minuti”.

“Mihaila non dal primo minuto ma rientra per poter essere una soluzione. A volte ci si sofferma poco, ma i nuovi ogni giorno che passa si integrano di più. La lingua è un problema grande. Nelle partite il parlare e aiutarsi in certi momenti ha un valore alto. Loro si stanno impegnando e le problematiche del Covid-19 hanno influito: stavamo facendo le lezioni ma si è fermato un po’ tutto. Loro ci servono e ci saranno utili. E’ un campionato molto difficile, bisogna avere pazienza e vanno aspettati. Gervinho? E’ sempre in contatto con noi, ha fatto una risonanza e iniziato il lavoro di recupero. E’ in partenza oggi, tra stasera e domani arriverà qui a Collecchio per finire l’ultima parte. Prosegue bene. Non era una lesione molto grave fortunatamente, da domani osservandolo più da vicino potremo avere una data certa per il suo rientro”. 

DAL CANALE UFFICIALE YOUTUBE DEL PARMA CALCIO 1913 IL VIDEO DELL’INCONTRO STAMPA ZOOM DI MISTER FABIO LIVERANI ALLA VIGILIA DI PARMA-TORINO

PARMA-TORINO – I CONVOCATI

(www.parmacalcio1913.com) – Al termine della seduta di allenamento a porte chiuse sostenuta oggi al Centro Sportivo di Collecchio, Mister Fabio Liverani ha convocato per la gara contro il Torino, in programma domani alle 15.00 allo Stadio ”Ennio Tardini” e valida per la quindicesima giornata del campionato di Serie A 2020-2021, i seguenti 24 calciatori:

Portieri: Colombi, Rinaldi, Sepe;
Difensori: B. Alves, Balogh, Busi, Gagliolo, Iacoponi, Laurini, Osorio, Valenti, Ricci;
Centrocampisti: Brugman, Camara, Cyprien, Hernani Jr, Kucka, Kurtic, Sohm;
Attaccanti: Brunetta, Cornelius, Inglese, Mihaila, Karamoh.

Stadio Tardini

Stadio Tardini

21 pensieri riguardo “LIVERANI: “VENIAMO DA DUE SCONFITTE: LA SQUADRA HA VOGLIA DI RIVALSA. IL RITIRO? PER CONOSCERSI MEGLIO…” (VIDEO) / I CONVOCATI

  • 2 Gennaio 2021 in 16:22
    Permalink

    Poi le corbellerie da bannare le dicono qua ahn? 😂

    • 2 Gennaio 2021 in 17:08
      Permalink

      Scommettiamo che GERVINHO se
      arrivasse a metà settimana e fosse subito venduto all’Inter giocherebbe subito la partita dopo mentre se venisse venduto
      l’ ultimo giorno di mercato per tutto gennaio sarà infortunato te con noi non giocherà più?
      Semplice non ha assolutamente niente.
      Si preserva per l’ Inter.

  • 2 Gennaio 2021 in 16:30
    Permalink

    È da agosto che dice le solite cose, basta!!!

  • 2 Gennaio 2021 in 17:01
    Permalink

    Saponara va allo spezia, e uno è già andato…

    • 2 Gennaio 2021 in 18:30
      Permalink

      Che vada allo Spezia. Ma tu pensi che saponara sia un fenomeno? Pensi davvero che la fiorentina si privi di un giocatore buono? Ma per piacere dai…

  • 2 Gennaio 2021 in 18:07
    Permalink

    Bla bla bla bla… le solite inutili banalità. Ma lui poveretto è il meno colpevole. Preso perché costava poco da chi aveva già la testa alla cena dei mille (poi rimandata causa pandemia) insieme al puccinesco Ds disoccupato. Domani sera dopo la già scritta sconfitta comunque siamo al vedo e le carte andranno scoperte. Se saranno confermati Carli e Liverani resterà solo da capire se arriveremo pen ultimi o terz ultimi. Ultimi no quello è del Crotone.

    • 2 Gennaio 2021 in 20:50
      Permalink

      Costava poco mica tanto. 500 mila netti per due anni non è proprio niente
      Prende più di d’aversa.
      Purtroppo non ci arriva proprio a collegare cervello e lingua quando parla. Nemmeno coi giocatori. Ma a Krause piace così. Come Carli del resto.

  • 2 Gennaio 2021 in 18:35
    Permalink

    Quante scuse! Prima il Covid, poi i giocatori giovani, poi gli stranieri che non conosco l’italiano. Ma non aveva detto di giudicarlo a Natale? Bene, Natale è passato e Liverani fa pena.

  • 2 Gennaio 2021 in 18:52
    Permalink

    Liverani domani sono libero posso giocare io in attacco.se me la tirano addosso faccio anche goal !!

  • 2 Gennaio 2021 in 19:33
    Permalink

    Il vero problema, o se volete, un ulteriore problema domani saranno Doveri al fischietto e Valeri al VAR. Ma lo fanno apposta? Sono molto preoccupato per la designazione.

  • 2 Gennaio 2021 in 20:04
    Permalink

    Come siete logorroici e pesanti..
    FORZA MISTER..
    AVANTI CROCIATI..
    SEMPRE E COMUNQUE..

  • 2 Gennaio 2021 in 20:55
    Permalink

    Il vero problema è la situazione del Parma. Gli addetti ai lavori osservano con molto sospetto le vicende della nostra società. Troppa opacità troppe contraddizioni tra proclami e gestione. I calciatori che se ne vogliono andare ,Carli e Liverani che si barcamenano tra le cazzate che dicono e la realtà dei fatti. Serve decisione e chiarezza immediatamente. Spero di vincere domani ma temo che la voglia di vincere di una squadra farà la differenza. E noi siamo senza palle da inizio campionato. Se andrà male, mi aspetto per coerenza, di vedere il Presidente che licenzia quei due pollastri. Diversamente comincia a uscire il rudo da sotto il tappeto.

  • 2 Gennaio 2021 in 22:39
    Permalink

    Gli addetti ai lavori è da luglio che cercano di portar via i loro assistiti perché tirava da giugno una brutta aria che al confronto una loffa è una spruzzata di Bleu de Chanel.
    In tutto questo la cosa più ridicola che sproloquia Liverani è quella della lingua, dal 90 è il primo che sento menarla con questa scusa. Ma nulla al confronto del “Teorema di Carli” (che al confronto quello di Pitagora o di Fermat erano delle barze), ovvero l’anno pericolo è questo poi saranno successi. Il tutto detto senza fare nulla o solo dei danno. Per esemplificare è come se io vedo uno che sta dando gli ultimi perché ha avuto un attacco di cuore, sto a guardare senza prendere il defibrillatore e dico: eh se scampa poi sarà in forma.
    Carli facci un regalo. Vattene

  • 2 Gennaio 2021 in 23:06
    Permalink

    La lingua probabilmente è stato un problema per lui quando andava a lezione a coverciano perché ha appreso molto poco.

  • 2 Gennaio 2021 in 23:52
    Permalink

    sembra quasi che godete che il parma perda domani che Tifosi !!!! lo credo che retrocederemo con dei tifosi del genere per fortuna che siete l eccezione ………l unica cosa che invece andrebbe sottolineata e che sul calcio mercato potevano già aver lavorato il 2 gennaio presentare i nuovi !! invece che facciamo non aspetteremo il 4 febbraio spero per comperare sto benedetto trequartista di cui a bisogno liverani ma cosa aspettano non potevano programmare ? mi sa che lucarelli non è portato per questo lavoro meglio come cuoco

    • 3 Gennaio 2021 in 13:07
      Permalink

      Ma che trequartista vuoi prendere dato che se non vinciamo col Torino e perdiamo con Atalanta e Lazio,
      LIVERANI al 100% viene esonerato e a D’Aversa il trequartista non serve

  • 3 Gennaio 2021 in 19:53
    Permalink

    Dott. Majo non è possibile commentare la debacle con il Torino?

    • 3 Gennaio 2021 in 21:40
      Permalink

      Ho deciso, visto il tenore dei messaggi che stavano arrivando – e considerati anche quelli giunti dopo la sconfitta con il Crotone – di tenere chiuso lo spazio commenti, che troppo spesso si è tramutato da propositivo luogo di confronto in una latrina dove vomitare frustrazioni. Valuterò prossimamente – a freddo e non “a caldo” se riaprire lo spazio, perché in effetti, in dieci anni di vita di StadioTardini, è la prima volta che prendo una decisione del genere. Ma, pur nel rispetto del libero pensiero di ognuno di noi, certe esagerazioni e soprattutto certe illazioni sono diventate inaccettabili.

      • 3 Gennaio 2021 in 21:53
        Permalink

        Va bene, ci mancherebbe… Però lei sa meglio di me che il sito in questione è navigato anche per leggere i vari commenti e tastare le impressioni degli altri tifosi.
        Buon anno Dottore e Forza Parma.

        • 3 Gennaio 2021 in 22:07
          Permalink

          Come ripeto è un provvedimento che mi duole e che mi costa parecchio (direi che è contronatura per me): però la misura è ricolma. Un conto sono i pareri dei tifosi, un altro offese, illazioni etc. etc. Purtroppo assieme all’acqua stiamo buttando il bambino: mai fruitori dello spazio non hanno dimostrato di saperne usufruire con educazione e moderazione. Per ora ho deciso di impedire i commenti a caldo, nelle prossime ore vedremo, con calma, che fare. Ma non escludo una serrata definitiva, perché sono veramente stanco. Buon 2021 anche a lei

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI