NAPOLI-PARMA 2-0 / HIGHLIGHTS, TABELLINO E DIRETTA LIVE DI ANDREA BELLETTI

NAPOLI-PARMA 2-0, CLICCA QUI PER VEDERE GLI HIGHLIGHTS

NAPOLI-PARMA 2-0 – IL TABELLINO

Marcatori: 32′ Elmas, 37′ st Politano

NAPOLI – Ospina; Demme, M. Rui (32′ st Maksimovic), Elmas (32′ st Hysaj), Lozano, Zielinski (25′ st Bakayoko), Di Lorenzo, Insigne (Cap.), Koulibaly, Petagna (18′ st Politano), Manolas. Allenatore: Gattuso
A disposizione: Meret, Contini,  Osimhen, Ghoulam, Rrhamani, Cioffi, Lobotka

PARMA – Sepe, Pezzella (34′ st Busi), Conti, Gagliolo, Grassi (1′ st Hernani), Cornelius, Kurtic (36′ st Cyprien), Brugman (34′ st Man), Osorio, Gervinho (cap.), Kucka. Allenatore: D’Aversa.
A disposizione: Colombi, Iacoponi, Sohm, Zagaritis, Mihaila, Dierckx, Brunetta, Sprocati

Arbitro: Sig. Federico La Penna della Sezione A.I.A. di Roma 1

Assistenti: Sig. Giovanni Baccini di Conegliano e Sig. Vito Mastrodonato di Molfetta 

Quarto Ufficiale: Sig. Marco Serra di Torino

V.A.R.: Sig. Aleandro Di Paolo di Avezzano

A.V.A.R.: Sig. Stefano Del Giovane di Albano Laziale

Ammoniti: Gagliolo, Pezzella. Conti, Demme, Elmas, Brugman

Calci d’Angolo: 7-6

Recupero: 1’+4′

LA DIRETTA LIVE, di Andrea Belletti

Amici di StadioTardini.it, il Parma è di scena in quel di Napoli per una trasferta difficilissima. Purtroppo la classifica dei gialloblu è impietosa e mai come in questa occasione c’è bisogno di smuovere la classifica. Brugman giostrerà in cabina di regia, mentre Osorio riprende il suo posto in difesa. I neo acquisti Man e Zagaritis siedono in panchina

PRIMO TEMPO

8′ Conclusione a giro di Insigne, Sepe è ben piazzato

12′ Poche occasioni di rilievo finora, possesso palla in sostanziale parità, partita che non sembra accendersi

23′ Il Napoli cerca di prendere in mano le redini del gioco, senza costrutto

26′ Speedy Lozano va via sulla destra cross basso, sventa Kurtic

30′ Giallo per Pezzella che ingenuamente trattiene Lozano dal limite dell’area partenopea.

31′ GOL DEL NAPOLI Elmas prende palla da metà campo inspiegabilmente arriva indisturbato fino all’area gialloblù, vince una seire di contrasti e a due passi da Sepe lo trafigge con un preciso rasoterra

31′ Il Parma paga ancora una volta una disattenzione difensiva, quattro crociati si sono messi ad inseguire Elmas nessuno ha affondato il contrasto

41′ Brivido per il Parma che lascia crossare Petagna dalla sinistra arriva in area Lozano che di prima intenzione non inquadra la porta

SECONDO TEMPO

1′ Sostituzione Parma, esce Grassi entra Hernani

5′ Sembra un Parma tonico quello entrato in campo in questa prima fase della ripresa

7′ Parte Cornelius in posizione defilata calcia malamente senza inquadrare la porta

12′ Conclusione alla Del Piero di Insigne, la palla sfiora il palo

15′ Bel traversone di Pezzella Gervinho stacca di testa senza convinzione

16′ Gervinho spreca una buona occasione servendo Brugman in evidente fuorigioco, l’uruguaiano calcia in rete ma l’arbitro inevitabilmente annulla tutto

16′ Sostituzione Napoli esce Petagna entra Politano

20′ Il Parma spinge, è sempre confusionario ma almeno ci prova

22′ Cross di Conti per la testa di Kurtic palla in tribuna

24′ Sostituzione Napoli esce Zielinski entra Bakayoko

31′ Ancora Elmas pericoloso, entrain area cerca il confronto diretto con il marcatore, calcia di precisione, tiro deviato in angolo

31′ Sostituzione Napoli entra Maksimovic esce Elmas

33′ Doppia sostituzione Parma esce Pezzella per crampi entra Busi esce Brugman entra il neo acquisto  Man

35′ Sostituzione Parma esce Kurtic entra Cyprien

35′ GOL DEL NAPOLI Osorio ribatte in area, la sfera arriva sui piedi di Politano che calcia di potenza, una deviazione trafigge Sepe

36′ Il doppio vantaggio sblocca il Napoli, Bakayoko ci prova dalla distanza, palo esterno

41′ Entra in area Insigne contrastato da Osorio, calcia in diagonale, palo pieno

45′ Il Parma esce sconfitto dallo stadio Maradona, oggi si è vista una squadra volenterosa che paga a caro prezzo le solite disattenzioni difensive e che denota la consueta sterilità in attacco. Nel mezzo c’è stato tanto impegno, qualche pregevole manovra, ma la fortuna sembra voltare le spalle ancora una volta agli uomini di D’Aversa. I crociati sono stati puniti oltre i propri demeriti, adesso si spera in qualche innesto di valore dal mercato per raddrizzare una classifica traballante. Unica nota positiva: la squadra lotta, reagisce ma viene punita ad ogni errore. Ora testa al Bologna per invertire l’inerzia di una stagione che appare stregata per i gialloblù. Andrea Belletti

30 pensieri riguardo “NAPOLI-PARMA 2-0 / HIGHLIGHTS, TABELLINO E DIRETTA LIVE DI ANDREA BELLETTI

  • 31 Gennaio 2021 in 18:05
    Permalink

    Vamos Ragazzi…💪💪⚽️⚽️⚽️

  • 31 Gennaio 2021 in 18:37
    Permalink

    Niente, penso abbiamo mollato psicologicamente.

  • 31 Gennaio 2021 in 18:49
    Permalink

    La miseria con la carità. Ma Osorio chi lo ha “selezionato”?Lo stesso che ha selezionato Busí, Shom e Cyprien immagino…

    • 31 Gennaio 2021 in 18:57
      Permalink

      Ma lascia stare per favore che quelli menzionati neanche giocano guarda piuttosto la povertà tecnica assoluta di che è in campo e chi si ostina a fare giocare una squadra senza ormai nemmeno un contropiede decente perché non c’è nessuno.
      Osorio poi è la prima dopo infortunio…guarda Gagliolo piuttosto …

  • 31 Gennaio 2021 in 18:51
    Permalink

    Sicuramente c’è un problema fisico perché i nostri arrivano sempre secondi sul pallone, ma ci sono limiti immensi. Cornelius, brugman, Sepe e Kurtic dovrebbero poi chiarire se vogliano essere ceduti. Hanno un atteggiamento indisponente in campo. Ennesimo gol preso da sciocchi

  • 31 Gennaio 2021 in 18:57
    Permalink

    Questa è una squadra ridicola, centrocampo da incubo

  • 31 Gennaio 2021 in 18:59
    Permalink

    Squadra da incubo, centrocampo ridicolo

  • 31 Gennaio 2021 in 19:15
    Permalink

    Vamos Ragazzi possiamo remontaré questa patita

    • 31 Gennaio 2021 in 19:15
      Permalink

      Partita

      • 31 Gennaio 2021 in 19:52
        Permalink

        Hoooo gli stessi problemi che aveva Liverani, era colpa sua vero? Non un tiro in porta

    • 31 Gennaio 2021 in 19:57
      Permalink

      Ma che coraggio !..te lo auguro

  • 31 Gennaio 2021 in 19:44
    Permalink

    Vabbè, gli altri non giocano e pure segnano. Noi facciamo pena, tentiamo e non segnamo. A questo punto conviene programmare subito al risalita dalla B. Grazie Carli e Liverani.

    • 31 Gennaio 2021 in 21:25
      Permalink

      Arrivati a questo punto, dopo una reazione iniziale siamo ritornati allo stesso spartito di quando c’era Liverani, mi vuoi spiegare perché continuare a prendersela con lui quando la scarsezza di questa squadra dal punto di vista tecnico è palese. La colpa è di chi ha operato
      negli anni precedenti, proprietà direttore e allenatore, e di Carli che come responsabile dell’area tecnica per dare in mano la squadra a Liverani avrebbe dovuto rivoluzionaria.

  • 31 Gennaio 2021 in 19:47
    Permalink

    Ancora zero tiri e gol. Penso sia record ormai assoluto. Meno male che abbiamo la “carta” Inglese…

  • 31 Gennaio 2021 in 19:49
    Permalink

    Sepe è imbarazzante. Se vuole una tazzulella e’ caffè poteva dirlo.

  • 31 Gennaio 2021 in 19:49
    Permalink

    L’unica speranza che ho, nella totale assenza di capacità di arrivare in porta, è di non vedere mai più in campo Cornelius. Voglio un centravanti vero, non uno di 60 anni che gioca stopper. Questo è corneliusson. Non lo voglio vedere mai più in campo. Non che sia solo colpa sua, ma ha responsabilità enormi.
    PS. Secondo me cyprien porta male. Quando entra in campo si becca sistematicamente gol.

    • 31 Gennaio 2021 in 19:50
      Permalink

      Dimenticavo hernani. Ormai è la copia sbiadita di Pita, per chi se lo ricorda…

      • 31 Gennaio 2021 in 20:50
        Permalink

        Donca… Pita quello che abbiamo dato al Trapani una vita fa? O un altro? Perché adesso mi incuriosisci…

        • 31 Gennaio 2021 in 21:36
          Permalink

          Quello

  • 31 Gennaio 2021 in 19:59
    Permalink

    Poveri noi …adesso è ufficiale .
    Con questi nemmeno Klopp ci ricaverebbe qualcosa …povero Liverani vituperato da tutti ….
    Meglio ripartire dalla B con giovani scelti che vedre queste prestazioni.
    Poi metti una punta all,’ottantesimo…mama…

  • 31 Gennaio 2021 in 20:02
    Permalink

    Eh beh… poco da dire. Forse nulla. Non so nemmeno più cosa si prova quando il Parma fa gol, ogni partita è una lenta agonia, si attende solo che segnino gli altri. Poi finisce lì.
    Soliti errori, solita storia, solita pena. Ah si, c’è stato l’impegno… molto impegno, tantissimo impegno…
    Nota: D’Aversa ha sempre avuto un difetto: i cambi tardivi. Quando le sostituzioni sono passate da 3 a 5 c’è rimasto dentro (vedi quest’estate) perchè non riusciva a essere reattivo prima, figuriamoci quando l’altro allenatore cambia mezza squadra. Chi concorda con me?
    Si perdeva lo stesso, ma che senso ha fare i cambi al 80°? Che senso ha mettere su gente che il campo non lo deve vedere mai più, tipo Hernani o Busi (a proposito, ma non avevamo in panca il terzino nuovo, il greco?)
    Che senso ha tenere su un Cornelius evanescente? Cambialo, prova, briga, barduga… tanto non segnamo comunque, almeno facciamo esperimenti in chiave futura.
    Manca la frase fatta della serata, che ripetiamo da 2 mesi: la prossima partita sarà decisiva… la prossima… sempre la prossima…

  • 31 Gennaio 2021 in 20:10
    Permalink

    Abbiamo un centrocampo ridicolo che non sa impostare e non sa difendere, con giocatori assolutamente nulli e non da oggi, Kurtic Grassi Cornelius Pezzella ci sarebbe da cambiare mezza squadra, poi Cyprien che è vero mancavano dieci minuti alla fine ma trotterella per il campo, un incubo questa squadra

  • 31 Gennaio 2021 in 20:14
    Permalink

    Tra Bologna, Verona, udinese e Spezia dobbiamo fare 10/12 punti senza se e ma. Il problema è che ne abbiamo fatti 13 in 20 partite. Domani arriva zirkzee e arriverà un altro attaccante. Io farei Nche un centrocampista perché siamo tristi e scarsi anche li

    • 31 Gennaio 2021 in 20:45
      Permalink

      Si e mettici anche un difensore centrale con i contro……..

    • 31 Gennaio 2021 in 20:54
      Permalink

      Senza polemica alcuna ammiro il tuo ottimismo e spero davvero che tu ci prenda. E da tifoso posso sperarci.
      Poi però accendo la TV (cosa ancora mi spinga a farlo non lo so) e affogo i dispiaceri in uno strolghino e del parmigiano…

      • 31 Gennaio 2021 in 21:19
        Permalink

        Beh ma l’at va miga trop mel!! Non sono ottimista. Ci spero. Sono consapevole che serva un episodio per cambiare la tendenza. Otto sconfitte e un pareggio. C’è un’involuzione incredibile anche sul piano del gioco. Attui uno sterile possesso palla, lento e senza coglioni, fatto solo di paura e senza soluzioni d’attacco. Abbiamo bisogno “dell’uomo” come fu rossi. Un attaccante a cui aggrapparsi. Chiaro e lampante che non possa essere nessuno di quelli che hanno giocato finora, Gervinho compreso. Devi buttare dentro i nuovi e sperare che zirkzee segni a raffica. E d’aversa deve avere coraggio perché la “ribollita” è buona da mangiare ma qui è solo perdente. Anche lui, oggi, non deve dire quello che ha detto ma abbassare la testa e pedalare. Qui purtroppo emerge la mancanza di una figura forte nella dirigenza. Carli e Lucarelli sono assolutamente Esonartivi. Così non offendo nessuno…

  • 31 Gennaio 2021 in 20:55
    Permalink

    Comunque le parole di d’aversa sono chiare. Lui voleva giocatori pronti e sono arrivate scommesse. Quando il tuo allenatore ti dice che non sempre le direttive dell’allenatore vengono ascoltate, significa che la società è spaccata e la squadra è spacciata. Non capisco perché non ci sia unità d’intenti.

    • 31 Gennaio 2021 in 21:35
      Permalink

      Anche lui non ha le idee molto chiare, quando dice che Scamacca è un giocatore affermato, mi spieghi cosa ha combinato finora per meritarsi un prezzo così alto, ha segnato 2 gol in 11 partite giocate e non tutte da titolare in serie A, per poi essere accantonato da Ballardini, deve rendersi conto che penultimi in classifica non siamo più una squadra appetibile i giocatori non vengono volentieri, ma anzi cercano di andarsene, quindi hai detto giusto testa bassa e pedalare e se in campo ci sono dei fantasmi, cambiare prima.

  • 31 Gennaio 2021 in 22:27
    Permalink

    Sinceramente ormai sono abbastanza pessimista, per rimettersi in carreggiata occorrerebbe un filotto di vittorie che in questo momento vedo molto improbabile. Il cambio di allenatore andava fatto prima, già dopo la sconfitta con la Juve o al massimo dopo Crotone.
    Perdere contro Crotone e Torino è stato troppo penalizzante. La scossa del cambio allenatore ha fruttato inizialmente qualche miglioramento nelle prestazione ma purtroppo non ha portato i punti (vedi Sassuolo). Poi probabilmente è scattato qualcosa sotto il profilo psicologico per cui oggi la squadra è bloccata, gioca con la paura, è scarica mentalmente. La condizione fisica non c’entra nulla, c’entra solo la testa, e non do la colpa neppure agli attaccanti, tutti hanno quasi paura di fare gol.
    Purtroppo è veramente dura, tuttavia occorre lottare e dare l’anima sino a quando non ci sarà la matematica certezza di retrocedere.
    Poi se sarà serie B ripartiremo con una squadra di giovani di proprietà e dovremo imparare a strutturarci pian piano per ritornare in A con la giusta maturità, nello sport queste cose vanno accettate.
    Sempre e solo forza Parma

I commenti sono chiusi.