100 GIORNI DI ME E DI TE: IL PRESIDENTE KRAUSE E LA SCELTA DI RESTARE VICINO ALLA SQUADRA IN PRESENZA

(Luca Savarese) – Parafrasando e trasformando i 1.000 giorni di me e di te di Claudio Baglioni nei 100 giorni di Kyle Krause: eccola la grande mossa, il big event, per dirla nel gergo di KK. Nel momento peggiore del suo Parma, il suo numero uno non lascia l’aereo da solo in avaria, ma decide di stargli accanto, anzi dentro, per i prossimi 100 giorni. Non storie di tutti giorni, questa scelta dei 100 giorni. Anche nei momenti di maggior difficoltà, Steven Zhang, il presidente dell’Inter, ha fatto sempre avanti indietro, con l’Oceano e i chilometri, a dividere la squadra dal suo proprietario. KK, ha optato diversamente: neanche un chilometro lo separerà da quella che, dallo scorso Settembre, è diventata la sua nuova creatura. Quando le parole non bastano o non servono, quando gli alibi è meglio che prendano un’altra strada, resta solo la via della presenza fisica, della vicinanza, della compassione, nella sua etimologia originaria di soffrire insieme. “Non pensare, guarda” diceva il matematico e filosofo Wittengstein. Il Parma, potrà guardare mentre qualcun altro lo guarderà, senza essere lontano e con gli aggiornamenti attraverso internet e riviste, ma lì, sul posto, direttamente, de visuWill be here for the next 100 days doing everything I can to help i ragazzi maintain salvation”. “ Sarò qui per I prossimi 100 giorni, farò di tutto per aiutare I ragazzi (li chiama I ragazzi in italiano senza usare l’espressione guys o boys) ad ottenere la salvezza”Poi, continua il presidente social: “I wouldn’t be anywhere else in the word. Let’s go. Forza Parma“Non vorrei essere in nessuna altra parte del mondo. Andiamo. Forza Parma”. Lui c’è, il comandante sarà fianco a fianco in questa trincea della sofferenza per provare a puntellare la legione della speranza. I ragazzi, non sono soli. Come attesta anche la foto postata al termine di questo suo comunicato su Twitter in cui Krause è impegnato a scambiarsi un pugno di saluto ed incoraggiamento con Simone Colombi, secondo portiere Crociato, ed esperto in fatto di pazienza e reattività da mostrare, se chiamato in causa. Caratteristiche che dovranno essere quelle di tutta la squadra, in questi 100 giorni, col suo presidente. Si, 100 giorni di lui, KK, e di loro, i suoi ragazzi del Parma. Luca Savarese

10 pensieri riguardo “100 GIORNI DI ME E DI TE: IL PRESIDENTE KRAUSE E LA SCELTA DI RESTARE VICINO ALLA SQUADRA IN PRESENZA

  • 24 Febbraio 2021 in 20:32
    Permalink

    Grandissimo presidente!!!

  • 24 Febbraio 2021 in 22:14
    Permalink

    Parma ha la grande fortuna di avere Kyle Krause come nostro presidente …….
    Forza Mr. President Krause ,
    Forza Parma

    • 25 Febbraio 2021 in 17:17
      Permalink

      Mr. Krause è un ottimo presidente. Nello sport professionistico americano la programmazione è fondamentale e lui sta operando con questa ottica.
      Non poteva immaginare il declino tecnico/agonistico di troppi giocatori, vera causa dei problemi di classifica del Parma.

  • 25 Febbraio 2021 in 12:53
    Permalink

    Se a marzo 2022 saremo in testa alla B e ragionevolmente in A concorderò con te.

  • 25 Febbraio 2021 in 17:00
    Permalink

    Quello che non potrò mai e poi mai criticare al presidente Krause è lo spirito vincente con cui effettua ogni suo intervento. Ottimismo, Agonismo e Voglia di Vincere tipicamente Made in U.S.A.

    Detto ciò, credo che la sfida contro lo Spezia di domenica rappresenti lo spartiacque definitivo di questa stagione. Sarà una battaglia cruciale dalla quale dovremmo uscire vittoriosi per sperare che finalmente scatti quella scintilla nella testa dei giocatori che potrebbe anche rilanciarci verso un percorso fin qui insperabile.

    Se non arrivassero i 3 punti invece, penso sarebbe praticamente impossibile continuare a crederci e bene farebbe il presidente, a riversare la sua positività verso la programmazione della prossima stagione in serie B.

    • 26 Febbraio 2021 in 08:42
      Permalink

      “Ottimismo, Agonismo e Voglia di Vincere tipicamente Made in U.S.A.”…..
      Bravo Markness …….. hai capito perfectamente …Da americano di nascita mi identifico con le tue parole e ho sempre espresso quella postura qui su Stadiotardini.it. a volte difficile da capire per alcuni … a Dio piacendo supereremo questo momento ..
      Forza Parma

  • 25 Febbraio 2021 in 18:30
    Permalink

    In quanto popolino del territorio e sempre grati agli industrialotti e oni che non spendono nel calcio perché sono oculati e salvaguardano le aziende che ci danno il pane è con piacere che apprendiamo quanto segue:
    “ Le organizzazioni dei produttori di pomidoro 🍅 e i rappresentanti delle industrie di trasformazione, dopo una intensa trattativa, nella serata del 24 febbraio hanno raggiunto l’accordo d’area 2021 per la fornitura della materia prima agli stabilimenti di trasformazione nelle regioni del Nord Italia.
    Il Presidente dell’Organizzazione Interprofessionale del pomodoro da industria del Nord Italia, Tiberio Rabboni, appresa la notizia, ha rilasciato la seguente dichiarazione:
    “Desidero vivamente congratularmi con le parti trattanti – dichiara Rabboni -. Il nuovo contratto quadro d’area vede la luce prima della fine del mese di febbraio, ovvero in tempo utile per le valutazioni di convenienza, prima delle decisioni di semina e trapianto”.

    Immagino dottoroni e avvocatoni serissimi febbrilmente impegnati in questa intensa e fondamentale per il paese trattativa. I tomaccari e buslotari adesso possono tirare un sospiro di sollievo.
    Altro che serie B e serie C queste sono le cose importanti!

    • 7 Marzo 2021 in 12:10
      Permalink

      Abbiamo pubblicato: la pagina di Economia e finanza.
      Andates

  • 25 Febbraio 2021 in 22:42
    Permalink

    Ammiro la sua passione, però dovrebbe iniziare a studiare un po’ più a fondo il calcio. Non è un Luna Park dove se hai i soldi e zero programmazione vai avanti lo stesso.

  • 26 Febbraio 2021 in 11:02
    Permalink

    Luca, già avere i soldi e soprattutto essere disposto a metterli( e soprattutto metterli con continuità) è un “Buon Inizio” e forse anche finalmente “Nuovo” sul serio.

I commenti sono chiusi.