CARMINA PARMA, di Luca Savarese / NAPOLI MILLE SOLUZIONI, PARMA MILLE PAURE

(Luca Savarese) – Anche il Napoli passa facilmente sopra il Parma, fa due gol, scaccia la mini crisi di risultati e fa ulteriormente sprofondare il Parma nel baratro. Si, i Crociati, nella città di Totò e Peppino scoprono ancora di più come Adda passà ’ à nuttata. Non aveva iniziato male il Parma: l’attenzione e le intenzioni sembravano quelle dei giorni migliori, ma quando Elmas ha sfornato sul terreno del Diego Armando Maradona, un assolo capace di strizzare l’occhio a chi da poco ne porta il nome, i ragazzi di D’Aversa si sono improvvisamente trasformati in statuine del rinomato presepe partenopeo di San Gregorio Armeno: tutte ferme, senza la minima opposizione, golazo del macedone, una delle tante soluzioni a disposizione di Gennaro Gattuso. Se dietro è bastato un affondo di un certo livello per far saltare baracca e burattini, davanti, di affondi, il Parma non ne ha fatti pervenire nemmeno l’ombra. Lo scorso anno, a Napoli, il Parma, a ridosso del Natale, fece uno scalpo di spessore, il gol decisivo lo mise a referto Gervinho, che attualmente è un lontano parente del giocatore letale che conosciamo. Andrà all’Inter tra poche ore? Lo scopriremo solo vivendo, Se resta, deve essere, però, consapevole che il suo apporto deve aumentare in cazzimma, altrimenti, non serve a nulla. A proposito di punte: la società ha speso diversi soldini per Man, ora i tifosi, sperano non sia però un ennesimo Mah, ma possa incidere e prendere per mano l’attacco ducale, mai negli ultimi anni così stitico. Nelle prime due partite del D’Aversa 2.0, contro Lazio e Sassuolo, si era visto un atteggiamento diverso, meno remissivo, più coraggioso; poi una progressiva amarezza si è impossessata delle teste e delle gambe dei Crociati. Mancano ormai pochi giri di lancette alle 20 di stasera, Lunedì 1° Febbraio 2021: di giovani ne sono stati presi a bizzeffe, ora serve qualcuno di esperienza, già formato, subito pronto, per provare a giocarsi qualche possibilità di risalita. La gioventù sarà pur beata. ma solo la maturità sa essere sgamataLuca Savarese

4 pensieri riguardo “CARMINA PARMA, di Luca Savarese / NAPOLI MILLE SOLUZIONI, PARMA MILLE PAURE

  • 1 Febbraio 2021 in 00:58
    Permalink

    Mi pare che D’Aversa sia stato chiaro a riguardo: aveva chiesto altro. Dubito che in un giorno cambino tutto.

  • 1 Febbraio 2021 in 09:32
    Permalink

    Allora, non saprei da dove partire in questa situazione surreale..Ci provo:
    La partita di ieri è il chiaro indizio che ci sono molteplici problemi in seno alla squadra. Contro un Napoli piuttosto molle e svogliato siamo riusciti a prendere il primo gol nella maniera più comica ed indecorosa ed il secondo per il solito svarione difesa centrocampo che ha poi permesso a Politano di smarcarsi e tirare. Il primo aspetto sui cui analizzare è prettamente psicologico dove molti giocatori alla prima avvisaglia si arrendono e giocano molli e corrono a vuoto o non corrono nemmeno. Mi piace dire psicologico perchè non amo le dietrologie e le teorie del complotto e mi piace pensare che sia solo questa la problematica in questo ambito. Capisco dunque il monito di D’Aversa in conferenza stampa che ha visto la componente psicologica come la principale nemica attuale. Ma non è tutto ovviamente. Ci sono diversi altri problemi e molto grandi da affrontare. La Società. Il Presidente Krause credo sia una persona incuriosita dal Calcio Italiano, diciamo appassionata, ma che entrando in un mondo sfaccettato e molto complesso come quello della pedata nazionale non ha preventivato diverse cose, prima tra tutte quella di un assetto societario solido e con gente competente. Il lascito della precedente proprietà era di una squadra che ha mantenuto la categoria ma che andava a mio avviso profondamente rivisitata sia nei giocatori che nelle componenti societarie. Mi chiedo: quando Krause non è a Parma o a Collecchio chi dirige le operazioni? il figlio Tanner? o chi per loro? Ci deve essere qualcuno che faccia da tramite a Krause e alla squadra, qualcuno di cui la proprietà si possa fidare ciecamente. E che aiuti anche la parte tecnica. E’ evidente infatti che tra il DS attuale e l’allenatore attuale non corra buon sangue. Questo lo si evince dalle dichiarazioni di D’Aversa ma anche dall’operato di Carli. Ora la domanda: Chi consiglia a Krause gli acquisti per la squadra? chi ha fornito a lui i profili sui quali operare in sede di mercato? e soprattutto se il nuovo allenatore arriva a Collecchio chiedendo determinati profili sui quali lavorare perchè stiamo ancora mettendo in squadra prospetti nuovi pagandoli (meglio dire pagherò) fior di milioni? Delle due: O diamo retta all’allenatore e lo mettiamo nelle condizioni di allenare al meglio, ed allora lo stesso poteva valere con Liverani al quale non hanno fornito i giocatori che chiedeva, oppure la società va di testa sua senza dare riscontri alla guida tecnica. Ed allora qui risiede la frattura e se c’è è insanabile. Mi chiedo dunque a cosa serva fare settimane e settimane per uno Zirkzee se poi devi avere l’obbligo della Serie A per mantenerlo in squadra, no perchè siamo penultimi e questo rischia di stare qui 4 mesi e poi ciao.
    Vogliamo fare le cose serie? allora a mio modesto avviso dobbiamo dare all’allenatore ciò che chiede, perchè lui deve decidere chi e come fare.
    Questo è il principale problema. Krause deve fare chiarezza, qual’è il vero progetto? e perchè seppur in questa posizione drammatica si ostenti sicurezza e si prosegue su questa strada? Se l’idea è quella di una rivoluzione che parta dai giovani e chissenefrega se si va in B un anno (magari un anno…) per poi tornare rivoluzionati è un conto. Se invece è una gestione allo sbaraglio, cosa che temo, almeno si cerchi di rimediare ponendosi nelle migliori condizioni per cercare di rimanere in A. Ha detto che è un progetto lungo, da lasciare ai nipotini? bene, ma che faccia chiarezza a tutti noi. Io temo sempre che qui una volta stufi ci lascino con un pugno di mosche in mano. Per impedire questo serve un confronto sereno e aperto con tutto il mondo Parma e non solo con PPC. Serve la tifoseria, serve come l’aria a questa squadra. Devono stare vicino per come è possibile. Solo loro possono portare la squadra a capire l’onore di vestire la maglia che indossano. Serve coesione. Ora non c’è.

    Capitolo giocatori: vedo giocatori molli, svogliati, stanchi,nervosi. Gente come Kurtic, Hernani e Gervinho se non hanno voglia o altro che si tirino fuori. Non è possibile che Kurtic corricchi per il campo trotterellando e sono già 7 o 8 partite che fa così. E’ stanco? vuole andare al Toro? qualcuno lo dica e compriamo qualcuno con voglia e corsa. Hernani? ma vuole giocare o camminare? mai possibile che non faccia un cross decente che è uno? ogni angolo è una botta in faccia al difensore avversario tanto li tira male. Stessa cosa per Gervinho che dal 40 del primo tempo di ogni partita si eclissa e ci fa giocare con uno in meno. Dice bene D’Aversa poi, abbiamo solo un centravanti. Cornelius è efficace solo se adeguatamente crossato o servito. Kulu non c’è più. Dobbiamo inventarci altre soluzioni. Odio poi chi critica Alves perchè se non fosse stato per lui con il cavolo che ci salvavamo il primo e il secondo anno di A. Ora è visibilmente rallentato ma trovo ingiustificato sentire persone che gli urlano contro quando ha salvato la baracca in tante occasioni. Servono delle bandiere, dei Lucarelli o Alves in campo che diano la carica e che sveglino certi mamloni. Serve questo.
    Ultimo giorno di mercato, mi auguro che qualcuno sia sceso a miti consigli e che porti giocatori funzionali al progetto del mister. Scamacca stia dov’è. Di scommesse ne abbiamo fin troppe. Serve urgentemente un altro centrale, un centrocampista in regia che sappia fornire passaggi alle punte ed una punta cinica sotto porta. E’ difficilissimo a Gennaio trovarne ma occorre che qui la società faccia sforzi perchè se ci tiene davvero alla categoria è l’unica cosa che serve, il resto sono solo chiacchiere. E di chiacchiere se ne sono fatte fin troppe. E per finire questo lungo post, basta leggere commenti sui social dei calciatori che si autoassolvono e dichiarano che la “prossima partita” sarà quella da vincere.
    Ne abbiamo fatte sin troppe di prossime partite ed il tempo è abbondantemente scaduto.

    In sintesi:

    SOCIETA SVEGLIA!
    PRESIDENTE SVEGLIA E SCEGLI GENTE VALIDA INTORNO A TE!
    GIOCATORI SVEGLIA O VIA DA QUI!
    ALLENATORE SVEGLIALI!

  • 1 Febbraio 2021 in 13:33
    Permalink

    mi inchino chapeaux nolan!!! avrei voluto scrivere qualcosa a tal riguardo ma hai espresso così bene il tutto che sottoscrivo in pieno…mi hai risparmiato la fatica diciamo

  • 1 Febbraio 2021 in 15:00
    Permalink

    Quoto e sottoscrivo. Sempre forza Parma, ma mi sa che quest anno finiremo in b.

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI