D’AVERSA: “BUONO L’ATTEGGIAMENTO MESSO OGGI DAI RAGAZZI, MA NON E’ BASTATO PER VINCERE. NOI ABBIAMO COMMESSO ERRORI, MA LA GESTIONE ARBITRALE NON E’ STATA CONGRUA” (VIDEO)

(www.parmacalcio1913.com) – Al termine del match concluso 2-2 tra Parma e Udinese, ecco il commento in sala stampa di Mister D’Aversa.

“Sicuramente c’è stata un’ottima prestazione, così come sicuramente si poteva far meglio nel primo tempo dove nonostante fossimo già sul 2-0 abbiamo avuto altre circostanze per avere un risultato più rotondo; perché nel può succedere che nel momento in cui si subisce un gol ritorna lo sconforto, il timore, la paura di non poter portare a casa il risultato. Sul risultato mi sento di dire che ci sono stati degli errori da parte nostra, ma c’è stata una gestione non congrua della partita: il numero dei cartellini gialli è stato impressionante nonostante non sia stata una gara molto cattiva, ma io sono l’allenatore del Parma e devo lavorare sugli errori che abbiamo commesso noi. Secondo me alcuni episodi sono stati valutati erroneamente, ci sarà qualcun altro che terrà in considerazione questo, io posso solo dire ai ragazzi di ripartire dalla prestazione di oggi: se lo spirito è quello che si è visto, molto probabilmente raggiungeremo il nostro obiettivo, bisogna ripartire da questo”

“La reazione degli avversari era preventivabile, però nel momento in cui una squadra avversaria è in difficoltà bisogna sportivamente parlando ucciderlo. L’errore del primo tempo è stato questo. La condizione fisica di chi rientrava dagli infortuni non è ancora ottimale, quindi quando scende la condizione fisica si possono commettere più errori di lettura, di aggressività; ma su questi tasti ci si può lavorare, è sullo spirito che non ci si può lavorare, l’atteggiamento oggi i ragazzi lo hanno messo sul campo ma non è ancora bastato per portare a casa un risultato pieno e si lavorerà già dalla prossima partita per coglierlo”

“Anche sul 2-2 abbiamo avuto alcune occasioni clamorose, quindi non credo che siamo stati rinunciatari. Sulla situazione del gol stavamo effettuando un cambio e si è fatto male Pezzella quindi si è subito il calcio di punizione in inferiorità numerica; poi sono entrati giocatori strutturati e si è subìto il secondo gol in una circostanza dalla tre quarti di campo e questo aspetto va migliorato, non è stata dunque una questione di atteggiamento, perché l’atteggiamento c’è sempre stato. Nel primo tempo c’è stata brillantezza, aggressività e tutto questo nel secondo tempo è andato a scemare, questo si migliora lavorando”

“Gervinho e Kurtic erano convocati, la mia scelta è stata quella di mandarli in tribuna: sono due giocatori molto importanti, lo dimostra il fatto che con me hanno quasi sempre giocato, ma io pretendo che mi diano di più anche fuori dal campo. In questo momento errori di atteggiamento non ce ne possono essere e loro sono due giocatori rappresentativi, esigo siano sempre preparati”

“Gervinho? Al di là del fatto che io lo abbia mandato in tribuna, ieri ci avevo parlato e avevamo condiviso di non partire dall’inizio, perché in questo periodo l’ho usato per molto tempo e la qualità molto probabilmente è andata a discapito della qualità del giocatore; ho sempre pensato mi potesse risolvere le partite, il pensiero è sempre di recuperarlo. Poi sono successe cose che mi hanno fatto decidere di mandarlo in tribuna, ma il fatto che partisse Mihaila dall’inizio era una decisione già presa. Poteva essere un giocatore che poteva darci una mano, ma si era già ragionato di farlo partire dalla panchina e poi dare un contributo, va centellinato anche il minutaggio di un giocatore importante come Gervinho”

“La nostra prospettiva è quella di guardare la prestazione di oggi, lo sconforto di una partita che ci vedeva in vantaggio e ci ha visti recuperati ci deve essere; ci deve essere rammarico e delusione per il risultato, ma anche la convinzione che se riusciamo a fare gran parte della partita come abbiamo fatto oggi vuol dire che questa squadra le qualità ce le ha. Le difficoltà ci sono, gli errori li commettiamo, ma bisogna lavorare sul non commetterli. La cosa più importante è l’aspetto mentale. Nella la partita di oggi abbiamo commesso degli errori che hanno condizionato il risultato finale, ma questo non è dipeso solo da noi: lavoreremo sui nostri errori, ma su altro non possiamo influenzare”

DAL CANALE UFFICIALE YOUTUBE DEL PARMA CALCIO 1913 IL VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA DI MISTER ROBERTO D’AVERSA DOPO PARMA-UDINESE 2-2

Stadio Tardini

Stadio Tardini

12 pensieri riguardo “D’AVERSA: “BUONO L’ATTEGGIAMENTO MESSO OGGI DAI RAGAZZI, MA NON E’ BASTATO PER VINCERE. NOI ABBIAMO COMMESSO ERRORI, MA LA GESTIONE ARBITRALE NON E’ STATA CONGRUA” (VIDEO)

  • 21 Febbraio 2021 in 17:10
    Permalink

    Almeno D’Aversa si è accorto chi rema contro, chi non si impegna. Peccato che sia troppo tardi.

  • 21 Febbraio 2021 in 17:23
    Permalink

    La tribuna per Gervinho e Kurtic mossa significativa ma tardiva, i tifosi se ne erano già accorti da un pezzo che Kurtic non ci credeva, e Gervinho solista completamente avulso da un modulo di gioco. Purtroppo nel momento in cui soffrivamo le ripartenze di DePaul, era necessaria una marcatura a uomo con un difensore che avesse lo stesso passo, Laurini al posto di Karamoh e senza stravolgimenti di modulo

  • 21 Febbraio 2021 in 17:26
    Permalink

    Peccato che anche d’aversa remi contro. Cambi imbarazzanti.

  • 21 Febbraio 2021 in 17:51
    Permalink

    Ma cosa c entra d Aversa !!??prendetela voi una squadra penultima dopo 15 giornate con 12 punti e senza il mercato richiesto b poi mi dite……che si scantot giù anche Krause a comperare una società così sulla fiducia di cosa poi?

    • 21 Febbraio 2021 in 21:25
      Permalink

      Filippo, in generale le colpe non sono sue, ma ogi c’entra, c’entra eccome.
      Premesseo che gli altri i cambi li hanno e noi no, ma qualcosa si doveva fare ben prima di prendere il primo gol, con una Udinese nettamente padrona del campo.
      E anche sul 1-2 cambiare prima di una punizione contro la difesa lo dicono tutti che è un suicidio, poichè rischi di far saltare le marcature, cosa puntualmente avvenuta.
      Ahimè è un tallone di Achille di questo allenatore, cambia tardi e spesso male. Non ricordo molte partite decise dai cambi di D’Aversa.
      E da quando i cambi sono 5 (pura assurdità) è ancora peggio perchè,oltre a non avere panchina, lui va ancor più in confusione.
      Avrei scritto lo stesso se Gagliolo non si fosse divorato il 3-2, certo però con uno stato d’animo diverso…

  • 21 Febbraio 2021 in 18:35
    Permalink

    Perché pensi che Liverani avesse il mercato richiesto? Gli sono volute 7 partite per vedere dei lavativi? Finito il culo finita la gloria

    • 21 Febbraio 2021 in 19:09
      Permalink

      Ma infatti…L errore principale è stato concedere 15 giornate a liverani!!!!15 giornate in cui non so è visto niente!!!il nulla più assoluto dai tempi di Marino!

      • 21 Febbraio 2021 in 19:50
        Permalink

        donca a ghe quel ca strusa ,gat silvestor l’ha fat dodoz pont in quindoz partidi na media ed zero ot,poco lanciano l’ha fat du pont in ot partidi e lasema perdor còle ed coppa italia ,media zero vintisinc,elore lasot li ed conter di caneli rasa d’un bagolo’ ?

        • 21 Febbraio 2021 in 21:27
          Permalink

          Le vera Stopaj, i numòr jen nummòr… ma sit’dann n’esercit ch’la bele fnì tutti il palòtolì at fè fadiga a vensòr la guera.
          An sert pont a gò sperè… mò le dureda sinc minud e son tornè int’la meja.

          • 21 Febbraio 2021 in 21:44
            Permalink

            Ah si ma al generel custer le mighe tornè in drè a little big horn parchè si no an ciapeve mighe i so sold ve, prova a penserog

      • 23 Febbraio 2021 in 17:48
        Permalink

        I numeri parlano chiaro, D’Aversa dalla ripresa del campionato scorso e ritorno in panchina in questa stagione, su 19 partite, né ha perse 12, vinte 4 e pareggiate 3, con una media di 0,78 punti a partita , Liverani, 12 punti in 15 partite media 0,8, rendimento quasi identico, Non credo che uno sia molto meglio dell’altro.

  • 21 Febbraio 2021 in 22:11
    Permalink

    Il prossimo che non vorrei mai più vedere in campo è Bruno Alves. Strananente quesi 3 (Kurtic,Gervinho,Alves) erano quelli più vicini alla cessione… peccato non averli accontentati. Spero non sia tardi. Poi kurtic qualche partita fa ha addirittura gettato la maglia a terra. È ora che vengano accantonati!!!

I commenti sono chiusi.