BAGOLOZOOM di Claudio Mastellari / SVESTITE LA CROCIATA!

Cagliari-Parma era una finale. L’ennesima occasione che i gialloblù potevano avere per riscattarsi. Bella figura, complimenti a tutti!


(Claudio Mastellari) – Spero che le lacrime dei giocatori, a fine partita, siano più lacrime di vergogna che lacrime di delusione. Se vinci 3 partite su 31, quando almeno in 15 di queste sei in vantaggio nei minuti finali vuol dire che la squadra non ha carattere.

Ripeto, ribadisco e sottoscrivo che quest’anno la squadra è stata fondata su basi di cartapesta, puntando su giovani inesperti, giocatori sopravalutati senza carattere e anziani terminali. Tecnicamente ce la potevamo anche giocare, lo dimostra il fatto che i gol si sono fatti, le sconfitte sono arrivate sempre da errori individuali nelle rimonte imbarazzanti subite.

Una rivoluzione tecnica decisa nel momento storico più sbagliato dell’intera storia del calcio, l’unica estate in cui non c’è stato tempo per fare un ritiro decente. Il tempismo non è proprio il nostro forte!

In genere non punto il dito contro i colpevoli, ma lo “spettacolo” del Sardegna Arena di ieri mi ha sviscerato tutti i bocconi amari degli ultimi mesi quindi sì, ecco nel dettaglio i protagonisti e responsabili di questo scempio di stagione:

7 soci, voto 0: La responsabilità principale è la loro. Loro hanno creato questo Parma, l’hanno supportato fino alla serie A, con una scelta hanno vanificato anni di lavoro, lasciando tutte le difficoltà sulle spalle di Krause, volonteroso, ma inesperto.

Carli, voto 2: Parte con una conferenza stampa trionfale, promette e non mantiene, si dice responsabile della stagione. Mi chiedo perché confermarlo. Dirigente sbagliato nel momento sbagliato.

Liverani, voto 5: Non ha grosse colpe. Si è ritrovato una squadra di giocatori inadatti al suo gioco, ha provato ad adattarsi a loro, ma gli sforzi non hanno dato risultati.

D’Aversa, voto 4,5: Tante colpe, ma se avesse iniziato da Settembre probabilmente non saremmo penultimi. Ha il suo carattere, le sue idee e il suo modo di fare calcio: purtroppo ha puntato spesso sul cavallo sbagliato, ma le alternative probabilmente non erano migliori.

Sepe, voto 3: Io seguo il Parma ormai da 30 anni, giuro che un portiere che mi abbia dato insicurezza come lui non lo ricordo. Bravo con i piedi, ci mancherebbe, ma in porta serve un portiere, non un regista. Giocatore da alta serie B, se torna a parare.

Laurini, voto 4,5: Ha alternato partite disastrose a partite discrete, alcuni errori individuali, senza lode e senza infamia, discreta riserva per zona bassa serie A.

Busi, voto 4: Come Laurini, ma sulle spalle ha 2 punti persi contro il Sassuolo, tutti suoi. In leggero miglioramento, potrebbe diventare un giocatore da serie A, per ora non lo è.

Bruno Alves, voto 3: In pochi mesi la sua carriera è terminata. Da capitano e leader incontrastato della difesa è diventato l’anello debole. Mai più visto il campo. Destinazione Portogallo.

Iacoponi, voto 4,5: Uno tra i meno peggio, ma in calo rispetto alle scorse stagioni. Giocatore da alta serie B.

Osorio, voto 6: Una delle pochissime note positive di questa stagione. Anche lui non è esente da errori individuali, però buon centrale, solido e grintoso. Può stare comodamente in serie A.

Bani, voto 4,5: A Gennaio doveva arrivare Benatia, ma è arrivato lui. Credo fosse meglio Benatia… Discreta riserva per la bassissima serie A.

Gagliolo, voto 4,5: Tanto impegno, tantissimi errori, tantissime occasioni da gol. Ha vestito la maglia della nazionale Svedese in passato, se vuole tornarci avrà tanto lavoro da fare. Alta serie B.

Pezzella, voto 5,5: Ottimo per il supporto in attacco, decisamente meno in difesa. Non è esente da colpe, ma almeno ogni tanto dà un minimo di vivacità al gioco. Media serie A.

Conti, voto 3: Mi aspettavo un grande terzino e sto ancora aspettando. Forse invano. Il Milan se ne è liberato (o vorrebbe) senza pensarci troppo, un motivo ci sarà. Onesto mestierante da serie A, non fa la differenza.

Brugman, voto 5,5: Il gioco soporifero del Parma passa anche dalle sue giocate. Concreto e costante, mai geniale. Merita comunque di giocare in serie A, probabilmente come riserva.

Hernani, voto 5: A volte geniale, a volte irritante. Comunque lento. Credo che non sia troppo adatto al campionato italiano.

Kucka, voto 6: Salvo il capitano. Spesso ha tirato avanti la baracca da solo. Ora ha poche energie e si vede. Uno dei pochi che mi dispiacerà perdere il prossimo anno.

Kurtic, voto 3: Le lacrime di ieri gli hanno abbassato il voto di un punto. Chi è causa del suo male pianga se stesso. Mercenario perfetto per la serie A, che ritroverà ogni anno cambiando sempre maglia.

Grassi, voto 5: Fa quel che può, mai uno squillo, centrocampista senza lode e senza infamia, fragile fisicamente. Carattere poco incisivo in campo. Riserva per la bassa serie A, il titolare potrebbe giocarne parecchie.

Karamoh, voto 4,5: Nonostante l’insufficienza è uno dei pochissimi giocatori migliorati rispetto lo scorso anno. Resta comunque molto evanescente e confusionario in attacco. L’Inter si è liberata di una bella zavorra. Bassissima serie A.

Gervinho, voto 2: Non è più il giocatore che toglieva le castagne dal fuoco. Ha perso il suo caratteristico scatto fulmineo, di conseguenza ha perso utilità. Può lasciare l’Italia, la serie A non fa più per lui.

Mihaila, voto 5,5: Giovane di belle speranze, è cresciuto molto negli ultimi mesi, giocatore su cui puntare per il futuro.

Man, voto 6: Arrivato a Gennaio, inizia ad adattarsi all’Italia. Come Mihaila, meglio di Mihaila. Entrambi non si muoveranno da Parma, qualunque destino avremo.

Cornelius, voto 4: Dispiace perché l’impegno c’è, ma i gol non arrivano e per un attaccante è la cosa fondamentale. Giocatore che può giocare titolare in serie A.

Pellé, voto 4,5: Mi sono stupito per alcune buone prestazioni, probabilmente in una squadra di centro classifica in serie A potrebbe fare la riserva. Poco utile per la nostra salvezza, come ere prevedibile.

Brunetta, Cyprien, Sohm, Nicolussi Caviglia, Valenti, Dierckx, Balogh, Zirkzee, SV: Troppo poco minutaggio per potere esprimere un giudizio, da Cyprien e Brunetta mi aspettavo decisamente di più.

Inglese, SV: Chi?

Io non so se nelle 7 partite rimanenti qualcuno possa credere ancora alla salvezza, io vorrei solo che non si scendesse in campo con la maglia Crociata. Questi giocatori, la maggior parte, hanno ampiamente dimostrato di non meritarla. Nascondiamoli con quella del Verona o anche quella di ieri sera va benissimo. Claudio Mastellari

Stadio Tardini

Stadio Tardini

4 pensieri riguardo “BAGOLOZOOM di Claudio Mastellari / SVESTITE LA CROCIATA!

  • 18 Aprile 2021 in 13:10
    Permalink

    Finalmente qualcuno che ha il coraggio di criticare i 7. No perchè guai a parlare male di chi ci ha portato dalla D alla A. Ci hanno lasciato nella merda e nelle mani di un totale sprovveduto (a proposito, ma Krause sa che esiste la B? A me sembra di no).

  • 18 Aprile 2021 in 20:23
    Permalink

    Bellissimo articolo.
    Al di là di qualche voto qua e là che non concordo, ma la matematica è un opinione, il senso è tutto qui.
    i famosi 7 hanno dei meriti giganteschi per averci riportato dal nulla in serie A, ma ahimè il loro sbaglio di Settembre li fa diventare da Nuovo Inizio a Vecchia Fine.
    Personalmente concordo con il discorso maglia, ma soprattutto con quello della Presidenza. L’entusiasmo e i soldi ci vogliono, ma qui si pecca di gravissima inesperienza e di totale impreparazione sul campionato italiano. Non sarà facile mettere in piedi in serie B una società che sappia riportarci in alto.
    ps: non capirò mai e poi mai perchè a Gennaio è stato delegato Carli a fare il mercato dopo i disastri di Settembre

  • 18 Aprile 2021 in 23:42
    Permalink

    ” Kurtic, voto 3: Le lacrime di ieri gli hanno abbassato il voto di un punto”…. E qui sbagli perché ha dimostrato di tenerci, di avere una dignità…almeno lui! D’aversa invece in conferenza stampa, a domanda diretta fatta dal giornalista, risponde di non sapere a quali lacrime si stesse riferendo…e così allenatore perde anche l’ultima briciolo di umanità, oltre alla faccia…….
    Per la maglia, ricordati che anche la gialloblu rappresenta il Parma, a pari merito della crociata! Eravamo sempre il Parma anche in quelle annate in cui la crociata non era utilizzata…

  • 18 Aprile 2021 in 23:46
    Permalink

    D’aversa merita almeno lo stesso voto di Kurtic… Anche lui è ancora qui semplicemente per i soldi, altrimenti sarebbe a Pescara sul divano… E non concordo sul giudizio: per me ha sbagliato i titolati e/o i cambi praticamente ogni partita, finendo per regalarla agli avversari. È il capitano della barca che la porta in in salvo o la affonda… È lui che non dovrebbe poter indossare più nemmeno uno stemmino del Parma su una maglietta!

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI