CAGLIARI-PARMA 4-3 / HIGHLIGHTS, TABELINO E DIRETTA LIVE DI ILARIA MAZZONI

CAGLIARI-PARMA 4-3, CLICCA QUI PER VEDERE GLI HIGHLIGHTS

CAGLIARI-PARMA 4-3, IL TABELLINO

Marcatori: 5′ Pezzella, 31′ Kucka, 39′ Pavoletti, 14’st Man, 21’st Marin, 46’st Pereiro, 49’st Cerri

CAGLIARI – Vicario; Godin, Nainggolan, Marin, Joao Pedro (Cap), Nandez (42’st Cerri), Rugani (20’st Pereiro), Zappa (13’st Lykogiannis), Pavoletti, Duncan (20’st Simeone), Carboni. Allenatore: Semplici
A disposizione: Aresti, Ciocci, Deiola, Klavan, Calabresi, Asamoah, Ceppitelli, Walukiewicz

PARMA – Sepe; Pezzella (33’st Dierckx), Grassi, Cornelius (28’st Pellé), Bani, Kurtic, Brugman, Laurini (16’st Busi), Osorio, Kucka (Cap)(1’st Mihaila), Man (28’st Valenti). Allenatore: D’Aversa
A disposizione: Colombi, Sohm, Alves, Gervinho, Brunetta, Traore, Camara

Arbitro: Sig. Paolo Valeri della Sezione A.I.A. di Roma 2

Assistenti: Sig. Daniele Bindoni di Venezia e Sig. Stefano Del Giovane di Albano Laziale

IV Ufficiale: Sig. Simone Sozza di Seregno

V.A.R.: Sig. Federico La Penna di Roma 1

A.V.A.R.: Sig. Dario Cecconi di Empoli

Ammoniti: Pezzella, Marin, Duncan, Kurtic, Nandez, Nainggolan

Calci d’angolo: 0-4

Recupero: 2’+5’

LA DIRETTA LIVE DI Ilaria Mazzoni

Buonasera, in questo sabato sera la strada verso la salvezza del Parma passa da Cagliari; importantissima la sfida che sta attendendo i crociati sul campo della Sardegna Arena. Per continuare a sperare stasera serve una prestazione convincente e, soprattutto, i tre punti che potrebbero rappresentare una svolta nel cammino crociato.

Proprio di questo ha parlato nel prepartita il Ds crociato che ha ribadito la necessità di smuovere questa classifica, per compiere quel passo fondamentale che consenta al Parma di uscire da queste sabbie mobili. Queste le parole di Marcello Carli: ” ultima spiaggia? Non so, ne abbiamo buttate via troppe in stagione e dobbiamo fare punti”.

PRIMO TEMPO

01′ Sul terreno di gioco si sono disposte le due contendenti precedute dalla classe arbitrale. Calcio di inizio!! E’ partito questo sabato sera gialloblù. Il primo pallone è battuto dagli ospiti che provano subito a mettere in difficoltà l’avversaria; indecisione nelle retrovie del Cagliari; prova ad approfittarne Cornelius che di prima intenzione spedisce il pallone a lato

04′ lancio lungo dalle retrovie per Grassi; si chiude bene la squadra di Semplici

05′ GOOOOAL 0-1 PARMA!! Sono trascorsi cinque minuti sul cronometro dal fischio di inizio, Pezzella mette a segno sugli sviluppi del calcio d’angolo che era riuscito a conquistare Grassi. Il terzino insacca il pallone in rete con un gran bel tiro al volo dal limite, Vicario non può nulla per evitare il vantaggio crociato

07′ Primo gol in Serie A per l’esterno difensivo passato anche da Palermo e Genoa. Rossoblù chiamati alla rimonta

09′ altra ottima occasione per i gialloblù dopo una bella azione corale di Cornelius, Kurtic, Man e Pezzella. Il cross finale viene, però, respinto da un puntuale intervento di Rugani ma padroni di casa che per ora non riescono a reagire. Troppo presto, però, per poter cantare vittoria

11′ il Cagliari con timidezza prova a farsi vedere dalle parti di Sepe, non riuscendo, però, a varcare la linea della metà campo crociata. La squadra di D’Aversa sembra esserci sia dal punto di vista mentale che fisica

13′ cross di Nainggolan che serve Nandez il cui tiro verso la porta crociata è nettamente fuori misura. Cagliari che non riesce a premere sul Parma che, invece, al contrario, sembra essere ben disposto

14′ altro corner guadagnato dai gialloblù con un tiro di grassi deviato dall’intervento della difesa rossoblù

15′ cross dalla trequarti di Rugani che cerca di suonare la carica per i suoi e provare a reagire alla rete siglata da Pezzella. Il suo tentativo, però, è veramente da dimenticare. Parma che ha dimostrato una fase di affanno che non può permettersi, meno male che i padroni di casa non sembrano aver troppe idee per pungere

19′ prima vera conclusione dei padroni di casa con Nandez che ci prova dal cuore dell’area crociata; tiro murato dalla difesa ducale. Parma che deve riprovare a prendere campo e aggredire anche perché il Cagliari ha dimostrato in questi primi venti minuti di aver delle fragilità difensive

20′ alla Sardegna Arena, allo scoccare dei primi venti minuti, arriva la prima parata del portiere crociato; Sepe interviene su un tiro dalla distanza di Nainggolan. L’estremo difensore smanaccia un pò, ma la sfera viene comunque allontanata con efficacia grazie anche all’intervento della difesa

24′ cartellino giallo per Giuseppe Pezzella che interviene tatticamente per arrestare Marin

26′ gioco momentaneamente sospeso: il direttore di gara si presenta alla VAR per rivedere un presunto calcio di rigore a favore del Cagliari. L’azione sottoposta a controllo è un intervento di Pezzella, il braccio del gialloblù sembra attaccato al petto ma sono istanti di brividi per i tifosi ducali. Non è rigore!! Pezzella assolto e il Parma può ripartire

29′ intervento in ritardo di Marin, scivolata che va a colpire Bani e giallo estratto da Valeri

31′ GOOOOAL 0-2 PARMA!! Gran inserimento di Cornelius che poi non sbaglia il cross all’indirizzo di Kuckca, il centrocampista si addentra in modo perfetto: settimo sigillo per il crociato e Parma che si porta in doppio vantaggio battendo per la seconda volta Vicari

36′ i crociati dopo il secondo goal sembrano essersi troppo rilassati mentre l’avversaria sembra avere raggiunto un maggiore equilibrio, complice anche il calo dei crociati

39′ GOOOOAL CAGLIARI 1-2. Cross di Carboni dalla sinistra, Pavoletti svetta sul difensore e batte Sepe! Riaperta la partita della Sardegna Arena; regalo della difesa crociata ai padroni di casa. Certo, i crociati si trovano ancora in vantaggio ma non si possono comunque concedere questi spazi. La rete di Pavoletti, di fatto, tiene in vita il suo Cagliari

43′ Cagliari che ora ha conquistato il dominio del campo, ducali che, probabilmente, subiscono la rete del vantaggio, una rete che il Parma ha regalato all’avversaria. Gialloblù leggermente in bambola. Si soffre così come sul campo anche da casa

44′ Nainggolan si pesta un po’ i piedi con Marin e lascia partire un cross troppo alto per Nandez: attacchi confusi del Cagliari, ma l’atteggiamento è cambiato. La difesa emiliana è sotto pressione ma almeno sino ad ora riesce ad arginare l’avanzata rossoblù

45′ due minuti di recupero

46′ Pezzella mette giù Pavoletti: qualche protesta dei rossoblù che volevano il secondo giallo; l’arbitro, fortunatamente, non è dello stesso avviso e così si continua a giocare quest’ultimo minuto di recupero

Termina in questo momento il primo tempo di questa gara; un match che era iniziato bene, anzi, che dico, benissimo con la rete siglata da Pezzella dopo soli cinque minuti dal fischio di inizio. Parma che non brilla ma che si dimostra cinico e capace di mettere a segno il doppio vantaggio con Kucka poi si spegne per un attimo la luce e i crociati regalano l’occasione al Cagliari che con Pavoletti accorcia le distanze. Il goal raffredda l’entusiasmo gialloblù, servirà un ritorno in campo aggressivo per poter proteggere questa rete di vantaggio che siglerebbe il raggiungimento di una vittoria fondamentale.

SECONDO TEMPO

46′ sta per iniziare il secondo tempo: sarà fondamentale per il prosieguo della stagione di entrambe le formazioni: al momento il Parma riuscirebbe a scavalcare proprio i sardi portandosi a quattro lunghezze dal Torino (quartultimo). Primo cambio per D’Aversa: Mihaila prende il posto di Kucka. Partiti!

47′ Cagliari che gioca male il suo primo pallone della ripresa, poi intervento fuori tempo e con gamba alta di Duncan su Cornelius. Il direttore di gara ammonisce il cagliaritano ma l’intervento era al limite del cartellino rosso; un arancione molto vivido. Sanitari in campo per prestare soccorso al crociato che sembra, comunque, in grado di riprendere la gara

48′ riprende il proprio posto al centro dell’attacco gialloblù Cornelius poi avanzata dei padroni di casa: cross dalla trequarti pericolosissimo di Nainggolan con una palla tagliata, Pavoletti sulla traiettoria prova la deviazione vincente. Bravo Sepe a tenerla lì: non era semplice, brividi lungo la schiena per i crociati che si salvano grazie ad una bella reazione di istinto del proprio portiere

49′ azione avvolgente del Cagliari: Nandez cerca Zappa che la prende di testa, per fortuna è solo un passaggio verso Sepe. Ma il Cagliari sta prendendo troppo coraggio e soprattutto troppo campo. Così rischiamo di perdere il vantaggio; Parma troppo pasticcione

51′ occasione Cagliari! Sfonda Nainggolan, palla bassa in mezzo per Joao Pedro che gira in rete: Laurini interviene con il tacco e ci mette una pezza. Sul rimpallo si avventa Marin che calcia fuori contrastato da un difensore; cosa sbaglia l’attaccante sardo!! Si trattava, praticamente, di un calcio di rigore in movimento

52′ preme il Cagliari: la difesa respinge, poi Nainggolan calcia su Pavoletti, palla che si alza e diventa facile per Sepe ma quanto stiamo soffrendo! Parma che sembra essere stato fiondato, dopo la rete di Pavoletti, in uno dei gironi infernali danteschi; i crociati devono provare a sfruttare la freschezza di Mihaila che, a dieci minuti dall’ingresso in campo, ha già dimostrato di poter mettere in difficoltà la farriginosa difesa rossoblù

54′ si gioca a una sola metà campo e purtroppo è quella gialloblù; imprecisione negli ultimi metri e la difesa del Parma rendono vani per ora gli sforzi rossoblù. Crociati che, come spesso accaduto in questa stagione, non riescono a mantenere il ritmo nella seconda frazione di gioco

58′ cambio nel Cagliari: Zappa lascia il posto a Lykogiannis. Il greco subito sul punto di battuta per calciare il calcio di punizione assegnato ai suoi dopo un intervento irregolare di Kurtic che si prende anche il cartellino giallo. Posizione interessante per il Cagliari; nulla di fatto

60′ GOOOOAL 1-3 PARMA!! Bellissima spizzata di Cornelius, Mihaila passa a Man che calcia dal limite battendo Vicario e dimostrando le sue indubbie qualità; nel suo peggior momento della gara i gialloblù riescono a ritrovare quel doppio vantaggio perso dopo la rete di Pavoletti. Finalmente buone notizie in casa ducale

61′ sostituzione per D’Aversa: esce Laurini rilevato da Busi non cambia nulla a livello tattico

64′ doppia sostituzione tra le fila rossoblù: dentro Pereiro e Simeone per Rugani e Duncan. Semplici rischia il tutto per tutto mettendo in campo una formazione a trazione anteriore per cercare di recuperare le due reti

66′ GOOOOAL CAGLIARI, il Parma non riesce (di nuovo) a mantenere il doppio vantaggio. I padroni di casa ritrovano la rete: Pavoletti la prende di testa, la palla rimane lì e Marin calcia forte in rete battendo Sepe. Attacco sostenuto del Cagliari che non ha mai smesso di spingere dall’inizio della ripresa

67′ attacca all’arma bianca il Cagliari che non ha nulla da perdere; i crociati, invece, sono troppo timorosi e annebbiati dalla paura di poter perdere questi tre punti. Occasione per i padroni di casa con il cross di Godin poi Joao Pedro va a staccare e bacia lievemente il palo con Sepe battuto

68′ chance clamorosa per Kurtic! Angolo dalla sinistra, lo sloveno è completamente solo e da pochi metri manda fuori!

71′ doppio cambio Parma: dentro Pellè e Valenti, fuori Cornelius e Man

72′ altro cross dalla sinistra di Naiggolan; Sepe fa suo il pallone in due tempi

73′ Godin bruciato da Mihaila, il difensore prova un appoggio impreciso verso Vicario ma il pallone finisce oltre la linea di fondo. Angolo per il Parma su cui sviluppi prova la deviazione di testa Bani: fuori di poco. Si salvano i sardi

75′ Marin perde palla sulla trequarti, rimonta incredibile di Nainggolan su Mihaila che viene fermato in scivolata poi ripartenza dei crociati con Busi e che si conclude con un tiro di Pellè. L’attaccante non gestisce assolutamente bene questo pallone: il tiro è murato da Godin. Buona occasione per i gialloblù

77′ sostituzione Parma: inizia la gara di Dierckx che prende il posto di Pezzella, autore del primo gol e già ammonito

79′ fallo di Nandez su Valenti, giallo e punizione pericolosa per il Parma sul settore destro poco fuori l’area di rigore

80′ ancora Pavoletti vicino alla rete; Ottimo cross di Nainggolan, Pavoletti la gira di pochissimo fuori. Assedio dei rossoblù

82′ ripartenza del Parma, Mihaila fugge e viene messo a terra da Nainggolan che viene ammonito

84′ Nainggolan mette un pallone al centro, l’ennesimo, Nandez di testa colpisce male alto; la difesa emiliana per ora regge

87′ cambio Cagliari: dentro Cerri per Nandez

88′ fallo di Simeone a metà campo su Brugman, respira il Parma mentre in campo sono saltati tutti gli schemi. Crociati che devono rimanere sul pezzo mentre il Cagliari sta spingendo a tutta birra

90′ quattro minuti di recupero

91′ GOOOOAL CAGLIARI 3-3 Pereiro si porta il pallone sul mancino e lo mette all’angolino dal limite

92′ GOOOOAL CAGLIARI 4-3 Cerri condanna i crociati

Ennesima beffa per i gialloblù che non riescono a portare a casa i tre punti dopo aver condotto il risultato sino a pochi minuti dal termine. Non si può commentare; la matematica ancora non ci condanna ma ormai le speranze sono appese ad un filo sottilissimo, mercoledì ci si riproverà contro un’avversaria che, almeno sulla carta, non fa ben sperare: si va a Torino a casa della Juventus. Mancano sette gare al termine di questa stagione, si inizia davvero a temere che possano essere le ultime sette dei crociati nella massima serie. Ilaria Mazzoni

21 pensieri riguardo “CAGLIARI-PARMA 4-3 / HIGHLIGHTS, TABELINO E DIRETTA LIVE DI ILARIA MAZZONI

  • 17 Aprile 2021 in 20:52
    Permalink

    Forza Ragazzi…
    Bravo Pezzella

  • 17 Aprile 2021 in 20:55
    Permalink

    Forza.

  • 17 Aprile 2021 in 21:28
    Permalink

    “Stiamo facendo un campionato bruttissimo”.
    Carli ai microfoni di DAZN.
    La sagacia di quest’uomo e le sua capacità non finiscono mai di stupirmi.

  • 17 Aprile 2021 in 21:29
    Permalink

    Mamma mia che portiere…

  • 17 Aprile 2021 in 21:30
    Permalink

    E sempre grande Sepe! L’Empoli o la Ternana avranno un grande numero 1

  • 17 Aprile 2021 in 21:40
    Permalink

    Pavoletti segna contro il Parma ogni 55 minuti, Sepe fa una cagata ogni 39.e mentre Pavoletti ha fatto tre gol, Sepe ha fatto 30 gatte almeno quest’anno. Non si può ogni volta mettere in partita gli avversari con cazzate mondiali. E non ci di può ogni volta difendere sulla linea di porta. Finger crossed per il secondo tempo

  • 17 Aprile 2021 in 21:43
    Permalink

    giochiamo sempre senza portiere ma il nostro allenatore non se ne accorge.

  • 17 Aprile 2021 in 22:36
    Permalink

    Nemmeno incazzato. Sapevo che sarebbe finita così. Comunque anche il Cagliari va in B con noi.

  • 17 Aprile 2021 in 22:45
    Permalink

    Non è possibile. Il prossimo anno tesseriamo due sciamani tre streghe e il mago Merlino. Capisco tutto ma così no.

    • 17 Aprile 2021 in 22:49
      Permalink

      Sciamani? No basta avere dei giocatori di calcio e un allenatore.

  • 17 Aprile 2021 in 22:46
    Permalink

    Grazie a tutti. A Nuovo Inizio e a Krause.
    Però mancano 7 finali e finché la matematica non ci condanna ci crediamo 🤡

  • 17 Aprile 2021 in 22:48
    Permalink

    Si potrebbe dire tanto ma non lo dirò.
    Finalmente è serie B.
    E finalmente spero di non vedere più il 90% delle persone che ho visto in campo questa sera e in questo anno di m….
    Allenatore compreso ovviamente.
    ps: concordo con il richiamo di Liverani, e ho detto tutto.

  • 17 Aprile 2021 in 22:50
    Permalink

    E quanto al l’esultanza assolutamente sproporzionata e irriguardosa di cerri, mi permetto di dire che è uno dei calciatori più miracolati e balordi degli ultimi venti anni. Scaduto il contratto col Cagliari ( perché nessuno spende 100 euro per acquistare il suo cartellino) finirà in B a marcire r pagare per giocare a differenza del Parma che sarà in A.

  • 17 Aprile 2021 in 22:51
    Permalink

    Alla fine ci siamo riusciti. Non era per niente facile perdere stasera. Solite scelte discutibili di D’Aversa. Ha imbottito la squadra di difensori rinunciando a gestire il pallone. A forza di asserragliarsi i goals il Parma li prende sempre. Richiamarlo è stato un errore molto grave, nella retrocessione c’è parecchia responsabilità da parte sua

  • 17 Aprile 2021 in 22:57
    Permalink

    Annata no salviamo 3 o 4 giocatori il resto è tutta robaccia che 20 anni fa avrebbero fatto i raccattapalle naturalmente a turno essendocene troppi

  • 17 Aprile 2021 in 23:13
    Permalink

    Ma perché ha tolto il migliore fino a quel punto cioè Man?
    In contropiede col Cagliari strascoperto con Mihaila li avrebbero puniti ancora….ma perché ??
    Riprogrammare da subito coi giovani su cui puntare senza d’Aversa…

  • 17 Aprile 2021 in 23:21
    Permalink

    Se non ricordo male Cerri (insieme a Inglese e Cornelius i peggiori attaccanti della serie A) l’ultimo gol prima di stasera lo fece quattro anni fa con la maglia del Perugia al Tardini in B.

  • 18 Aprile 2021 in 00:05
    Permalink

    Cmq per il mister le colpe vanno sempre ai giovani, li colpevolizza pubblicamente sugli errori.
    Ma mi chiedo perché non colpevolizza invece Sepe o Kurtic?..spiace per le lacrime ma vederlo neanche tentare di contrastare il tiro di Pereiro..il gol mangiato passi..ma quello non doveva tirare così facilmente..togliere Man poi è colpa sua no?

  • 18 Aprile 2021 in 00:19
    Permalink

    solo io e te la pensiamo così purtroppo, qui cercano di scaricare le colpe a d aversa e ai giocatori che ….va bè in campo ci vanno loro e si devono prendere la loro parte di responsabilità ma………….se ci fosse stata una cessione fatta con le modalità adeguate D aversa dal inizio e un ds capace di fare mercato ci saremmo salvati ………e tutti danno per scontato che si risalirà subito….ci sarà da spendere e soprattutto non sbagliare mercato, io inizierei l opera di rifondazione da stasera mandando a scopare il mare sul bagnasciuga Carli……inaccettabile anche stasera nelle sue dichiarazioni, forse pensa di essere simpatico….bho!

  • 18 Aprile 2021 in 00:40
    Permalink

    si d aversa si lamenta di mihalia ma non di kurtic ( a porta vuota ciabatta bastava toccarla di piatto ) poi sinceramente pelle’ quella palla non l avrebbe mai presa se anche mihalia l avesse passata perche’ il difensore era in anticipo pelle’ si e’ lamentato a sproposito doveva smarcarsi meglio ………detto questo ha messo su tutti i giovani assieme( valenti busi mercks eccc ) e poi vuole che non ci sia inesperienza ? ha sbagliato tutte le mosse tattiche ha stufato d aversa——-sepe lo continuera’ a farlo giocare anche se e ormai un pericolo costante non ferma una palla e non esce mai ……poi scusa ma chi deve insegnare ai giovani innutile che poi dica gli errori in conferenza doveva spiegare durante la settimana per la verta’ poi sono i vecchi bani e pezzela che si sono fatti fregare per l ennesima volta di testa

  • 18 Aprile 2021 in 00:45
    Permalink

    comunque ora meglio programmare la prossima stagione ribalta spero abbia visto la situazione …… . alcune squadre retrocedono e si puo tenere l ossatura che fa la differenza in b nel ns caso invece bisogna proprio cambiare tutto anche i giovani!! a parte i due rumeni perche ‘non mi sembra abbiano la mentalita’ giusta per vincere un campionato ne la personalita’ anche se singolarmente possono essere giocatore di serie b non fanno collettivo meglio cambiare tutto iniziando da sepe

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI