IL GALLO DI CASTIONE / CHE FATICA FINIRE CALCISTICAMENTE IN CROCE PURE PER PASQUA

(Il Gallo di Castione) – Oggi volevo scrivere qualcosa di toccante sul futuro del Parma, ma niente… Toccatevi da soli. Ma che fatica finire anche calcisticamente in croce pure per Pasqua. Nella ridente località della bassa, in quella villa animata dai tifosi del Parma, ormai siamo stanchi. Facciamo un patto con la Svezia. Loro ci spiegano il corona virus senza zone rosse e noi gli rendiamo tutte le matite rubate all’Ikea. Uno studio dice che le persone che dicono parolacce siano fra le più oneste in quanto la parolaccia è uno dei modi più sinceri di esprimere le emozioni, quindi vaffanculo al virus e alla stagione di merda del Parma, e ci aggiungo – che ce l’ho sul gozzo – le donne col gambaletto colore brodo: sappiate che sarete retrocesse anche voi come il Parma. In questo pianeta intristito dal virus esiste un solo stato al mondo in cui la gente è tutta carina, simpatica, divertente: si chiama stato d’ebrezza. E noi perseguiamo metodicamente l’oblio, perché la realtà non ci aggrada, ci rattrista, ci tedia. E poi il prosecco è più buono della gazzosa e le cotolette son più gustose del tofu: come diceva mia nonna, nella vita non si finisce mai di impanare, e a Villa Bernarda siamo viziosi, amiamo lo bsonto e i cibi grassi, così se Biancaneve fosse stata di Castione la strega, per tentarla, avrebbe dovuto provare, come minimo, con la torta fritta. Ma proviamo ad occuparci della partita del Parma, ennesima ultima spiaggia, altra partita decisiva: sotto la più bella coda del pavone (o del cugino fagiano, foto a lato) si nasconde il più volgare culo di pollo. Il bel gioco del Parma ci ha dato speranza, ma ora siamo arrivati al culo. Inutile dimostrare di essere superiori a tante squadre ed essere ormai con un piede e mezzo in serie B. Altri due gol subiti su calcio piazzato. Altra partita con un Sepe senza parate e due gol nel sacco. Un altro gol dall’area piccola senza intervento o tentato intervento del portiere. A basta, alla fine Krause era con le mani congiunte, come se pregasse (poi l’ha fatto davvero Domenica in Duomo a Parma), invece i tifosi del Parma hanno smesso di pregare perché han finito le Madonne, han finito le mollette per stendere i veli pietosi. Un tifoso cattivo ha augurato all’indolente Gervy un attacco di diarrea, con solo coriandoli per pulirsi. Io lo biasimo, ‘sto tifoso, anche se sono giustamente critico col giocatore, se non altro per l’indolenza con cui è uscito dal campo mentre stavamo perdendo. Chissà se in quei dieci secondi persi ci stava un tiro in porta, chissà se l’energia che non ha dato a chi subentrava è mancata in campo, mentre ad esempio Hernani, sostituito, era incazzatissimo, inquadrato in panchina, perché il Benevento perdeva tempo. Ci hanno annullato il gol del vantaggio per un fallo di ostruzione del Gervy, ma è un ingiustizia. Il Gervy non si è mosso in quell’azione, non si è mosso per tutta la partita e non si è mosso per tutto il girone di ritorno, dall’ “infortunio” di Natale passato in Africa alla scorsa settimana, passata sempre in patria per una “convocazione” in nazionale dove non era neanche in panchina. Caro allenatore, non possiamo permetterci di giocare in dieci: meglio un Miha zoppo, un Brunetta intristito dalla panchina, persino un Grassi fuori ruolo che un veterano scoglionato che non si propone, tiene palla dieci secondi prima del regolare retropassaggio, perde palloni e non contrasta. Poi potremmo recriminare per una punizione dal limite negata e un paio di Var non guardati per possibili falli in area, ma la moviola in campo non evita le storture. Fatto ne è che ci va tutto male, fatto ne è che i problemi non cambiano, ma a un certo punto della vita e di sto campionato decidi di guardare sempre avanti. No, non è saggezza: è che quando ti viene la cervicale – o butti via tanti punti – girarsi indietro è doloroso. Però, caro D’Aversa, non preoccuparti: ho tirato indietro la sveglia del leone in Africa, così la gazzella fa colazione con calma e il Parma ha tutto il tempo per salvarsi e sono sicuro che ce la faremo, anche perché è meglio essere ottimisti e avere torto che essere pessimisti e avere ragione (cit. Einstein).  Il Gallo di Castione

Stadio Tardini

Stadio Tardini

6 pensieri riguardo “IL GALLO DI CASTIONE / CHE FATICA FINIRE CALCISTICAMENTE IN CROCE PURE PER PASQUA

  • 6 Aprile 2021 in 14:39
    Permalink

    Gervinho in tribuna fino a fine stagione e poi vediamo di guadagnarci quei pochi soldi che ancora vale cedendolo.

    Rispondi
  • 6 Aprile 2021 in 19:13
    Permalink

    A proposito delle matite da rendere all’Ikea…credo che saremo tutti d’accordo se proponessimo un nuovo soprammobile agli alti dirigenti svedesi…una bella statuetta di Gervy che in commercio di piu’ immobile non c’e !
    Sperare, altro non possiamo fare, sperare in un miracolo, sia che Ikea acquisti la statua e…intanto cominciamo battendo il diavolo …dopo Pasqua..ci sta !

    Rispondi
    • 6 Aprile 2021 in 20:01
      Permalink

      Attendiamo di fare questo esorcismo è di battere il diavolo. Tutto può succedere, intanto il grande procuratore di Sepe lo sta accasando ad Empoli, che guarda un Po è anche dove Carli ha fatto il DS per tanti anni.

      Rispondi
      • 7 Aprile 2021 in 23:02
        Permalink

        Ma si, regaliamolo all’Empoli e portiamo a casa il portiere della Cremonese che x la B va benissimo ed è un ottimo prospetto.

        Sepe va a caghèr at pèr un plìnt.

        Rispondi
        • 8 Aprile 2021 in 03:52
          Permalink

          Come si chiama il portiere della cremonese?

          Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI