CENERE AL TARDINI, opinione di Luca Tegoni

(Luca Tegoni) – Questo caldo è fuoco che brucia, trasforma in cenere l’energia consumata per respirare e correre, se serve calciare. Cenere al Tardini, il Parma esce dalla Coppa Italia perdendo come si fosse trattato di un’altra amichevole per capire dove sia arrivata la squadra.

“Dove vanno le anatre di Central Park?” chiedeva il giovane Holden al tassista che lo guardava perplesso.

Questa squadra in costruzione non ha una chiara destinazione. Priva di difesa e di centrocampo dobbiamo ancora scoprire quali saranno i giocatori in attacco. Riesumando, nel precedente articolo scritto in occasione della amichevole con il Sassuolo, il grido d’allarme “Fate presto!” di alcuni anni orsono quando lo spread raggiungeva vette Himalayane, rimango costernato nel constatare che poco si è fatto e male.

Maresca potrebbe anche avere scarsità di scelta, ma mettere un centrocampista compassato (Pizzul docet) come Sohm a fare il terzino è chiaramente un’idea priva di concretezza.

Maresca potrebbe anche avere scarsità di scelta ma mettere due trequartisti a fare le mezzali è come pensare che la palla gli avversari non la toccheranno mai. Ecco, con Brunetta e Vazquez, più una punta, insieme ci sarebbe bisogno di tre Kuçka a supporto. (Giornataccia per Juric e speriamo le abbia già consumate tutte).

Là davanti tanti punti interrogativi.

Insomma se Maresca ha delle idee di calcio innovative: non mi sono chiare, ma sono un po’ testone.

L’importante è che arrivino i risultati.

(Rubrica ancora senza titolo)

Lecce batte Parma al Tardini tre a uno e giocherà nel prossimo turno di Coppa Italia contro il La Spezia. Luca Tegoni

Stadio Tardini

Stadio Tardini

53 pensieri riguardo “CENERE AL TARDINI, opinione di Luca Tegoni

  • 16 Agosto 2021 in 12:32
    Permalink

    Mi aspettavo di più da lei Tegoni, mi dica fino a quanto ha contato prima di scrivere un articolo così…. Ntouno ntodue ntotre…

    • 16 Agosto 2021 in 13:43
      Permalink

      mi sudavano gli occhi, o forse erano lacrime

      • 16 Agosto 2021 in 15:18
        Permalink

        buuum ,quelle solo per chi le merita ,vedi mica cle sempor dre ridor otherwise clever ? ,co gal da ridor po

    • 16 Agosto 2021 in 23:08
      Permalink

      Io mi aspettavo molto ma molto più da Maresca, molto e molto di più da certi giocatori che arrivati a Parma come fenomeni sono risultati i piu’ scassi e i meno motivati come Vasquez e Juric
      Sohm e altri che imbrocchenoisi di brutto, che più che giocatori sembrano zombies.
      In difesa poi si vede chiaramente che per Sohm quello non è il suo ruolo e infatti è stato con il Lecce il peggiore in campo.
      Tutti l’hanno capito da tempo dopo averlo visto giocare nelle amichevoli.
      L’unico che non l’ ha ancora capito è MARESCA e questo è GRAVISSIMO.
      Ma io dico queste cose Maresca non le vedeva? Si vedeva che il Parma con Sohm Vasquez e Juric giocava in 8
      Perché non li ha cambiati,?
      Questo Maresca mi ha veramente deluso
      Negli ultimi 30 anni mai ho vi isto giocare il Parma così male e la cosa che dovrebbe far pensare è che la squadra mai l’ ho vista MESSA IN CAMPO COSÌ MALE.
      Giocatori deconcentrati che non sanno in campo cosa fare.
      Per me Maresca non è l’allenatore adatto
      a un Parma che in serie 🅱️ vorrebbe vincere il Campionato.
      Sembra abbia idee confuse, molto confuse.
      Rimpiango D’Aversa ed e tutto dire.
      Un ultima cosa.
      Buffon è veramente infortunato o ha capito che è meglio darsi infortunato piuttosto che prendere goleade rovinando così in il suo finale di carriera?
      Scommettiamo che a gennaio ( o forse prima) avendo capito che con gli schemi di Maresca 2 – 3 gol si prenderanno a ogni partita chiedera’ di essere ceduto o in alternativa fara’ pochissime partite?
      La verità è che nonostante i soldi spesi
      ( male anzi malissimo) c’è da rimpiangere D’Aversa che nei primi due anni di serie 🅰️
      ci eravamo salvati con giocatori motivati.
      Maresca ha …..fior di giocatori ma vedrete fara’ un campionato mediocre e se questo è il vero Parma forse non ci salveremo nemmeno altro che serie 🅰️
      Povero Krause spende e spande ma al Tardini sconfitte su sconfitte.
      L’ ultima partita vinta ai Tardini ?
      Chi ne lo sa dire?
      Correva l,’anno………

  • 16 Agosto 2021 in 13:39
    Permalink

    non voglio sparare sulla croce di malta che maresca sia inadeguato e ‘ chiaro anzi claro a tutti ma sarò clemente , diciamo maresca andrebbe bene in una squadra di centro classifica dove hanno il tempo di aspettare i suoi esperimenti qua serve uno esperto già pronto direbbe d aversa . Ma il signor direttore area tecnica dott Ribalta esiste ? una volta avevamo dei ds semplici DS con le palle il mitico ammiraglio e anche faggiano che ci mettevano la faccia e ieri era necessario dopo 3 sconfitte …..e molti dubbi su maresca e il progetto . . Ieri sarebbero stati di fianco all allenatore avrebbero spiegato meglio il progetto è le future mosse per porre rimedio ad evidentilacune . ribalta non pervenuto non comunica con nessuno nel suo eremo ben pagato !!

    • 16 Agosto 2021 in 13:44
      Permalink

      ba, a guardarlo in faccia dal primo, giorno sto rivalutando le teorie lombrosiane

  • 16 Agosto 2021 in 13:58
    Permalink

    Idee innovative? Follia pura! Cacchio, il calcio è una cosa semplice e mettere i giocatori in campo a caso è tutto fuorchè sinonimo di brillantezza.

  • 16 Agosto 2021 in 13:59
    Permalink

    Ribalta è sempre stato un osservatore di bassissimo livello. Pochi giocatori trovati, zero considerazione nazionale e internazionale. Pederzoli è corresponsabile del fallimento dell’anno scorso mentre Maresca è l’ennesimo Messia del calcio. Dopo il parma lo vedo bene al gozzano

    • 17 Agosto 2021 in 00:08
      Permalink

      Condivido infatti non prendere Coda e prendere al suo posto Tutino spendendo la stessa cifra è una cosa che fa molto pensare e pensando e ripensando viene rivalutato FAGGIANO che prendeva buoni giocatori pur potendo spendere poco denaro mentre Ribalta prende pessimi giocatori pur potendo spendere molto denaro.

  • 16 Agosto 2021 in 14:35
    Permalink

    Ma prendere Ranieri o Iachini che venivi subito in A senza gettare soldi nel cesso era troppo semplice?

    • 16 Agosto 2021 in 15:21
      Permalink

      it’ so simply like to park the car in street to bridge goatpumpkin

    • 16 Agosto 2021 in 15:36
      Permalink

      no Davide in serie A ci si va con un allenatore che sappia l inglese o più lingue !! non lo sapevi tu sei antico ……cosa assurda ma torni a casa krause mi faccia il favore sta distruggendo tutto fermatelo !!! quel signore di calcio non capisce nulla ma c’è n era di allenatori che ti potevano dare certezze fin che volevi e andato a prendere lo scacchista del calcio !! il filosofo ad ascoli l hanno cacciato a calci in culo dopo poche giornate qua c’è lo terremo per 3 anni con quello che prende non lo
      licenziano

      • 16 Agosto 2021 in 16:50
        Permalink

        Certo Krause a casa sua……e lo compra lei il PARMA AC?

        • 16 Agosto 2021 in 18:20
          Permalink

          an ghe dubi il parma ac e’ da mo che e’ sepolto,spagliarsi ,nel frattempo trovi qualcosa di piu’ impegnativo da scrivere tipo “allora li vada ad allenare lei” first option
          “lo faccia lei il calciomercato che ne sa piu’ di un ds” second option se no ,questa le ammazza tutte “grazie ghiro che se non ci fosse lei chissa’ dove saremmo” evergreen ,dio pane che livello oh

        • 16 Agosto 2021 in 20:19
          Permalink

          claudio ma smettila bambinello allora lo compri tu lo dicevamo all asilo ! che discorso è ? allora continuano a distruggere la ns storia ? non vedi che non comunicano con nessuno ne con i tifosi ne con i giornalisti !! oggi i giornalisti ne sanno come noi cosa pensi che se continua così ci sarà più di mille spettatori al tardini ? mica siamo stupidi non andiamo a mangiare il pop corn sugli spalti con la trombetta come gli americani . Non c entrano i soldi ma capire di calcio pensi che preziosi e ferrero ne abbiano molti ? o l empoli ? eppure in serie.A ci stanno. Pensi che con il nome di parma non ci siano altri interesssati ? ti sbagli ( guarda tacopina ha preso la spal ! ) Detto questo krause non ha messo un eur per il mercato quest anno non un eur per cui dove sono i soldi ? che cavolaie dici ha preso 10 ml da hernani e cornelius e ne ha spese 8 stop per tutino e il balordo polacco e l inguardabile juric questi sono i fatti veri

          • 17 Agosto 2021 in 07:13
            Permalink

            La nostra storia…….grande passato…….crack Parmalat……..parliamone……
            lasciamo stare le palle…..la nostra dimensione è sempre stata la B e la C, ….mentre voi vi meritate la D.

  • 16 Agosto 2021 in 15:19
    Permalink

    Aldo ti sei dimenticato Lucarelli, Galli, Kalma e Tognèt Polenta

  • 16 Agosto 2021 in 15:33
    Permalink

    e comunque sia ben chiaro che aver preso tal correja dalla juve under 23 per 7 milioni e sle bo ce ne danno uno in piu’ e’ un operazione che ci mette tra le favorite del torneo cadetto pochi bali ,an crid mighe parche’ aio’ fni il lacrimi dal ridor

  • 16 Agosto 2021 in 15:52
    Permalink

    Con la squadra messa in campo come ieri l’unica salvezza sarebbe stata la clonazione e l’ingaggio di Maldini, Thuram e Baresi.
    Se Maresca vuole fare giocare contemporaneamente Brunetta e Vazquez, solo uno dei due può fare il centrocampista. Per ragioni di gamba Brunetta può fare l’esterno offensivo, Vazquez il regista come Donadoni faceva fare a Valdes. Ma ha bisogno di avere due incontristi a proteggerlo.
    In attacco Benek è da 8 per i movimenti senza palla, ma quando il possesso è nostro viene servito pochissimo e solo per fare da sponda.
    Man ha la capacità di saltare l’uomo come pochi altri, ma si perde in scelte di gioco inopportune. Iacoponi ha tanta buona volontà, ma sul piano tecnico deve ancora essere “sgrezzato”.

  • 16 Agosto 2021 in 17:02
    Permalink

    Mi sa che in questi 7 mesi NON MI SONO PERSO NULLA…

    ………………………………………..Alcuni punti interrogativi —!!!!???????

    Gli ALLENARORI, cosiddetti normali e pragmatici, la prima cosa che fanno è mettere i giocatori nei loro ruoli naturali, ( tanto per cominciare, leggasi SOHM, BRUNETTA, VASQUEZ )

    Simone IACOPONI, come terzino destro, IS MEJ che Sohm, ma pure GRASSI, che, se integro fisicamente, proprio scarso scarso non è ..( indipendentemente dal procuratore )

    Il suddetto SIMONE, coi difensori schierati in campo domenica, SE LA PUO’ GIOCARE TRANQUILLAMENTE ANCHE DA CENTRALE …

    Ma, Chaka TRAORE’, classe 2004 ( già esordito sia in Coppa che in campionato, ce lo siamo lasciati scappare ?? Quello che era stato dipinto come un fenomeno predestinato ..!!!! )

    ZAGARIDIS e BUFFON che infortuni hanno …???

    In questa attuale squadra ci stavano bene anche SCOZZA e ANTONINO BARILLA’ ( la legna per l’inverno vuole fatta subito ..!! )

    A ghè da cambier bombè…tal dig mi ….
    Così come domenica, anche con SCHIATTARELLA, forse, dico forse, si arriva nei primi 10….

    Saluti
    Moro

    • 16 Agosto 2021 in 18:23
      Permalink

      ciao Moro e mi sa che non ti perderai nullaanche nei prossimi 7,galleana arriviam e pesenti ci becchiam

      • 16 Agosto 2021 in 20:02
        Permalink

        Ciao Stopaj, l’allusione al Galleana e a Pesenti mia ha fatto sorridere ( mi sa tanto che JDM ci cova !! )
        ..come stai ragazzo ??
        ti leggo sempre sul pezzo, attento, critico, sagace, il solito humor sottile … giusto ??
        ..
        sta ben

    • 16 Agosto 2021 in 20:28
      Permalink

      Moro il problema è l allenatore perché la squadra adesso come rosa se prendi un buon terzino destro e un centrale può lottare per la serie A ma non certo giocando come vuole maresca quella e follia pura …….e utopia va bene per una squadra tranquilla come il cittadella dove si a tempo per fare esperimenti

  • 16 Agosto 2021 in 17:06
    Permalink

    Vorrei aggrapparmi al fatto che il giocatore che dovrebbe far girare la squadra ieri era letteralmente in ginocchio, anche se, purtroppo, anche quando in forma Vazques non è un fulmine di guerra. Sicché a mio modesto parere per farlo giocare come lui sa (e che sappia giocare mi pare non sia in dubbio) ag vol ataca von cal daga zo cmè un frer. C’è in rosa? Poi gli altri ragazzotti dovranno darsi da fare per correre anche per lui. Speriamo anche che il mister abbia poi l’intelligente umiltà di accettare qualche consiglio che potrebbe arrivare da Buffon. Dopo quello che ho visto ieri volevo solo vedere il bicchiere pieno almeno per un quarto, sforzandomi di sperarci anch’io…

  • 16 Agosto 2021 in 17:29
    Permalink

    Sohm, Busì, il polacco e il greco sono l’emblema del fallimento,
    si badi bene voluto e cercato. Come uno che gli prende la sciolta e va consapevolmente a evacuare in mezzo alle ortiche e non dietro una bella pianta o in mezzo ai pitació.

    • 16 Agosto 2021 in 17:39
      Permalink

      Tu invece la fai su un ventilatore

      • 16 Agosto 2021 in 20:33
        Permalink

        Amico mio non sono mica un piòcione ho il condizionatore crepi l’avarizia.

        • 17 Agosto 2021 in 19:38
          Permalink

          vo a zero ,per davide ,palla al centro ,con pencroff le cme zugher contra al perma ,as partisa minim da vo a zero

    • 16 Agosto 2021 in 18:51
      Permalink

      Fallimento? Pensavo che il campionato dovesse ancora cominciare

      • 16 Agosto 2021 in 19:36
        Permalink

        No è che non è ancora finito l’altro per voi diversamente cognitivi 🤭

      • 16 Agosto 2021 in 21:17
        Permalink

        Dai Claudio, ma c’eri ieri sera al Tardini? Dal vivo è stato terribile: squadra senza capo ne coda, senza senso, senza una logica…allucinante.
        Se va bene ci salviamo, altrimenti saremo la barzelletta d’Italia, con un presidente che spende ma che si mette in casa più dirigenti che tecnici e giocatori. Na roba da mat.
        E Ribalta? non si è nemmeno fatto vedere… imbarazzanti TUTTI!
        Presidente svegliati!!
        Cmq, a livello di rosa, con le ultime partenze, siamo da bassa classifica, anche perchè io scommetto che Mihaila verrà venduto e Buffon non lo rivedremo più…
        Poi vogliamo parlare della attitudine alla corsa dei nostri giovani… figa sono imbarazzanti… o non si sono allenati o sono proprio negati per questo sport. Ma avete visto come corrono Iacoponi, Sohm, Juric, Valenti….? Sohm veramente non capisco come possa giocare a calcio, io in Promozione non lo vorrei neanche vedere nella mia squadra uno così.
        Speriamo bene

      • 17 Agosto 2021 in 10:21
        Permalink

        Claudio ma da dove vieni sei il marziano dal prosciutto sugli occhi ?

  • 16 Agosto 2021 in 20:36
    Permalink

    Io penso che giocatori ci sono, abbiamo una rosa che fa invidia a tutta serie b. Devono lasciare Maresca a lavorare e soprattutto la società non deve intervenire per le scelte dei giocatori da mettere in campo.

  • 16 Agosto 2021 in 21:06
    Permalink

    Ciò che mi ha molto contrariato è il fatto che, ben sapendo un mese prima che si sarebbe retrocessi, ci si è ridotti al 16 agosto, 4 giorni prima dell inizio campionato, con 4…5 giocatori ancora mancanti …

    SOCIETA’, DIRIGENZA, ALLENATORE ,,,,,chi ha dormito ???

    Altra situazione, legata a quanto sopra, tutti gli anni, come da copione, si va in ritiro con nemmeno mezza squadra…poi, giusto per gradire…

    BUFFON arriva dopo una settimana
    VASQUEZ, a fine ritiro…
    ZAGARIDIS non pervenuto
    BERNABE’, vedi sopra

    mentre, al contrario, gli umili, silenziosi e bravi ragazzi ( IACOPONI, GRASSI e LAURINI ) vengono bistrattati, nemmeno in ritiro due di loro …..senza nemmeno dare minutaggio in amichevole …

    ed intanto, PEZZELLA, KUKO ed HERNANI ( titolari in SERIE A ), SE NE SONO ANDATI …

    ….. SOCIETAì, DIRIGENZA, MISTER …

    CHI COMANDA IN QUESTO CALDERONE ..??? che tutto sembra meno che una squadra dfi calcio …

  • 16 Agosto 2021 in 21:12
    Permalink

    Senza ipocrisia e catastrofismo, di tutte le squadre di B che ho visto in Coppa Italia, oggi il Parma è la peggiore per distacco. Non abbiamo un’identità, un gioco e una formazione credibile. Di questo è responsabile Maresca e corresponsabili pederzoli e ribalta che hanno messo fuori rosa, i calciatori in esubero. Cosa costasse tenerli integrati alla prima squadra non lo so proprio.
    I vecchi (inglese gagliolo man mihaila Osorio) si capisce perché vogliano andarsene. Un anno intero di sconfitte logorebbero chiunque al di la delle loro qualità

  • 16 Agosto 2021 in 22:42
    Permalink

    Come c’è chi prova piacere a farsi randellare il gnao con dei frustini, così c’è chi invece di prendere Ranieri, Coda e essere certo di andare in A subito senza problemi prende un giovane che parla bene inglese che viene dalla primavera del City e che emula Guardiola, polacchi di 18 anni, spagnoli con problemi cardiaci, punta su un rapper svizzero e mette come Direttore uno calato da Marte. Però oh lui magari gode così

    • 17 Agosto 2021 in 08:34
      Permalink

      At si fort, al me tira a ma apolloni a seconda in do la penda de, i l’han casè via da perma cme un brut mel, mo in do serot a la playa cme il to solit? O serot dre sarcher un striming pirata par non pagher mighe, mo mama

  • 16 Agosto 2021 in 23:08
    Permalink

    È incredibile i giocatori che adesso volete reintegrati, due mesi fa li volevate fuori dai coglioni, io voglio che comprino della gente buona, non Laurini Grassi Dermaku Sepe Sprocati e magari Siligardi

    • 17 Agosto 2021 in 08:33
      Permalink

      Non li voglio reintegrati. Dico che mi sembra poco intelligente metterli fuori rosa, farlo allenare a parte perché so è convinti di venderli. Se poi non riesci cosa fai? Qui si vede la insipienza di ribalta e pederzoli che dicono sicuramente li vendiamo. È una società di presuntuosi mossi solo per interessi propri ovvero far vedere a tutti che sono bravi. Se non cambiano la testa, non può finire bene

      • 17 Agosto 2021 in 09:33
        Permalink

        no fagli uno schizzo ,lo scritto non lo capisce

    • 17 Agosto 2021 in 10:28
      Permalink

      Claudio ok va tutto bene continuano così …..bravo bravo i tuoi interventi tirano su il morale fanno ridere a crepapelle

      • 17 Agosto 2021 in 11:36
        Permalink

        Wow nome in perfetto stile lattaio ridicolo

  • 16 Agosto 2021 in 23:30
    Permalink

    Sarà un bellissimo campionato..fidatevi..
    AVANTI CROCIATI

  • 17 Agosto 2021 in 08:53
    Permalink

    Grassi Sepe Laurini Sprocati Siligardi & c. il solo posto dove reintegrarli è l’ufficio lavori pubblici del Comune ad Coléć. Così forse qualcuno taglia gli erbassoni secchi ormai ad altezza uomo che vendendo da Parma hanno reso l’aiola davanti alla scritta Parma Calcio una giungla degna di un paese del 4 mondo.

  • 17 Agosto 2021 in 09:30
    Permalink

    Ricompare Morosky e si ricompone d’incanto tutta la “corte dei miracoli” al completo. Rido a crepapelle.🤣🤣

    • 17 Agosto 2021 in 11:59
      Permalink

      rida rida a forsa ed ridor chisi’ andeme a ridor a carera nador

    • 17 Agosto 2021 in 12:28
      Permalink

      co dit tafazzi ,ricompare morosky e sei ricomparso tu che completi la corte dei miracoli,at si furob va,ahahahaha

  • 17 Agosto 2021 in 14:10
    Permalink

    Stopaj l’ha studiè l’ingles al sereli dal Bolaffio

    • 17 Agosto 2021 in 16:34
      Permalink

      a chitammuort inveci l’ho imparede al sereli n’coppa a posillipo

      • 18 Agosto 2021 in 08:42
        Permalink

        La moderazione cancella tutte le mie repliche al tuo vile accenno ai morti. Lei è un diversamente non stronzo

  • 17 Agosto 2021 in 19:10
    Permalink

    Donca, nono stant that la societè has dit di write in english, mi, vist can so miga bon ( big ) ben al foraster, a fag my self, cmè poss:
    cla squedra chi la nem piesz miga,
    i m vist quesi tutti el competitors in coppa e a sema tra i pù schers ( an schersz miga tant però )..

    NON PENSAVO DI AVERE DEI CORTIGIANI che mi aspettavano…
    non era nelle mie intenzioni, mi sono permesso di scrivere un paio di commenti “pseudo tecnici”, per come la vedo io, senza fare proclami, senza attaccare nessuno ma, solo chiedere qualche risposta ai miei piccoli quesiti …

    ANDATE A GUARDARVI qualche partita della Serie B….vedrete che ritmo e che bagarre in campo….
    qualche squadra di serie A, nella Coppa Italia, ha sofferto non poco…

    un saluto a tutti i lettori di corte mo anca tutt chietor…
    as sentima vers san marten ..

    moro

    • 17 Agosto 2021 in 19:42
      Permalink

      mo co vot chi guerdon lilor,in san gnanca in do stani ed ca’ ,ahahahahah,ne ha uccisi piu’ il web di ghirardi,the new generation ed bambocio’ ,chiamate le mamme adesso,ue ueeee ueee

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI