IL COLUMNIST di Luca Russo / LA SERIE B E’ COME L’IPPICA E IL CICLISMO: CAVALLI E CORRIDORI BUONI SI VEDONO ALLA FINE

(Luca Russo) – Il Parma “ammirato” l’altra sera contro la Cremonese, che al Tardini ha dominato in lungo ed in largo a dispetto della vittoria di misura, è quanto di più lontano possa esserci dal concetto di equilibrio. Che fossero con la palla tra i piedi o impegnati nella fase di non possesso, i ragazzi di Maresca non hanno mai dato l’impressione di essere sistemati sul campo in maniera, appunto, bilanciata o perlomeno secondo le modalità che ci si aspetterebbe da chi ambisce a ritornare in massima serie senza dover puntare tutto sui playoff, un campionato nel campionato che non di rado sovverte i pronostici della vigilia e ciò che è stato espresso dalla stagione regolare. Spesso ci si è lanciati all’assalto della porta ben difesa da Carnesecchi letteralmente spaccati in due tronconi: da una parte gli elementi del reparto avanzato, dietro a distanza siderale il resto della squadra (o di quel che vorrebbe esserlo a stretto giro). Lo stesso dicasi per la fase difensiva, durante la quale in più di una circostanza i difendenti si sono pestati i piedi a vicenda andando ad occupare zolle di campo già presidiate, lasciandone scoperte altre con tutti i rischi e i pericoli che ne sono conseguiti. Un disordine tattico che può essere corretto ricorrendo a diverse soluzioni, per esempio anche facendo l’equilibratura al gruppo. E ritorniamo al concetto espresso in apertura: l’equilibrio, che ti porta a mantenere le giuste distanze tra i reparti e pure a non cadere nella trappola dell’incomprensibile nervosismo da cui è scaturita l’espulsione di Vazquez, che ha frenato il tentativo di rimonta contro i grigiorossi e condizionerà pure la gara di domani a Terni. Una mancanza di equilibrio che però non si limita alle sole questioni di campo: in tal senso è sufficiente ascoltare il parere diffuso della tifoseria a proposito delle prime uscite dei Ducali. Valutazioni molto severe, giudizi troppo trancianti e definitivi se si considera che il campionato è appena iniziato e di strada da fare ce n’è parecchia. L’umore della piazza è evidentemente ancora inquinato da ciò che si è dovuto mandare giù fino a pochi mesi fa e, detto tra noi, è abbastanza normale che sia così. Tuttavia quattro giornate sono realmente poche per demoralizzarsi e lo sarebbero anche per esaltarsi. L’invito, in questi casi, resta sempre quello di mantenere la calma e di dare un’occhiata ai numeri, che una qualche indicazione utile la offrono. Il Parma fin qui ha realizzato 8 reti e ne ha subite 4: proiettando questo andamento sull’intero campionato, a fine anno ne avrà messe a segno 76 e incassate 38, un dato in linea con l’obiettivo di ritornare rapidamente in Serie A. E lo sarebbe perfino se dal computo escludessimo la goleada rifilata al Pordenone. Nell’ultima edizione della cadetteria le tre promosse Empoli, Salernitana e Venezia hanno siglato rispettivamente 68, 46 e 53 gol, subendone 35, 34 e 39: non mi pare che il Parma di Maresca sia tanto distante da tali numeri. E poi guardiamo la classifica, ma quella dopo la quarta giornata dell’edizione 2020/2021: Empoli secondo con 10 punti, Salernitana terza con 8 e Venezia sesto con 7. I gialloblù non mi sembrano in ritardo nemmeno da questo punto di vista. La Serie B è come una classica di ciclismo o una gara di ippica: è importante restare attaccati alle posizioni di vertice fino ai metri conclusivi per poi giocarsela senza risparmiarsi nella volata finale. I cavalli (e i corridori) buoni si vedono all’arrivo. Luca Russo

11 pensieri riguardo “IL COLUMNIST di Luca Russo / LA SERIE B E’ COME L’IPPICA E IL CICLISMO: CAVALLI E CORRIDORI BUONI SI VEDONO ALLA FINE

  • 21 Settembre 2021 in 15:03
    Permalink

    eccoti qua,ti riporto un commento di due anni fa,se e’ vero che i cavalli buoni si vedono alla fine e’ altrettanto vero che i ronzini si riconoscono in partenza

  • 21 Settembre 2021 in 15:06
    Permalink

    Non diciamo cazzate.
    Il Parma costa otto volte meno del Parma eppure ha dimostrato di essere più forte di noi che abbiamo speso male i soldi prendendo giocatori che in serie 🅱️ si considerano sprecati.
    Abbiamo poi un allenatore che non è un adatto al campionato italiano facendo cose turche.

    • 21 Settembre 2021 in 19:30
      Permalink

      La Cremonese costa otto
      volte in mano del Parma
      Scusate il lapsus

  • 21 Settembre 2021 in 15:19
    Permalink

    Per creare un minimo di equilibrio è necessario prima di tutto mettere un terzino vero, far giocare Juric non da ala destra ma da centrocampista di contenimento, perché anche domenica sera non ha recuperato palloni, essendo sempre impegnato a correre a ritroso a causa della perdita del pallone nella nostra metacampo, e mettere un centravanti di manovra che torni a centrocampo, Inglese a Pordenone ha ben figurato perché eravamo già 2 a 0, e il lavoro sporco lo aveva fatto Brunetta partecipando alla manovra.

  • 21 Settembre 2021 in 16:40
    Permalink

    E i brocchi quando si vedono?

  • 21 Settembre 2021 in 16:41
    Permalink

    Con Iachini con la squadra che abbiamo saremmo già primi e in A a gennaio.

  • 21 Settembre 2021 in 18:07
    Permalink

    Sarò pessimista ma questa non è una squadra è un insieme di individualità alcune valide altre, poche, francamente scarse ma se in campo sono divisi in due tronconi e si continua a schierare giocatori fuori ruolo e si lasciano praterie sul nostro fianco destro dal quale non si vede una azione ne difensiva ne di attacco corale un motivo ci sarà o dobbiamo chiudere occhi e tappare la bocca.
    Non occorre un genio calcistico per comprendere che è follia autolesionistica insistere nella genialata di Sohm esterno destro e centrocampista in realtà ne l’uno ne l’altro, nelle sgroppate di individuali dei due esterni rumeni oppure i due esterni si lanciano da soli semplicemente perchè i terzini non li acompagnano mai nell’azione e sono obbligati, come penso io.
    Comunque l’allenatore per ora è palesemente insufficente e non all’altezza, manca di esperienza e si vede, eccome se si vede, speriamo che si ravveda presto e non faccia il fenomeno o la vedo nera.
    forza parma

    • 21 Settembre 2021 in 19:48
      Permalink

      Condivido tutto quello che tu
      disilluso hai scritto.
      Maresca è un allenatore
      scarso anzi molto scarso
      Non c’è gioco
      Non c’è squadra, troppe individualità.
      Ognuno gioca per conto proprio anche
      perché degli schemi di Maresca nemmeno i
      giocatori ne capiscono qualcosa
      Anch’io la vedo nera e prevedo nella migliore delle ipotesi 1 punto nelle prossime due gare e, nella peggiore delle ipotesi zero punti.
      In entrambi i casi se dovessimo prendere in queste due partite un punto o zero punti Maresca va esonerato altrimenti è chiaro che si vuole formare questo allenatore scarso alle spese del Parma programmando la promozione nei prossimi anni sempre ovviamente con Maresca allenatore che abbiamo come sposato all’altare.

  • 21 Settembre 2021 in 20:04
    Permalink

    Intanto domani andiamo a Terni con due centrocampisti di numero. Dico due. Imbarazzanti!

  • 21 Settembre 2021 in 21:55
    Permalink

    C’è un motivo per cui come l’anno della C rispetto al Venezia di guarda caso Inzaghi e Perinetti ci troviamo sempre e dico sempre a giocare i match importanti dopo le altre? Addirittura giorni dopo

  • 21 Settembre 2021 in 22:05
    Permalink

    Un allenatore esperto se mancano i cavalli fa trottare gli asini

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI