Stadio Tardini

Stadio Tardini

25 pensieri riguardo “IL MIO COMMENTO AL FINALE DI MERCATO DEL PARMA! 🔴 (Video Papirus Ultra)

  • 1 Settembre 2021 in 19:35
    Permalink

    Buon mercato. Se non fosse per il fatto che a centrocampo siamo indiscutibilmente “corti”, l’avrei definito ottimo.

    • 5 Settembre 2021 in 09:38
      Permalink

      Ci sono dieci squadre in B che lotteranno per la 🅰️
      Occhio a Monza Cremonese Brescia Frosinone Benevento Lecce Como Spal
      Crotone Cittadella e a ….qualche sorpresa.
      e chi più ne ha piu’ ne metta.
      Vedrete ogni settimana un big match
      Dura andare in A.
      Ricordatevi che al novantaseiesimo abbiamo rischiato di perdere in casa col Benevento poi….San Mihaila e Vazques hanno fatto il MIRA …..CULO divino

  • 1 Settembre 2021 in 22:11
    Permalink

    Abbiamo mandato via la maggior parte delle mele marce e nel complesso siamo una squadra più forte nei nomi rispetto allo scorso anno (peccato solo per Sepe). L’unico problema è il centrocampo davvero corto.

    • 1 Settembre 2021 in 22:33
      Permalink

      Forza la Nuova Parma Calcio 1913

  • 1 Settembre 2021 in 23:22
    Permalink

    Manca un centrocampista, un metronomo.
    Bisognerebbe cercare negli svincolati senza aspettare gennaio….

  • 1 Settembre 2021 in 23:54
    Permalink

    in avanti per la serie B siamo tanta roba …….a centrocampo numericamente scarsi a gennaio bisognerà intervenire se schiattarella ha un raffreddore chi gioca ? camara e infortunato e secondo me non è pronto per la B per cui non abbiamo rincalzi e juric non convince io avrei tenuto brugman …..dietro forse un centrale in più l avrei preso valenti e ingestibile !!! dovranno rispedirlo in argentina litiga con tutti infatti anche maresca dopo liverani e d aversa l ha già tagliato non è affidabile dal punto di vista tattico ed è mal visto nello spogliatoio per cui un. entrale in più ci vuole

    • 2 Settembre 2021 in 11:10
      Permalink

      In panchina c’è Camara, Sohm, e Vazquez può arretrare a centrocampo se c’è bisogno. Sono 3 alternative per i 3 titolari Del Prato, Juric e Schiattarella. Sohm per Prato a fare il doppio ruolo, Vazquez per Schiattarella ad impostare, Camara per Juric come nella gara con il Benevento.
      Numericamente ci siamo. Non si può neanche fare una panchina di 45 giocatori, altrimenti chi sta in panchina gioca troppo poco e iniziano i mal di pancia.

      • 3 Settembre 2021 in 00:36
        Permalink

        alevuzz del prato e un terzino e vasquez un trequartista non possiamo rincominciare a mettere gente fuori ruolo , centrocampisti veri sono tre per 2 posti ci sono juric che finora ha giocato male poi schiattarella e il balordo di somh ! come riserva dei due …….camara se permetti oltre essere infortunato per la b non è pronto troppo leggero in interdizione vedi il goal del benevento ..Un centrocampista servirebbe eccome tra infortuni e squalifiche messi così a centrocampo avremo grossi problemi le rose lunghe sono altre considerando poi che somh e juric se stessero in panchina sarebbe meglio ci vorrebbe un altro schiattarella o esperto come lui che picchia e imposta

        • 3 Settembre 2021 in 14:03
          Permalink

          Mi sono perso il goal del Benevento

        • 3 Settembre 2021 in 14:33
          Permalink

          Vazquez a centrocampo può giocare benissimo. E se vorrà fare giocare insieme Brunetta e Vazquez fra un po’ uno dei due dovrà stare a centrocampo, perché le ali titolari saranno presumibilmente i due Man e Mihaila.
          Camara è infortunato ma mica morente. Rientrerà. Se il progetto è quello di lanciare dei giovani bisogna dargli fiducia. E io apprezzo una società che non lo fa solo a parole ma lo fa nei fatti. Poi se tu preferisci un altro tipo di progetto è un altro paio di maniche.

          • 3 Settembre 2021 in 14:56
            Permalink

            Inoltre pablo ricordati che è stato preso un altro terzino destro, quindi se proprio saremo in emergenza Del Prato verrà spostato a centrocampo.

  • 2 Settembre 2021 in 07:58
    Permalink

    È andata bene.
    Se al novantaseiesimo, un minuto prima che segnassimo il gol vittoria, Moncini avesse passato la palla a Impronta invece di voler tirare lui, sarebbe stato gol sicuro e col Benevento avremmo perso in casa sempre negli ultimi minuti.
    Poi si è ribaltato tutto grazie a Vazques e a Mihaila ma questo deve fare riflettere.
    Come mai negli ultimi minuti c’è la facciamo addosso dalla paura e la concentrazione va a farsi benedire?

  • 2 Settembre 2021 in 09:07
    Permalink

    mercato pare buono. ottimo aver cambiato quasi tutti considerando i grossi problemi dello scorso anno con diversi giocatori che non si sono impegnati per niente.
    Meret si è rotto. chissà se riusciamo a liberarci anche del palo della luce Sepe. sarebbe fantastico visto che era il primo della lista dei fannulloni.

    • 2 Settembre 2021 in 14:55
      Permalink

      Sepe diciamolo chiaramente, è stato un vigliacco.
      Quando gli abbiamo negato il trasferimento HA GIURATO di farcela pagare facendo entrare tutti i tiri nello specchio della porta.
      Ma si e’ fatto karakiri
      ORA NON LO VUOLE PIÙ NESSUNO
      Nemmeno per gioco
      Nemmeno per errore
      Nemmeno per sogno
      Nemmeno gratis.
      Io non ho maib augurato un brutto
      malè a nessuno e non lo farò nemmeno questa volta ma Sepe prende quasi 80.000 euro al mese senza far niente mentre ci sono operai chi si tirano il collo tutto il giorno e prendono innunanno la metà di quello che lui prende in un mese
      Questo PROPRIO non mi va giù.
      Aveva ragione Arrigo Sacchi quanto diceva che prima viene l’ uomo e poi il calciatore
      Buffon grande spessore umano
      Sepe spessore zero virgola zero
      Si dovrebbe vergogna sé ha dignità ma lui la dignità nemmeno sa cos’è
      per cui…….⚡⚡⚡⚡⚡⚡⚡⚡⚡⚡😡

  • 2 Settembre 2021 in 11:44
    Permalink

    Il mio giudizio sul mercato non lo esprimo con una votazione ma con una considerazione doverosa: che finalmente si è compresa la logica di intervento della società. Si dovevano epurare di tutti i giocatori facenti parte della vecchia società e al 75% ci sono riusciti. Ora però dobbiamo vedere se questa logica darà i suoi frutti. Mi pare ci siano stati interventi per tamponare la difesa con un centrale esperto come Danilo ed un altro centrale mancino che sappia impostare come Cobbaut (da verificare nuovamente una partita non basta). A centrocampo si sono persi 2 giocatori, Brugman e lo sfumato Tavares. Pederzoli dice che siamo numericamente a posto così. Credo non sia vero, occorrerebbe un’alternativa a Schiattarella che al momento non abbiamo. Sohm arretrerà sicuramente e per il momento riusciremo a tamponare. A Gennaio però in quel reparto qualche acquisto andrà effettuato.
    Davanti siamo tanti,forse troppi, e potenzialmente molto forti e ben riforniti. Mi auguro che questo sbilanciamento non vada a stressare troppo la retroguardia. Ad ogni modo le prime due partite hanno portato punti, questo è fondamentale per un gruppo in costruzione. Speriamo che i meccanismi vengano oliati presto così da arrivare in forma psicofisica ottimale a breve. Il campionato è lungo e i proclami ad oggi servono meno dello zero. Avanti una partita alla volta lottando e non mollando fino al triplice fischio.

  • 2 Settembre 2021 in 13:20
    Permalink

    Le Fiere di Baganzola impegnate in questi giorni dalla manifestazione top di Ponte Caprazucca a favore del Territorio sono attraversate da orde di soggetti simil zombie di “ualchin ded”. Sono i dottoroni e gli avvocatoni grigi e pelati che smessi i bermudoni di ordinanza per le due settimane centrali di agosto, hanno reindossato la divisa di ordinanza, il vestito di lana e le scarpe di cuoio e con mascherina a becco attraversano caracollanti gli ampi spazi vuoti tra gli “stend” alla ricerca di industrialotti a cui dare il gomito con connessa mossa d’anca (seguendo zelantemente le indicazioni sanitarie). Non essendoci praticamente nessuno (cosa ovviamente che la Rudarola impegnata a dare i numeri della pandemia e le inutili interviste ai vertici di Palazzo Soragna non evidenzia) i poveri dottoroni serissimi sono i soli soggetti che spaesati si trascinano tra tomaccari e parsutari. D’altra parte nasare e spiluccare con mascherina a becco è dura c’è anche il rischio di bsontarla quando me la rimetto dopo aver mangiato un tortello con un po’ di burro. Però ringraziamo l’UPI aperto questo importante evento che segna la ripartenza del Territorio. Propongo due giorni bianchi senza parlare di calcio in onore alla serietà degli Industrialotti che non gettano denari nel calcio ma si impegnano solo a favore dell’ “ecsport”.

  • 2 Settembre 2021 in 13:37
    Permalink

    Maresca ha a disposizione un gruppo più che adeguato per puntare alla promozione. È vero che sarebbe stato meglio disporre di un centrocampista in più, ma è in queste situazioni che deve uscire la capacità dell’allenatore nella ricerca di alternative.
    Come scrisse Morosky a suo tempo, Osorio la potenzialità per fare il centrocampista incontrista ce l’ha. Personalmente mi sentirei più tranquillo a vederlo giocare lì che non al centro della difesa, dove la minima incertezza si paga cara

    • 2 Settembre 2021 in 15:51
      Permalink

      Grande Siber, quesi quesi a nem ricordeva gnanca pu….

      Ho dei ricordi, vecchi ricordi di RYKARD E DESAYLLY che , da ex stopper, furono posizionati davanti alla TRINCEA MILANISTA ( Tassotti, Baresi , Galli, poi Costacurta, Maldini ) …e da li non si passava facilmente….

      ciao
      Moro

  • 2 Settembre 2021 in 13:59
    Permalink

    Ovviamente la tecnologia in vetrina è pazzesca. Abbiamo le acciughe piccanti confezionate con meno plastica e con nuove ricette per chi ha palati meno robusti, parsutto con sali dell’Hymalaia, grana senza lattosio, sugo di tomacca con l’aggiunta di vitamine, concentrato di pomi d’oro in tubetti a basso impatto ambientale a vantaggio dei caprioli e dovrei stare ore a elencare lo stupefacente florilegio di progresso mostrato. Le stesse soffiatrici per le bocce di plastica vanto dell’industria pedemontana hanno raggiunto vette inimmaginabili. Dicono che i “baier” subsabariani quando hanno visto queste macchine prodigiose e quasi miracolose volevano nominare capi tribù alcuni esponenti di spicco di Palazzo Soragna considerandoli quasi delle divinità (i nostri hanno rifiutato gentilmente perché la non c’è Dazon e non si vedono le strisciate). I pastai e sugari nostrani amanti dello sport (curiosamente però di tutti dal fioretto al basket passando per il ciclismo tranne che il calcio cittadino, forse troppo popolare per i palati fini o costoso per piocioni) hanno proposto “stend” minimal chic all’altezza del gusto di Palazzo Soragna e non vorrei dimenticare i mitici consorzi sempre in prima fila a vantaggio del Territorio. Il presidente del consorzio del Parsutto doveva forse però farsi scortare le maniche della giacca e le braghe del vestito ma tant’è i grandi uomini serissimi sono impegnati in altro.

    • 4 Settembre 2021 in 13:29
      Permalink

      Il Cibus è destinato a finire per ingordigia.
      Il Cibus è come il vecchio Parma targato Manenti.
      Non è un una cosa seria
      Per entrare bisogna fare un mutuo..

  • 2 Settembre 2021 in 21:42
    Permalink

    Lasciare Ricci a Frosinone è una idiozia totale.

    • 3 Settembre 2021 in 23:17
      Permalink

      Non si possono prendere i giocatori a caso. Noi in quel ruolo abbiamo Schiattarella che è tanta roba, per cui prendere un Ricci (e pagarlo molto di ingaggio) per fare la riserva in B non mi sembra una mossa intelligente tanto più che ne lui e ne Schiattarella vogliono stare in panca in B. Aggiungo che se dopo la stagione più che buona in A è riuscito a trovare un ingaggio in B all’ultimo giorno di mercato probabilmente dietro ci sono delle motivazioni che noi non conosciamo.
      Sul tema centrocampo corto mi sono già espresso dicendo che una riserva ci servirebbe e sarebbe la classica ciliegina sulla torta… tuttavia, come qualcuno ha già scritto, quando Man e Mihaila saranno al top ovviamente giocheranno entrambi per cui uno tra Brunetta e Vazquez dovrà arretrare a centrocampo… ecco un centrocampista in più che si aggiunge ai vari Schiattarella, Sohm, Juric e Camara (infortunato ma alla spalla, per cui se non è gravissimo nel giro di un paio di mesi tornerà come prima) oltre a Del Prato e Bernabè (penso che a gennaio sarà disponibile).

  • 3 Settembre 2021 in 17:19
    Permalink

    Veh Davide, al Cibus, hai pagato 80 euro (second mi no, pioció), o sei entrato a macca? O eri espositore? Hostess non credo…

    • 3 Settembre 2021 in 21:33
      Permalink

      nono davide era quello che strappava i biglietti al cibus porta nord

  • 3 Settembre 2021 in 21:37
    Permalink

    Amico mio ho cacciato 80 borri nelle tasche di Palazzo Soragna per stare con la mascherina (non a becco) e non portare via niente. La notissima piòcioneria dell’UPI ha contagiato tutta la manifestazione e anche per evitate assembramenti (con 80 euri di biglietto ogni assembramento era impensabile). Meno male che una volta era una cosa popolare…80 euri per del ghiaccio aromatizzato.

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI