BAGOLOZOOM di Claudio Mastellari / BOCCIATURA TOTALE

A Reggio Calabria il Parma era chiamato a dimostrare il vero valore. Sconfitta meritata, ora sappiamo chi siamo

(Claudio Mastellari) – Lo dico onestamente, ieri ero talmente alterato che non pensavo di scrivere oggi. Al Direttore avevo già dato appuntamento a dopo Cittadella, ma poi ho pensato che una piccola gocciolina nel mare può sempre servire, quindi il mio messaggio è unico e chiaro: Maresca non è adatto alla serie B.

Brava persona, con idee chiare (forse troppo), ma la serie B non è il campionato under 23 inglese. La serie B è tosta, va giocata sporca, va sudata in ogni azione, ogni pallone è importante.

Ieri leggendo la formazione iniziale sono rimasto sbigottito: tre attaccanti e due trequartisti. Ancora! Ancora??? Ciò dimostra che in più di due mesi non ha imparato e assimilato nulla. Non ha capito che non è un campionato della Playstation in cui puoi mettere i giocatori che vuoi tanto bene o male non cambia nulla. L’unico incontrista in rosa, Schiattarella, è chiamato sempre agli straordinari e spesso è quello che fa la figura del gramo. Ieri ce lo siamo anche giocati, per colpa di un infortunio al ginocchio.

Non mi capacito di come la dirigenza non capisca che siamo in un vicolo cieco. Mi pare talmente ovvio, anche i bambini si accorgono che il Parma non funziona. Ma non funziona niente in campo, per fortuna qualche solista di tanto in tanto tenta la giocata personale, ma questa non è squadra.

E pensare che il calcio sarebbe un gioco tanto semplice: il portiere para, i difensori difendono, gli attaccanti attaccano, i centrocampisti DEVONO essere in grado di impostare le azioni e arginare gli avversari. Tutta la squadra partecipa e aiuta i vari reparti in entrambe le fasi. Fine. Tutto il resto viene dopo, ma tutto il resto arriva se sono rispettate queste banali basi.

A Maresca serve tempo? Beh il tempo non c’è più, è stato sfruttato male ed è terminato. La sua guida tecnica non ha dimostrato il minimo miglioramento e dubito che altro tempo sia utile ad invertire la rotta. Del resto esistono due tipo di allenatori: quelli bravi che capiscono i giocatori e li mettono in condizione di rendere al massimo già dopo un paio di partite e quelli balordi, che chiedono tempo, tentando soluzioni rivoluzionarie e strampalate senza mai arrivare al dunque.

Cerchiamo di salvarci va là, che in Lega Pro non ho nessuna voglia di tornarci! Claudio Mastellari

Stadio Tardini

Stadio Tardini

12 pensieri riguardo “BAGOLOZOOM di Claudio Mastellari / BOCCIATURA TOTALE

  • 25 Ottobre 2021 in 14:22
    Permalink

    Il Parma di Maresca è
    una squadra di serie C e con Maresca ci andremo SICURAMENTE
    Ormai siamo risucchiati.
    Inutile tergiversare
    Maresca nel campionato di serie 🅱️
    è come una mosca bianca.
    Non perché è bravo ma solo che la
    permanenza di un simile allenatore che mette in campo i giocatori
    ( me lo permetta Majo)
    alla cazzo di cane
    avrebbe difficoltà ad allenare perfino in Prima categoria.
    Senza centrocampisti non si vincono i campionati ma si retrocede.
    Il segreto per vincere è quello di avere un centrocampo forte.
    Se hai difesa forte e attracco forte senza centrocampisti validi perdi.
    Lo so io e non lo sa lui?
    T.S.O. please per Maresca
    A Krause piace?
    Ma questo Krause non
    è per caso che 💕💕….lascio a voi
    il prosieguo della mia domanda.

  • 25 Ottobre 2021 in 14:45
    Permalink

    Serie D come ti rimpiango
    Rimpiango pure Liverani e D’Aversa
    Rimpiango pure Ghirardi
    Per lo meno con lui si vinceva
    Questo fallirà senza vincere.
    Povero Parma.
    Non abbonatevi
    Non fatevi del male.

  • 25 Ottobre 2021 in 14:50
    Permalink

    Maresca non si è dimostrato all’altezza della situazione e probabilmente sarebbe corretto rimuoverlo.
    Ma dopo il suo esonero non credo cambierebbe poi molto.

    Mi chiedo se avete preso seriamente coscienza del livello della rosa a disposizione.
    Ieri la Reggina ha messo in campo gente del calibro di Bellomo, Cionek, Laribi, Galabinov, Menez.
    In panchina c’era un certo Aglietti. Stiamo parlando di professionisti seri che conoscono bene il calcio italiano e la serie B. I calabresi non sono neppure uno squadrone in questa serie B, ma hanno una rosa di tutto rispetto per la categoria. La vogliamo confrontare con la nostra?

    Nell’ipotesi di un cambio di allenatore e supponendo che si passi dal mago di manchester ad un onesto e affidabile allenatore con esperienza in serie B come Iachini.

    Ci rendiamo conto che non ci sarebbe un centroavanti cui fare affidamento? Che non esiste il centrocampo su cui poter impostare una qualsiasi revisione del modulo di gioco o contare almeno in una banale rotazione di elementi tra una partita e un altra?

    Francamente a me sembra che il danno fatto dalla cattiva gestione estiva sia irriparabile.
    Esattamente come lo scorso anno, ci ritroviamo ad ottobre a commentare una stagione praticamente già fallita.

    Più che Maresca, dovremmo esonerare il sig. Krause, allora forse si potrebbe ancora sperare qualcosa.

  • 25 Ottobre 2021 in 15:14
    Permalink

    Si non cambierebbe molto perchè la squadra è stata fatta per assecondare i suoi deliri filosofici ma iniziamo a mandarlo a casa, non capisco cosa debba fare ancora per essere esonerato, la rosa non sarà completa ma non è una rosa da perderle tutte, peggio non poteva fare. Se è preparato ed è una brava persona vada a insegnare a Coverciano che allenare non è il suo mestiere
    Uno schifo di squadra e uno schifo di società 180 euro in curva glieli do quando capiranno qualcosa di calcio, della città e suoi tifosi, sono i primi che si dovrebbero vergognare una manica di presuntuosi incompetenti, gli va bene che sono a Parma

    E’ da un po che scrivo poco e non mi piace farlo quando va male,scusami Majo ma li prenderei a calci in culo e non si può

    • 25 Ottobre 2021 in 17:21
      Permalink

      Totalmente d’accordo con te 👍

  • 25 Ottobre 2021 in 15:22
    Permalink

    Dissento in parte…un’allenatore che metta a posto tatticamente e mentalmente questa squadra serve come il pane a cominciare da Vazquez sprecato in mezzo al campo come Brunetta..ecc…poi su Krause non infierirei ..con questi chiari di Luna chi comprerebbe il Parma? Se fallisce il manager via il manager per esempio, ma Krause per favore no…poi che porti sfiga o è sfigato a scegliersi i collaboratori,questo è unaltro discorso.(dire che il centrocampo del Parma è apposto così com’è è una bestemmia…)

  • 25 Ottobre 2021 in 15:26
    Permalink

    Inglese ieri mi ha fatto venire in mente la scena epica di Full Metal “Giachet”, in cui Palla di Lardo tenta senza riuscirci a superare l’ostacolo ed il sergente lo redarguisce dicendogli che vederlo fare attività fisica gli ricorda un vecchio che cerca di praticare attività sessuale. Ecco Inglese è quella roba lì, un ex giocatore su cui solo dei pazzi potevano pensare di fare affidamento prendendo nel suo ruolo un ragazzino polacco “di belle speranze”. La differenza col film è che al posto del sergente cazzuto noi abbiamo in panchina un affabultaore da fiera, che penso sia l’emblema massimo della totale incapacità di proprietà e dirigenza di gestire un club professionistico in Italia. In una piazza seria questa gente avrebbe già fatto armi e bagagli e se la sarebbe data a gambe. La totale codardia e inesistenza della società è dimostrata dal fatto che alla luce di questo scempio nessuno a parte il venditore di unguenti agli artigli di tigre si è preso la briga di andare di fronte alle telecamere per prendersi gli insulti. E i “tuit” con le bandierine dove sono finiti?

  • 25 Ottobre 2021 in 17:24
    Permalink

    Krause e ribalta non si sono più sentiti, che fine hanno fatto?

    • 25 Ottobre 2021 in 17:39
      Permalink

      Preparano le prossime cazzate.
      A gennaio rinforzeremo la squadra.
      Già se la cassa continua a fare credito illimitato.
      Oggi l’agente dei rumeni ha detto che man vuole molto più della B e a gennaio vorrebbe andare via. A gennaio ci saranno squadre che vorranno rinforzarsi. Ha detto che non è andato via perché avrebbe perso mezzo stipendio e il Parma voleva soldi per trasferirlo. Qui siamo alla follia.
      Rinnovo l’invito di mandarlo a sostituire le signore scure a strada a ponte enza. Lo mettiamo a reddito e magari 3/400 euro al giorno li porta a casa.

      • 25 Ottobre 2021 in 19:25
        Permalink

        Gli agenti parlano così quando sanno di avere a che fare con società inesistenti, vedasi Giuffredi con la passata gestione. A proposito di passata gestione perché Ferrari non fa un bel post su “feisbuc” auto lodandosi per aver dato il Parma in “ottime mani” (come già fatto col sartino cinese ricercato dall’Interpol e sparito probabilmente in qualche rivendita di ravioli di Whuan).

  • 25 Ottobre 2021 in 20:00
    Permalink

    Nulla da aggiungere. Wake up Krause!

  • 26 Ottobre 2021 in 21:21
    Permalink

    Perla italià vah, lesa ster “ veichap” che mi a io fat là quinte sì e no, è invece am vreva divertir con ‘na tersa mo nient da fer. Ven szo dal per

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI