IL PARMA E JAAP KALMA: MEGLIO SEPARARSI (nota ufficiale)

(www.parmacalcio1913.com) – Jaap Kalma e Parma Calcio 1913 hanno deciso di chiudere il loro rapporto di lavoro per la fine di quest’anno.

Il Dottor Kalma ha svolto il ruolo di Managing Director Corporate del Club dalla scorsa stagione, a diretto riporto del Presidente Krause. Tuttavia, punti di vista divergenti hanno portato entrambe le parti a concordare che è meglio separarsi.

Il Presidente Krause ringrazia il Dottor Kalma per il suo impegno e per il contributo al miglioramento della gestione del business e gli augura il meglio per il suo percorso futuro.

Stadio Tardini

Stadio Tardini

20 pensieri riguardo “IL PARMA E JAAP KALMA: MEGLIO SEPARARSI (nota ufficiale)

  • 23 Dicembre 2021 in 20:29
    Permalink

    Il circo dopo il ciarlatano ha perso anche il domatore di cammelli. Forse si sta trasformando in una società di calcio.

    • 28 Dicembre 2021 in 20:04
      Permalink

      Mancuso costa un quinto di Man
      il doppio di Tutino e il Triplo di Busi
      È vda prendere subito a 3:milioni.

  • 23 Dicembre 2021 in 23:07
    Permalink

    Finalmente il classista desertificatore se ne va.

  • 23 Dicembre 2021 in 23:27
    Permalink

    Certo che in un mese via il Ciarlatano, Busí e Kalma se non ci fosse l’obbligo delle auto annusa fiato effepidue a becco si potrebbe vedere molta gente del popolino sorridere.

  • 24 Dicembre 2021 in 11:55
    Permalink

    Che sia questo l’inizio vero dell’era Krause?
    Speriamo. Qualche segnale c’è.
    Auguri a tutti.

  • 24 Dicembre 2021 in 18:23
    Permalink

    Soprattutto finalmente si legge di allenamenti, di fondo, di forza, di doppie sedute. Purtroppo il Ciarlatano come tutti i ciarlatani da fiera ha dalla sua una capacità affabulatoria ipnotica che porta lo sventurato che lo incrocia ad acquistare la sua acqua e limone spacciata per filtri anti pelata.

  • 25 Dicembre 2021 in 00:44
    Permalink

    il vero problema è e resta Ribalta stranamente intoccabile sarebbe stato il primo a dover essere licenziato voi credete che ribalta accontenterà iachini ? ma per favore …….. d aversa gli aveva detto mi serve gente pronta e lui che fece ? zagaritis …. nisba manco uno pronto ! tutti giovani stranieri , pensate che ribalta sia in grado di fare un mercato decente ? ahaha rido …..Kalma non ha colpe specifiche e per esperienza manegiariale quando un maneger strapagato se ne va facilmente e abbandona la barca non è mai una bella cosa ! sopratutto se abbandona la nave chi tiene e conosce i conti …..credetemi non è mai un bel segno seguiranno altri abbandoni l inizio e sempre così

    • 25 Dicembre 2021 in 18:17
      Permalink

      Il mercato dello scorso inverno lo fece Carli non Ribalta… quest’ultimo ha certamente commesso degli errori più che altro di completamento della rosa tuttavia gli acquisti non sono stati scandalosi e comunque pagati abbastanza poco. Ricordiamoci che doveva anche vendere una mare di giocatori e per molti ci è riuscito. Personalmente aspetterei prima di bocciarlo, Benek e Coulibaly mi sembrano ottimi prospetti pagati poco

  • 25 Dicembre 2021 in 19:57
    Permalink

    Mo basta, il mercato delle bandierine lo fanno padre e figlio, punto

  • 25 Dicembre 2021 in 19:59
    Permalink

    Al va ancóra a drè con gli ottimi prospetti de, patetico

  • 25 Dicembre 2021 in 20:44
    Permalink

    Dove passa Carli non cresce più nemmeno l’erba quindi sicuramente l’influenza nefasta del toscano non si è ancora esaurita. Certamente dopo un ciarlatano serviva un Iachini della scrivania e invece i circensi hanno assunto un altro ciarlatano e pure straniero. Quando ci saremo liberati anche di Ribalta finalmente potremo iniziare ad essere una società di calcio professionistica italiana e non più un circo itinerante.

  • 25 Dicembre 2021 in 21:57
    Permalink

    E pederzoli ha voce in capitolo o conta come il 2 di coppe quando c’è sotto spade….

    • 26 Dicembre 2021 in 10:08
      Permalink

      no ma fagli uno schizzo alla lavagna perche’ qualcuno ancora non ha afferrato,non vorrei, visto il livello cognitivo del tifoso medio parmensse, che l’indomabile duo americano continuasse a sguazzare dentro sta situazione paradossale ,i fan di disastor e po la colpa le sempor ed chietor ,veramente patetico e a sto punto anche meritato

  • 26 Dicembre 2021 in 23:41
    Permalink

    Il problema è che a forza di indossare correttamente le autoannusafiato e quindi respirare fiatelle e anidride carbonica i cervelli si sono appannati e si è comprato Iacopino, Zagaridis e Cobbaut.

  • 27 Dicembre 2021 in 15:02
    Permalink

    Figura alquanto debole quella di Kalma.
    Presentato come manager da un CV brillante, multilingue esperto di marketing che a Parma avrebbe dovuto gestire l’intera macchina aziendale compreso il dossier Nuovo Tardini.
    Dopo appena pochi mesi lascia il progetto (modo carino per dire che è stato silurato da mr.Krause) con grandi inadempienze sulle sue spalle.

    Nessuna campagna di marketing rilevante, anche perchè c’è ben poco da pubblicizzare in una squadra che dopo una retrocessione altisonante naviga in zona retrocessione in serie B e con il Covid alle porte.
    Campagna abbonamenti surreale, con un piano annunciato e poi ritirato con le scuse pubbliche del Presidente che ha dovuto chinare la testa davanti alle giuste rimostranze dei tifosi.
    Ma soprattutto, errori amministrativi (e chissà forse anche finanziari) nel progetto Nuovo Tardini, che probabilmente hanno contribuito a rallentare l’iter della pratica in comune.

    Per arrivare a questa soluzione dopo neanche 6 mesi di lavoro, credo che mr.Krause debba essere rimasto parecchio scottato dal lavoro dell’olandese poco volante.

    Ma che succede ora? Finalmente l’americano avrà capito dai propri errori che è arrivato il tempo di trovare un buon AD italiano cui affidare la baracca, magari un uomo alla Baraldi tanto per fare un nome?

    • 27 Dicembre 2021 in 16:22
      Permalink

      Magari arrivasse baraldi, ma è impegnato con zanetti….

    • 27 Dicembre 2021 in 19:13
      Permalink

      Facciamo anche un plauso alla Consigliora Roberti. Perché la dottoressa non si incatena davanti all’Ennio per impedirne il restauro?

  • 27 Dicembre 2021 in 19:11
    Permalink

    Baraldi lasciamolo a fare il maggiordomo, autista, segretario, cuoco e laccheur di quel piocione micragnoso di Zanetti. Ci mancherebbe pure un residuato bellico come il tuttofare ciclista. Ci sono decine di altre figure Italiane e di esperienza e soprattutto serve Perinetti o Sabatini. Già con Iachini almeno abbiamo messo le cose a posto in panchina per poter fare il prossimo campionato di B si spera in vetta. Manca mettere a posto le cose dietro le scrivanie.

  • 28 Dicembre 2021 in 02:15
    Permalink

    ci mancherebbe Baraldi poi siamo a posto !!!! saremmo propio al circo ! signori esiste davvero il circo baraldi per cui come dice davide forse tra circensi si intenderebbero …….. toto’ direbbe ma mi faccia il favore ….. io mi domando piuttosto ma lucarelli che fa tutto il giorno ? è ancora nel parma calcio ?

  • 28 Dicembre 2021 in 15:29
    Permalink

    Baraldi adesso sta sbaraccando le tavole a casa di Zanetti dopo le libagioni di Natale e preparando la taverna per il cenone. Poi mette il cappello e va a prendere gli invitati con l’auto.Vitto e alloggio sono inclusi. Visto come è megar quel piocione di Zanetti deve sarseggiare col cibo.

I commenti sono chiusi.